mercoledì 18 ott
  • Cucina siciliana a Seoul, cercansi cuochi

    In questi lunghi cinque anni di vita a Seoul, ho visto la cultura italiana diffondersi rapidamente: dal cibo al vino, dal gelato alla pizza, finalmente i coreani hanno compreso la differenza tra un gelato italiano e un ice cream americano o la differenza che esiste tra la pizza nostrana e quella di pizza Hut…e pian piano la fisionomia dei locali è cambiata, prediligendo di gran lunga l’Italia.

    Da quasi un anno mi occupo proprio di vino, e circa l’80% dei prodotti che importiamo vengono dall’Italia. (www.srwine.co.kr).

    I vini italiani che si vendono maggiormente in Corea del Sud continuano ad essere sempre quelli di Piemonte e Toscana, la Sicilia inizia ad essere conosciuta ed apprezzata, anche se lentamente, e gran parte di questo successo si deve a varie aziende Siciliane che hanno ottenuto una grande notorietà (Gulfi, Donnafugata).

    Resta molto da fare per portare fin qui la nostra squisita cucina e i colori dei nostri svariati prodotti…non bastano esposizioni, corsi sul Nero d’Avola o sui prodotti etnei, il punto chiave ritengo che sia il cibo, che da sempre è considerato un traino per il vino, proprio perche si abbina perfettamente con i nostri unici sapori.

    Per questo motivo l’azienda per la quale lavoro (www.sureung.com) ha deciso di aprire il primo ristorante siciliano qui a Seoul, ed io ho il piacevole compito in questi mesi di trovare dei cuochi siciliani che siano disposti a fare questa unica esperienza di vita e di lavoro, di iniziare una realtà culinaria totalmente nuova e ovviamente di portare avanti il ristorante per un arco di tempo che non sia inferiore ai due anni.

    Chiunque sia interessato, gentilmente mi contatti alla mia email francesco@sureung.com, inviandomi CV.

    La seconda settimana di maggio, incontreremo i cuochi per un colloquio, degustazione.

    Grazie a Rosalio per avermi dato la possibilità di fare questo annuncio.

    Ospiti
  • 8 commenti a “Cucina siciliana a Seoul, cercansi cuochi”

    1. alla luce del post di francesco morello, che desidero ringraziare per la possibilità che da ai nostri prodotti di essere conosciuti in luoghi così lontani, mi dispiace di non essere un cuoco, anche se mi diletto tra i fornelli con risultati a volte pietosi.
      ora sono veramente curioso di sapere in quanti avranno il coraggio di fare il grande passo, piuttosto che lamentarsi sempre della mancanza di lavoro, vivacchiando tra la pensione del nonno e un call-center

    2. per la pizza,puoi provare a contattare il miglior
      pizzaiolo del mondo,appena eletto
      http://www.facebook.com/photo.php?pid=30829958&id=1362143909&ref=mf

    3. Per maggiori informazioni se Seoul

      http://english.seoul.go.kr/?Sid=101_01

    4. se solo fossi una cuoca siciliana TT_____TT

    5. Io saro’ a Seoul proprio la seconda settimana di Maggio!
      Sono siciliano, ho una grande passione per la cucina pero’ non sono cuoco 🙁
      Cioe’, non ho mai lavorato in un ristorante…

      Posso essere utile lo stesso?! 🙂

      Dario

      Ps: purtroppo sono un informatico 🙁 🙁 🙁

    6. Saro’ a Seoul dal 13 al 18 Maggio! (o forse anche di piu’… dipende!)

    7. Finalmente una grande opportunità di lavoro, e di
      grande crescita nel settore lavorativo culinario siciliano…
      Orgogliosamente accetto di trasferirmi all’estero,
      e tentare con molta dedizione una nuova avventura nel mio campo culinario e culturale “Siciliano tra i fornelli”.
      Sono tantissimi anni che lo faccio per passione,diventato un lavoro quotidiano per un bisogno di vita e di dignità,ma la passione non deve esaurirsi mai!!
      La passione!certamente questa, aggiunta all’amore per il cibo, sono i fondamentali segreti di una buona cucina.

    8. Salve sig.Morello,ho letto piacevolmente che,sia la ristorazione che il buon vino,si sta’ diffondendo la sicilymania anche in Corea.Vorrei fare una sola precisazione:i migliori cuochi siciliani li puo’ trovare soltanto nel palermitano,non togliendo nulla alle altre provincie,ma per esperienza di avere portato avanti cucine siciliane,mi creda,poca gente conosce realmente il sapere dare sapori mediterranei ai nostri cibi,che sono apprezzati ed invidiati dal mondo intero.Cordiali saluti,un cuoco siciliano,per meglio dire palermitano.Comunque per un qualsiasi consiglio puo’ contattarmi alla email tumminialberto@libero.it Buon lavoro

    Lascia un commento (policy dei commenti)