sabato 22 nov
  • Il Consiglio comunale approva aumento dell’8% della Tarsu

    Con 22 voti a favore, dieci contrari, e due astenuti il Consiglio comunale ha approvato un emendamento che conferma l’aumento del 75% della Tarsu nel 2006 e prevede un ulteriore rincaro dell’8%. La delibera dev’essere approvata interamente entro il 30 giugno per diventare esecutiva.

    Palermo
  • 81 commenti a “Il Consiglio comunale approva aumento dell’8% della Tarsu”

    1. siete solo delle m….e cammarata & c. fate schifo ! vi meritate sotto casa tutta l’immondizia che c’è in città. Perchè pagare per un servizio che non esiste. Ora vogliamo sapere tutti i nomi di chi ha votato per l’aumento della TARSU dal 2006 !!!! e anche sapere se c’è stata qualche assenza da parte dell’opposizione, sempre se così si può chiamare e sempre che esista un’opposizione in consiglio comunale.
      alla gente onesta dico di scendere in massa in piazza ! basta non se ne può più !

    2. Come vedete, ci hanno preso ancora una volta per il culo.
      Sfiducia, ostruzionismo, tante belle parole e poi…
      … l’ennesimo paletto che si conficca nel nostro deretano.
      Scusate la volgarità, ma io questa la chiamo associazione a delinquere.
      Io dico, ma come si fa a chiedere ancora soldi ad una città che ormai è a dir poco alla frutta.
      Siamo sommersi dalla munnizza, non esiste un progetto concreto per l’emergenza, non c’è un servizio che fuonzioni a dovere e loro che fanno? Aumentano le tariffe?
      Almeno sull’autobus posso benissimo ribellarmi e non metterci più un piede.
      La tarsu invece è un furto autorizzato.
      Oggi queste persone per bene sono entrati nelle nostre case e ci hanno ulteriormente derubato.
      Avrei una marea di cose da dire al nostro sindaco, ma è meglio che mi trattengo.
      Dico soltanto che U FAGNU A CONFRONTO E’ ACQUA DISTILLATA!

    3. Volevo anche rivolgere un pensiero a tutti coloro che ancora credono allo psico-nano.
      Come vedete, il vostro beneamino almeno ufficialmente non ha aumentato le tasse.
      Ha soltanto delegato qualcun altro.
      VERGOGNA!

    4. dov’è Faraone ? e la sua mozione di sfiducia dov’è finita ? nel cesso di palazzo delle aquile ?

    5. tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza ! tutti in piazza !

    6. Concordo con Davide.
      Nel frattempo chiedo a qualcuno più ferrato in materia, se c’è un modo serio(oltre al napalm) per oppormi a questo ulteriore furto.
      Io penso che i palermitani in massa dovrebbero portare le cartelle e le schede elettorali a palazzo delle aquile e poi bruciarle.
      Successivamente, un bell’autocompattatore svuotato sotto casa di Sindaco e banda bassotti.
      Ho una rabbia che spaccherei pure il pc da cui sto scrivendo.
      Rabbia che continua a montare anche al pensiero che i Palermitani si assupperanno anche questa porcata come se nulla fosse.
      Scenderemo in piazza i soliti 4 e queste m..de si faranno anche una bella risata.
      GRRRRRRRRRRR

    7. Marcus, anche io vorrei spaccare la qualunque. Spero solo che tutti i soldi che guadagnano ste m…e che ci governano e anche quelli che stanno all’opposizione li spendano in medicinali ! abbiamo un governo locale incapace ma lo è di più la pseudo opposizione, che rispecchia quella a livello nazionale, il NULLA !!!!!

    8. Sono anche curioso di sapere cosa ci racconterà Faraone…
      Veramente Veramente curioso…
      Ma io dico, che deve ancora fare questo sindaco per essere sfiduciato? Sputare sul carro del festino?
      Io mi manciu ‘u ficatu, e iddu a st’ura s’allicchittia per la Cuba.
      Che rabbiaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    9. Ma medicinali potenti però…
      Durante la settimana si preoccupavano delle auto blu.
      IO CI LIVASSI PURU I SCARPE!
      A GINOCCHIONI E CALCI IN C..O DOVETE ANDARE A LAVORARE.
      MA NO NEI PALAZZI….
      NEI CAMPI A SPALARE LA MERDA CHE CI FATE MANGIARE!

    10. Ma la cosa grave è che a parte il blog, e i tg locali, la situazione munnizza di Palermo rimane nascosta.
      CHE SCHIFO!

    11. io ho appreso la notizia dal TG3 regionale e poi ho trovato un’articolo su Livesicilia

    12. Facile cercare l’opposizione, che in Consiglio è minoranza. Chi vota a Palermo ci deve pensare quando sceglie le persone che devono rappresentarci, nel momento delle votazioni. Chi li ha messi a questi strateghi della politica, chi li ha votati, chi ha eletto Cammarata ? Nel momento in cui il popolo sovrano ha dato loro mandato, ve li assuppate in tutto e per tutto.
      Quindi chi vota a Palermo si prepari a premiare o castigare questa classe politica, ed in questa comprendo chi dell’opposizione non ha fatto il proprio dovere. L’arma politica è in mano nostra, usiamola come si deve e scegliamo persone preparate al di là dei partiti.

    13. Nemmeno Kafka e Pirandello messi insieme avrebbero scritto una sceneggiatura come questa.
      Bisognerebbe commissariare tutta la Sicilia per 1 generazione intera, altro che statuto speciale….

