sabato 16 dic
  • Gloria Gaynor e Forum Palermo

    Gloria Gaynor al Teatro Politeama

    La regina della disco music a Palermo…e chi l’avrebbe mai detto? Quando mi è arrivato il comunicato stampa ho strabuzzato gli occhi. E qualche giorno dopo Gloria Gaynor era lì, sul palco del Politeama, davanti a una platea gremita che si lasciava trasportare dal ritmo delle sue canzoni e dalla sua voce potente, per il concerto realizzato in occasione dell’apertura della cittadella dello shopping, Forum Palermo. La cantante, dopo la presentazione da parte di Nathalie Caldonazzo, ha aperto il concerto con I am what I am, del 1983, per poi proseguire con Never can say goodbye, fino a brani tratti dal suo ultimo album e alcune cover, da My everything a Killing me softly, a Beautiful. Tutti in piedi con le braccia al cielo, soprattutto verso la fine, quando l’artista che vanta una stella nella Walk of fame ha intonato la canzone che l’ha resa celebre negli anni ’70, I will survive, per concludere con Can’t take my eyes off of you. Il concerto è stato organizzato da Multi, la società che ha sviluppato e gestirà Forum Palermo, con il patrocinio del Comune di Palermo e ha aperto una settimana di attività di promozione, che culmineranno la mattina di mercoledì 25 novembre con l’apertura al pubblico di Forum Palermo, il primo grande centro commerciale del capoluogo siciliano. Nell’ambito dell’evento ha trovato spazio anche la solidarietà, con la raccolta di fondi a favore dell’Associazione Piera Cutino Onlus, attiva nella ricerca e nella prevenzione della talassemia.
    Il faraonico centro commerciale, del quale abbiamo già letto i “numeri” su Rosalio, avrà anche una “Fashion square” in cui sarà possibile fare shopping fra brand della moda nazionali e internazionali (sui quali, fino a mercoledì, c’è il riserbo più assoluto) ed è stato sviluppato da Multi Development-C Italia. Si tratta della sussidiaria italiana del Gruppo olandese Multi Corporation, creata nel 2005 in joint venture con CDS Holding Spa, di Erbusco (BS), per sviluppare centri commerciali di nuova concezione, capaci di durare nel tempo, integrati con il contesto e la cultura locali e conformi ai principi dello sviluppo sostenibile. Nel caso di Palermo sono stati sviluppati un’architettura a basso profilo verticale, il recupero delle essenze tipiche del luogo e la riqualificazione di due bagli presenti nell’area.
    Multi ha già realizzato – e gestisce attraverso Multi Mall Management Italy – “I Petali”, progetto multifunzionale integrato nello stadio di calcio di Reggio Emilia, e il retail park “Mestre”. Forum Palermo è il terzo progetto in Italia, che sarà seguito da interventi a Roma e Como. «È nella volontà di sviluppare un progetto con un orizzonte di lungo periodo», si legge nel sito, «che si concreta l’impegno di Multi a rimanere sul territorio anche dopo l’apertura del centro commerciale e delle strutture ad esso collegate». Come dire, I will survive.

    Gloria Gaynor al Teatro Politeama

    Palermo
  • 16 commenti a “Gloria Gaynor e Forum Palermo”

    1. “che si concreta..” ma si può dire in italiano?
      giuro che non sono ironica.

    2. > Il concerto è stato organizzato da Multi, la società che ha sviluppato e gestirà Forum Palermo, con il patrocinio del Comune di Palermo e ha aperto una settimana di attività di promozione, che culmineranno la mattina di mercoledì 25 novembre con l’apertura al pubblico di Forum Palermo, il primo grande centro commerciale del capoluogo siciliano

      E ti pareva se non scattava il marchettone.

    3. si dovrebbe dire “che si concretizza”, :):)

    4. E con le strade per raggiungere questo faraonico centro commerciale come la mettiamo? Non sono ancora stati completati i lavori, e da quello che vedo penso ce ne vorrà di tempo, ed il traffico che si formerà nei prossimi giorni sarà catastrofico.

