giovedì 14 dic
  • 13 commenti a “Si presenta il Calendario Feel Rouge 2010”

    1. ci mancava il calendario delle bellezze siciliane!
      Un saluto dalal capitale

    2. Esibizionismo ammantato di carità 🙂

    3. yahoooo, dunque mi arriveranno $oldini a breve!

    4. lodevole inziativa…ma quanto è brutta la copertina, mamma mia…

    5. grandi eventi in città…

    6. beh, se in beneficenza si dessero loro anche i calendari si arricrierebbero un po’…

    7. ma perchè le donne devono sempre denudarsi?
      E poi concordo con twister, la copertina è proprio brutta…

    8. Ne sentivamo la mancanza…!

    9. secondo me ai piccioli i disabili mentali preferirebbero un una para di modelle di calendario.
      Sicci fa chiù fiura e si spargna che c’è crisi

    10. le modelle e gli organizzatori dovrebbero trascorrere per coerenza, una giornata dentro una casa di cura per disabili mentali…..

    11. E’ di moda di questi tempi superficiali, tempi di immagine dove l’immagine occulta la concretezza, di fare i generosi coi soldi degli altri e farsi pubblicità “en passant”; e tanto di guadagnato se si puo’ fare carriera oltre alla visibile pubblicità alle tette.
      Se sono talmente generose vadano ad accudire i disabili mentali e tutti i bisognosi della terra, senza telecamere al seguito, loro e chi li ha reclutate fotografate e guidate. Lo stesso ragionamento è valido per calciatori e cantanti. Usino i loro soldi se sono realmente generosi.

    12. P.S. paradossalmente, e non tanto paradossalmente peraltro, ci vedo qualcosa di immorale in molte manifestazioni di simil-filantropia. Se si pensa a chi sono gli sponsor e padrini e ex madrine degli eventi, del telethon italiano, per esempio, e di altre manifestazioni di solidarietà dichiarati tali, e a tutti i miliardi di padrini e madrine e affini volatilizzati oltre confine e cercati spasmodicamente dai servizi preposti, o se si pensa a quanto ammontano tutte le dichiarazioni dei redditi riunite di tutti questi simil-filantropi che con discutibile atteggiamento supplicano la generosità del popolo.

    13. Le foto non sono male,ma l’esibizionismo la fa da padrone. Se c’è voglia di fare beneficenza la si può fare anche Vestiti e senza telecamere

    Lascia un commento (policy dei commenti)