Archivio di maggio 2010

Diego Cammarata

Il sindaco di Palermo Diego Cammarata è stato iscritto nel registro degli indagati per la gestione della discarica di Bellolampo. I reati presunti sono disastro doloso, inquinamento delle acque e del sottosuolo, truffa, gestione abusiva della discarica e abbandono dei rifiuti speciali.

Al momento gli indagati sono 13.

Cammarata ha dichiarato: «Non ho mai avuto poteri e competenze nella gestione diretta di Amia né sulla discarica di Bellolampo. Prova ne sia, qualora vi fosse bisogno di conferma, il fatto che è stata necessaria una ordinanza di protezione civile lo scorso 30 aprile per attribuirmi, in quanto sindaco di Palermo, competenze sugli interventi per la discarica. Ho sempre svolto il mio mandato di sindaco nella piena trasparenza e legalità, con l’obiettivo di amministrare la cosa pubblica perseguendo il bene dei miei concittadini».

In: Palermo | 24 commenti

Munnizza a go go

Davide Enia
mag 10
31
18:23
In: Palermo | 5 commenti

Il paradosso

Alessio Giuliano
mag 10
31
07:38

Venerdì sono stato alla fiera organizzata da Addiopizzo. Giunta ormai alla quinta edizione, la kermesse vede ogni anno gli esercenti iscritti all’associazione antiracket presentare il proprio business e, soprattutto, comunicare ai presenti (ma anche agli “assenti”) che loro si oppongono coraggiosamente al giogo delle estorsioni. La location era Villa Trabia, un polmone verde nel centro residenziale della città. Molte le persone arrivate in bici, a sottolineare un po’ la “filosofia di vita” di chi si accosta a questa splendida realtà cittadina. Molte, però, anche quelle arrivate con la propria automobile. La cosa, ovviamente, non è sfuggita agli “estorsori della strada”. E qui sta il paradosso che dà il titolo a questo post. Devo dire che, ormai, è veramente raro che mi stupisca del malcostume dei miei cari concittadini. Ogni tanto, però, sono così arditi ed estrosi che riescono a cogliermi di sorpresa. Come è possibile che alla più grande manifestazione annuale che celebra la lotta contro il pizzo si debba avere a che fare con il posteggiatore per parcheggiare l’automobile e raggiungere la fiera? Cioè, a questo punto manca soltanto che gli “esattori” della criminalità organizzata passino per gli stand degli espositori pizzofree e chiedano di “mettersi a posto”.
Ovviamente non tutti concorderanno con questa affermazione, questo accostamento. E di sicuro, le forze dell’ordine dissentono, visto che all’interno della villa c’erano diverse pattuglie, mentre il posteggiatore impavido (era una donna, per inteso) riscuoteva l’obolo da tutti coloro che, sempre più rassegnati, pagavano a testa bassa. Ma pensiamoci un attimo. Il pizzo viene pagato dai commercianti per non avere qualche “brutta sorpresa” al proprio negozio o ufficio. Preferiscono pagare una cifra contenuta che una somma di denaro più ingente (e magari ripetuta più volte) per riparare ai danni causati dai “coraggiosi” dei tempi nostri. Bene, qual è la differenza rispetto a pagare il posteggiatore? Continua »

In: Palermo | 113 commenti

Sabato sono stato a San Jose, trascinato da alcuni adolescenti californiani, alla FanimeCon, convention di anime e cosplay. Anche a Palermo il fenomeno esiste, ne abbiamo parlato. Che io sappia in Italia non ci sono convention così grandi (dura tre giorni, con un’area espositiva enorme e con una serie di proiezioni e ospiti lunghissima). Sembra fondamentalmente un fenomeno per adolescenti, anche se tra gli otaku ci si trova di tutto.