    5. “La regina della disco music a Palermo…e chi l’avrebbe mai detto? Quando mi è arrivato il comunicato stampa ho strabuzzato gli occhi.”

      Addirittura? Ci si strabuzza, incredubli, gli occhi perchè ci si stupisce che Palermo non possa ospitare un concerto di Glorya Gaynor? Una cantante che, ad oggi, avrebbe un ruolo di primissimo piano in un programma del tipo “Meteore”? (Lo show televisivo, che andava in onda su italiauno, che si occupava di personaggi finiti nel tritacarne del dimenticatoio).

      Guarda che a Palermo – nonostante i problemi organizzativi che ha questa città – sono venuti a suonare i Deep Purple, Roger Waters dei Pink Floyd, Elthon John…

      …e tu ti strabuzzi gli occhi per Gloria Gaynor?

    6. Devoto Oli a che hai il vocabolario aperto, per favore cerchi “marchettone”? Grazie.

    7. Io ci sono stato al concerto. Spettacolare. Riviviamo i vecchi tempi, il passato della disco music e del pop.
      Per quanto riguarda il presente fra poco apre MediaWorld così vedrò che prezzi ci sono per l’Xbox360 o per un Mini Notebook NC10.

    8. Emanuele e Giorgio non è nel nostro costume. Cristiana è stata al concerto e ne ha parlato.

    9. Ma io non ho visto molta gente “trasportata” dalla musica…solo per la canzone finale I will survive. I coristi non sapevano più che fare per animare il pubblico, evidentemente troppo attento a non spettinarsi.

    10. > Emanuele e Giorgio non è nel nostro costume. Cristiana è stata al concerto e ne ha parlato.

      No, Rosalio. Si è parlato marginalmente del concerto mentre si è fatta l’agiografia del suo organizzatore. Non importa se prezzolato o meno, ma dalle mie parti questa è una marchetta.

      Ad ogni modo credo che Giorgio non la pensasse come me.

    11. synth, per la cronaca: strabuzzare è transitivo. e poi ognuno strabuzza gli occhi per ciò che vuole…

    12. Cristiana Rizzo@: Il complemento oggetto nella mia frase esiste… ti sarà sfuggito: “Ci si strabuzza, increduli, gli occhi” poi non so se è una forma sbagliata di dire etc… sono ignorante. Comunque a parte questo… ci si può strabuzzare gli occhi per chi ci pare ma… finchè ti strabuzzi gli occhi perchè Gloria Gaynor è il tuo mito di sempre, una delle tue cantanti preferite o quello che ti pare, è un conto… ma se lasci intendere che ti strabuzzi gli occhi perchè sei incredula sul fatto che Gloria Gaynor tenga un concerto a Palermo è tutt’altro conto… su cui mi son sentito di ribattere. 😉 Palermo, nonostante tutto, ha ospitato concerti di ben altra rilevanza.

    13. Concordo con Synth.
      Tra i tanti grandi Artisti vorrei ricordare: Louis Armstrong, Natalie Cole (figlia del grande Nath) Lou Reed e, proprio due anni fa, Patty Smith!

    14. per la precisione il concerto di roger waters alla fine non si tenne

    15. Emanuele dalle nostre parti esiste anche l’elogio sincero e disinteressato invece.

    16. io,che sono “un altro giorgio”(per intenderci),
      dico:
      perche’ cercare il pelo nell’uovo nello
      scritto di una nuova promessa del giornalismo palermitano che preferisce la cronaca rosa,cioe’ censire gli eventi artistici
      che succedono in questa Citta’,
      concerti,inaugurazioni,mostre,etc.?
      Questo post mi pare sia scritto con impegno e dopo un accurato lavoro di ricerca,ed e’ ricco di citazioni
      e notizie.
      La vita e’ anche fatta di cose belle.

    Lascia un commento (policy dei commenti)