    14. Io continuo a non capire come si può aumentare la tariffa per un servizio che proprio in questo momento sta manifestando le sue deficenze.
      La cosa che mi chiedo ancora di più è: quali sono gli strumenti civili per sfiduciare questo sindaco e la sua giunta?
      Quelli incivili li conosco, ma pogiando i piedi per terra ritengo che non si possano utilizzare.

    15. Esatto…
      Tutto si ferma a livello regionale.
      Non ricordo di aver mai visto al tg1 o al tg5 un servizio su Palermo in stile Napoli.
      Eppure la situazione è analoga.
      Abbiamo anche una piscina di percolato che ha anche contaminato le falde acquifere.
      Eppure, il nulla…
      Mi viene voglia di scappare da questo paese di m..da.
      Io temo che arriveremo al punto di non ritorno e che un giorno mi sveglierò col rumore della folla con i fucili imbracciati.

    16. @giuanni
      io personalmente alle ultime elezioni comunali ho votato per il candidato sindaco e per il consiglio comunale gente di Forza Nuova

      propongo di andare in massa martedì a palazzo delle aquile dove il consiglio comunale dovrà dare il voto definitivo per l’aumento ! tutti hanno fretta di aumentare la Tarsu, tutti quanti anche la pseudo opposizione, così si liberano i soldi per rinnovare i leasing per le auto blu del comune !

    17. @Davide
      Io ci sto…
      Ma già prevedo la risata di quelle me..e a vedere 4 gatti…

    18. questa volta il post non mi e’ chiaro.
      L’8% a quale anno si riferisce?
      Anche la storia del 75% 2006.
      Non era stata annullata dal TAR?

    19. io martedì sono libero, bisogna sapere che ora inizia la seduta. Il sito del Comune è KO ! magari ci aggiornerà Faraone a che ora inizia, sempre se non sarà impegnato all’ARS insieme a Campagna e Greco, visto che hanno il doppio incarico !

    20. ahahaha
      cvd
      i solidi ladroni hanno colpito ancora
      i solidi chiacchieroni non hanno saputo fare altro.
      qualcuno aveva dubbi su questo aumento?
      EVVIVA I LADRONIIIIIIIIIIIIIIII

    21. @giorgio
      i nostri politici se ne fregano del TAR. Comunque la sentenza del TAR aveva dato ragione a ricorsisti in quanto l’aumento era stato fatto tramite Giunta e non consiglio comunale. Adesso i porci hanno “sistemato” la cosa ma non so se è valida la retroattività per le tasse, cosa aimè che hanno già fatto con l’aumento dell’acqua dove abbiamo preso un’altra inculata sempre e grazie al nostro caro sindaco,

    22. Non sono più residente a Palermo da circa 9 anni ma ogni giorno cerco in rete notizie positive di questa meravigliosa Città. L’aggettivo purtroppo è soltanto “sulla carta” in quanto Palermo ha tanti problemi da gestire, forse troppi. In merito a questa maledetta TARSU non sarebbe auspicabile fare una “class action” contro il sindaco ed il Comune come si fa in altri paesi del mondo ? Se non sbaglio dovrebbe essere già in vigore la normativa che permette di fare operazioni del genere . Vorrei chiedere a chi ne sa più di me (e su Rosalio siete in tanti :-) ) a fornire notizie in merito.

    23. @Salvo
      credo che la class action si possa fare però non puoi chiedere nessun risarcimento. Questa è un’altra delle leggi porcate del nano

    24. preciso, non si può chiedere nessun risarcimento alle amministrazioni pubbliche.

    25. Davide @ : Io credo nei sistemi democratici di lotta politica e non alle sollevazioni pseudopopolari o di massa. Rispetto le tue scelte politiche ma non le condivido.
      Vi presenterete armati di forconi, ciache o zorbe ?

    26. ieri accanto casa mia (proprio dirimpetto ai cassonetti e discarica della quale ho parlato altre volte ahimè)
      è esplosa una vecchia fognatura … se volete vedere una eruzione di stronzi venite tra l’addaura e vergine maria (altro che vulcano islandese)

    27. che schifo……ma quannu mi nni scappu!!!!!

    28. giuanni, probabilmente sei una brava persona ma faresti incazzare pure un santo… ma come c…zo fai a parlare ancora di politica in una città FINITA come Palermo? Ma dov’è mai esistita la vera politica a Palermo? E chi sarebbero i buoni da scegliere? I tuoi amichetti vicini a finocchiaro e walter i care, falliti?
      Quali sono i sistemi democratici nella terra degli imbrogli e della pseudo-politica fatta da disperati che in cerca di sistemazione si spacciano per politici? O fai finta di non sapere che conoscono solo mercimonio, clientelismo, inciuci, in tutti gli schieramenti compreso quello dei tuoi amici?
      L’incazzamento maggiore è dovuto al fatto che te la vedi da lontano, vai a viverci a Palermo per fare i tuoi discorsi da illuso!
      RIVOLUZIONE. POI REFERENDUM, PER CHIEDERE COMMISSARIAMENTO da parte dell’unione europea, gestione per 30 anni da managers STRANIERI (tedeschi, svedesi, etc.) professionisti stipendiati dalla comunità europea.

    29. @giuanni
      il mio è stato un voto di protesta, visto che PDL e PD(meno L) mi fanno schifo. IDV, non avrà mai il mio voto fino a quando ci sarà Orlando ancora in giro !

    30. nomi e cognomi, please dei votanti ma anche degli assenti: se la matematica non e’ un opinione, c’era un sacco di gente assente quel giorno…forse avevano di meglio da fare che presenziare ad un Consiglio cosi importante?

