venerdì 18 ago
  • Protesta personale Pae Mas, possibili ritardi all’aeroporto di Palermo

    Oggi potrebbero verificarsi ritardi nelle procedure di imbarco all’aeroporto di Palermo per le assemblee sindacali del Pae Mas che gestisce i servizi per le compagnie Meridiana ed easyJet. Già nei giorni scorsi si sono verificati rallentamenti.

    I lavoratori e i sindacati chiedono alla Pae Mas di ritirare la procedura di mobilità avviata per 50 dei 60 dipendenti dopo che Meridiana ha affidato i servizi di handling a un’altra azienda.

    Palermo
  • 14 commenti a “Protesta personale Pae Mas, possibili ritardi all’aeroporto di Palermo”

    1. Questa gente sconosce il significato di libero mercato!!! Ovvio che la Meridiana si rivolga al migliore offerente, ovvio che la Pae Mas una volta perso un contratto deve necessariamente ridurre le unità operative. Qui invece sembra dovuto che l’azienda debba continuare a pagare gente di cui non ha più nessun bisogno. L’Italia è un paese al contrario.

    2. Aeroporto Falcone -Borsellino, volo Palermo-Pisa.
      Ore 13.55 Mia figlia è già sulla navetta che porta i passeggeri all’airbus della Raynair.
      Contrordine! Tutti fermi. Tutti giù.
      In questo momento è di nuovo in sala d’aspetto.
      Problemi tecnici che non è dato mai sapere di che natura essi siano.

    3. Quando leggo questi commenti mi vergogno di essere concittadino di cotanta ignoranza.
      Provo a spiegarvi, ma so già da ciò che traspare dai vostri commenti che è pressocchè impossibile farvi comprendere, che questi lavoratori non sono dei fannulloni che protestano per quisquilie o per stupide rivendicazioni, sono delle persone, degli esseri umani e dei capifamiglia, che un bel giorno vengono informati dal proprio datore di lavoro che una società in totale spregio rispetto alle normative vigenti in materia ha deciso di inviare 52 lettere di messa in mobilità( termine che chi si riempie la bocca parlabndo di libero mercato dovrebbe conoscere…) in quanto la meridiana (vettore sulle cui fortune economiche tutti noi contribuenti abbiamo contribuito essendo stato in passato foraggiato da finanziamenti pubblici) ha deciso di cambiare società di handling (il termine è presente sui vocabolari…)scegliendo al suo posto una società che ad oggi non ha neanche la certificazione necessaria ad operare.
      Capisco che i disagi che la signora laura o il signor Nonso avranno vissuto in questi giorni sono stati pesanti e fastidiosi, ma come certamente le loro abili menti potranno comprendere sono ben poca cosa di fronte al dramma della disoccupazione in una terra in cui l’unica certezza è rappresentata dalla insensibilità della classe politica di fronte ai problemi della gente comune.
      Certo i lavoratori stanno recando disagi , e avrebbero potuto decidere di protestare a casa loro(qualora ne abbiano una…) o in qualche luogo non frequentato dalla signora laura o dal signor nonso, ma temo che gli effetti della loro protesta avrebbero avuto echi leggermente minori….
      Buona fortuna per le vostre agiate vite e scusate per i disagi che vi hanno arrecato i lavoratori……
      P.s. una curiosità, siete dipendenti della Regione o di quale azienda municipalizzata ???? senza aver effettuato alcun concorso vero????? ci avrei scommesso!
      Gianluca

    4. p.s ho dimenticato il cognome.Mi chiamo Gianluca Colombino,
      Scusate ancora il tono e la precisazione, ma sa com’è signor nonso o signora Laura, bisognerebbe avere sempre il coraggio di mettere la propria firma sui commenti che riguardano le fortune o le sfortune altrui……..

