giovedì 2 ott
  • La Munnìzza vince sempre sull’odio e l’invidia

    Nie’, così, tanto per, giusto per non perdere il senso della realtà, anche se qualcuno ci può leggere ossessione (ogni testa è tribunale) o, con una capacità di penetrazione del reale più profonda e sottile, il fatto che, quando parte l’agghiacciante retorica del “noi” e della divisione collettiva della colpa, c’è per fortuna qualcosa che per un po’ rimane (basta un click) come traccia di una presa di posizione precisa e netta, e quindi volevo soltanto rimarcare che è quasi Pasqua e, nel giorno della morte del Cristo, la Palermo di Cammarata è peggio di un Calvario, la munnìzza è ovunque e la dignità è dispersa e attorno soltanto le stimmate della pochezza professionale e umana da parte di questa Amministrazione.

    La Munnìzza vince sempre sull’odio e sull’invidia.

    Buon Calvario, Palermo.

    Palermo
  • 40 commenti a “La Munnìzza vince sempre sull’odio e l’invidia”

    1. Davide tu che cosa faresti per risolvere il problema dei rifiuti dato che ad oggi l’Amia e’ quasi fallita? Criticare e’ facile, risolvere i problemi un po’ meno.

    2. Se non ci possiamo lamentare più della munnizza veramente allora non so di che cosa non dovremmo lamentarci! Ma oltre che pagare la tassa noi cittadini che dobbiamo fare? Ci dobbiamo armare di scope e facciamo noi? E tutti quelli che si sono fregati stipendi d’oro per risolverlo il problema e che non dovevano neanche farlo diventare un problema? Il problema vero è che nessuno paga con la galera la colpa di non avere risolto i problemi

    3. Potremmo fare così, Rosaria. Noi (cittadini) risolviamo i problemi e Cammarata, da buon sindaco, critica. Mi pare una cosa ragionevole, no?

    4. @Rosaria
      non puoi chiedere questo a Enia,
      lui non è in Giunta e quindi non è pagato con soldi pubblici per trovare soluzioni ai problemi della città. Lo ha già ricordato in un post precedente.
      Su Rosalio è un blogger, un autore di testi, uno che ricorda che la munnizza vince su tutto.

    5. Oltre a condividere in pieno l’intervento di Davide Enia e l’ottima risposta di Sandra a Rosaria, aggiungo… ma il problema… chi lo ha creato?
      E aggiungo un altro dato.
      Chi governa la città da un mandato e mezzo?
      Diego Cammarata. Che si fa vedere solo per le inaugurazioni.

    6. sorrido dopo aver letto il post di nuvolette.
      nuvolette … io invece penso che “rosaria” in realta’ sia il ns. amatosindaco sotto mentite spoglie in qualche suggerimento. le sta provando tutte.

    7. Fosse per me Cammarata non sarebbe neanche al primo mandato ma mi sembra doveroso spezzare unalancia in suo favore. Il problema munnizza non è un problema solo della città di palermo visto che negli ultimi tempi anche la provincia ha visto crescere a dismisura i cumuli per le strade. E li cammarata non c’entra. Direi che, se parliamo di munnizza, è un sistema generalizzato che non funziona. Ci troviamo di fronte a una classe dirigente incapace (a voler essere buoni) di cui Cammarata rappresenta solo la punta dell’iceberg.

    8. Eppure il sindaco e la giunta continuano a voler fare affari con la munnizza e l’inceneritore di Bellolampo.
      Vi consiglio di leggere e diffondere l’ottima ricostruzione di Siciliainformazioni:
      http://www.siciliainformazioni.com/giornale/cronacaregionale/85488/coincidenze-clamorose-mistero-rilancia-termovalorizzatore-palermo-proteste-monastra-faraone-dubbi-lombardo.htm
      Ma dopo i viaggi a Dubai quanti altri soldi pubblici vogliono ancora sperperare?

    9. ripeto il mio intervento su un altro post. Se al governo NON ci fosse il Cetro Destra, avremmo su TUTTI i TG e su tutti i giornali notizie sull’emergenza rifiuti a Palermo. Invece.
      Vorrei dire alla gentile Rosaria che i vertici dell’AMIA furono nominati dal sindaco da te eletto, e che la Munnizza è a carico del comune, e che paghiamo la TARSU più alta d’Italia e… basta così, non c’è peggior sordo di chi nega pure la munnizza

    10. andate su e-polis di oggi.
      Sostiene Lombardo:
      nei Termovalorizzatori (governava Cuffaro)
      c’era dentro la mafia.
      Stop al progetto e si punta tutto sulla RD,
      che pero’ non decolla.
      E con l’emergenza si affida a Privati la rimozione
      delle discariche,quindi fuori altri soldi.
      Ma chi sono questi Privati?
      E dove stanno i 1650 di Amia ed i 1000 di Amia Essemme?
      A libro paga certamente.