    31. Stà minçhia!!!!!!!!!
      ma che bel risveglio, mi macinavu ù ficatu rì prima matina.
      Che poi .. la mia rabbia infinita, non sono questi pezzi di mer*a che conosco bene essere tali.
      MA VOI.
      M’abbutta andare a cercare tutti i link, ma io avevo previsto questo e altro ( per chi volesse si vada a leggere le discussioni pre e post elettorali delle ultime elezioni comunali).
      Che poi .. sulla regolarità delle ultime elezioni … ha ha hahah, mi faccio una risata và.
      E ora che fare?
      Ne abbiamo discusso 1000 volte in queste “pagine” e sembra che non ci sia via d’uscita …
      TRANNE UNA
      Da quel che ho capito potrebbe intervenire il prefetto per mandarli a casa, MA … solo “per gravi motivi di ordine pubblico”.
      QUINDI: Quanti veramente con la bava alla bocca ed al grido di ” Ci siamo rotti la minçhia” andrebbero a picchettare la prefettura 24h no stop avvertendo che chiediamo in maniera democratica di cacciarli pena la messa a ferro e fuoco della città?
      QUANTI??????????????????????

    32. ECCOLA là, e per completare questa meraviglosa domenica mi è arrivata una mail che vi giro (anche se è da verificare).

      NESSUN TELEGIORNALE HA AVUTO IL PERMESSO DI DIFFONDERE QUESTA NOTIZIA mercoledì 9 giugno 2010 17.22

      Ieri il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (D.d..L. 733) tra gli altri con un emendamento del senatore Gianpiero D’Alia (UDC) identificato dall’articolo 50-bis: “Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet”; la prossima settimana Il testo approderà alla Camera come articolo nr. 60.

      Questo senatore NON fa neanche parte della maggioranza al Governo…

      In pratica in base a questo emendamento se un qualunque cittadino dovesse invitare attraverso un blog (o un profilo su fb, o altro sulla rete) a disobbedire o a ISTIGARE (cioè.. CRITICARE..??!) contro una legge che ritiene ingiusta, i providers DOVRANNO bloccarne il blog o il sito.

      Questo provvedimento può far oscurare la visibilità di un sito in Italia ovunque si trovi, anche se è all’ESTERO; basta che il Ministro dell’Interno disponga con proprio decreto l’interruzione dell’attività del blogger, ordinandone il blocco ai fornitori di connettività alla rete internet. L’attività di filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro 24 ore; pena, per i provider, sanzioni da 50.000 a 250.000 euro.

      Per i blogger è invece previsto il carcere da 1 a 5 anni oltre ad una pena ulteriore da 6 mesi a 5 anni perl’istigazione alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico o all’ODIO (!) fra le classi sociali.
      MORALE: questa legge può ripulire immediatamente tutti i motori di ricerca da tutti i link scomodi per la Casta.

      In pratica sarà possibile bloccare in Italia (come in Iran, in Birmania e in Cina) Facebook, Youtube e la rete da tutti i blog che al momento rappresentano in Italia l’unica informazione non condizionata e/o censurata.

      ITALIA: l’unico Paese al mondo in cui una media company (Mediaset) ha citato YouTube per danni chiedendo 500 milioni euro di risarcimento.

      Con questa legge non sarà più necessario, nulla sarà più di ostacolo anche in termini PREVENTIVI.
      Dopo la proposta di legge Cassinelli e l’istituzione di una commissione contro la pirateria digitale e multimediale che tra meno di 60 giorni dovrà presenterà al Parlamento un testo di legge su questa materia, questo emendamento al “pacchetto sicurezza” di fatto rende esplicito il progetto del Governo di “normalizzare” con leggi di repressione internet e tutto il sistema di relazioni e informazioni che finora non riusciva a dominare.

      Mentre negli USA Obama ha vinto le elezioni grazie ad internet, l’Italia prende a modello la Cina, la Birmania e l’Iran.
      Oggi gli UNICI media che hanno fatto rimbalzare questa notizia sono stati la rivista specializzata “Punto Informatico” e il blog di Grillo.

      Fatela girare il più possibile per cercare di svegliare le coscienze addormentate degli italiani perché dove non c’è libera informazione e diritto di critica la “democrazia” è un concetto VUOTO.

      documentazione diffusa da

      Coordinamento degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani

    33. E per completare ho un post interessante in moderazione.
      Abbiate pazienza, giusto il tempo che Rosalio lo sblocchi e ci facciamo altre 4 risate
      (fra l’altro riguarda anche lui)

    34. Premetto che so benissimo che sarebbe irrealizzabile causa mancanza di palle della classe politica, ma vi illustro ciò che mi piacerebbe vedere:

      Mi piacerebbe vedere un bel palco al Politeama, in stile concerto di capodanno.
      Mi piacerebbe che queste me.de (tutte da dx a sx) avessero il coraggio di salire e spiegare ai cittadini tutti, le loro motivazioni e i progetti che intendono attuare con questi soldi e in che tempi.
      Mi piacerebbe che la pseudo opposizione ci spiegasse che fine hanno fatto i buoni propositi.
      Mi piacerebbe che dopo tutto questo, i Palermitani scegliessero se dargli ulteriore fiducia o smontare il palco con tutti questi ancora su e trasportarlo in stile carro di S. Rosalia direttamente a Bellolampo dentro la piscina di percolato.
      Questo perchè, nonostante io abbia la m..chia rotta come gocu, sono per la risoluzione dei problemi.
      Se questo 8% servisse per risolvere il problema in attesa di prendere a calci in cu.o chi lo ha provocato, che ben venga.
      Ma siccome non esiste alcun progetto oltre la quinta vasca di bellolampo, che ad Agosto sarà già colma, allora no!
      Devono essere presi a calci SUBITO!

