giovedì 17 ago
  • The Woolshop Productions

    Questo è per voi, cultori e maniaci della musica. Chiunque ricordi il brivido di passare le ore a svernare nei negozi di musica (fino a qualche anno fa a Palermo ce n’erano sicuramente di più) a caccia di singoli, lati B e rarità varie penso possa capire di cosa sto parlando. Di cosa parlo?

    The Woolshop Productions

    La Woolshop Productions è una nuova label, nata per iniziativa di Giuseppe Mistretta, attivo nella scena palermitana come dj ma soprattutto grande appassionato di musica indipendente. Conobbi il tipo qualche anno fa, all’epoca di un mio vecchio gruppo: allora, come ora, non ha mai smesso di raccattare demo qui e là. Non è che fossero in molti a girare per i concerti parlando di low-fi, twee pop, folk ambient, shoegaze. Si faceva notare.
    Un bel giorno mi chiama e se ne viene fuori con questa proposta: metter su una “indie bedroom label”: sorta di anello di congiunzione tra bottega artigianale ed etichetta discografica, tutto in una camera da letto. Dar voce a progetti che condividessero uno stesso mood “autunnale”, atmosferico ed intimista. In particolare, qualcosa che potesse servire a dar sfogo alla sua passione per la lana e per il legno. Mi chiese di partecipare, in veste di musicista, e mi iniziò a portare packaging fatti di carta del pane, cartone, fili di lana.
    Da allora i packaging si sono raffinati e moltiplicati: tutto fatto a mano, con materiali riciclati e riciclabili quali carta, legno, stoffa e naturalmente lana. Per non dire dei supporti: dai CD-R ai floppy disk, passando per DVD, mini CD, audio e videocassette. E per non parlare del merchandising: dai biglietti da visita scritti su foglie alle collane di lana che accompagnano gli ordini postali.
    Ho avuto il grande piacere di aprire il catalogo, meno di due anni fa, con un EP chiamato Ghost Town; ho il piacere, oggi, di scriverne. Da allora, Giuseppe Mistretta ha coinvolto gente in tutta Italia: Falling Birds (Ancona), Giampiero Riggio (Trapani/Palermo), Caligine (Roma), Martini Requiem (Spoleto), Giacobbe (Palermo), We Wait For The Snow (Roma), Kiro (Palermo). Tutto in edizioni limitatissime e bellissime: vedere per credere. Il tempo della lana non è ancora finito.

    Ospiti
  • 2 commenti a “The Woolshop Productions”

    1. Complimenti e in bocca al lupo ai nostri originali e coraggiosi artisti.

    2. Queste iniziative sono di notevole spessore artistico, complimenti agli animatori ad artisti del progetto

    Lascia un commento (policy dei commenti)