giovedì 21 set
  • “Centro storico 2.0”, concorso di idee per piazza Kalsa

    “Centro storico 2.0”

    Città2.0, con il patrocinio dell’Assessorato al Centro storico del Comune di Palermo, organizza Centrostorico 2.0, un concorso di idee per piazza Kalsa. Rosalio è media partner del concorso.

    Il centro storico di Palermo, con i suoi 240 ettari, è uno dei più vasti d’Europa, ma anche uno dei più ricchi e complessi dal punto di vista architettonico. Le potenzialità artistiche e urbanistiche dell’area, tuttavia, rimangono ad oggi inespresse a causa della disattenzione delle istituzioni e dell’incuria dei cittadini, che negli anni hanno frenato la crescita di una zona che un tempo era il cuore pulsante della vita cittadina.

    L’iniziativa si articolerà in due fasi: entro il 15 marzo 2010 i partecipanti potranno inviare disegni, schizzi, immagini, video, documenti in formato word o altro tipo di materiale, su supporto informatico o cartaceo, fornendo degli input, anche superficiali, attraverso i quali esprimere le proprie idee per la riqualificazione di piazza Kalsa, autentica porta di accesso al centro storico dall’area costiera. Successivamente il comitato organizzatore renderà pubbliche le idee più brillanti, e ciascun cittadino potrà sviluppare ulteriormente i progetti di base, scegliendone uno tra quelli pubblicati sul sito e predisponendo, sulla base del progetto prescelto, un’elaborazione grafica, da inviare entro il 15 maggio 2010. L’indirizzo a cui inviare i file è: info@cittaduepuntozero.it. In caso di allegati cartacei, o comunque su supporto non informatico, essi dovranno essere recapitati al seguente indirizzo: via Locarno 16, 90146, Palermo.

    La cerimonia finale si svolgerà domenica 23 maggio 2010 nella suggestiva cornice dell’ex noviziato dei Crociferi, in via Torremuzza 20, alla Kalsa, commemorando contestualmente l’anniversario della morte di Giovanni Falcone.

    L’idea più brillante sarà individuata da una commissione composta da professori universitari, architetti, ingegneri, giornalisti, politici e giovani rappresentanti dei movimenti civici di Palermo, i cui nomi saranno presto resi noti sul sito. L’idea vincitrice del concorso verrà presentata nel corso della premiazione, e successivamente verrà sviluppata e attuata con la collaborazione della Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo e dell’Assessorato al Centro storico. Saranno messi in palio premi e servizi disponibili presso i partner della manifestazione.

    Palermo, Rosalio
  • 11 commenti a ““Centro storico 2.0”, concorso di idee per piazza Kalsa”

    1. Finalmente una chance per i cittadini di esprimere le proprie idee sulla gestione del territorio…Piazza Kalsa è un gioiello, ma anche simbolo del degrado del nostro centro storico!
      Se effettivamente le proposte dei partecipanti saranno recepite dall’Amministrazione comunale, vorrà dire che Palermo sta crescendo!

    2. […] Rosalio, il blog di Palermo, sarà il media-partner ufficiale di Centrostorico2.0, il concorso di idee per Piazza Kalsa organizzato da Città2.0 e patrocinato dall’Assessorato al centro storico del Comune di Palermo. […]

    3. Propongo di spianare il tutto e farci un bel centro commerciale. Tipo Forum Palermo 2.

      Ho vinto?

    4. Propongo di dotare il centro storico di un’infrastruttura digitale ad alta velocità in modo da favorire l’insediamento di attività di servizi incentrate sul web e, magari, ad alto valore aggiunto.

    5. le proposte arriveranno numerose, sicuramente.
      Un bello stimolo alla progettazione partecipata.
      Ma la cosa piu’ importante che vorrei sottolineare in questo post e’ che cio’ è stato possibile grazie alla disponibilità di figure istituzionali di nuova generazione “mentale” e “culturale” alla guida dell’ufficio del centro storico di Palermo.
      Tavoli di concertazioni ufficiali con i comitati civici per il processo (condiviso anche da commercianti) di pedonalizzazione del tratto viario Maqueda-Ruggero Settimo e subito dopo concorsi di idee per Piazza Kalsa. Mi sembra che si stia cominciando a delineare una retta via per una nuova gestione del territorio urbano.
      Spero che questo tipo “culturale” di figure istituzionali aumentino velocemente nelle altre sedi degli enti pubblici (per ora spesso affollate da politicanti dell’ultim’ora senza consapevolezza alcuna sul ruolo che sono chiamati a svolgere).
      Solo così puo’ avvenire un processo culturale di “svecchiamento” delle istituzioni. E si puo’ dare corso alla vera partecipazione dei cittadini alla vita pubblica anche nelle decisioni da prendersi a livello urbano, che hanno refluenze nella vita quotidiana di tutti noi.
      Quindi ora sbizzarriamoci a presentare proposte interessanti per questo concorso di idee, dando sfogo alla creatività, e sperando che questo sia il primo di una lunga serie di concorsi di idee, condiviso dall’amministrazione comunale, per la progettazione degli spazi pubblici di Palermo.
      Complimenti a chi ha lavorato a questa iniziativa, dall’idea/proposta alla realizzazione concreta.

    6. La città di Palermo avrà una rinascita: iniziative,eventi,idee nuove e progetti sponsorizzati dal comune di Palermo e dall’Assessorato al centro storico apriranno nuovi orizzonti per una città vivibile e sostenibile.

    7. Oltre a radere tutto al suolo, si potrebbero costruire lì, lo Stadio con annesso un bellissimo “Centro Commerciale”, Un Termovalorizzaotore (pà munnizza!) così si va a iccari direttamente lì…, Un grattacielo di 500m come sede della Regione oppure l’inizio della campata (unica) per il ponte del mediterreno Palermo-Marsiglia… :-))))

    8. Apprezzo l’iniziativa e l’apertura di alcune belle menti finalmente prestate alla politica, mi auguro che si possa aprire ad associazioni di giovani con obiettivi e modalità di azione un po’ più innovativi rispetto ai ragazzi di Città 2.0. Vorrei gente nuova, figli di nessuno con grandi capacità, mi fa pensare leggere, all’interno della pagina staff di certe associazioni, gli stessi cognomi facilmente riconducibili ai notabili di Palermo.
      Tanti sinceri auguri di buon lavoro all’assessore Carta.

    9. Caro Federico,
      mi piacerebbe sapere cosa hai in mente quando parli di modalità di azione e obiettivi più innovativi…e soprattutto quali sono queste associazioni così moderne nel panorama palermitano…
      Non è una polemica, semplice curiosità….

    10. da (avusitano vero)dico che finalmente si pone una grande opportunità di riqualificare uno dei tanti quartieri storici di palermo non sprechiamo questa opportunità.
      basterebbe è non è semplice ricostruire tutto ciò che va in rovina nel quartiere e non un centro cmmerciale ma un centro culturale chi vuole radere al suolo la kalsa allora non è un palermitano vero.

    Lascia un commento (policy dei commenti)