    11. se c’e’ una cosa che non si puo’ nascondere,
      e quindi negare,e’ proprio la munnizza
      http://www.flickr.com/photos/48441769@N06/4459706900/

    12. @Rosaria: tu credi che una situazione simile a quella di Palermo si sarebbe potuta avere in una città del Nord? La risposta è no, e non solo perchè gli amministratori non l’avrebbero mai permesso, ma anche perchè la gente tutta sarebbe scesa per strada “con i forconi” e avrebbe preteso dimissioni e condanna dei colpevoli. Noi invece subiamo una situazione indegna e che dovrebbe profondamente offenderci prima come esseri umani e poi come cittadini e attribuiamo la colpa al fato.

    13. Amia ha la scusa della mancanza di mezzi. E Amia Essemme? Perchè non spazzano le strade, perchè non svuotano i cestini. Con poche semplici cose i disagi creati dalle difficoltà economiche dell’azienda potrebbero sicuramente essere attenuati.

    14. Fra poco e’ Pasqua.Volgiamo lo sguardo oltre
      http://farm3.static.flickr.com/2782/4483665869_b775a49f9d_b.jpg

    15. @ Rosaria, forse non hai capito. Davide Enia non critica, è semplicemente incazzato. E questo è il primo passo per risolvere i problemi, come chiedevi tu.

    16. quoto Rosaria

    17. Non riesco proprio a capire come abbia fatto a vincere le elezioni Cammarata non una, ma ben due volte, quando in quasi tutta la città, così come nei blog, tutti gli sono contro….non lo riesco proprio a capire!!!!

    18. ma quando e da chi e per quanto ancora dovremo avere cammarata e questa amministrazione nella nostra città? vergogna alla destra che lascia palermo nella munnizza ma ancora più vergogna alla sinistra che gli permette di farlo e che quando ne aveva la possibilità non ha mandato a casa il sindaco e l’amministrazione tutta per la bramosia di temere una campagna elettorale pensando che come sappiamo tutti molti consiglieri vivono solo si politrica e del PALAZZO DELLE AQUILE. che non vengano a chiedere voti perchè non ne avranno più

    19. io avevo 2 cassonetti e un curioso contenitore giallo (pieno come la tasca di eta beta) in un grande spiazzo vicino casa che periodicamente diventa discarica (è una cosa che segnalo da anni AMIA,carabiniieri nucleo operativo ambientale , vigili, fotografie , Repubblica, minacce etc etc)
      ho anche chiesto piu’ volte che i cassonetti venissero spostati (si trovano ad una quindicina di metri dal mio portone)
      beh oggi finalmente ne hanno AGGIUNTO un altro …

    20. la cosa è più semplice di quanto possa sembrare:
      a palermo manca il rispetto per gli altri. Per chi
      ci precede, per chi ci segue, per chi ha la precedenza…..figuriamoci se può esistere il rispetto per il “CITTADINO”. Che paghi o no le tasse.

    21. ahahah, grande Davide Enia. ormai bisogna andarci giu pesante con il sarcasmo per risvegliare le menti dei rintronati cortigiani di arcore

    22. no, scusatemi, la gIunta è di centrodestra, la provincia pure, la regione anche, il governo chevelodicoafare, e la colpa sarebbe della SINISTRA???
      Ma russure nna faccia, n’avite agni tanto?
      mmmah

    23. decidi tu tra:
      .
      mafia
      politica
      burocrazia
      malaamministrazione
      cittadinanza
      .
      prova a distribuire in % le responsabilita’

    24. quoto harlock al 101%

    25. quoto Harlock al 102%.

      Aggiungo, anche se è ovvio, che la copertura mediatica sulla munnizza a Palermo è prossima allo zero dato che, appunto, qua governa il partito dell’Amore.

    26. Ogni civiltà ha la spazzatura che si merita. (G. Duhamel)

    27. Permettetemi di tirare in ballo la cittadinanza di Palermo che mai compatta è scesa in piazza a chiedere le dimissioni, se non con 400 persone circa tramite il movimento MuoviPalermo. Come già ebbi modo di dire, restare in silenzio ed indifferenti davanti a tale cosa significa essere “sporchi” nel senso letterale della parola (fitusi, lordi) o conviventi con il sistema che ha generato il problema.