    35. parlamento pieno di inquisiti e condannati; ex magistrato ora pseudo-politico onnipresente in tv che è sospettato di costituire patrimoni immobiliari con i rimborsi pubblici (evidentemente non voluti dagli italiani, ma loro se li fottono lo stesso); l’altro ” walter i care” che doveva andarsene in Africa – l’unica cosa buona che avrebbe fatto – e invece va a comprarsi appartamenti a new york e ancora allatta nei soldi pubblici ( lo fa da quando era sbarbatello, oltre a beneficiare di appartamenti romani a prezzo di favore ) dopo avere espulso da parlamento – in complicità coi suoi complici – le poche idee residue; ex ministri ex compagni di craxi riciclati che insieme ad ex premier hanno scheletri finanziari negli armadi difficili da decifrare; cricche; leggi fasciste utili alle caste con la complicità della gauche-caviar; miliardi sprecati e fottuti per mantenere tutti i cortigiani e servi di regime inclusi mass media pseudo-imprenditori traffichini; se continuo tra 24 ore sono ancora qui a fare la lista… Questo a livello nazionale, situazione aggravata in Sicilia dal dilettantismo di gente che invece di servire come braccia per l’edilizia si spacciano per politici per trovare una sistemazione loro e i loro galoppini… Devono pagare il doppio degli spazzini – lagnusi peraltro – che li hanno votati e sono il doppio di quelli che occorrono perché non c’è lavoro reale, perché non hanno mai saputo creare lavoro ma solo clientelismo, mercimonio, parassitismo, precariato falso, e qualcuno li deve pagare PER QUIETO VIVERE… inutile girarci intorno questo è il nodo della questione: si devono pagare i lagnusi che lasciano la città sudicia da vomito. E in questa decadenza arriva giuanni dalla Sardegna, che se ne guarda bene di trascorrere a Palermo un giorno in più della settimana annuale di vacanza, e ci viene a fare teorie anacronistiche sulla democrazia partecipativa; questo giuanni vuole spegnere la città che si sta incendiando tutta con un foglio di giornale. ILLUSO O FAI FINTA? Per fare carriera politica? Ma dov’è la politica in Sicilia? A chi credi di prendere per il culo? Chi sono i buoni da scegliere, i tuoi compagnucci pieni di scheletri?

    36. mass media E pseudo-imprenditori traffichini

    37. E l’opposizione che fa? Se la fissia… Propongo ai cittadini di Palermo di fare una colletta per dare qualche soldo a questi consiglieri comunali, che pur di avere il sedere incollato alla sedia, ancora non si sono decisi di sfiduciare Cammarata.

    38. se a giuanni non piace l’esempio dell’incendio si può pensare ad uno che vuole curare il cancro avanzato con la vitamina C.
      Oppure a gente dalla quale si pretende di leggere e scrivere cinese quando quelli capiscono a malapena il siciliano. Questi sono gli avventurieri allo sbaraglio siciliani che si spacciano per politici. Occorre resettare il DNA e giuanni ci parla di democrazia partecipativa, laddove non esiste la politica. SURREALE. RESET TOTALE della società siciliana e ripartire da zero con gestione manageriale straniera, i siciliani non siamo programmati per questo in Sicilia, le future generazioni, fra 30 anni, e dopo 30 anni di gestione commissariata, forse avranno il tempo di imparare nelle scuole create ad hoc, oggi esistono solo le scuole degli imbrogli…

    39. effettivamente c’e’ da rimanere sorpresi,e delusi,
      nel leggere certi commenti,nonostante ormai da qualche anno sono stati “svelati” i meccanismi perversi di come si arriva ad occupare qualsiasi posizione di potere pubblico a seguito di elezioni.
      Quando mai abbiamo potuto VOTARE un candidato
      conosciuto?
      Quando mai abbiamo potuto NON VOTARE una faccia ben conosciuta,E NON GRADITA?
      .
      Considero fondamentali queste considerazioni
      che qualcuno ,che si ritiene esperto della materia tanto da dare consigli,pare che ignori totalmente.

    40. si ma a parte che fa “la posizione” (per favore non chiamate Opposizione chi si prosta a 90°), Noi che .
      facciamo?
      Cominciamo a vedere che facciamo noi senza chiacchiere.
      Quanti siamo?
      POCHI!
      la verità è che siamo pochi, e senza palle.
      Figuriamoci se vado a protestare e rinuncio alla GaBBina a mondello, figuriamoci se mi perdo la partita dell’italia per andare dal prefetto.
      Questi Magnaççia fanno quel che fanno perchè sanno con chi hanno a che fare, conoscono bene le sue prostitute.
      E le prostitute siete VOI.

