martedì 21 nov
  • 54 commenti a “2 = 3 (boutanade)”

    1. “Il numero legalizza”
      Charlie Chaplin

    2. genio

    3. Mitico Enia. Lo ripeto a tutti i miei amici che continuano a dirmi che si doveva dimettere per una questione di moralità… che evidentemente si esprime solo a livello di comportamenti sessuali e non di decisioni politico/amministrative.

    4. c’e’ trasgressione e trasgressione…………

    5. Le prostitute sono “politically correct” mentre i trans non lo sono!!!!!!! Amara considerazione che la dice lunga sull’elettorato italiano

    6. NON VEDO COSA C’E’ DI MITICO!
      Sono cose che dicono tutti a Palermo; quasi tutti.
      Anche i venditori ambulanti, gli spazzini, i muratori, etc.
      Lamentarsi sempre non serve a nulla ( sento gli stessi lamenti da quando viaggiavo con l’autobus ai tempi della prima media ). In un’altra città, “NORMALE”, tutti questi che si fanno passare per politici sarebbero impiegati in lavori meno dannosi, ammesso che abbiano tutti un mestiere, e il palazzo del comune sarebbe occupato da anni. Qui si produce solo il lamento perpetuo. Addirittura il lamento sterile è occasione per passare per mitico. Città sui generis, città dei paradossi, dove il normale diventa straordinario. Niente contro Enia, o altri autori di post, ma non se ne puo’ piu’ di questi lamenti ammatula, di pseudo-analisi sociali, che pure i muri conoscono a Palermo ( quindi niente di nuovo ) e di questa sorta di auto soddisfazione nel lamenpo e nei complimenti puerili ricevuti per pseudo-analisi DEL LAMENTO.

    7. correggo refuso; lamento.

    8. che tristezza amici,

    9. a me non mi pare lamento. Mi pare satira.
      Enì, ha canciari foto, ché pari che ti lamenti.

    10. Mitico GIGI
      non t’incxxxxxre!
      Ognuno ha i suoi Fans…
      .
      Pero’ sarebbe meglio riportare le analisi,e non solo le conclusioni.
      Costa troppo?

    11. GIGI
      un t’abbiliari…

    12. Davide Rizzo
      che fai?Vuoi aprire un nuovo filone da disputa?
      Escort versus Trans?

    13. Quello che è andato a trans si è dimesso mentre rimane al suo posto chi ha mandato la città a puttane.
      .
      Urge un chiarimento.
      Cu fu?

    14. Io sono sereno, troppo; purtroppo!
      Certo, se togli a un palermitano il giocattolo preferito, il lamento condito da auto compiacimento, si sfacia u telefono!
      Io non ho mai visto né sentito un palermitano che ammette … le proprie caratteristiche che potrebbero essere interpretate, piu’ o meno opportunamente, come difetti. La stessa tendenza l’ho notata in altri popoli, alcuni dei quali hanno trascorso, in passato, qualche decennio in Sicilia, e oggi sono tornati di moda, ma mi fermo qui per non apparire razzista … come se ammettere la propria indole o i propri difetti … non è sinonimo di razzismo.

    15. Che strano…
      un mondo a rovescio
      i sinistri libertini per antonomasia hanno più senso del pudore dei pudici liberali.
      Ma forse ho capito …. parliamo di un popolo che ha la libertà… di fare quello che gli pare, con quello degli altri.

    16. Non c’è dubbio però: meglio un presidente di regione che si (deve) dimette per essersi fatto sgamare con una trans che un presidente di regione che si dimette perché palesemente mafioso.

    17. @Gioca
      Non c’è dubbio:meglio un presidente che non va a trans e che non è mafioso.

    18. gigi così però non fai altro che lamentarti delle lamentele altrui e allora che fai? Ti lamenti anche tu. Dai qualche soluzione! ovviamente non vale “armiamoci e partiamo” troppo semplice e, haimè, irrealizzabile. Meglio lamentarsi che soccombere.

    19. Vuoi stare buono? Lamentati!!

    20. certo! nell’Italia dei finti bacchettoni è percepito più grave andare con un trans che saccheggiare i soldi pubblici, è percepito più grave uno scippo che un falso in bilancio, e potremmo proseguire..

    21. visto che fate finta di non capire,divento esplicito.
      Chi ha mandato questa citta’ a puttane?
      Orlando?
      Cammarata?
      Berlusconi che sostiene Cammarata?

    22. Noto, con amarezza, che l’indignazione e lo sdegno nei confronti di Cammarata si sta ridimensionando. Che tradotto significa: l’assuefazione allo schifo è tale ormai, che… tanto a che serve star sempre lì a dire, a parlare, a scrivere, a sottolineare. Già, a che servono le rivoluzioni? Tutta fatica sprecata.

      Cammarata, te ne devi andare.

