martedì 17 ott
  • 137 commenti a “La visita”

    1. E un elicottero del genere di quelli usati per spegnere gli incendi, con nei secchi litri e litri di acqua benedetta, magari funziona 😉

    2. Ma perchè inventarci una città organizzata…
      è bene che tutti vedano come ci siamo ridotti…
      anche il PAPA…
      sarebbe da ipocriti trasformare questa città in qualcosa che non esiste…
      mi dispiace per il caro PAPA, ma sta venendo a benedire Palermo e Palermo troverà…

    3. Se non altro – così come accade a corso Vittorio Emanuele in prossimità del Festino – le strade che saranno percorse dal pontefice verranno finalmente riasfaltate.

    4. Non capîsco a cosa potrebbe servire, se non per ragioni di strategia politica, la “benedizione” del papa, designato a suo tempo da calcoli politici e non dalla grazia di Dio (altrimenti si vedrebbe, per chi ha occhi per vedere!).
      Tra l’altro non mi sembra la chiesa di Gesu’ Cristo, il quale glielo raccomando’, anzi ordino’, di andarsene a lavorare per campare; fino a prova contraria non si puo’ mercificare lo Spirito ed il VERO sentimento religioso, invece ne hanno fatto un mestiere molto redditizio e una forma di potere tra i più efficaci e decisivi.
      Perlomeno potrebbe(ro) portare tra il popolo palermitano il know how per produrre ricchezza e moltiplicare il reddito: “solo” il 45% degli italiani dichiarano che danno l’8×1000 ma loro lo moltiplicano ed arrivano ad oltre il 90%; il famoso IOR da ai loro sottoscrittori un reddito del 12% e con i tempi che corrono sono cifre da traders esperti. Sul fiorente patrimonio immobiliare se n’è già parlato in diverse occasioni. Gesu’ Cristo moltiplicava pane e pesci per dare da mangiare agli affamati. Viva i “padri del deserto”, e quelli che dicevano “voglio una follia, ma che non sia di questo mondo”, amavano “troppo” Gesu’ Cristo…

    5. …fortunati quelli che non vedranno lo squallore della pseudo-politica “inginocchiata” al passaggio di un’istituzione che poco c’entra col Signore.
      Il mondo è pieno di luoghi di meditazione… e non sanno quello che perdono ( 😀 )

    6. Cvesta Fignetta è strepitosen!
      Lobocchiaren uber alles

    7. mischino, ma perchè proprio a Palermo? Fa parte forse di un cammino di espiazione?

    8. ma il cappello da cowboy ai vescovi l’hanno conferito dopo le prime conversioni dei pellerossa in America?

    9. secondo me pensava di andare in Africa, è in missione per spiegare alla gente quanto sia meglio crepare di aids che peccare, qualcuno dovrebbe spiegargli che è quel continente un po’ più caldo e meglio organizzato che sta un po’ più a sud di Palermo.

    10. strepitosa, fra le migliori dell’anno

    11. E ci voleva la visita del Papa per far rimuovere gli orrendi dossi da via Libertà?
      Piffauri!!

    12. credo sia solo rimozione temporanea
      per fare andare il papa sul velluto.

    13. temporanea? 😀 😀 😀
      Preparatevi ad un blocco auto, peggio di quello dello scorso 14 Febbraio 😀

    14. Pofero Papinen, non sa cosa l’aspetta!

    15. @Hoshi,
      sono curioso, cosa lo aspetta? un fumogeno?

    16. se non ci fossero i dossi in via libertà, anche se sono brutti e mal ridotti, tanti compreso il sottoscritto farebbero 200 km/H con macchine e motori!!

    17. Ah beh, certo, allora per fortuna che le strade sono piene di buche e lisce come degli specchi, altrimenti rischieremmo di fare 200 km/h in città.
      Così invece rischiamo solo di cadere nelle buche e di scivolare (in moto) perchè l’asfalto è più liscio di uno specchio!!!

    18. Non esiste nessuna preoccupazione… In questi eventi i soldi li cacciano e come! Dovrebbe venire almeno due volte l’anno. E poi dicono che siamo in una situazione di crisi prima, di ripresa poi: ma a chi la date a bere. E poi, non mi è piaciuta l’affermazione delle ultime settimane del Santo Padre:”il lavoro non è tutto”. Per me, poteva evitarlo di dire questa frase, perchè il lavoro è la base, le fondamenta per poter creare famiglia e vivere: come si fà a mantenerla? Con la fede? Con la lode? Con la religione? Se non si lavora e non si ha reddito nessuno può vivere. Sicuramente non vede quello che c’è in realtà! Quel giorno lì ci saranno tante comunità del comprensorio che camufferanno lo stato di disagio in cui versa Palermo, sarà una giornata di festa, ma dal giorno successivo sarà di nuovo punto ed a capo.

    19. potete , accogliere il S.Padre con un manifesto,x informarlo,che 4oo milioni di Euro,di ICI all’anno, non viene pagata,sugli immobili del vaticano, in tutta Italia.Mi chiedo ,ma la legge,non è uguale x tutti???

    20. con il sedere che mi ritrovo,magari arriva il 14?
      🙂

    21. in inghilterra avrà pane per i suoi denti ratzi!
      si stannno organizzando bene per dargli il “benvenuto”…alcuni lo vorrebbero addirittura arrestare appena poggia piede nella prefida albione.
      palermo in confronto sarà una passeggiata, anche senza arancina. 😉

    22. a londra hanno messo il ticket per andarlo a vedere, era 15£ ma con il rischio di hyde park vuoto, lo hanno abbassato a 5£.. ovviamente lungo il corteo ci saranno proteste organizzate dai movimenti atei, per la ricerca sulle staminali e diritto all`eutanasia e gruppi omosessuali per il diritto all`uguaglianza.

      le polemiche sono state su quanto costasse la visita, e i giornali hanno parlato di 100.000.000 di sterline in minima parte coperti dalla chiesa cattolica inglese, che ancora non si e` ripresa della precedente visita del precedente papa.

      il resto ovviamente dagli inglesi che pagano le tasse quindi atei, induisti, protestanti, musulmani, buddisti, scintoisti, animisti, rastafari, e in minima minima parte cattolici..
      ovviamente nessuno e` felice di un aumento di tasse, per il papa..