    41. soltanto una informazione:conoscere i nominativi di coloro che hanno votato a favore dell’aumento della tarsu.grazie

    42. gigi :@ Dei quattro, cinque amici che ho nessuna ha fin adesso presentato istanza di fallimento. Le rivoluzioni nel 2010, in Europa o addirittura le esecuzioni sommarie alla Ceaucescu mi fanno sorridere amaramente anche se in realtà sono eventi tragici. Arrivare a mettere a ferro e fuoco la Casa Comunale, giustiziare chi ci rappresenta (da noi eletti….piaccia o no…),sono considerazioni estreme e gravi della tensione che incombe su Palermo. E’ vero io non ci vivo più, purtroppo, ma forse è per questo che la porto nel cuore e mi incazzo a vederla saccheggiata, svilita, offesa dalle cricche di potere che la governano.
      Io non ho ricette magiche e non dico il mio partito risolverà tutti i problemi, non sono così sciocco e percepisco la gravità della situazione.
      Ho detto e ripeto che abbiamo in mano uno strumento decisivo, l’ho chiamata un’arma, ovviamente politica,ed è il voto.
      Scegliere persone e non partiti o simboli elettorali. Come io scelgo con i miei condomini l’ Amministratore del palazzo, così scelgo con i miei concittadini le persone, ki palli,che amministreranno Palermo.
      Cosa c’entrano amici e amichetti, i buoni, la Finocchiaro e Veltroni ? Cu c’immisca ? Perchè voler per forza riportare un dialogo politico a trent’anni fa quando siamo nel 2010 e si ragiona in termini diversi ? Palermo non è il Bordellistan e i palermitani, molti di loro,hanno ancora la testa e sono convinto la sappiano usare.
      Usiamo gli strumenti democratici, come il voto, e lasciamo forconi , ciache e torce incendiarie a chi la democrazia la sconosce.

    43. siamo una cittadinanza in balia di gente incompetente e profittatrice…non possiam far altro ke subire cio’ ke queste persone combinano…
      Luttazzi non aveva torto nel suo intervento a “Raiperunanotte”….

    44. @alex
      E’ proprio vero…
      Siamo all’orgasmo da sottomissione…
      Il problema è che quelli che scriviamo su questo blog e che siamo incazzati, siamo evidentemente una goccia nell’oceano.
      A tutti gli altri, evidentemente sta bene così…
      Perchè da queste merde, hanno ottenuto qualcosa e quindi guardano solo dentro il loro orticello.
      Se poi, tutto intorno all’orticello c’è la munnizza, pazienza.
      Il punto è proprio questo.
      In un paese civile, non assisteremmo a questo.
      In un paese civile, le persone oneste per davvero, non verrebbero messe ogni giorno sotto scacco da una marea di precari che sono stati presi per il culo per 25 anni, ma che non hanno fatto nulla per trovarsi l’alternativa.
      Per quale caxxo di motivo adesso devo pagare io per poi vederli cazzeggiare in giro per la città?
      Per quale caxxo di motivo devo coprire io i buchi che hanno creato queste specie di amministratori e politicanti?
      E’ arrivato il momento di dire BASTA.
      Il fondo è stato toccato e abbondantemente superato.
      Ci devono dare dei culi da prendere a calci, ma se ne devono rendere conto tutti i palermitani che ancora oggi davanti a questo scempio fanno come le scimmie.
      Si deve montare uno di quei casini che se lo devono ricordare a vita.
      Non devono poter uscire da palazzo delle aquile.
      Altro che buffonate come quelle messe in scena quando è uscito fuori il caso “Skipper”.
      Io l’ultima rivolta seria dei cittadini onesti l’ho vista nel 1992 dopo la morte dei Giudici Falcone e Borsellino.
      Poi, soltanto cassonetti rovesciati dagli LSU e basta.
      La popolazione onesta ha soltanto dato ogni volta una fetta di culo in silenzio.
      Il mio culo adesso è stanco.
      Spero lo sia anche quello della maggioranza dei miei concittadini.

    45. Repubblica Palermo riporta che hanno votato insieme PDL ufficiale e Sicilia su pressione di Berlusconi… insieme fanno 19. ne mancano altri 5 (hanno votato in favore 22 e 2 astenuti);

    46. manifestazione davanti al Comune. ognuno porti un sacco di immodizia.

    47. federalismo fiscale SUBITO!

    48. sul federalismo, consiglio a tutti di leggere questo:
      http://www2.dse.unibo.it/zanella/nfa/federalismo-slides.pdf

    49. esistono palermitani che se ne fregano se vivono nel porcile,adesso andranno a mare a sporcare le spiagge,poi ci sarà u fistinu,e se ne fregano se i toponi si moltiplicano.A tutti gli altri consiglio di ribbellarsi non potete continuare a vivere nel degrado e sporcizzia

    50. e poi arriva quello che ti accusa di “classismo”!
      E’ la societa’ che e’ fatta
      di igienisti e sporcaccioni
      di buoni e cattivi,
      di altruisti ed egoisti
      di generosi e spilorci
      di onesti e ladroni,
      di bravi e somari
      di affaristi,scrocconi,sanguisughe,invidiosi,
      collusi,evasori,corrotti,corruttori
      mascalzoni,delinquenti e cinici assassini.
      E non pretendo di essere esaustivo.

    51. concordo con Mr Wrong
      ci vorrebbe una bella protesta delle carriole come quella dell’aquila, prelevare tutta la munnizza dalle strade di palermo e portarle al comune fino a sotterrarlo!

    52. …anche se la vedo dura a palermo una simile iniziativa.
      gli abruzzesi son gente tosta, di poche chiacchiere…

    53. Il vero problema è ceh siamo un popolo passivo e di pecoroni e loro ne approfittano. Ne approfittano tutti dx e sx.
      E l’opposizione in tutto questo che fa?? Ma è possibile che nn si riesca a mandare a casa tutti e dico tutti!! Vorrei vedeer il comune commissariato in manoi a politici del nord, mai piu palermitani al comune tanto l unica cosa cui tengono è mantenere il loro culetto attaccato alla poltrona ma solo per farsi i c..zzi loro…schifiuuuu

    54. devi pagare,questo e’ sicuro,
      ed in piu’ ti consiglio
      sorridere.