    28. Permettetemi di tirare in ballo la cittadinanza di Palermo che mai compatta è scesa in piazza a chiedere le dimissioni, se non con 400 persone circa tramite il movimento MuoviPalermo. Come già ebbi modo di dire, restare in silenzio ed indifferenti davanti a tale cosa significa essere “sporchi” nel senso letterale della parola (fitusi, lordi) o conviventi con il sistema che ha generato il problema.

    29. fra i 3000 lavoratori dell’Amia
      o tra i 600.000 cittadini di Palermo,
      non si riesce a formare una squadra di VOLONTARI per dare una ripulitina al
      CIMITERO DEI ROTOLI?
      Guardate in che condizioni vengono lasciate le tombe,per il fatto che non so quanti anni fa,oramai,c’e’ stata uno smottamento di terreno.
      Nella zona entrano ed escono dipendenti e visitatori,ma nessuno fa niente per il decoro dei
      tumuli.In una intervista in TV un non so chi ha dichiarato che mancano gli autocompattatori,ma a cosa servono gli autocompattatori in una zona accessibile da una scalinata piena di sterpaglie?
      Servono zappe,rastrelli e sacchi e comunque serve lo svuotamento dei cestini stracolmi e la raccolta
      di innumerevoli oggetti di plastica stracotti
      dal sole.
      http://www.flickr.com/photos/48441769@N06/page5/

    30. ah, pure al gds se ne sono accorti (ah, no, è una lettera di turisti. Particolarmente esilarante quando scrivono “Parlando con tanti palermitani ho scoperto che addossano tutta la colpa alla ignavia del Comune e dei suoi rappresentanti”. Mi ci gioco i santissimi che tanto, poi, Cammy rivincerebbe. La munnìzza è sempre più una metafora e sempre meno uno schifo concreto. Palermo senza salvezza)

      http://www.gds.it/gds/sezioni/lettere-alla-direzione/dettaglio/gdsid/104219/

    31. io me ne sono accorto perche’ un anno fa un mio parente EMIGRATO PER LAVORO non riusci’ a trovare la tomba della nonna per portare un fiore.
      Dopo un anno ho constatato che non era cambiato nulla.I PASSETTI SONO RICOPERTI DI ERBACCE E SI RISCHIA DI ROMPERSI LE GAMBE.
      Qualcuno deve prendere provvedimenti seri.
      Dare l’esempio,che sia da monito.

    32. due o tre giorni fa se ne e’ occupato anche il Camper del GdS,dell’immondezzaio che vige ai Rotoli.
      Anche per le bare in attesa al
      deposito(cinquanta bare).
      C’e’ anche un problema al
      FORNO CREMATORIO
      che emette fumi neri,
      che non ritengo “regolari”.

    33. e alla fine: “La munnizza vince sempre sull’odio e l’invidia” e sulla Morte…

    34. Vedo che Ludovico condivide in “pieno” le mie parole :-)

    35. Ero a Palermo fino a ieri.
      E la Pasqua non ha dato resurrezioni.
      E la chiesa era gremita.
      E il tizio che mi ha affittato il monolocale faceva ironia sulla raccolta differenziata.
      E a Bellolampo è impossibile stare per la puzza, manco 3 minuti per godere del panorama di Palermo notturna e illuminata.
      E una mamma che insegnava alla figlia di pochi anni a liberarsi delle cose gettandole a terra.

      E la difficoltà di prendere l’aereo che mi ha riportato a Roma: perchè allontanarsi da questa città fa male. Non vi allontanate dalla vostra città. Statele accanto, dentro. Parlatele.

      Sempre Grazie a Davide e un saluto a voi tutti.

    36. La colpa è nostra, di ognuno di noi. Chi butta la carta per terra e chi non dice nulla pur vedendo. Moltiplicate questi 2 semplici gesti per le migliaia di azioni che fanno di Palermo una città invivibile.
      Per esempio…perchè non si fa la raccolta differenziata a Palermo?! Perchè nessuno ne parla?! Una cosa semplicissima, che porterebbe lavoro, ordine, pulizia, ecc.
      Perchè non iniziamo con il togliere i cassonetti dalle strade?! Ogni condominio avrà i suoi contenitori per plastica, carta, umido, generico! La raccolta avviene 2 giorni a settimana, all’alba i contenitori verranno fatti trovare sulla strada per facilitare le operazioni di raccolta. Semplice.
      Per chi vive al nord questa è la normalità, a Palermo sembra fantascienza…

    37. venite a vedere lo scempio di via margifaraci,vi è montagna di rifiuti.chiedo al camper di intervenire.siamo ivasi di topi e insetti.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.