mercoledì 18 ott
  • No alla videocamera in bagno per Lo Piccolo

    Salvatore Lo Piccolo (foto Polizia di Stato)

    Il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha disposto che il boss mafioso Salvatore Lo Piccolo, recluso in regime di 41 bis nel carcere di Opera, non venga più ripreso nel bagno della sua cella. I principi a cui si riferisce il provvedimento sono quelli di «evitare trattamenti degradanti e inumani e di rispettare «i momenti di intimità personali».

    Palermo
  • 11 commenti a “No alla videocamera in bagno per Lo Piccolo”

    1. Solite cose all’Italiana, sempre impegnati a perdere tempo per min….te! Ci si preoccupa pure del diritto di privacy di un mafioso, assassino e vigliacco: pensare che se eravamo in America gli davano la sedia elettrica davanti alla platea dei parenti delle vittime. mah

    2. Luci accese giorno e notte e cuscini di cactus!!!

    3. Io l’avrei messo a spaccare le pietre… a testate

    4. Vi ricordo il rispetto per i diritti umani…
      Non siamo più all’epoca dell’ “occhio per occhio , dente per dente”!
      E adesso lapidàtemi!

    5. ma se invece di mettere la telecamera in bagno, gliela mettessero direttamente nel …

    6. Miss, e’ la fame che ti porta a scrivere questo alle 13.26?

    7. Io un poco mi immedesimo. Quand’ero piccolo, al catechismo, mi spiegarono che Dio è in ogni luogo, e il suo occhio ti vede dovunque. Ne seguì un periodo di stitichezza cronica e olio di ricino, finchè mi feci coraggio e chiesi al parrino se Dio mi vedeva anche là, e lui mi rassicurò che no, Dio lo sapeva quando andavo in bagno, visto che era onnisciente, e in quella circostanza si faceva un dovere di guardare altrove.

    8. Cara Miss ML: io non ti lapiderò. Tuttavia, vorrei dare uno spunto per una riflessione: carcere duro (seppure umano!), certezza delle pena, abolizione degli indulti, ecc…..non sarebbero un efficace deterrente per una società più vivibile?
      Un esempio. Negli stadi di calcio inglesi 20 anni fà esisteva il problema della violenza sfrenata dei “tifosi”. Oggi, guardi alla tv e vedi stadi inglesi senza barriere e tifosi (spettatori), seduti comodi e pacifici come al teatro a godersi la partita: come pensi abbiano risolto il problema? In Italia, quasi tutte domeniche ci sono casini, trasferte vietata ed aggressioni contro le forze dell’ordine e tra tifoserie. Questa è l’Italia, terra dove tutti parlano mentre pochi hanno il vero coraggio di fare.

    9. perchè lui rispettava “l essere umano” quando lo strangolava?

    10. “Evitare trattamenti degradanti e inumani” ad uno come questo…mah!

    11. Massì, dai! Diamogli anche la vasca idromassaggio, il materasso ad acqua, la coperta d’angora e la colf!

    Lascia un commento (policy dei commenti)