    23. ancora ricordo e tremo quando papa Giovanni Paolo scese in una sicilia martoriata dalle bombe e dalle stragi e nella valle dei templi si scaglio` contro la mafia con un ardore tale..quanto tempo e` passato!!

      vediamo questo papa cosa dira` in una citta` dove i preti che lottano contro il degrado finiscono ammazzati, e dimenticati..

    24. tonio, a quanto ho capito è perchè lo stato inglese non ci pensa proprio a cacciare una sterlina per il suo show e la sua sicurezza, e quindi visto che lo stato vaticano è un po’ braccino, fa pagare il biglietto per rientrare delle spese, a quanto dici tu addirittura ai saldi. 🙂
      come del resto dissero a gheddafi pochi anni fa che la sua tenda beduina se la poteva piazzare nel giardino di casa sua…mica come noi che gli rimediamo pure le ragazze d’agenzia.

    25. tonio, dirà che la disoccupazione e la mafia non sono priorità, l’importante è mettere dio al centro della propria vita.
      e se non c’avete il pane, mangiatevi le brioches e dateci l’8×1000….

    26. hahhahah

      speriamo che ci siano delegazioni di precari della scuola, senza casa, baraccati, disoccupati capaci di fare sentire la sofferenza profonda di quest`isola abbandonata a se stessa..e il papa ci metta una buona parola e ci aiuti a trovare governanti ispirati..

    27. si, ce ne saranno a bizzeffe di precari disoccupati precari, ma a chiedergli la grazia.
      tonio, il vaticano e propaganda fide e la cei ecc una buona parola ce l’hanno messa fin troppo…..eh fai il bravo dai che me và curco!!!! 😉

    28. comunque, come dice fra didonna, voi prendete le matricole dei vigili urbani, che sicuro domani palermo s’arrisveglia!!!!!
      e non vi dimenticate l’8×1000 (per quegli scemi che pagano le tasse)
      pace e bene

    29. @Luciano: Una città alla deriva… forse non te ne sei accorto o vivi altrove!

    30. @Hoshi, vivevo altrove fino ad un paio di settimane fa e volevo capire se il tuo riferimento era all’accoglienza “calorosa” che sembra che alcuni lettori di Rosalio stiano preparando, oppure, come hai detto tu, alla citta’ allo sbando…
      grazie per il chiarimento!

    31. ma è mai possibile che a Palermo dobbiamo puntare tutte le nostre discussioni sul cibo ?
      Pinsamu sulu a manciari ????

    32. come si fa a organizzare un evento la venuta del papa quando il comune la provincia la regione dicono che sono senza soldi .allora è meglio togliere soldi agli invalidi ai disabile a costo di organizzare la venuta del papa li i soldi si devono trovare a costo che le persone muoiono di fame.

    33. @Raimondi Bennardo Mario,
      si possono benissimo trovare i soldi e per la visita del Papa e per gli invalidi e secondo me e’ anche scorretto porre l’aut aut “Papa vs. invalidi” perche’ mi sembra che a Palermo ci sia mooolto piu’ grasso che cola della visita del Santo Padre.. nell’ordine:

      – stipendi assurdi di Parlamentari regionali che vanno in giro in auto blu
      – stipendi dei consiglieri comunali, ai quali si sommano anche i compensi alle loro piccole cooperative di amici che li assumono
      -stipendi ed autoblu delle circoscrizioni (!!!)
      – missioni a Dubai di Galioto
      -GESIP ed amia essemme, praticamente indennita’ di disoccupazione
      -SISPI

      e via dicendo…
      sei ancora convinto che sia la visita del Papa a sottrarre risorse agli invalidi?

    34. 1.la visita del Papa,come di qualunque altra personalita’ di spicco,costituisce un’occasione
      per lustrare casa,almeno relativamente al percorso
      ufficiale.
      2.Il Papa conosce bene la situazione di moltitudini di gente in paesi in guerra,gli orrori,la vera fame e disperazione,
      che i precari ed i bamboccioni locali non credo che lo impressionino piu’ di tanto.
      3.Il tema religione-ateismo,sempre interessante,non mi pare in linea con questo post.
      4.La Chiesa vende un prodotto,la speranza nella vita eterna.E’ un prodotto che molti recepiscono,e,sotto sotto,penso che anche gli atei
      sarebbero contenti di ritrovarsi in Paradiso.
      5.In Italia la Chiesa e’ troppo presente,fin dalle sue origini,in tutto il Territorio.

    35. Boh! Non capisco tutto questo chiasso per la visita del comico Crozza.

    36. Auspico solamente che la profezia di Malachia possa avverarsi

    37. @Luciano: Odio la violenza 😉 Scusa per il tono ma non mi va d’essere paragonata a certa gente! 😉

    38. @Hoshi, mi scuso io… il dubbio mi era venuto, e, come vedi, e’ stato meglio chiarire 😉

    39. …arriva il papa e GIGI pontifica pure sul pontefice…

    40. intanto il governo centrale ha detto: cara sicilia, se vuoi il papa te lo paghi tu, da noi nisba piccioli.
      vai a fidarti degli amici! 🙂
      sarebbe divertente se la regione seguisse l’esempio inglese… e quindi, se vuoi vedere il papa ti paghi il biglietto.
      http://www.gds.it/gds/sezioni/politica/dettaglio/articolo/gdsid/126479/

    41. anche perchè la visita di ratzi pare costerà 2,5 milioni di euro.
      mica noccioline!!!!

    42. 2,5 milioni ? boh ,mi pare un po’ troppo .Nemmeno il g 8 costa tanto.PEr due cene da trippa e fagioli ?

