sabato 21 ott
  • A Report (Rai Tre) si parlerà di doppio incarico e di Cammarata

    Nella puntata di oggi di Report, programma d’inchiesta di Milena Gabanelli in onda alle 21:30 su Rai Tre, si parlerà di sindaci che sono anche parlamentari.

    Una legge del 1953 vietava il doppio incarico ma la dichiarazione di compatibilità da parte della Giunta delle elezioni di Diego Cammarata ha aperto la strada al doppio incarico.

    Report

    Palermo
  • 17 commenti a “A Report (Rai Tre) si parlerà di doppio incarico e di Cammarata”

    1. sempre la solita porcheria.
      CAMMARATA VATTENE

    2. …doppio incarico=doppio stipendio!!!!E’ l’AMIA affonda nella m.e.r.d.a.!

    3. e figurarsi se non dovevamo avere pure questo primato…

    4. anche Cingoli ha un senatore sindaco, carico di altri incarichi in parlamento. Trattasi di SALTAMARTINI FILIPPO. i vostri? Servizi salvezza.Grazie

    5. Tutto questo pagare tanti uomini con belle cifre, in cambio di mezzi servizi alle Comunità civili, quando va bene, come lo si può sopportare se si ricordano le promesse di grandi risparmi garantiti in campagna elettorale da quell’affabulatore di Berlusconi, come lo si può sopportare? E QUANDO SI PENSI ALLA MISERIA DI TANTI ALTRI CITTADINI SUPERCARICHI DI DEBITO PUBBLICO, COME SI POSSONO CONSOLARE? SOLO CONVINCENDOSI CHE LA DISONESTA’ STA DIVENENDO SISTEMA!!!…TRISTEMENTE.

    6. Caro Carlo! Ti calmi cumpà. L’AMIA non affonda nella merda, perche hanno acquistato un bell hotel in Dubai in grande stile.

    7. vabbè , visto che è bravo a fare entrambe le cose…

    8. Cammarata è il degno rappresentante di chi l’ha votato!

    9. anche vizzini ha fatto del suo…

    10. A proposito di Vizzini…..mi sembra molto più sicuro di se quando commenta le partite del Palermo calcio. Ieri mi è dispiaciuto molto vederlo quasi balbettare mentre rispondeva al giornalista.

    11. certo se non ci fossero gli sprechi,il debito pubblico potrebbe essere contenuto.
      Gli sprechi in primis vengono dagli esuberi di personale che sta in molte amministrazioni.
      Poi di altri sprechi se ne potrebbero elencare una miriade.
      Un grande spreco mi pare la non raccolta dei rifiuti col personale addetto ,il creare continue emergenze,e ricorrere ai privati pagando una II volta questa tassa sui rifiuti.
      Puo’ essere consolante,per chi non ha una “lira”,
      pensare che lo Stato,che una volta remunerava il risparmio attraverso i BOT,da’ rendimenti talmente bassi che molti hanno rinunciato ad acquistare BOT.
      Anche se e’ una consolazione molto magra.

    12. Spettacolare l’arroganza, la tracotanza e la faccia tosta degli intervistati, che sono risultati solo leggermente, ma di poco, più educati dei nerboruti napoletani che volevano picchiare il povero intervistatore.
      Sindaci, presidenti di provincia, assessori, di tutto e di più. Senza vergogna e senza ritegno.
      Per non parlare dell’assessore romano che si è auto assegnato metà dell’indennità che non gli spettava per legge e pretendeva di avere ragione.
      Questa gente, si capiva benissimo dalle interviste, è gente che non andrà mai via, di cui l’italia non si libererà mai. Si spalleggiano e proteggono l’uno con l’altro e quando gli fa comodo fanno finta di non sapere, di non essere al corrente.
      Sono le “metastasi della libertà” (tutti pdl, guarda caso).
      Speriamo solo che il paziente muoia in fretta.

    13. Trasmissione interessantissima, dovrebbero farne di più.
      E l’interpretazione della legge ad opera di Cammarata è simbolo di furbizia e grosso menefreghismo.Patetico.

    14. bella trasmissione abbiamo ancora una volta constatato la me…. che esiste in italia in barba a chi lavora dalla mattina alla sera per 800 euro, ma allora vi chiedo ma dopo che ci avete fatto vedere tutto questo lerciume che facciamo????
      tutto rimane uguale voi avete ottenuto il vostro odiens quelli rimangono ai loro posti e noi commentiamo i fatti…………svegliamoci uniamoci e rivoluzioniamo il sistema.

    15. se sei sindaco di una citta’ con ppiu’ di 20mila abitanti .. non puoi andare in parlamento… ma se sei gia’ un parlamentare .. allora puoi fare il sindaco ..
      ma e’ fantastica questa presa per il culo.
      concordo con chi pensa che Vizzini ci fa piu’ bella figura quando si occupa di calcio.
      bellissima poi la storia dell’incarico al sindaco di Afragola (amato dai suoi concittadini, per come abbiamo visto), per relazionare il documento che se approvato lo obbligherebbe a lasciare uno dei due incarichi assunti irregolarmente.
      ma e’ grandioso!
      e comunque adesso sono piu’ sereno. in fondo ho capito che se cammarata non fa niente per palermo non e’ perche’ trovasi in qualche pub di prestigio o al circolo del tennis o in barca o a fare cazzate di vario genere.
      adesso so che oltre a lavorare per il bene di palermo sta lavorando anche, o forse soprattutto, per il bene di tutti gli italiani.
      W SANTA ROSALIA e tutti quelli che spero presto si portera’ via.

    16. il popolo-bue ha uno strumento a sua disposizione e non lo usa: non andare a votare!

    17. Il doppio incarico – sindaco/parlamentare – prevede in ogni caso che l’indennità parlamentare assorbe le altre: vuol dire che un parlamentare che è anche sindaco o presidente di provincia, percepisce, per legge, solo l’indennità parlamentare ma non anche quella di sindaco o presidente di provincia. Oggi Cammarata è solo sindaco di Palermo, ma non è più parlamentare; invece, il sindaco di Catania, Stancanelli, è anche senatore della Repubblica.
      Non mancano altri precedenti: il vice sindaco di Palermo, Scoma, è deputato regionale; il vice sindaco di Roma, Cutrufo, è senatore. E ricordate Bassolino? Fu, contemporaneamente, sindaco di Napoli e Ministro del Lavoro, nel Governo D’Alema. Quest’ultimo è il caso più grave di doppio incarico: sindaco di una metropoli con grossi problemi e ministro del Lavoro. Tant’è che poi si sono visti i risultati. Prima di fare stupidi e qualunquistici commenti, documentatevi. Grazie!

    Lascia un commento (policy dei commenti)