giovedì 23 nov
  • Il Comune parte civile al processo per la barca dei Cammarata

    Diego Cammarata

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha dato disposizioni all’Ufficio legale del Comune per la costituzione di parte civile dell’amministrazione nel processo penale riguardante la vicenda dell’operaio della barca dei Cammarata per cui per il sindaco stesso è stato chiesto dalla Procura il rinvio a giudizio per truffa e abuso d’ufficio.

    Cammarata ha dichiarato: «Ritengo doverosa la costituzione di parte civile del Comune per ragioni precise e la prima riguarda la prevalenza del mio ruolo di sindaco rispetto ad ogni altra motivazione o funzione. Ho sempre detto che il rispetto delle istituzioni è, nella mia formazione e nello svolgimento del mio mandato di sindaco, prevalente rispetto ad ogni altra cosa. C’è però un altro ed altrettanto importante motivo che riguarda l’assoluta certezza di avere operato sempre nel più rigoroso rispetto della legge, delle regole e delle istituzioni. Non ho mai approfittato, in questa come in nessun’altra occasione, della mia funzione e del mio ruolo di capo dell’amministrazione comunale e questo emergerà in maniera evidente e chiarissima in sede dibattimentale».

    La vicenda è stata resa pubblica da un servizio di Stefania Petyx andato in onda a settembre dello scorso anno a Striscia la notizia.

    Palermo
  • 18 commenti a “Il Comune parte civile al processo per la barca dei Cammarata”

    1. Onore delle armi.
      O e’ impazzito (pardon) oppure sa che tra breve entrando nelle liste elettorali per le elezioni di marzo al Parlamento nazionale otterrebbe comunque l’immunita’ .
      In ogni caso un colpo a sicuro effetto.
      MA come mai non si e’ costituito in giudizio nel’affare AMIA economicamente ben piu’ gravoso per le tasche dei palermitani ?

    2. Un comune che si costituisce parte civile contro il proprio sindaco su indicazione dello stesso sindaco.

      Oramai non sanno più cosa inventarsi. Hanno talmente imbrogliato, trafficato, malgovernato, intrallazzato, che non sa più cosa inventarsi…

    3. E’ il nuovo vestito dell’imperatore.
      E’ necessario ridare lustro all’immagine non tanto di Cammarata (che ormai pensa ad altro da tempo) quanto della sua parte politica.
      Sarà divertente stare a guardare come il PDL riuscirà nei prossimi mesi a convincere i palermitani che è necessario un nuovo sindaco del PDL per mettere a posto i danni provocati dal precedente sindaco… del Pdl.

    4. Isaia Panduri… un nickname che ti chiedi subito: “sembra intelligente, sarà anche carina?”… salvo scoprire dopo una breve ricerca che il nome è quello di un dittatore in una serie televisiva… 🙁

    5. Si, ma io sono sicuro che, lustro o non lustro, i palermitano voteranno di nuovo un esponente del pdl. Del resto a catania hanno fatto lo stesso, e dopo il disatro dell’inventore dell’elisir di lunga vita, che però per nostra fortuna a lui non ha fatto effetto, si è passati ad un suo amico e compagno di merende…vedrete che anche noi faremo così

    6. quoto Franz. Anch’io sono convinto della stessa cosa

    7. Cammarata è un avvocato, quindi si sarà fatto dei conti per i quali questa è la scelta migliore.
      @Franz:
      anche se è una cosa che non accetti, la vittoria o la sconfitta in politica dipende anche da chi è l’avverarsio. Ti faccio un esempio: a livello nazionale si parla di elezioni eppure ancora a sinistra non si sa chi è il leader! E’ fin troppo ovvio che alla fine perderanno. Persino il terzo polo comincia ad acquistare più credibilità/visibilità di Bersani e Soci.
      Lo stesso a Palermo: Faraone si è canditato a sindaco e sono contento. Tuttavia prima di dargli il voto vorrei sentire in che maniera e soprattutto con chi intende governare. Tuttavia è chiaro che il mio voto OGGI è verso di lui visto il modo infame in cui si sono comportati a destra con l’ultima sindacatura Cammarata.

    8. Credo ci sia poco da aggiungere a quanto letto, spero solo che non si verifichi quanto previsto, giustamente, da folklorista, entri nelle liste elettorali al Parlamento nazionale per ottenere l’immunita parlamentare.

    9. Temo che l’ipotesi di franz sia purtroppo verosimile. Buah! Palermitani………che schiavi!

    10. Quoto Franz! Siamo alla frutta!

    11. colpo da circo, tipico di un personaggio ridicolo (senza offesa per i bravi lavoratori dei circhi)

    12. E’ solo una strategia difensiva, un’argomentazione in più per difendersi nel processo.

    13. @KK

      Non siamo in disaccordo…la sinistra in sicilia è nulla meno che nulla…sono solo dei mendicanti pronti a fare accordi con tutti…gente davvero indegna. Ma non per questo voterò pdl…insomma..stiamo parlando del partito fondato da dell’utri, previti, berlusconi e in cui militano perle come schifani, alfano…
      Almeno a sinistra c’è anche gente come Marino o Vendola…poi sul fatto che Palermo sia politicamente allo sfascio, daccordissimo….tra mafia e inettitudine…davvero c’è da stare allegri

    14. Quest’uomo è geniale.

    15. Io quoto Diego.

    16. Poverino… le “chiavi” della barca non li ha dati lui. Non vuole proprio dimettersi! Dispiace dirlo, ma quasi quasi dovrebbero ambientare nella realtà un episodio dell’ultimo film al cinema “Giustizia Privata” per debellare in questa città i tanti soprusi e giochi di potere subiti e mai risolti. Avrebbe sì del pane duro per i suoi denti!

    17. Circonvenzione d’incapace…

    18. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)