    55. Andiamo a buttare i sacchetti d’immondizia sotto casa di Cammarata. Dico sul serio.

    56. giuanni, spero per te che fai finta di non capire. Ma dici sul serio? veltroni e finocchiaro 30 anni fa? Sono attualissimi e sono responsabili, insieme a quelli che sponsorizzi tu, della rovina della sinistra. E sono loro che decidono pure i candidati e tu ci vieni a parlare di libere scelte di uomini giusti? Parli ancora di voto, di urne? Ma lo vuoi capire che in italia ma soprattutto in Sicilia la politica non esiste, ma è solo affarismo di caste varie? In particolar modo, in Sicilia la maggior parte dei votanti è complice, collusa, e beneficiaria del mercimonio elettorale, legata, impossibilitata a scegliere e cambiare, anche se volesse. Ma cambiare come? Si devono resettare tutti i sistemi attuali falliti, anzi non-sistemi, si devono resettare decenni di DNA. Mi sono stancato di farti esempi, ma devi capire che tu vuoi risolvere i gravissimi problemi usando cose che non esistono; a parte il fatto che i siciliani non saprebbero nemmeno da dove cominciare per gestire. Tu continui a parlare di politica e di libere scelte, ma stai scherzando? Lascia la Sardegna per un anno e vivila a Palermo questa tua convinzione di democrazia partecipativa, voglio vedere se non scappi disgustato dopo tre mesi. Ma le leggi le cose scritte? Perché insisti a parlare di democrazia e di voto in un posto dove tutto questo non esiste?
      Dove sono gli uomini giusti e capaci di gestire? Ce li mette il tuo partito o gli altri? O arrivano da soli come cani sciolti senza partiti? No, perché sono i partiti che scelgono i candidati che contano, e partiti vuol dire imbrogli, affarismo, ma dici sul serio? SVEGLIATI! o fai finta?
      Ce li abbiamo messi noi? Vince il clientelismo, il mercimonio, ed è la stragrande maggioranza, non c’entra un tubo la politica, e questo è pure il principale motivo per cui non si manifesta spaccando tutto in questi momenti, troppa gente HA PRATICATO LE AMICIZIE CLIENTELARI. La città più sudicia d’Europa con la tassa più elevata, e addirittura te l’aumentano per pagare i lagnusi che sono il doppio del necessario; quello che gli succederebbe in altri Paesi non posso scriverlo qui…

    57. Ovviamente, chi deve pagare la LORO negligenza? NOI! Potrei dire altro, ma non voglio essere scurrile…!

    58. Se buona parte dei palermitani non paga la Tarsu(e parliamo di oltre il 70%), il comune di Palermo me lo spiegate come fas a dare le risorse ad Amia previste dal contratto di servizio(che peraltro non riesce a rinnovare)? Non prendiamoci in giro. Amia è stata gestita da incompetenti che hanno combinato un bel casino, ma non sono certo gli 800.000 mila euro spesi a Dubai ad aver creato un perdite per 150 milioni di euro. Larealtà è che molti palermitani il servizio schifoso che c’è nemmeno lo pagano. E poi magari creano qualche bella discaica abusiva da far bonificare con interventi straordinari ad Amia.

    59. GRANDE GIGI!
      Purtroppo gli onesti continueranno a prenderla in quel posto mentre le merde continueranno ad arricchirsi alle nostre spalle.
      Ci vorrebbe un aggiornamento del software alla versione 2.0 per la maggioranza dei palermitani.
      Ma quale politica…
      Quì ci vuole il napalm!

    60. Vi invito a essere rispettosi e a utilizzare un linguaggio consono nei vostri commenti. Grazie.

    61. Premetto brevemente che non devo e non voglio convincere nessuno delle mie personali riflessioni.
      Il fatto che milito in un partito, il PD, che lo rappresento assieme ai cittadini della Circoscrizione che mi hanno votato, in una realtà diversa da Palermo,che sono anche il capogruppo in Consiglio,non vuol dire assolutamente che io sia detentore della verità o che abbia ricette o bacchette magiche.
      Palermo, dove ho vissuto fino all’ Università,è oggi piegata e piagata da una classe politica incapace, inetta e disastrosa.Conosco due, tre persone in Consiglio comunale dell’opposizione che fanno quello che possono, e non sono del mio partito,per il resto è un disastro totale.
      Amo essere realistico e pragmatico e dico : che alternativa c’è oltre i forconi e le ciache e abbruciare il palazzo comunale ?
      Capisco benissimo e condivido l’esasperazione di chi vive a Palermo e sente l’impotenza di non poter contare e dire la propria o semplicemente ribellarsi ad un andazzo che pare non avere mai fine.
      Ripeto, oltre alle soluzioni con i commissari svedesi o del lussemburgo per trent’anni e la formazione coercitiva dei nostri amministratori in appositi campi scuola,riusciamo a tirare fuori due , tre ipotesi serie di cambiamento ?
      Davvero Palermo dobbiamo lasciarla agli squali ?
      Gente come la Petix, Ferrandelli, qualche prete con le palle,vi pare gente rassegnata e a schiena curva ?
      Gigi:@ Non mi sposto un centimetro dalle mie convinzioni, che restano mie, tu ti tieni le tue, io rispetto il tuo modo di pensare, ti invito a smetterla di spalare fango su di me, non devo fare carriera ,alla mia età e per mia natura non cerco poltrone o sgabelli e vivo felice di partecipare alla cosa pubblica, nel mio piccolo.

