giovedì 14 dic
  • 52^ edizione della “Settimana di Musica Sacra di Monreale”

    Inizia oggi la 52^ edizione della Settimana di Musica Sacra di Monreale, rassegna internazionale di sinfonie liturgiche che si concluderà il 6 dicembre. Si terranno otto concerti al Duomo di Monreale, a Casa Professa (Palermo), nella chiesa della SS. Trinità di Monreale e nella Chiesa di S. Giuseppe dei Teatini. I concerti iniziano alle 21:15 e l’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

    Apre la manifestazione stasera al Duomo di Monreale il Requiem di Giuseppe Verdi.

    Programma completo.

    52^ “Settimana di Musica Sacra di Monreale”

    Palermo
  • 3 commenti a “52^ edizione della “Settimana di Musica Sacra di Monreale””

    1. La bellezza salverà il mondo.

    2. Il problema è che di bellezza a Monreale ce n’è ben poca. L’unica rimasta è quella del Duomo, poi il resto …un degrado assoluto!

    3. Caro Nino, scusami, ma mi fa troppo male leggere che “di bellezza a Monreale ce n’è ben poca”… Di bellezza ce n’è e come! Siamo noi Monrealesi a non vederla se mai! Io amo Monreale… ok non avrà altro (in realtà la conosciamo davvero troppo poco, perché ha dei posti incantevoli che aspettano solo di essere valorizzati!) ma credo che il Duomo la renda magica. La sua maestosità e incomparabile bellezza riescono a illuminarne “le mancanze”. Se poi il resto qui non cambia, è solo colpa nostra. Di bellezze ce n’è tanta, ma noi continuiamo a non capirlo! Nonostante da ogni parte del mondo la gente venga a vederlo, noi Monrealesi continuiamo a non comprendere la portata di questa basilica e il benessere che potrebbe produrre… se solo non passassimo dalla piazza con la solita distrazione e non curanza che ci caratterizza, tutto cambierebbe, prima nelle nostre teste, poi in quelle di chi amministra. Chissà, forse un giorno le cose cambieranno, o forse mi sto solo illudendo. Basterebbe poco: rendere il centro più magico, chiuderlo al traffico, offrire più servizi, curare i giardini, mettere fiori ai davanzali… invitare il turista a restare un po’ di più e non a “mordere e fuggire”. DIPENDE TUTTO DA NOI! se ci crediamo, col tempo le cose possono cambiare!

    Lascia un commento (policy dei commenti)