      Comunque : mi sembra un tiro al bersaglio privo di significato.
      Lasciate fare al papa il suo mestiere.
      E noi facciamo quello di cittadini

    43. folkrorista, articolone su la repubblica palermo di oggi cartaceo, non so se è on line.
      io credo di star facendo il mestiere di cittadina laica più di quanto il papa faccia il suo mestiere di pastore di pecorelle, mettendo bocca un giorno si e l’altro pure in questioni politiche e sociali di uno stato estero, il nostro, che gli concede fin troppi privilegi!

    44. ah folklorista, per quanto riguarda l’ultimo G8, prova a fare una ricerca solo sui soldi spesi alla maddalena, prima che la sciagura abruzzese facesse cambiare location e passerelle.
      ora non ho tempo di andare a fare ricerche, ma ricordo solo che la cifra per le fibre ottiche per informatizzare la zona, con cavi sottmarini e tutto l’ambaradan, lavori che non sono stati neanche portati a termine, erano davvero considerevoli….moltiplica il tutto per la diversa location aquilana etc etc….eh già, eventi straordinari e la protezione civile spa simobilita in pompa magna.
      pare che hanno provato a far passare la visita papale a palermo per evento straordinario, ma pare che non se la sono bevuta, o forse, visto che gli piace mangiare, non gradiscono il pane con la meusa! 😉
      ciau

    45. eh gia’, Stalker, com’e’ che non ti sei incatenata viva davanti Palazzo Chigi per protestare contro lo spreco de la Maddalena? oppure per tutti gli n sprechi commessi dal nostro Governo? per non parlare della nostra citta/regione.. insomma, sarebbe piu franco dire: non voglio il Papa perche sono anticlericale, piuttosto che trincerarsi dietro la storia dei soldi spesi per la visita..

    46. Luciano, di certo incatenarcisi morti non avrebbe senso! 😀
      poi pensala come ti pare, anche se non ho capito bene come la pensi, ma fa niente.

    47. comunque caro lavecchia, non mi sto trincerando, casomai esponendo, portando notizie e (discutibili) pareri personali.

    48. la mia posizione e’ molto semplice: io sono felice della visita del Papa, come altre migliaia di palermitani. mi rendo conto che non a tutti piace la Chiesa o il Santo Padre, e per i contenuti e per i comportamenti, e se di questo si vuole parlare, sono disposto ad ascoltare e a parlare; francamente non capisco tutto questo astio sulla visita del Santo Padre e questo buttarla sulla storia dei costi… capisco che la nostra citta’ ha innumerevoli problemi, che sicuramente una visita del Papa e’ un evento costoso ma mi sembra di aver gia’ spiegato prima che ci si nasconda dietro un dito: si sprecano milioni di euro per cose ben meno serie (quando non vengono rubati) di una visita del Santo Padre… inoltre vi saranno anche dei benefici, economici e sociali (chissa’ che il Santo Padre non esorcizzi Cammarata gia’ che c’e’), insomma… quanto ai soldi, se lo chiederanno,penso proprio che si possa contribuire alle spese, ma andiamo con un precedente veramente brutto… cosi’ ogni volta che c’e’ una visita di una persona che richiede un minimo di organizzazione (dal cantante, al politico, all’artista), ci sara’ il Comitato di turno che dira’ “non con i miei soldi”… e il Consiglio Comunale che ci sta a fare?

    49. @luciano
      (chissa’ che il Santo Padre non esorcizzi Cammarata gia’ che c’e’)
      .
      per quel lavoro lì forse solo padre amorth ci può, chissa che il santo padre non se lo porti dietro! 😀
      http://www.youtube.com/watch?v=U9V3vYHfFAM

    50. Ma è proprio questo che molti palermitani e non solo vogliono: che la si finisca con gli sprechi da ogni parte, viaggi del tedesco in bianco inclusi.
      Io ammetto con tranquillità la mia anticlericalità, fondata sui fatti oggettivi che le religioni sono cose inventate.
      Se il pastore tedesco volesse venire a Palermo va bene. Ma se le paghi da solo tutte le spese!

    51. …io credo che a mettere la moneta dovrebbero essere solo i credenti del “santo padre”,non tutta la comunita’ intera,con 2.5 milioni se ne aggiustano di cose a Palermo.
      Collette in chiesa e si risolve la questione!

    52. Nissa (ciao Giuseppe) premetto che si può essere sensibili alle tematiche spirituali ma nello stesso tempo anticlericali, anzi, un vero cristiano non può condividere questa chiesa, la sua storia e il suo rapporto con la FINANZA (non scrivo coi soldi, ma con la finanza, anche quella creativa, per gente che poi predica povertà e disinteresse per il denaro e il materialismo, falsi!). Lo scandalo Ambrosiano e morti annesse (se non erro c’era il papa polacco; e al corrente dei fatti?) passa al dimenticatoio, come si parla pochissimo dello IOR e delle azioni Intesasanpaolo… ce li hanno i soldi per pagarsi le spese! Qualcuno dei difensori di “questa chiesa” sa dirci perché questi vogliono campare senza lavorare quindi assistiti dai cittadini di uno Stato a loro straniero? Giusto quello che dici, Nissa, ma in un mondo normale. In realtà non si capisce perché la chiesa prende soldi (scuole, 8×1000, etc.) da uno Stato straniero, perché non paga le tasse sui benefici ottenuti nel Paese straniero (ICI). Ammesso che questo sia possibile perché se solo il 45% degli italiani vuole dare l’8×1000 loro se ne prendono oltre il 90%? utilizzano gli stessi metodi per questo viaggio, senza chiedere il parere dei cittadini. Non si capisce nemmeno il concetto espresso da Luciano: se la pseudo-politica dilapida soldi vuol dire che pure la chiesa è giustificata se fa altrettanto?