“FanimeCon”

I problemi nascono quando, da buone americane mangione, ti ci ritrovi queste ragazze sovrappeso che si mettono l’uniforme da scolaretta giapponese…

“FanimeCon” “FanimeCon”

A poco più di una settimana sul suolo statunitense provo a parlare di un po’ di cose che si dicono sugli Stati Uniti (e se sono vere). Continua »

In: Palermo | 4 commenti

Una solerte operazione delle Forze dell’Ordine ha portato al sequestro del noto locale Mikalsa, centro dedito alla promozione della musica locale e non.
Il provvedimento si colloca nel solco delle recenti restrizioni volte a frenare la crescita della scena musicale cittadina. «Contiamo di estirpare del tutto il fenomeno in un paio d’anni», ci comunica un nostro informatore. «La piazza Kalsa – e il centro storico tutto – potrà così essere finalmente restituita ai posteggiatori ed agli esercenti abusivi».
Il sequestro è stato eseguito sulla base del Testo Unico del 1931 in materia di pubblica sicurezza. C’è chi ha eccepito che tale norma è ormai sorpassata. «Non si dice sorpassata, si dice vintage», ha risposto il nostro informatore.
Sabato mattina si è svolta una conferenza stampa ed un corteo di protesta. Alcuni musicisti hanno simulato il “funerale della musica”. La buona riuscita della manifestazione testimonia che, in materia di pubblica sicurezza, la strada da percorrere è ancora tanta.

In: Ospiti | 14 commenti

Per il settimo anno consecutivo il Dipartimento della Protezione civile ha avviato il progetto di tutela della salute rivolto alle fasce più deboli della popolazione e maggiormente esposte al rischio legato alle ondate di calore (anziani, bambini e malati affetti da patologie croniche e cardiovascolari). Anche Palermo è inserita nel bollettino giornaliero sulla presenza di eventuali criticità legate alle temperature particolarmente elevate.

Le condizioni meteorologiche previste sono a 24, 48 e 72 ore su una scala che va dal livello “zero”, corrispondente all’assenza di rischio, al livello “tre” che prevede condizioni di rischio elevato e persistente per tre o più giorni consecutivi.

In: Palermo | 1 commento

Alle 19:30 presso la Corte Sammuzzo (via Sammuzzo, 23) Giorgio Vasta presenta il libro Sono comuni le cose degli amici di Matteo Nucci, tra i dodici finalisti del Premio Strega. Reading musicale con Massimo Montaina degli Akkura.

Matteo Nucci - “Sono comuni le cose degli amici”

In: Palermo | Commenti

Il comune di Palermo, impiegando i fondi FAS (Fateli Arrivare Subito) dei contributi europei del POR (Poveri Ormai Riconosciuti), ha espropriato una vasta area di Pallavicino prospiciente la “Città dei Ragazzi”, la struttura adiacente alla Palazzina Cinese. Il terreno, secondo un progetto approvato dalla Giunta e da tutto il consiglio con i voti di tutti, è destinato ad ospitare una struttura che si chiamerà “La città della Terza Età, trallallero trallallà”. Un modo per addolcire un’intestazione che altrimenti sarebbe stata magari un po’ triste e malinconica attipo Viale del Tramonto. Continua »

Tag: .
In: Le notizie impossibili, Palermo | 3 commenti

Domani dalle 18:00, in occasione della Giornata mondiale senza tabacco, la sezione di Palermo della Lilt organizza un cocktail di beneficenza a Villa Alliata Cardillo (via Faraone, 2).

Prenotazioni al 333 7171097 dalle 9:00 alle 13:00.

In: Palermo | 9 commenti

Si svolgerà alle 17:00 al Politeama il silent rave, un flash mob in cui i partecipanti balleranno in contemporanea ascoltando la musica dalle loro cuffie.