    5. Purtroppo la mia “agiata vita” costringe mia figlia a “fuggire” verso Pisa alla ricerca di un qualsiasi lavoro per intraprendere un qualunque percorso occupazionale che le consenta di vivere dignitosamente.
      Me la piglio con chi governa e provoca queste situazioni assurde. Non critico chi si serve del diritto di sciopero.
      Per la cronaca: Ho ripreso mia figlia all’aeroporto alle 17.00. Le hanno detto che forse si parte allle 24.30.
      Un volo che doveva partire alle 13.00…
      Sei pregato, Gianluca, di non esprimere ipotesi che ritengo offensive per la mia persona.
      Mi appello all’intervento del moderatore.

    6. Condivido il malessere dei lavoratori in aeroporto.
      Nonso, sai qual’è la legge del libero mercato? Passare lo stesso lavoro a personale pagato meno di quello attuale che è sottopagato per ingrassare le tasche degli azionisti.
      Gianluca, chiedi scusa a Laura, è opportuno.

    7. Ringrazio il SIGNOR GIANLUCA x aver fatto capire a certe persone che il disagio di 1 ora 1 giornata,nn e’ niente in confronto al disagio che noi lavoratori da 6 anni in pae mas aeroporti di palermo,dopo tanti sacrifici,tante giornate sotto la pioggia,il freddo,il sole,a tantissimi altri sacrifici che nn sto’qua a spiegarvi,ci ritroviamo con una lettera di mobilita’,e pokissimi speranze di un futoro incerto.ricordo ai passegeri che abbiamo fatto semppre l’impossibile x fari viaggere,in orario e al massimo delle nostre possibilita’(rompendoci le schiene con i bagagli di 30kg e’ oltre,e facendo il massimo possibile)quindi sarebbe bello se capissero’ il sign nnso e altri,che nn siamo fannuloni ke stanno rallentando i voli x passare il tempo,ma lo facciamo x continuare dare da mangiare ai nostri figli alle nostre famiglie,x pagarci il mutuo,e altro,quindi un po di solidarieta’ anziche lamentele sarebbero bene acette,il slo pensare che tra 1 mese potremmo essere in mezzo una strada farebbe impazire chiunque.
      ringrazio ancora il signor.gianluca x aver condiviso i notri problemi
      scusandomi x i disagi con tutti i passegeri
      il sottoscritto.piediscalzi gaetano a nome di tutti i lavoratori pae mas.gh.gesap.e x tuti quelli che stanno vivendo i nostri stessi problemi8forza ragazzi nn mollate mai

    8. Di recente sono andato negli uffici paemas a lasciare il mio cv, ho parlato con qualcuno e me ne sono andato di nuovo col cv in mano, ho capito che era inutile anche provare a lasciarlo…indovinate perchè!

    9. Daniele, non riesco ad indovinare, puoi spiegarmi cosa vuoi dire???
      dovrei chiedere scusa ? perchè? non credo abbia offeso nessuno parlando di “ignoranza” la radice etimologica di ignoro è greca e vuol dire letteralmente “SCONOSCO” sono all’oscuro di……..
      poi se la signora laura vorrebbe avere la compiacenza di comprendere che sua figlia probabilmente è costretta ad andare a cercare lavoro fuori è proprio perchè non esiste alcuna tutela per coloro i quali già lavorano…..figuriamoci quale ce ne sia per gli aspiranti lavoratori………….

    10. @gianluca
      Lavori per paemas? allora non fare il finto tonto, lo sai benissimo a cosa allude daniele.

    11. Ciao Daniele, se sei salito su negli uffici al 99% hai parlato con me. Mi dici cosa ti ho fatto capire?
      Per cortesia non mi rispondere che lo so, spiegati in stampatello è meglio.
      Grazie

    12. Gianluca ti invito a essere rispettoso nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    13. Se sono stato irrispettoso nei riguardi di qualcuno chiedo venia, ma pur nel chiaro diritto di ciascuno di esprimere valutazioni, mi piacerebbe che tutti insieme si imparasse a documentarsi sui perchè i lavoratori scioperano, si ribellano o limitano i servizi……
      è l’unica maniera che hanno, anche se non so ancora per quanto, di manifestare il loro dissenso sulle scelte dei propri rispettivi vertici societari,aziendali e politici.

    Lascia un commento (policy dei commenti)