giovedì 23 nov
  • 24 commenti a “E ci vulìa Luttwak?”

    1. E sulle stagioni non ha detto nulla?

    2. va bene, su alcune cose e’ abbastanza scontato, pero’ bisogna riconscergli che solo un americano poteva dire che vista l’assenza di servizi non si dovrebbero pagare le tasse.. o meglio, solo una persona con una formazione liberal, merce piuttosto rara in Italia ed in particolare in Sicilia, dove migliaia di persone “mangiano” dallo Stato (sicuramente piu che dal settore privato)… e mi sembra un sacrosanto principio… a Palermo i cittadini,visto che non riescono a convincere il consiglio comunale ne’ il sindaco ad andarsene, dovrebbero smettere di pagare le tasse (in particolare la TARSU) ed invece…. zitti e paga! per cosa, perche’ la cognata di Scoma, candidato in pectore del PDL (ufficiale? siciiano? boh!) al Comune per il dopo-Cammarata, possa farsi altre 3-4 anni di “consulenze”…

      insomma, invece di prendere per il culo Luttwak (come Gino Strada…) forse bisognerebbe non disperdere le energie e cercare di coinvolgere una persona con un CV del genere per fare pressione su questo schifo.. d’altra parte, come gia’ fatto notare in altri post, ci volevano le Iene e Striscia la Notizia per mettere in moto la macchina burocratica su problemi endemici… quindi, cui prodest rinunciare ad un po’ di attenzione mediatica su questo schifo?

    3. 😀
      bravo LOBO, condivido!

    4. forse se Luttwak ci avesse fornito (a noi palermitani) le strategie idonee per mutare questo stato di cose locali, forse, sarebbe stato piu’ utile il suo intervento, ma da quello che ha detto non muta di una virgola questa città.
      Tanto ormai dopo il Convegno dei medici greci spostato in altra città per troppa munnizza a Palermo e dopo l’intervento dell’esperto americano di geopolitica mondiale, ci sarà un terzo e un quarto evento in cui le miserabilità di Palermo verranno ancora una volta messe in evidenza mediatica mondiale.
      Embè … che cambia ?
      Nulla
      …coz this is Gattopardo city!
      😉

    5. Luttwak ha detto quello che pensano la maggior parte dei turisti quando vedono esterefatti la nostra citta’, non vedo questo vostro stupore.

    6. Non solo quello che pensano i turisti, anche quello che pensano molti di noi ma i politici regionali o nazionali, di destra o di sinistra, non dicono mai. E’ stato il primo – che io abbia sentito in tv, a parte Rizzo e Stella – che ha messo chiaramente in relazione la forte pressione fiscale ed i servizi scadenti da un lato, e dall’altro, il costo sociale della spesa per il mantenimento della classe politico-amministrativa che ha dell’incredibile, anche in paragone a quell’analoga degli Stati Uniti.
      Tutto ciò senza essere tacciato di populismo da qulche imbecille.
      Se qualche onorevole senatore o gruppo parlamentare, locale o nazionale, facesse qualche concreto passo avanti nella riduzione e moderazione dei propri insultanti emolumenti, compensi stipendiali, pensioni e prebende varie, riuscirebbe a provocare un sussulto di speranzosa fiducia in una ritrovata credibilità e dignita dell’istituto della rappresentanza.
      Altrimenti non ci rimane che l’astensione.

    7. ce ne vorrebbero cento,mille di Luttwak
      in televisione,solo cosi’ forse si riuscirebbero
      a smuovere i bravi cittadini palermitani,che
      pure ci devono essere,in questa citta’.

    8. centrale operativa 118 di Palermo.
      Gli operatori sono momentaneamente occupati.
      Si prega di attendere cortesemente in linea.
      .
      e’ dalle 12,44 che attendo
      per un mio vicino che ha un’emergenza 118.
      .
      Nessuno ha risposto ed adesso e’ caduta pure la linea e c’e’ il segnale di occupato.

    9. ho richiamato il 118.
      adesso hanno risposto

    10. Se non paghi le tasse (come mi e’ capitato per una “cartella pazza” tarsu) ti mettono le ganasce fiscali alla macchina e l’ipoteca sulla casa.
      E allora vorrei vedere chi e’ quell’eroe che non paga…..
      Il cittadino inerme cosa puo’ fare contro le istituzioni che invece di tutelarlo esistono solo per imporre balzelli e tiranneggiarlo, senza dare niente in cambio, come al tempo di Robin hood? Con la differenza che oggi ci sono solo Robin Hood al contrario, che rubano ai poveri per rendere i ricchi ancora + ricchi…..

    11. ed adesso sono arrivati.
      Grazie

    12. @giorgio
      ma … come sta ?

    13. Vi invito a rimanere in tema. Grazie.

    14. per me sono in tema,
      finche’ si parla di Palermo e
      di qualita’ di vita,e
      di morte.
      @ Sandra
      sono arrivati in 34 minuti,quindi nella media.
      Sono in ospedale,e purtroppo non e’ una cosa semplice.
      Dalle 12,44 alle 12,54
      per me sono stati 11 minuti terribili,
      col timore di sprecare troppo tempo prezioso.
      perfino il 187 ha tempi di risposta migliori.
      Ma devono essere questi i tempi di risposta di un centralino di un servizio di emergenza
      quale e’ il 118?
      In un’altra occasione,ad ambulanza arrivata,la stessa e’ rimasta in attesa almeno 10 minuti prima di arrivare a ricontattare la centrale per farsi dire a quale ospedale dirigersi,e poi si sono collegati via radio.
      Ancora in un’altra occasione sei o sette di questi addetti al 118 occupavano la stanzetta di accettazione di un pronto soccorso,chiacchierando
      e rallentando l’accettazione di altri pazienti.
      C’e’ qualcuno che puo? fare il 118 a Roma o Milano
      e riferire in quanto tempo rispondono?

    15. Giorgio se non ti dispiace sta a me valutare e rimuoverò ulteriori commenti fuori tema. Saluti.

    16. Delle quattro affermazioni tre sono opinabili, solo una è VERITA’ assoluta: quella che si riferisce al sindaco!

    17. Apposto, siamo al culmine, Luttwak, l’estremista di dx, Americano ( nel senso offensivo), deve dichiarare in tv che la mer*a ci sta sommergendo.
      Ora, c’è un legale che mi fa spendere poco, o che a gratis mi dice se si puo fare una class-action contro il sindaco e farci restituire i 320.000 euri NOSTRI, per dichiarazione pubblica di falso accertato?

    18. forse volevi dire i 320.000.000

    19. clarenza
      della “figura” m’importa poco.
      E’ la vita di ogni giorno che conta,e che non va
      rovinata facendo lo slalom tra i cassonetti stracolmi.

    20. giorgio, sono d’accordo con te, anche a me non importa nulla della “figura”, ma mi era parso che qui sul blog a molti facesse più specie quell’aspetto…. Anche a me importa della “sostanza”, ma è giusto anche che si sappia quanto dobbiamo (giustamente) restare mortificati per come viene amministrata la nostra città.

    21. si n’addunò pure luttwak. miiii che vergogna!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)