Silent rave

Continua »

In: Palermo | 3 commenti

Ho deciso: domenica prossima apro un banchetto a piazza Marina. Per vendere cosa? Musichette per i telefoni, che diamine! No, no: non le suonerie dei telefonini che quelle si scaricano dalla rete e c’è di ridere per le minchiate che si riescono a trovare. C’è perfino tutto il capitolo regionale con abbondanza di friscalettu e scacciapensieri oppure di voci simulate che gridano: «A ttia vuonnu!», oppure: «’U messaggiu arrivò». Tutta roba, temo, inventata dai polentoni perché noi non è conto che siamo così materiali, è giusto? Continua »

In: Le notizie impossibili, Palermo | 5 commenti

Ieri ho attraversato la Silicon Valley verso sud per finire a passeggio a Santa Cruz. Credo che sia chiaro che io nella Silicon Valley, dove si concentrano i quartier generali delle più importanti società di Information and Communication Technology, ero come un bambino in un negozio di caramelle. :)

Ho avuto l’opportunità di pranzare nella sede di facebook a Palo Alto con Cameron Marlow che dirige il Data Science team. È stata una chiacchierata molto interessante di cui parlerò su Deeario. Alla mensa di facebook fanno bene la pasta e la pizza…e anche il riso pilaf. Immancabili i frigo e i dispenser per le bevande e i dolciumi. Abbiamo fatto un tour e gli uffici sono degli open space, senza i cubicle che caratterizzano molte società tecnologiche. Mi ha divertito la nomenclatura delle sale riunioni che ha almeno tre tipologie: gruppi musicali (per esempio Depeche Mode), inventori cruciali per le comunicazioni (tra cui hanno anche messo Al Gore…immagino ironicamente e con riferimento a una famosa intervista in cui si attribuì sostanzialmente l’invenzione di Internet…) e incroci tra nomi di videogiochi e condimenti (quest’ultima è l’area degli ingegneri…). L’ambiente è giovane, c’è gente che viene da ovunque, con prevalente formazione tecnica. L’atmosfera è comunque abbastanza spartana. Se siete curiosi le foto sono qui e c’è anche un video.

Tony Siino da facebook

In: Palermo | 11 commenti

Quinta festa pizzo free

Rosalio
mag 10
28
20:29

È in corso fino a domenica a Villa Trabia (via Salinas, 3) la quinta festa pizzo free organizzata da Addiopizzo, una tre giorni con annessa fiera del consumo critico con vendita di prodotti e servizi dei commercianti aderenti ad Addiopizzo. Parteciperanno le scuole e tutti i sostenitori.

Programma completo.

Quinta festa pizzo free

In: Palermo | 2 commenti

Come molti di voi sapranno oggi è finalmente acquistabile in Italia il famoso iPad. Sull’utilità del gadget molto si è dibattuto in rete, e molto ancora se ne dibatterà: serve, non serve, cosa fa, cosa non fa.
Ma quello che distingue Apple da molti altri concorrenti, oltre la bellezza, il design e una certa innovazione dei sistemi proposti, è l’App Store. La pubblicità dice: c’è un’app(licazione) per tutto.

Ma come ci si sta preparando al grande evento in Sicilia e in particolar modo a Palermo?
Abbiamo intervistato uno sviluppatore di applicazioni palermitano, che ha voluto mantenere l’anonimato. Vi possiamo solo dire che lavora per la famosa software-house “SA.S.I.Z.Z.A.”: SantaRosalia Software Internascional Zì Zì Applichescion.
Sotto nostra insistenza – quasi tortura direi – ha rivelato, solo per Rosalio, alcune delle applicazioni che stanno sviluppando per il nuovo gadget della mela morsicata. Applicazioni che a suo dire, faranno felici gli utenti nostrani. Continua »

In: Ospiti | 40 commenti

Una delle cose che ti colpisce nella San Francisco Bay è la presenza un po’ ovunque di pompieri. Un europeo pensa che questi sono fissati col fuoco. Poi si capisce che hanno le loro ragioni, dato che dopo il terremotone del 1906 scoppiò un incendio estremamente distruttivo che rase praticamente al suolo la città: pare che quasi 300 mila su 400 mila abitanti persero l’alloggio. Eppure molte case ancora oggi sono in legno.