    62. Giuanni ti rispondo con le parole di una canzone del 1982. L’evoluzione sociale non serve al popolo se non è preceduta da un’evoluzione di pensiero. Le pareti del cervello non hanno più finestre.

    63. scrivere su un blog e’ gia’ una responsabilita’,per chi la sente.
      Per questo consiglierei,prima di rilasciare un commento,di rileggerlo almeno 3 (TRE) VOLTE.
      Una delle maggiori attenzioni dovrebbe essere rivolto alla spersonalizzazione.
      E’ un peccato interrompere una analisi,una conversazione,solo per non essere capaci di evitare
      la cosa piu’ facile,che e’ la polemica ad personam.
      .
      Apprezzo sempre chi “porta i numeri” e li mette a confronto.
      Concordo sul fatto che su Dubai si e’speculato.
      Dubai e’ un episodio.A Dubai alberghi e ristoranti
      costano,e non e’ che ci si poteva portare dietro
      una tenda canadese.C’era una gara internazionale,ed anche la pura partecipazione ad una gara comporta certe spese.
      Ma,il grosso del deficit di Amia da dove proviene,
      se non dall’eccessivo numero di dipendenti?
      Dipendenti che non curano nemmeno la rimozione dei Rifiuti dalle fontane dei 4 canti.Tutti abbiamo visto ,appena ieri,i Turisti intervistati da una TV Locale,mentre fotografavano le fontane colme di rifiuti.
      Tutto questo e’ semplicemente RIDICOLO

    64. giorgio,
      non dimenticare che AMIA aveva (ha?) una gestione in house del servizio, ergo non era possibile partecipare alla gara a Dubai… e’ stato un spreco puro di denaro…

    65. RISPONDO A GIUANNI E GIORGIO, perché leggo mistificazioni. Io ho argomentato nei miei post e non ho spalato merda su nessuno. Basta leggere con attenzione: qual’è la situazione sociale, economica e politica l’ho detto, quali sono i principali motivi del disastro della munnizza l’ho scritto, cioè spese e personale – lagnusu, che non lavora o che lavora in altri posti – doppi di quelli che occorrono in realtà. Il resto sono chiacchiere.
      L’altro tema è l’assenza della politica in Sicilia, dove invece è trasformata in affarismo, in posto di lavoro per disperati senza né arte né parte; dov’è la politica in Sicilia? Non c’è. Di cosa parlate allora, di cosa parla Giuanni? Di soluzionare problemi gravissimi con QUALCOSA CHE NON ESISTE. E’ SURREALE. Come si fa a utilizzare un sistema che non esiste e che non è programmato a quello scopo ma all’affarismo ed al mercimonio?
      I riferimenti personali, che critica Giorgio, sono dovuti al fatto che Giuanni ACCUSA gli elettori di essere responsabili, certo, sono responsabili, ma non come dice Giuanni perché non sanno scegliere, perché non c’è niente da scegliere, MA SEMPLICEMENTE perché la stragrande maggioranza dei sicilianio sono complici, e collusi, nel sistema clientelare fatto di mercimonio. E se anche ce ne fosse uno ogni tanto portatore di ideali e buone intenzioni, in pochi mesi si fa divorare come una cellula sana si fa divorare dalla metastasi.
      Si, Giuanni, nonostante il rispetto per la tua persona, la tua insistenza nel battere sul tasto di politica e partecipazione democratica, quando è evidente che la politica in Sicilia non esiste, lascia perplessi… ECCO, Giuanni, confondi le mie perplessità davanti alla tua insistenza contro l’evidenza dei fatti. E forse pure Giorgio si è confuso in questo dettaglio.
      Gli ideali che predichi, Giuanni, sono interessanti, ma solo dopo avere effettuato una vera e propria rivoluzione; prima si devono resettare i DNA e pulirli di decenni di atavismo, malvagità, inciviltà, cattive abitudini.
      Confermo: l’unica soluzione applicabile per effettuare la rivoluzione non può venire da dentro, perché mancano, competenza, volontà, vitalità, conoscenza, buoni propositi, senso del bene pubblico, e c’è troppo torpore accumulato da secoli. Referendum per chiedere il commissariamento, per almeno 30 anni, dalla comunità europea e gestione dei posti principali – lavoro, politica, economia, scuola, sanità, servizi pubblici munnizza compresa, decoro urbano, etc. – da parte di managers internazionali ( tedeschi, scandinavi, etc. ) stipendiati dalla comunità europea. Scuole della politica obbligatorie per i futuri candidati ( tra 30 anni pero’ a rivoluzione avvenuta ) indigeni con esami finali davanti a commissioni internazionali.
      Zamparini docet: è l’unica società che dà visibilità positiva a Palermo, dove prima di lui c’era miseria depressione e ammuini del pubblico e dei dirigenti.
      Capisco di urtare suscettibilità e (falso)orgoglio siciliano, ma me ne frego essendo io stesso 100% palermitano; ma abbiamo verificato che l’orgoglio siciliano fa solo danni…
      Orgoglio? Dovremmo vergognarci, davanti al mondo, di vivere in una città pattumiera e maleducata.

    66. a che ora è il consiglio comunale domani ?