    53. @Nissa,
      ok, il ragionamento non fa un grinza.. posso avere indietro i soldi spesi per il Gay Pride? Spese aggiuntive per AMIA, Polizia Municipale, contributi vari di Comune e Regione e via dicendo? Con gli arretrati, please..personalmente non ho gradito la manifestazione ma visto che la maggioranza del Consiglio Municipale ha detto di si, e si usava dire che in democrazia funziona in questo modo, allora va bene…. E le partite del Palermo? Perche’ tutta la cittadinanza deve accollarsi straordinari dei vigili e dell’AMIA, nonche’ disagi dati dalla circolazione per la chiusura di mezza citta’… forse perche’ i fedeli del Santo Presidente Zamparini sono piu numerosi dei cattolici, allora batti panni e liberi tutti? anche li sono bei soldoni…

      Ed vogliamo parlare dei concerti musicali? anche li, AMIA, vigili e via dicendo? Devo rifondere i palermitani perche’ mi piace Ligabue/Morricone? il discorso e’ semplice: ognuno di noi paga delle tasse non solo per i servizi essenziali (che comunque a Palermo non esistono) ma anche per lo straordinario: musica, eventi culturali, sociali, religiosi… in democrazia, l’aggregatore delle preferenze individuali e’ il Consiglio Comunale (a livello cittadino): lo so, anche a me sembrano una banda di sfaticati da mandare a casa (TUTTI, btw), ma visto che ogni tanto, in presenza di eventi straordinari, sembrano ricordarsi del loro ruolo (vedi Gay Pride, ma anche Papa), come potete vedere il sistema “funziona”: hanno preso una decisione che rispetta il volere della maggioranza dei cittadini…che vogliamo fare?

    54. VA bene,mettiamola in questa maniera,si tratta di una visita ufficiale di un capo di stato:perche’ quando viene Putin o MEdvev o Obama o la Merckel o tanti altri dobbiamo pagare le spese e epr il Papa no ?
      Rimane l’impressione netta di un anticlericalismo intollerante.
      PEnsiamo invece a quelli che sono i nostri mali,anzi vdiamo di volgere a nostro favore alcune possibilita’ che la visita ci offre

    55. Ridicolo… Ma che viene a fare? Uno spot pubblicitario a spese nostre? Che se lo paghi da solo, il SANTO PADRE!

      Vangelo di Matteo 23,9-10
      E non chiamate nessuno “PADRE” sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo.

      Nessuno è buono (figuriamoci SANTO!), se non uno solo, Dio. (Luca, XVIII, 19)

    56. Luciano, forse perché il Palermo calcio è il primo contribuente, e se ci aggiungiamo tutto l’indotto che genera (posti di lavoro per addetti ai lavori, commercianti che vendono grazie all’evento, media, etc.) sicuramente è la prima azienda cittadina e l’unica nota di SERIE A in una città di SERIE Z.
      La chiesa, al contrario, non ha fatto altro che essere assistita, o parassita, e vivere dei soldi degli altri senza pagare niente e senza lavorare (lo Spirito non può diventare mercimonio, preciso “lo spirito; dov’è e quando c’è”). E questa è l’ennesimo spreco di denaro pubblico per questa gente che non viene a Palermo con somari e ramoscelli d’ulivo, e nemmeno a piedi scalzi, ma ricoperti dell’oro maledetto (basta pensare a schiavitù e morti premature da avvelenamento per estrarlo). Il Palermo per quello che paga (e tutti quelli dell’indotto che pagano) riceve un servizio due volte al mese, 19 volte in un anno, poca cosa.
      I palermitani in cambio dell’unico elemento di serie A della città, l’unica visibilità positiva, gli mettono l’immondizia dietro i cancelli dello stadio (neanche i servizi igienici sono forniti, all’inquilino che paga cioè il Palermo calcio, in maniera adeguata, dal proprietario) e pure un materasso bruciato ai bordi nei pressi del tornello numero 13.
      P.S. leggo sempre “i miei soldi”, in questo caso tu vorresti indietro anche i soldi del “gay pride” (persone che anche loro pagano tasse e beneficiano una volta l’anno di un servizio, e magari altri, te compreso, beneficiano di tanti altri servizi tutto l’anno, che né Zamparini né i gay ne beneficiano, chi ci guadagna di più e sempre in questo giochetto?); allora, io mi chiedo: ma quanto pagano ogni anno tutti questi che parlano dei “loro soldi” per le tasse? E a quanto ammonterebbe la loro quota per i suddetti servizi – vigili per il Palermo e gay pride – se non pochi centesimi, a fronte di tutti i servizi ricevuti e pagati dal Palermo calcio e dai gay? Un monitoraggio di queste cifre IRRISORIE (suppongo) sarebbe interessante, perlomeno non si leggerebbe più “i miei, i nostri soldi”.

    57. ..va bene,chiamalo pontefice

    58. VERGOGNA
      Non stiamo parlando di una persona qualunque, che lo vogliate o no.
      Deve essere comunque un onore ricevere una tale personalità nella propria città e non ci sono spese che tengano per fare bella figura.
      VERGOGNA per una società degradata senza più rispetto per nessuno frutto di una ideologia dove si è tutti uguali e dove puoi dare del TU a chiunque.
      Poi ci si lamenta se questa maleducazione si riflette sui rapporti familiari ed interpersonali.
      VERGOGNA…..ivostri discorsi sono solo polemiche in stile Grande Fratello.

    59. NUMERO PRIMO, pur nella foga al limite dell’insulto, ha dolorosamente ragione.
      L’ospitalità dovrebbe essere un onore.
      Ma se l’ospite ha reso un porcile la casa, girano i santissimi nel vedere una tale cifra spesa per tale evento a fronte ad asili chiusi, munnìzza unnegghiè, la città trasformata in un lago ogni volta che piove ed una mala amministrazione talmente rovinosa che farà ancora più male quando verrà eletto il prossimo burattino del medesimo partito che sta tenendo in vita questa sciagura chiamata diego.