Pompieri a San Francisco
(foto di Kris Taeleman)

Ieri ho fatto un giro nella parte un po’ più interna della Bay Area, a Walnut Creek. Basta guidare per poco più di 20 chilometri e sei nell’entroterra, tra villette ordinate e tranquille, empori e foreste. Un tunnel permette di attraversare le colline che portano a Walnut Creek, sia in auto che con il BART (il trenino rapido di questa zona che è un po’ quello che vorrebbero fare da Palermo verso l’aeroporto): si chiama Caldecott Tunnel (fonetica: ˈkɔːl.d.kɒt). I feroci San Franciscans lo hanno ribattezzato “Culture stop” (fonetica: ˈkʌl.tʃər stɒp) per indicare che passato il tunnel sarebbero ‘gnuranti. :D E meno male che sono politically correct! Continua »

In: Palermo, Rosalio | 3 commenti

Giuseppe Romano, uno dei tre commissari straordinari dell’Amia nominati dal Ministero dello Sviluppo economico (l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti), ha rinunciato all’incarico ieri.

Romano ha scritto: «Sopravvenuti, pressanti impegni legati all’incarico di vice presidente, con rappresentanza legale, dell’Ospedale Galliera di Genova, non mi consentono di continuare a svolgere le funzioni di Commissario straordinario presso l’Amia di Palermo. D’altra parte ritengo che nel breve volgere di pochi mesi sono stati avviati a soluzione alcuni dei tanti problemi che purtroppo affliggono la Società, ancorché, devo rimarcare, permangono forti criticità sulla discarica di Bellolampo. Per tale ragione, non senza rammarico, rinuncio, con decorrenza odierna, all’incarico conferitomi il 24/04 decorso».

In: Palermo | 6 commenti

La manovra correttiva da 24,9 miliardi di euro varata dal Governo potrebbe portare al pedaggio sulle autostrade A19 e A29 che collegano Palermo a Catania e a Mazara del Vallo.

La misura potrebbe essere in vigore dall’1 luglio.

In: Palermo | 44 commenti

Tanti eventi anche questa settimana…di particolare importanza l’Assemblea Regionale Studentesca che si terrà domenica mattina. Tra gli appuntamenti anche numerose iniziative di solidarietà, il festival internazionale Palermo Pop 70, la 5° fiera del consumo critico Liberacittà Addiopizzo in svolgimento dal 28 al 30 maggio e una passeggiata domenicale alla riscoperta della Riserva Naturale di Capogallo!

Vi ricordo che potete sempre contribuire ad arricchire il calendario degli appuntamenti, segnalando gli eventi non presenti nella lista attraverso un’e-mail a info@rosalio.it.

Buon divertimento! :)

Gli eventi di questa settimana.

Giovedì 27 maggio
Berlin cafè – aperitivo e dj set
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 19:00
Luogo: Berlin cafè; via Isidoro La Lumia, 21

Bier Garten – in the rock: movie
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 21:30
Luogo: Bier Garten; viale Regione Siciliana, 6469

Birimbao – musica live
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 22:30
Luogo: Birimbao; via dei Leoni, 85
Calamuri Music Cafè – aperitivo e dj set
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 20:30
Luogo: Calamuri Music Cafè; via Francesco Matera, 8/10

Circolo Arci Tavola Tonda – “Deserto d’acqua”
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 21:00
Luogo: Circolo Arci Tavola Tonda, piazza Tavola Tonda, 21

Costa Ponente – aperitivo, musica live e dj set
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 20:00
Luogo: Costa Ponente; via PM72 n. 147 – Fossa del Gallo – Mondello

Exclusive – festa universitaria
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 22:30
Luogo: Exclusive; Imperatore Federico, 114

Mikalsa – Hank, musica live
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 21:30
Luogo: Mikalsa; via Torremuzza, 27

Ikebana – open party
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 19:00
Luogo: Ikebana; lungomare Cristoforo Colombo, 5244

Kioskito – inaugurazione
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 21:30
Luogo: Kioskito; via Nazionale – Casteldaccia (PA)

Kuè – aperitivo, musica live e djset
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 20:00
Luogo: Kuè; via Bottai, 6

Level – Deliziosamente Sicilia
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 20:00
Luogo: Level; via Castrofilippo/piazza Magione

Lulù pub – Pharmacy’s Night
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 22:30
Luogo: Lulù pub; via San Basilio, 37