    67. Gigi
      ho preso il discorso alla larga,perche’ non mi va di urtare in modo diretto la suscettibilita’ di chicchessia,almeno ci provo.
      In questo sono d’accordo al fatto di avere creato un po’ di confusione,ma ti ricordo il vecchio detto:”parru cu mme soggira ca mi senti me nora”.
      .
      Venendo al dunque,
      Il quadro che fai della situazione della pubblica amministrazione locale lo vedo abbastanza lucido
      e realistico,e quindi condivisibile.
      La soluzione ipotizzata la vedo come una missione molto ardua se non impossibile.

    68. @Davide
      In teoria, stando all’ordine del giorno di domani pubblicato sul sito del comune, alle ore 19:00…

    69. Giorgio, no problem. Una sola precisazione: io nomino sempre le persone alle quali mi indirizzo :-D
      Sul fatto che la soluzione che prospetto è quasi impossibile non contesto,
      ma questo non vuol dire che non è l’unica soluzione possibile.
      Non ce ne sono altre soluzioni, il degrado morale, l’assenza di regole e di competenze, l’inciviltà, tutte le carenze che ognuno ha descritto in questa pagina, ormai rappresentano il modus vivendi; il formattaggio non può venire’ da dentro da dove non si conoscono altri sistemi…

    70. Luciano La Vecchia
      non conosco i dettagli.
      Sarebbe troppo deludente imbarcarsi in una Gara
      Internazionale senza averne titolo.
      Ma,come e’ stato scritto da qualche altro,non e’ il milione di euro “bruciato” a Dubai a mettere
      in crisi il settore palermitano di raccolta rifiuti.

    71. Gigi, in teoria la soluzione che prospetti da anni è la più appropriata, in pratica perché i tedeschi o gli svedesi dovrebbero prendersi questa gatta da pelare? Solo per ragioni economiche, dunque dovremmo essere un affare ma ora non lo siamo, ne riparliamo quando saremo al fallimento.

    72. Pepè, ti ringrazio – per “da anni” :-D
      Ecco, è proprio quello che penso, e non credo di averlo scritto nemmeno qualche anno fa. La comunità europea ci dovrebbe vedere interessi economici ed evidentemente strategici; e ci sono senza dubbio, e non pochi.

    73. … comunque il referendum lo dovremmo chiedere noi, per essere commissariati in un primo tempo, e poi fare parte dell’Europa come una federazione indipendente. I managers internazionali sarebbero impiegati dalla comunità europea, non saremmo una colonia tedesca o svedese.

    74. pepè, visto che l’economia* (sig) siciliana “galleggia” solo o quasi grazie ai finanziamenti della comunità europea, direi che di interessi a vigilare ne avrebbe e come.

      *parlo di impresa individuale e di pubblica amministrazione e di tutto l’indotto.
      nel comune siciliano in cui risiedo, tutte le opere pubbliche realizzate negli ultimi anni, sono solo piazze e fontane inutili finanziate dalla CE, le strade e le opere di riqualificazione a bilancio comunale possono scrollare.
      quindi mega fontane inutili, e strade periferiche con voraggini senza fondo.
      [continua…]

    75. No Gigi, non lo siamo interessanti. Le cose nostre ci “proteggono” dall’assalto dei capitali stranieri, ma se diventiamo come la Cina di 30 anni fa perché no? Ci stanno provando a portarci a quel livello, forse ci riusciranno e allora saremo attrattivi per i vichinghi e gli anglosassoni. Stalker, i finanziamenti l’Europa li cancellerà nel 2013, cioè tra 3 anni. Ci sarà certo una coda per iritardi dei programmi ma sostanzialmente entro il 2018 non arriverà più neanche 1 Euro. Nel frattempo i reddito fisso pagano gli aumenti per tutti, a quant’ammontan l’evasione della TARSU? 70%?

    76. vi ricordo che con l’euro si e’ fatta l’unione
      economica,ma l’unione politica NON c’E’.

    77. invece tornerei a parlare di RIFIUTI.
      .
      1.il problema non riguarda solo Palermo,ma anche i piccoli comuni
      .
      2.c’e’ una serie di competenze e responsabilita’ distribuite fra comuni e regione che non sono nemmeno conosciute,ne’ da chi si trova ad operare in I linea,ne’ dagli ORGANI DI INFORMAZIONE,e quindi figuriamoci dal Cittadino.
      Anche la terminologia rimane oscura.
      .
      3.E’ stato messo in piedi un sistema complesso,che
      oggi risulta perverso, di competenze in parte pubbliche ed in parte private per cui le stesse risorse infrastrutturali per l’espletamento corretto del ciclo sono perfino poco conosciute.
      E nel marasma,c’e’ chi ci rimette (i Cittadini sicuramente),e c’e’ chi ci lucra.
      .
      4.Non ci sono solo sovrannumeri di dipendenti pubblici
      non utilizzati,ma
      sicuramente mezzi di trasporto insufficienti
      ed inadeguati,
      dislocazione di aree di stockaggio irrazionali
      con ubicazioni che costringono a lunghi percorsi.
      Cosi’ le spese superano i possibili ricavi.
      .
      Mi fermo qui,ma considero inutile contribuire ad una analisi avendo il sospetto di porgere il fianco a qualcuno che potrebbe utilizzarla per
      ulteriori finalita’ negative.

    78. Pepè, ci avevo pensato alle cose nostre, ma forse non l’ho scritto… chissà perché… forse perché a parole le vogliono eliminare ma si rinnovano… inesauribili, ma quante ne spuntano facce nuove… e forse pure perché in altri posti o le eliminano sul serio oppure con le cose nostre, seppure schifose cose nostre, ci creano sviluppo e ricchezza.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.