    60. Riprendo quello che è stato detto: il Pontefice va visto come un Capo di Stato estero e come tale deve essere trattato, almeno dalle Istituzioni.
      Se il popolo vuole considerarlo come dio in terra faccia pure.
      Quando un Capo di Stato viene in visita si paga l’aereo di Stato (il papa si muove sempre a spese Alitalia), pensa da sè alla gran parte della sicurezza (servizi d’ordine e servizi di sicurezza interni), si sceglie la camera d’albergo e tante altre cosine previste dai protocolli.
      Quello che contesto è lo sbafo del papa, che pretende di venire in visita in ogni parte del mondo e non pagare nulla. Solo in Italia non vi sono quasi mai contestazioni sui viaggi del papa, sappiatelo!.
      Ripeto: ospite ben gradito se si comporta come Capo di Stato e si comporta come tale.

    61. una volta il papa veniva e c’era festa.
      Non sara’ che nel frattempo i nostri amministratori hanno sprecato e buttato al vento una marea di soldi? tanto da provocare una guerra tra poveri?
      Che c’entra il Papa con la munnizza e gli asili chiusi?.Anzi la sua venuta puo’ diventare occasione per reclamare a gran voce alcune cose passate sotto silenzio,chissa’ potrebbe verificarsi uno scatto d’orgoglio del popolo palermitano e siciliano

    62. ..voglio proprio vedere quanti palermitani non si faranno infinocchiare di nuovo dal PDL alle prossime elezioni

    63. se la maggioranza ASSOLUTA dei palermitani e dei siciliani vuole il papa,qual’è il problema?da che mondo e mondo ha sempre comandato la maggioranza e le minoranze devono subire,non c’è altra alternativa e a maggior ragione in italia dove i suoi abitanti sono notoriamente vigliacchi e conigli e non protestano mai seriamente,a differenza di altri pAESI EUROPEI.Qui molti si lamentano del papa-re ma nessuno di loro andra a manifestare con un qualsiasi cartellone di protesta lungo il tragitto del corteo papale.come al solito si scalpita solo se si è sicuri di non essere riconosciuti e nell’anonimato di un nik.name per poi non avere grattacapi.E poi ci si lamenta della politica e che nulla cambia,ma come è possibile il cambiamento se tutti aspettano che siano gli altri a farlo perche si ha paura che spendersi in prima persona potrebbe nuocere al proprio orticello privato?

    64. Contesto il discorso che la maggioranza dei palermitani e siciliani vuole il papa, così come pure che non si facciano manifestazioni contro il servilismo verso il Vaticano del nostro paese e soprattutto il fatto che chi scrive qui scalpita nell’anonimato e nella vita reale non fa nulla.

    65. evidentemente molti INGENUI (nel migliore dei casi) di quelli che parlano di santità e di capi spirituali non sono al corrente o fanno finta di non essere al corrente di quanto segue:
      http://it.wikipedia.org/wiki/Istituto_per_le_Opere_di_Religione

    66. La venuta del papa, per me è solo una gran camurria: strade chiuse, soldi pubblici che se ne vanno e che non tornano in alcun modo, folla di papaboys scalpitanti, prato del foro italico devastato – senza contare i prevedibili discorsi persi ed aria fritta a profusione. La visita del papa è una iattura, altro che opportunità. Dobbiamo pure fare la figura delle vecchie signore imbellettate dando parvenza di decenza a una città che resta paralizzata appena cadono due gocce. Signor papa,se ne stesse a casa a guardare il motomondiale che è meglio per tutti.

    67. La venuta del papa è un fatto che riguarda i cattolici. Per il resto dei palermitani non cattolici, è meno dell’evento Ligabue; una curiosità e nulla più. Che se lo paghino i cattolici a cui interessa. E’ stata chiesta una lira per il ramadan musulmano? Qualcuno ha chiesto denari per il Vesak buddista a palermo qualche anno fa?
      Qui, l’arcivescovo di Palermo pretende, con la sua solita arroganza di unto dal signore, che si paghi tutti; punto e basta. Ma del resto è sempre la solita storia, la Chiesa (ed i suoi gendarmi) al di là di tutto, il resto pensa Dio!
      Lo scandalo pedofilia l’ha detta lunga. Si nascondeva tutto per il “buon nome della chiesa”, sacrificando a tal fine, il meglio dell’umanità: i bambini.

    68. Da ateo e da severo critico della chiesa e del vaticano sono lieto che il Papa venga a Palermo perchè ripuliranno un pò la città e toglieranno i dossi da via libertà. Sono briciole ma mi accontento.
      Probabilmente vedremo questo sindaco etereo accanto al Papa per le foto di rito, tanti bei sorrisi a 32 denti, forse ci sarà pure Franco Alioto che defilato gli regge le borse e gli apre la porta dell’auto blu.
      Ma che penserà Ratzinger? Avrà la voglia di dire qualcosa contro questa mala amministrazione che governa la città cioè il PDL e L’UDC? Ammonirà almeno uno dei politici che gli staranno di fronte in riga e sull’attenti???
      Assolutamente no tutto si risolverà con un’omelia astratta tanto c’è sempre il demonio a prendersi la colpa a cui seguirà la classica benedizione collettiva.

    69. @ il folklorista

      SANTO PADRE non lo chiamo mica io! A me non riguarda. Di chiamarlo pontefice non dirlo a me ma, a chi lo innalza più di tanto.

    70. @luciano
      se reputi la visita missionaria del “santo padre” ad uno show potrei darti ragione,ma lui ha una missione a suo senso spirituale,ora la potente associazione vaticana potrebbe pagare la visita,a meno che non si tratti di una visita di stato…
      @ gigi completamente d’accordo con te,rispetto chi vuole credere e chi vuole pregare qualsiasi entita’ universale,d’altronde non credo che sia necessaria un’istituzione come la chiesa per fare cio’, avra’ fatto rivoltare il povero Gesu’ dalla sua tomba migliaia di volte, nel corso della millenaria opera di pace

    71. Vi invito a rimanere in tema. Grazie.

    72. In effetti devo scusarvi tutti .Non sono stati forse lo stesso Alemanno e Cammarata al seguito a dire che chiunque voglia organizzare una manifestazione deve pagare ?
      Quindi comprendo il tarlo che vi rode.
      Anche se non vi condivido.