Palorca – musica acustica live
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 22:30
Luogo: Palorca; via Salvatore Spinuzza

Pepe Nero cafè –musica live
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 22:30
Luogo: Pepe Nero cafè; piazza Magione

Teatro Libero – Ni un paso atràs, spettacolo di danza e musica
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 21:00
Luogo: Teatro Libero; salita Partanna, 4

Teatro Nuovo Gregotti – Uni_event
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 21:30
Luogo: Teatro Nuovo Gregotti; viale delle Scienze

Zammù Lounge Cafè – ESN aperitivo internazionale
Inizio: giovedì 27 maggio 2010 alle ore 19:00
Luogo: Zammù Lounge Cafè; via della Vetriera, 76

Continua »

In: Ospiti | 1 commento

Il Consiglio comunale ha votato contro l’aumento della Tarsu, la tassa sui rifiuti, dopo un mese di dibattito.

Il provvedimento è stato respinto con i voti dell’opposizione e di parte della maggioranza.

In: Palermo | 11 commenti

Ieri sono tornato a San Francisco con l’ormai noto (a chi ha letto i post precedenti) parente-di-parente-che-a-me-non-viene-niente. Praticamente questo tipo (prego solo che non legga questo blog) è un cugino di un cugino di un cugino di un cugino…vabbe’, ci siamo capiti. Avevamo cenato insieme domenica e a tavola voleva fare il simpaticone. Faccio un esempio della simpatia estrema: mi si è aperto lo shampoo in valigia e questo fa il battutone «ma non era mica necessario che te lo portavi, qui in America abbiamo lo shampoo!»… Un altro esempio: siccome gli ho raccontato che sono combattuto tra il rimanere in Sicilia come mi dice il cuore e andare in un posto più in linea con i miei interessi lavorativi mi ha detto «you need therapy»… Prima di uscirci lo consideravo alla stregua di una ragade. Poi sono stato investito dalla perplessità estrema quando mi ha proposto la sua visione della città attraverso il “turismo alberghiero”! Sostanzialmente mi ha portato a vedere degli alberghi (ma non soltanto)! Poi però uno vede un albergo così e quasi gli dà ragione…

Hyatt Regency San Francisco

Alla fine, comunque, non era tanto male: mi ha detto un sacco di cose interessanti. Ricordarsi di sospendere il giudizio.

Continua »

In: Sicilia | 4 commenti

Barba bianca

Cristina Cusimano
mag 10
27
07:45

Non so nemmeno la ragione che mi riporta, ancora, a scrivere di Palermo. Forse, in fondo, la trovo ancora irragionevolmente bella. Questo mi vado dicendo, mentre riprendo con la scrittura di queste poche righe. Da poco, l’ennesimo anniversario di Capaci. Ogni anno è strazio puro. Ogni anno, mi pare, essere sempre peggio. Ogni anno, vengono fuori misteri e nuovi depistaggi. I servizi deviati, le indagini rimaste lì al palo. Scorrevo canali e le trasmissioni erano vacue. Non una diretta su nessuna rete nazionale. Un fotogramma: un padre con la barba bianca, sempre più lunga. Un uomo anziano che, ancora, non smette di chiedere e cercare verità e spiegazioni per la morte di quel figlio. Avevo 20 anni ed anch’io, allora, vedevo le cose in maniera diversa. Dolente e devastata, ecco. Ci sono eventi, pochi, che cambiano la percezione del mondo. Quello fu uno di quelli. Rivedo le immagini – quell’autostrada sventrata – e rimango ancora ora pietrificata. Nausea e disprezzo, ancora ora a distanza di 18 anni. Disprezzo per le collusioni, per il malaffare e per quelle vite buttate via insieme a quei pezzi d’asfalto. 20 anni e molte speranze; cambierà, vedrete, adesso la lotta alla mafia diverrà priorità e sarà certamente sconfitta. Questo ci dicevamo, allora. Palermo, allora, era come Beirut: anche questo si andava dicendo. Continua »

In: Ospiti | Commenti
Pagina 1 di 1012345...10...Ultima pagina »