domenica 19 nov
  • Perdita d’acqua in via Messina Marine

    Perdita d'acqua in via Messina Marine

    Abitando a Ficarazzi mi capita di andare da Ficarazzi verso Palermo con una frequenza giornaliera.
    Dal mese di dicembre ho notato mio malgrado che in via Messina Marine, come da foto allegata, c’è una grossa perdita di acqua e sembra che nessuno prenda provvedimenti. Inoltre molto spesso a causa dell’asfalto ormai viscido, a dirla alla palermitana “lippusu”, si sono verificati diversi incidenti per i centauri che percorrono questo
    tratto di strada. Ma non eravamo tutti d’accordo che l’acqua è un bene prezioso e che non deve esssere sprecata?
    E allora come ce lo spieghiamo che da quattro mesi ininterrottamente esce acqua e nessuno prende un provvedimento?
    Ah vero, il provvedimento è quello di mettere il segnale di pericolo sul posto non quello di riparare la perdita.
    Complimenti veramente a tutti i responsabili. 10 e lode.

    Ospiti
  • 21 commenti a “Perdita d’acqua in via Messina Marine”

    1. una vergogna veramente , e nessuno prense provvedimenti. inoltre 100 metri più avanti stanno rifacendo l’asfalto, così tra due anni se non di meno lo rifaranno di nuovo tanto come si dice ” Ed io Pago!!”

    2. La perdita c’è da mesi. E qualcuno è pure andato a controllare.
      Ma siccome non ci sono ferrovie nei pressi che possono franare, c’è tutto il tempo di prendersela comoda.

    3. Io ho visto cadere diversi motori e biciclette. Fino ad ieri ho visto una signora cadere rovinosamente sull’acqua con la bicicletta. Una vergogna!

    4. Una mia amica che abita a Ficarazzi mi ha detto che l’autista di un AST le ha detto che la situazione è diventata uno “scarica-barile” tra diverse persone che stanno lì. L’acqua a quanto pare proviene da un fiume e nel dubbio di chi sia il colpevole (ovvero colui che uscirà i soldi) si temporeggia e si scaricano la colpa a vicenda..

    5. Assurdo, capisco che la periferia di palermo è periferia punto e basta ma no essere poi trattati a pesci in faccia come se non esistiamo. Ma il sig. sindaco se avesse una tale perdita sotto casa sua “s’accullassi” detta alla palermitana. E poi i signori della circoscrizione, gli impiegati municipali, tutti gli amici precari che vanno gironzolando non lo segnalano. Ma dove siamo andati a finire…………

    6. hahahhahahahah
      si stanno preparando per la vendita dell’acqua pubblica a privati imprenditori-benefattori, minor prezzo di vendita più affari per chi compra…

      probabilmente vogliono ricreare il maredolce…era ora dopo 800 anni che si riproponesse una attrazione del genere..

    7. l’acqua proviene da una fonte (Favara) che viene utilizzata per l’irrigazione. La fonte e’ diventata incontrollabile perche’ ormai non ci sono piu’ campi da “abbivirari”. Ma sono anni che c’e’ questa situazione. I lavori per convogliare quest’acqua nella fogna dovrebbero essere iniziati (cosi’ sostenevano l’assessore Clemente e il presidente del quartiere Serio piu’ di 15 giorni fa). Ma su questo blog non commentava il consigliere di quartiere Giuseppe Piazzese? Che notizie ci puo’ dare? La verita’ e che questo quartiere e’ abbandonato a se stesso. A sostegno di questa mia affermazione volevo segnalare la presenza di due gruppi di nomadi: un gruppo di slavi si e’ stanziato nel piazzale antistante al porticciolo della Bandita e un gruppo di siciliani lungo la spiaggia alla destra del porticciolo. Nessuna delle autorita’ preposte e’ fino ad ora intervenuta anche se piu’ volte sollecitate (capitaneria, vigili, polizia,…).Cosi’ siamo completi….

    8. Secondo me, Ground andrebbe assunto come cronista…

    9. Non ho capito il sig. Ground dove voleva andare a parare. Che c’entra l’acqua con la sua xenofobia. Il problema è l’acqua che si perde o gli slavi?

    10. Il comune potrebbe convogliare l’acqua della fonte nei nuovi insediamenti abitativi di slavi e siciliani, invece di buttarla nelle fogne.
      Così almeno evitano di rubarla.
      Oppure potrebbe quanto meno farci una fontana a flusso continuo (tipo gebbia) prima di incanalarla a mare. Così magari qualcuno la può usare.

    11. @giuseppe Compagno:

      se lei ritiene che quello che ho scritto mi possa ascrivere alla categoria xenofobi buon per lei che ha queste certezze. Lei non conosce la mia storia non credo abbia gli strumenti per giudicarmi da un post in questo blog. Quello che ho scritto era chiaro forse non a lei. Era per dimostrare come questo quartiere (piu’ precisamnete io parlo di Bandita) sia nel piu’ completo abbandono. Se vuole le elenco tutti i problemi che ci portiamo dietro da anni e quelli che ogni giorno si aggiungono nella piu’ assoluta indifferenza delle amministrazioni pubbliche.

