giovedì 21 set
  • Jersey Shore, MTV in America prende in giro gli italoamericani

    Parte oggi su MTV negli Stati Uniti la nuova serie di Jersey Shore. La “subcultura” dell’anno è quella degli italoamericani che, almeno da quanto appare dal trailer, saranno rappresentati come gellati, tasci, chiassosi e facili a venire alle mani. I ragazzi si chiamano Guido, le ragazze Guidette.

    Il presidente dell’associazione italoamericana Unico National Andre’ DiMino ha bollato il programma come «tv spazzatura» e ne ha chiesto la cancellazione in nome di un “orgoglio italiano” d’oltreoceano.

    Che cosa ne pensate?

    Palermo, Sicilia
  • 8 commenti a “Jersey Shore, MTV in America prende in giro gli italoamericani”

    1. Gli italoamericani sono un mondo a parte. Comunque più americani che italiani.

    2. chissenfrega?

    3. Non mi sento affatto turbata della cosa.

    4. Andrea se non ti interessa puoi passare oltre.

    5. Chi si indigna sbaglia. Sono i protagonisti ad essere al limite del tascio.

    6. noto una certa similitudine con protagonisti di Grande Fratello & co.. che i tamarri siano in realta’ l’avanguardia della globalizzazione?

    7. Perche’ ci scandalizziamo quando viene rappresentata la vera caratteristica del picciotto sperto su tutto che mette alla luce quelle abitudini?

    8. in molti film/programmi italiani succede la stessa cosa nei confronti di altre popolazioni. Mi pare che non ci sia nulla di cui scandalizzarsi, è solo una parodia.

    Lascia un commento (policy dei commenti)