    23. Mr Wrong
      spero che cogli la differenza.
      Andare per trans provoca grave depressione e senso
      di infinita vergogna.
      Andare a escort provoca distensione,rende pimpanti
      e felici della conquista.
      Per questo le 2 cose non sono comparabili.
      .
      peraltro dimettersi per una puttana sarebbe un’offesa
      a quant’altri ci provano su altri campi,e non ci riescono.
      Sarebbe come riconoscere un nuovo ruolo del potere.

    24. indignazione e sdegno: sono due, plurale, quindi si STANNO ridimensionando. Pardon!

    25. d.g.
      “quali” rivoluzioni?

    26. Appunto. L’ultima degna di nota in Sicilia risale al 1282, e solo perchè un soldato francese fece il vastaso con una donna e il marito non gradì.

    27. ntò milleeddue?

    28. @BirHakeim: se il presidente in questione non fa della “famiglia” merce di scambio e propaganda di due lire (vedi UDC e PDL in generale) a me non me ne frega niente se poi se ne va a trans. Sempre che i 5000 euro li tiri fuori di tasca sua, ovvio, se no diventa “mero utilizzatore finale”. Ma questo è un altro discorso.

    29. @Giorgio: rispondo alla tua domanda. Ho 38 anni, Palermo l’ho parecchio goduta, con le sue tragedie ma anche il suo rifiorire, fra il Liceo e l’Università (via Archirafi, vicino quindi alla Marina) e la mia convinzione è: non è Orlando che ha mandato questa città a buttane, anzi. Se qualcosa ancora c’è, è per il puro abbrivio che hanno le cose. In sostanza: se Cammarata (e Cammarata sostenuto da Micciché, sostenuto da Berlusconi) fosse partito da una Palermo pre-Orlando, a quest’ora la città sarebbe a livelli da 5° mondo, invece che da 4°.

    30. veramente negli ultimi tempi non si capisce piu’ chi sostiene chi.La vicenda dello skipper docet.
      In questi giorni si stanno pure “scannando”.
      Palermo non e’ Amministrazione economicamente autonoma.
      Alcuni palermitani perfino gioiscono,come puoi leggere in altri post di questo stesso blog,quando possono sottrarsi ad ogni forma di contribuzione.
      Dove possiamo andare,in queste condizioni?

    31. @totò: quasi milleettre!!

    32. GioCA
      ti ricordo che gli LSU nacquero con Orlando.
      (con tutto il rispetto e la solidarieta’ che io
      ho verso questa sfortunata categoria di concittadini)

    33. e sia beninteso
      Orlando voleva cosi’ tamponare un’emergenza sociale,
      e non gliene faccio grave colpa.
      Ma e’ bene mettere in chiaro come stanno certe cose.

    34. Chiariamo. Gli LSU nacquero grazie a una legge nazionale emanata per favorire l’impiego di personale esterno (in forma di cooperative) in quelle PA che avevano difficoltà ad erogare determinati servizi a causa del blocco delle assunzioni che perdurava da anni. Orlando ha usato una legge dello Stato, quel che è venuto dopo non è stato causato dalla legge, ad Orlando che pure qualche responsabilità ce l’ha non può essere accollata la responsabilità del sostanziale fallimento di qualunque piano di sviluppo sia stato concepito per la Sicilia. Gli LSU dovevano, nelle intenzioni del legislatore, restare LSU solo per un biennio o poco più, si sperava infatit che le ingenti risorse messe a disposizione dalla UE, milardi e miliardi di Euro, sarebbero bastati per imprimere un’accellerazione all’economica siciliana …

    35. vabbè, ho fatto qualche errore di stompa, comunque si capisce

    36. @Giorgio: e tu non rispondi? Chi ha mandato a buttane (ammesso che non ci fosse già o che ci sia bisogno dell’aiuto di qualcuno), Palermo?

    37. sfincione, io veramente nel primo post l’ho scritto cosa succederebbe a questi finti politici in una città seria, e cosa succederebbe al palazzo del comune, non potrei essere piu’ chiaro.
      Tra l’altro, in passato, almeno una decina di volte ho scritto qual’è la SOLA soluzione per salvare la Sicilia; alcuni l’hanno presa per una provocazione, altri per babbiu, altri per folli fantasie … mi siddio’ a ripetere.