      Con carta di credito potete acquistare tutto , ma la speranza non ha prezzo .
      E la Sicilia ha bisogno di qualcuno che le insegni nuovamente a sperare.

    73. folklorista, c’è una piccola differenza.
      manifestare è un diritto sancito dalla costituzione.
      la visita di un capo di stato estero (città del vaticano) non è una manifestazione.
      e se tu vuoi viaggiare, i viaggi te li paghi!

    74. folklorista,
      il problema è che questo viaggio ha un costo di soldi della regine Sicilia che potevano essere spesi per la munnìzza, o l’apertura degli asili, o la bonifica di zone disastrate, o per l’emergenza delle tombe, o per derattizzare il centro storico, o per potenziare il servizio di trasporto pubblico.
      Se poi questa PALERMO ha bisogno del papa, beh , siamo lontanissimi dalla realtà. E profondamente disonesti

    75. Ma ,vedete,se non la si mette sul piano puramente ideologico e anticlericale,potrei anche trovarmi d’accordo sul costo eccessivo.
      Allora la mia contestazione diventerebbe:ma Palermo da sola ha gettato al vento con l’Amia quasi 80 milioni o sbaglio ?e la regione quanti milioni si e’ fatta scappare per ,mancata presentazione di progetti europei?
      Spero che riserverete lo stesso spirito critico verso le incrostazioni politiche che hanno determinato lo scandalo degli asili,della munnizza e quanto piu’,dimostrandolo coi fatti nell’urna alle prossime elezioni

    76. @ il folklorista

      Scusa, ma di che tarlo parli? La mia impressione è che il tarlo ce l’hai tu, e bello grosso, visto che non riesci a liberarti dalla dipendenza papale stile medioevo!

      E’ solo una questione di buon senso, oggi più che mai, non sperperare denaro pubblico che potrebbe essere dirottato verso bisogni più “evangelici”, anzichè verso un evento assolutamente non indispensabile.
      La manifestazione, non l’ha organizzata Cammarata. Ma l’invito al papa di venire a Palermo, è opera dei vescovi siciliani. Informati. Alle istituzioni pubbliche resta solo l’onere della spesa (la diocesi non ha contribuito se non che col lavoro nero dei cosiddetti “volontari”).
      Infine, la sua potrebbe diventare occasione per reclamare a gran voce alcune cose passate sotto silenzio, dici? Come no! Se usa lo stesso metodo adottato per salvare il buon nome della Chiesa nei confronti dello scandalo pedofilia, siamo a posto! Povero illuso! E’ palese che nella chiesa istituzionale c’è troppa chiesa e poco Dio.

    77. folklorista, ma cosa c’entra l’Amia e tutto il resto che tiri fuori riguardo il buco finanziario istituzionale? Uno sperpero è uno sperpero al di là di tutto e tale resta. Non c’è bisogno di confronti. E’ sperpero quello dell’Amia, è sperpero l’eccessivo speso per il papa.

    78. E’ tuo diritto protestare,provaci,chissa’ che non riesci a farlo rimanere a Roma.
      La manifestazione non l’ha richiesta Cammarata,ma CAmmarata e company hanno creato il pirtuso finanziario per il quale noi siamo senza asili ,con munnizza,e nemmeno in grado di assicurare ospitalita’ al primo farabutto del mondo quale tu ritieni sia il Papa

    79. scusate, ma si sta perdendo il lume. Un evento come la visita del papa andrebbe –in un contesto civile, e PAlermo, per colpa della giunta del PDL sorretta dall’UDC e guidata da Cammarata, non è oggi un contesto civile– visto come una opportunità.
      Ha in sé oltre il valore dell’ospitalità e del rispetto, una valenza economica.
      Se Palermo non fosse il suicidio che è, si muoverebbe una economia spaventosa, con migliorie per il commercio tutto.
      Se.
      La realtà però non è costruita coi “se”.
      Oggi la città è sommamente inadatta ad ospitare questo evento. Le colpe non sono astratte. Hanno un nome, un cognome, un sorriso ed una coloritura politica.
      Poi, continuiamo pure il giochino delle tre scimmiette.

    80. ..e giusto giusto dal PApa dobbiamo cominciare quest’opera di moralizzazione delle spese ?
      Come quel discorso delle Olimpiadi a Palermo: certo non dopodomani mattina,ma dire che non ci riusciremmo nemmeno tra dieci anni e’ per lo meno neghittosita’ allo stato puro.
      Proprio per cio’ che dici la citta’ potrebbe subire una forte scossa dalla visita del Papa e trovare nuovo slancio.Si potrebbe cercare , anziche’ di dargli addosso,di stimolare e chiedere una presa di posizione certo non politica ma di sprone sociale e morale per evitare che Palermo ,citta’ di Padre Puglisi,..(…e Falcone ,e Borsellino)si veda sempre costretta all’angolo di un degrado che appare quasi fatalmente irrimediabile e irredimibile.