    12. Giuseppe Compagno ti invito a essere rispettoso nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    13. Leggo solo oggi il post e mi accorgo anche che Ground mi chiama in causa, ricordando che sono un discreto freuentatore di questo blog.
      Ahimè devo dire che nell’ultimo periodo, proprio per tentare di porre rimedio alle tantissime difficoltà che questa città e questo quartiere in particolare stanno vivendo, sono costretto a frequentarlo meno, e non me ne vorrenno ne Rosalio, ne Tony Siino, ma il mio territorio va innanzi ad ogni cosa.
      Detto ciò,le informazioni fornite da ground sono pressochè corrette, anche se mi viene da fare una riflessione, se quest’acqua prima non c’era e adesso si presenta in via Messina Marine, non sarà forse perchè l’abusivismo edilizio continua in maniera massiccia e i movimenti del terreno creano nuovi percorsi per l’acqua?
      Rispetto alla soluzione del problema, so per comunicato dal Presidente Serio che ci sono stati diversi tavoli tecnici, alla presenza dell’Ass. alla Protezione Civile Roberto Clemente e che i lavori per l’inserimento nel sistema delle acque dovrebbero iniziare a breve, mi dicono ci sia stato qualche intoppo che sembra essere risolto.
      Per quanto riguarda i nomadi, stranieri o siciliani che siano, ho già più volte richiesto, e sono stati effettuati, a differenza di quanto affermato, degli interventi alla Capitaneria di Porto di Palermo, per lo sgombero di questi signori, anche perchè più volte mi è stato lamentato il loro porsi in maniera indecorosa nei confronti dei residenti.
      Purtroppo non è una cosa semplice, fino a questa mattina, ma non è stata che l’ultima telefonata, ho chiesto un intervento per restituire il porticciolo della Bandita ai cittadini e la tranquillità d’animo ai residenti.Spero questo intervento venga fatto il prima possibile.
      E’ chiaro che gli interventi della Capitaneria sono comunque una soluzione provvisoria e io sono abituato a trovare soluzioni definitive che siano efficaci.
      Per questo ho chiesto che si installino dei dissuasori, e venga quindi impedito l’accesso, al viottolo che costeggia le case adiacenti il porticciolo, che è uno dei posti in cui i nomadi si accampano.
      Spero di arrivare a ciò nell’arco delle prossime due settimane, in considerazione che la macchina amministrativa è già in moto.
      Vorrei infine concludere questo mio commento ricordando a tutti che la circoscrizione è grande e i problemi sono molti, per tutti c’è l’oppotunità di segnalare,fare proposte,dare proprie soluzioni a uqlli che sono i problemi di tutti quanti.
      Il mio cellurare, così come la mia e-mail sono dominio pubblico, il mio profilo di facebook è a vostra disposizione, ho anche creato un gruppo “Seconda Circoscrizione” su fb, che possa essere strumento di condivisione di problemi e soluzioni del nostro territorio.
      A scanzo di equivoci sono presenti all’interno del su citato gruppo anche i miei colleghi di Circoscrizione presenti su fb.
      Il mio impegno nella collaborazione e con i miei colleghi e con i cittadini è totale.Il resto spetta a voi!!!

      Giuseppe Piazzese
      e-mail: giuseppepiazzese@inwind.it
      cell.: 3289612542

    14. fino a quando non succede qualcosa di grave no prenderanno mai prevvedimenti appena ci scappera’ 1 morto (speriamo mai)oppure 1 buca sull’asfalto forse faranno qualcosa, mi vergogno di essere palermitana solo x questo motivo….

    15. Forse è solo un degrado “percepito”…sempre il solito pessimismo, si infanga il nome dell’Italia e si fa troppa pubblicità alla mafia. 🙂 scusate ma la battuta, seppur scontata, ci voleva.

    16. Vorrei ricordare ai responsabili?o irresponsabili che l’asfalto nn e’ deputato a trattenere tonellate d’acqua..ci vedremo costretti come abitanti della zona a intraprendere delle azioni legali x tutelarci da una eventuale catastrofe,tipo frana dell’asfalto mentre qualcuno di noi passa in macchina con i bambini

    17. Codice penale.Art. 432 Attentati alla sicurezza dei trasporti – Chiunque, fuori dei casi preveduti dagli articoli precedenti, pone in pericolo la sicurezza dei pubblici trasporti per terra, per acqua o per aria, e’ punito con la reclusione da uno a cinque anni.
      Mi chiedo: chi ha “permesso” tutto ciò, non intervenendo, avrà commesso il reato citato?
      Si fanno ordinanze di Protezione Civile per organizzare summit, banchetti, rinfreschi e in casi come questo si aspettano i tempi della burocrazia (quando va bene). Avanti così, ci rivediamo alle prossime elezioni.

    18. fosse vero che chi ha malgovernato venisse sempre mandato a casa dagli elettori…
      invece, del tutto incredibilmente, costoro anziché andare a casa, conservano il posto e portano a casa i soldi.

    19. sembra che da oggi pomeriggio il problema sia risolto

    20. Vi consiglio di leggere l’articolo di oggi in proposito con le dichiarazioni dell’Ass.Clemente!!Io non ho ancora potuto verificare, ma mi dicono che tutto dovrebbe essere a posto!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)