    38. @ GioCa
      rispondo volentieri,anche se ovviamente non sono depositario di alcuna verita’,ma posso solo contribuire al tema cercando di capire quello che sta succedendo
      attraverso gli eventi che quotidianamente emergono
      nei vari media.
      Inoltre non e’ che sto incollato al video.Ho i miei tempi.
      Dopo i danni della guerra,iniziarono i danni nella
      ricostruzione caotica degli anni 50 e 60
      proseguiti negli anni 70 e 80 nelle nuove direttrici di espansione senza criterio urbanistico.
      Quindi molti mali di Palermo hanno origini strutturali
      la cui risoluzione richiede interventi pesanti e tempi lunghi,e sopratutto la capacita’ di individuare
      le aree di intervento e non sparare strumentalmente
      la prima idea che passa nella testa di qualcuno che ha deciso di fare guerra ai suoi stessi compagni di partito.Cosa che ho percepito in questi giorni.
      Nel PDL infatti assistiamo ad un prorompente dissidio
      tipo il Consiglio Comunale che sconfessa la Giunta
      o altri che preannunciano nuove compagini in sede Regionale.
      Risorse limitate,giovani che non vedono futuro,
      gente “ingessata” che occupa poltrone che potrebbero svolgere ruoli decisivi al funzionamento dei servizi di questa citta’,gente demotivata nello svolgimento dei servizi,vocazione a sottrarsi al proprio dovere
      per quelli che hanno un impiego,sfiducia del cittadino
      ormai verso ogni forma di istituzione e conseguente
      lassismo.
      E poi ci sono i furbi ed i profittatori di mestiere.

    39. pepe’
      nel settennio 2000-2006 i Fondi Europei si aggirano
      sui 9 miliardi di euro,non si capisce come si e’ perso il conto esatto e come nessuno riesce a spiegare
      quanti sono stati gli euro spesi bene,spesi male,non spesi.
      E le polemiche continuano.

    40. Chi ha mandato Palermo a puttane? Ma è chiaro: i palermitani. Chi è che non fa la raccolta differenziata, non usa i mezzi pubblici, intralcia le corsie di emergenza, parcheggia in doppia e tripla fila, non ha rispetto per i disabili, fa le affissioni abusive e il volantinaggio selvaggio, getta i rifiuti per terra e fuori da cestini e cassonetti, ecc… ? Poi c’è qualche palermitano che ha anche dei ruoli nell’amministrazione che con il suo modo di fare le cose alla “palermitana” ha fatto più danno di altri.
      Io non mi lamento: vivo la mia città con i suoi pregi e difetti, rispetto TUTTE le regole che devono essere rispettate in una società civile e cerco, nel mio piccolo, di insegnarle anche a qualcun altro. E soprattutto quando vado a votare ci penso 100, 1000 volte non aboccando a facili promesse e proclami.

    41. d.g. fa un grave torto ai morti del 1848!

    42. @humby: in realtà ci avevo pensato, ma già nel 1848 si manifestavano interessi di tipo…. privato. L’insurrezione non partì proprio dal popolo, ma dalla classe politica che aspirava all’autonomia da Napoli.

    43. L’autonomia, ma anche una costituzione più democratica sul modello di quella britannica.

    44. … e cammina, cammina, la Sicilia si trovò ad affrontare la Questione Meridionale. Un disastro economico da cui non è mai più venuta fuori. Alla faccia del modello britannico.

    45. c’e’ la vecchia tesi
      la Questione Meridionale nasce grazie al clima,
      quindi sole,mare e dai,goditi la vita.

    46. ce ne anche un’altra, di tesi, un po’ meno poetica: LA MAFIA.

    47. “ce n’è anche un’altra”… ovviamente.

    48. Ecco dove vanno a finire i nostri soldi, a puttane ! e
      con questi politici transversali non possiamo sperare di meglio. Non si dovrebbero dare tanti soldi a persone che non li sanno gestire, o meglio che li usano per pagarsi i vizi, non è giusto, di fronte al bisogno,alla fame e la disperazione dei tanti che non hanno neanche un lavoro.
      Se il denaro deve servire a questo, togliamolo a questa gente, dimezziamolo e diamolo alle madri e ai padri bisognosi.
      Grazie, Davide , per lo spunto.
      In quanto a Gigi l’ha detto e stradetto quello che pensa lui sia meglio per il similpaese, ed ho condiviso.

    49. Non ci posso credere, dopo tanto tempo che non scrivo qui, il mio commento è in attesa di approvazione !
      Mah, almeno in questo mondo qualcuno viene controllato, le persone normali !

    50. perchè mi piace partcolarmente questo post?
      perchè i Rosaliani erano da tempo un popolo a parte.
      Un pò fighetti, un pizzico rivoluzionari (teorici), post intelletuali grammaticalmente corretti ma … senza mai niente di proprio da dire, civilmente corretti ma appenna appena indignati.
      Ora vi vedo piu … pratici.
      leggo analisi corrette senza bisogno di usare paroloni.
      Evolvetevi, trasformatevi, semplificatevi e allora … forse … ci sarà ancora speranza all’ombra del “Pellegrino”.
      il vostro GOKU.

    51. @ Valentina
      non demordere sorella, smussa, cambia, copia e incolla ma tieni fermo il concetto.
      ce la farai.
      aspetto di leggere il tuo commento. 😉

    52. Valentina se non hai la pazienza di attendere quando un commento finisce in coda di approvazione e ti lamenti inserendo un commento off topic puoi anche evitare di commentare.

    Lascia un commento (policy dei commenti)