    81. Invito a coloro i quali dicono che non c’è rispetto per personalità così… il Santo Padre… ma insomma, Santo di chi??? Di chi vuol pensarlo! Rispetto ogni tipo di pensiero, ma se l’Italia è un paese a maggioranza cattolica non significa che l’Italia è un paese cattolico; l’Italia è uno stato laico!
      A me ad esempio non frega proprio nulla che venga il papa, se vuol venire che venga pure, ma pure a sbafo è allucinante, perchè devo pagare io?? Non subirò già disagi, come traffico, strade chiuse… ma mi adeguerò per rispettare coloro i quali invece aspettano con ansia questa visita, il rispetto per chi la pensa in modo diverso da me prima di tutto. Ma dai, pure ci devo rimmettere soldi che pago di tasse mi sembra assurdo! Paghi il vaticano, contribuiscano con un ticket i fedeli… ma insomma gravare sui contribuenti, in una città come la nostra dove a volte manca l’indispensabile, scusatemi ma secondo me è un atteggiamento da vigliacchi.
      In ultimo… mi piacerebbe leggere il documento con il quale sono stati stanziati questi soldi; le notizie ben vengano, ma corredarle con un link, un num di protocollo che rimandi agli atti ufficiali (e PUBBLICI), le preferirei senz’altro. E solo un piccolo consiglio che mi permetto di dare a questo blog che seguo sempre con molto piacere.

    82. In realtà, leggendo di esempio di moralità e stimolo per moralizzare la città, non so se ridere o sbattermi la testa al muro… ma le leggono le informazioni questi utenti di Rosalio? Eppure l’abbiamo scritto e ripetuto! Di pedofili, di scandali finanziari, di gente che non lavora ma costa centinaia di milioni allo Stato (che peraltro è uno Stato straniero da quello del papa e dei suoi amici), di italiani che gli danno una parte delle loro tasse (8×1000) in misura del 45% ma loro riescono a moltiplicarli senza chiedere il parere dell’altro 55% e li portano ad oltre il 90%… Di gente che fa affari in Italia con le loro attività commerciali e gli innumerevoli (in realtà si tratta di patrimonio immenso) immobili che affittano ma non pagano gli oneri come gli altri normali cittadini… sono questi esempi di moralizzazione?

    83. Vabbe’ ,Gigi,..troppo qualunquismo.Il tuo discorso e’ perfettamente uguale (e perfettamente disdicevole) come quello che dice : siciliano ? = mafioso .
      Mica tutti i preti sono pedofili,affaristi,mangiapane a tradimento ….Ti invito a informarti a tua volta su quello che la Chiesa cattolica (ma non solo la chiesa cattolica ,anche altre confessioni e per carita’ ,anche atei aconfessionali )realizzano nelle piu’ svariate realta’ difficili e tragiche del mondo,le favelas,i villaggi sperduti dell’Africa,il quarto mondo,e alcuni di questi anche criticando legittimamaente alcuni atteggiamenti comodi delle gerarchie ,ma senza gettare il banmbino insieme all’acqua sporca.

    84. Preti di frontiera, onlus e intellettuali
      “Troppe spese per una città in ginocchio”
      […]
      “Due milioni e mezzo sono troppi a prescindere dall’ospite – dice Santo Piazzese, scrittore – Il Papa viene a Palermo perché lo hanno invitato i vescovi siciliani? In genere chi invita a casa sua prepara la cena….”
      .
      da un articolo di la repubblica palermo di ieri
      http://palermo.repubblica.it/cronaca/2010/09/12/news/preti_di_frontiera_onlus_e_intellettuali_troppe_spese_per_una_citt_in_ginocchio-6992288/

    85. Qualunquismo. Non mi piace questo vocabolo; di riflesso non mi piace discutere con chi lo usa, per comodità o con superficialità o per moda, pur nel rispetto della persona.
      Comunque, citi una parte positiva, conosciuta, ma che in confronto al resto è minima, tra l’altro dovuta a carenze dei Paesi coinvolti, che se agissero per quello che dovrebbe essere il loro ruolo non ci sarebbe bisogno, in ogni caso lo fanno pagati. E non ho scritto in nessun posto che nego l’esistenza di veri missionari, al contrario, qui si parla del papa e dei suoi amici, spero che l’hai capito.
      I casi di pedofilia e di insabbiamento di tanti casi sono tanti e delegittimano l’istituzione chiesa a porsi come esempio di morale, dato che già al suo interno ne è carente. Leggiamole meglio le cose scritte.
      Infine l’aspetto commerciale, economico, e soprattutto finanziario (anche inteso come finanzia creativa messa in mano a grandi esperti al servizio della chiesa e delle sue finanze) è la base portante e principale della chiesa, l’attività che svolgono meglio, insieme alla ricerca e al consolidamento del potere. Forse dovrebbe essere lo Spirito, INVECE.
      N.B. lo ribadisco: si può essere cristiani anche molto attratti, o innamorati, di Cristo, e di altri uomini eccezionali che l’hanno seguito, ma pure anticlericali. Anzi, si deve esserlo, di questa chiesa, cioè quella della quale ho scritto e linkato qui verità incontestabili.

    86. ..infatti,un conto e’ l’anticlericalismo e un altro e’ la parsimonia,il primo lo condanno ,la seconda l’approvo ..e cominciamo immediatamente dagli sprechi piu’ grossi :i gettoni dei consiglieri comunali, della provincia,dei regionali,le province inutili,le rappresentanze inutili,i consulenti inutili o doppioni etc etc etc i cittadini responsabili scendano in piazza ..non solo contro le visite papali

    87. @ gigi
      mi spiace ,le tue verita’ sono soloparziali,documèntati sui numeri dei sacerdoti che lavorano nelle curie e nelle gerarchie e confrontali con il numero dei religiosi missionari,cambierai idea almeno sui numeri che consideri realta’ minoritarie.la storia della pedofilia poi e’ ritrita.C’e’ un errore enorme,nessuno lo nega,e’ bene che sia venuto fuori,ma alla pari con tanti altri delitti e’ diffuso altrettanto nella societa’ civile.Con cio’ non si vuole scusare l’inescusabile,ma evitare di ragionare come gli struzzi con la testa sotto le facili sabbie mediatiche.Riguardo al termine qualunquismo vale ne’ piu’ ne’ meno per colui che dimostra un atteggiamento indiscriminatamente polemico in particolare verso le istituzioni .Anche a me non piace..esserlo

    88. ..i missionari in genere non sono pagati,ma lavorano con olio di gomito insieme alla gente.
      POi v’e’ un legame indissolubile per fede tra la Chiesa ,il Papa,i Vescovi,e chiunque professi Cristo ai quattro lati del mondo.Accogliendo uno di loro accogli simbolicamente tutti.

