giovedì 23 nov
  • Nasce la Libera Pluriversità Palermitana

    Dopo qualche mese di lavoro, il Movimento Cinque Stelle Palermo è lieto di annunciare la nascita della Libera Pluriversità Palermitana!

    So che molti si chiederanno: ma cosa sarà mai la “P-l-u-r-i-v-e-r-s-i-t-à”?

    Per questo propongo la nostra presentazione, scritta dal “Pluri-Rettore” o “Rettore Preferenziale”, che ritengo molto chiara:

    «La Libera Pluriversità Palermitana nasce dall’idea di alcuni giovani nell’ambito del MoVimento 5 Stelle Palermo, in seguito alla bella esperienza di Pluriversità realizzata dagli amici di Napoli, da cui questa idea prende spunto. È apartitica e aconfessionale. È l’insieme di quelle persone che si incontrano per trasmettersi dei saperi, in maniera indipendente, libera e gratuita. È pensata da giovani che sentono la necessità di raggiungere un grado di comprensione della realtà maggiore di quello che oggi offrono i canali di istruzione e di formazione tradizionali.
    È luogo di promozione e trasmissione critica dei saperi. La Pluriversità, quindi, “è” le persone che vi intervengono e non altro. Non ha niente da offrire, se non la possibilità di incontro e di scambio dei saperi propri di ciascuno, donati agli altri in puro spirito di gratuità. La Libera Pluriversità Palermitana promuove il sapere in tre ambiti: la didattica, il saper fare, la ricerca, promossi rispettivamente attraverso i Corsi, i Laboratori del saper fare, e i Progetti di ricerca.
    Una chicca della Pluriversità Palermitana è la biblioteca condivisa.
    I Corsi per la didattica della Pluriversità; l’Università del Saper Fare (ispirata al Movimento per la Decrescita Felice – MDF) per i laboratori del saper fare; l’Accademia delle Scienze, delle Tecniche e dei Saperi Negati – un’idea tutta palermitana – per i progetti di ricerca.
    Chiunque può proporre corsi, laboratori o progetti di ricerca.
    I docenti sono preferenziali, perché sono gli studenti a preferirli. Sono gli studenti a renderli tali. La Pluriversità è luogo di crescita e di riappropriazione delle proprie capacità e della propria Persona.
    La Pluriversità siete tutti voi, la Pluriversità sei Tu!».

    Per partecipare ad un corso o per proporti come docente preferenziale, basta iscriversi al sito www.pluripa.it (anche se ancora in via di perfezionamento) e compilare gli appositi form!

    Oggi prende il via il primo corso: Lo Statuto Speciale della Regione Siciliana: profili storici e sistematici – prospettive.

    Per info o problemi tecnici:
    segreteria@pluripa.it
    staff@pluripa.it

    Ospiti
  • Lascia un commento (policy dei commenti)