    89. Mi spiego meglio: il mio anticlericalismo è per questi che occupano attualmente la chiesa. Che Gesù Cristo certamente non gradirebbe e probabilmente li caccerebbe come a suo tempo. I motivi mi sembra di averli elencati ed ho postato due link che dovrebbero fare riflettere tutti quelli che si genuflettono davanti a un’istituzione discutibile.
      EVIDENTEMENTE contesto pure le spese inutili, e mi sembra di averlo fatto sopra, ma non si possono giustificare delle spese folli e ingiuste tirandone in ballo altre (dei finti politici siciliani per esempio) altrettanto ingiuste. Sono sullo stesso livello. Entrambi le categorie vivono sulle spalle della gente che lavora per mantenere in piedi la società godendo di ruoli spesso immeritati e immotivati, godendo di sprechi e privilegi ingiusti, e spesso immorali. Chissà perché, entrambi sono i più bravi a predicare (a proposito vi consiglio di leggere cosa si scrive su tale ferrandelli, predicatore sui generis: http://www.corriere.it/politica/10_settembre_09/stella-consiglieri-assunti-da-comune-stipendi-gettoni_91804832-bbd1-11df-8260-00144f02aabe.shtml). Sulla pseudo-politica siciliana, sprechi e privilegi, ne ho scritto tante volte, quindi… forse tu non avevi letto…

    90. Non sono pagati? Del budget totale a disposizione la chiesa destina un po’ meno del 20% per le missioni; non mi sembra maggioranza e non mi sembra gratis, poiché il 20% delle risorse in qualche posto vanno a finire. Ma non metterei mai in causa i VERI missionari.

    91. Per finire: a costo di deludere qualche amico presente, se non si è capito io sono cristiano, ma nel vero senso, nel vero significato di ortodossia.
      C’è una chiesa a Parigi dove ogni tanto ci vado per sedermi, semplicemente, e riflettere, si respira un’atmosfera particolare. E’ una chiesa tenuta da monaci, ma anche laici, entrambi lavorano nella società per vivere.
      Anche a Palermo c’è un posto adatto, per me, per riflettere (o meditare?) su questo tema: il monte Pellegrino, in mezzo agli alberi. Preferisco non descrivere le sensazioni, troppo intime. Certo, la vista di certi parrini, vescovi, papi, non fa lo stesso effetto.
      “Fraternités de Jérusalem.
      Nées au cœur du mouvement de renouveau qui a suivi le concile Vatican II, à l’initiative du Cardinal Marty, alors archevêque de Paris, et du Père Pierre-Marie Delfieux, les Fraternités de Jérusalem rassemblent des moines, des moniales et des laïcs désireux, chacun selon son charisme et son engagement propre, de partager une même spiritualité qui les invite à vivre «au cœur des villes, au cœur de Dieu”.
      Chi ha bisogno di tradurre si arrangi.
      N.B. vorrei ribadire che l’oro del quale la chiesa fa ostentazione, simbolo di ricchezza, col suo splendore… è splendore e ricchezza maledetti, per come viene estratto da uomini sfruttati per lunghissime ore sotto sole cocente ed intemperie ed in condizioni di schiavitù e per come causa tantissime morti premature a causa delle sostanze tossiche che si usano per estrarlo.

    92. Alcune cose che affermi sono certo condivisibili e meglio proposte.
      In altre ,scusami,cadi nella critica indistinta ed eccessiva.Riguardo all’oro dei paramenti poi …dovremmo allora camminare tutti scalzi,come la mettiamo con la gomma dei copertoni delle auto ?.L’8 per mille non finanzia le missioni.Per quelle c’e’ il cosiddetto “obolo del Pontefice”.La critica verso l’insana destinazione dei fondi e’ condivisa in gran parte.Una volta c’erano molti piu’ preti nelle fabbriche a dare olio di gomito.E venivano guardati con sospetto,anche dai democristiani.Comunque il tema e’ sempre quello:qualsiasi istituzione ha bisogno di una guida e di rappresentanti,pena il particolarismo e la scarsa efficacia.La Chiesa non e’ immune da luci splendide e gravi ombre.

    93. Invece è ben distinta, e critica innanzitutto quello che è l’obiettivo principale di una sorta di “statuto” dell’istituzione chiesa com’è fatta oggi, e non da oggi a dire il vero: FARE SOLDI TANTISSIMI SOLDI, e acquisire e consolidare potere. Sono i due elementi fondanti e si vedono in tutte le loro azioni e in tutte le loro intromissioni nella vita pubblica.
      Poi ci sono tutte le minchiate che dicono sull’organizzazione sociale (dove si evince che tendono solo ad avere clientela fedele per alimentare il loro business e che annuisce, fregandosene dei veri bisogni dei cittadini) e tutti i punti oscuri della loro storia passata e attuale. Non potrei essere più preciso; cosa dovrei elencare ancora per distinguere? O forse il lavaggio di cervello ti crea scombussolamenti a leggere o scoprire certe verità?
      COMUNQUE: a me basta il banco ambrosiano e lo IOR per giudicarli male, BASTANO E AVANZANO.
      Ci aggiungo la ciliegia della pedofilia compresa quella insabbiata.
      Quanto all’oro è una realtà gravissima, gli umili uomini fallibili e peccatori che siamo ( 😀 ) usano (usiamo) quotidianamente i prodotti dello sfruttamento o non lo sanno o non hanno in mano le soluzioni politiche per risolvere questi problemi causati dalla politica mondiale, ed a parte qualche testa di cazzo non credo che la stragrande maggioranza degli uomini è felice di vedere bambini o adulti sfruttati. Ma la chiesa ostenta oro sapendo da dove e come viene viene l’oro, forse lo usa pure come prodotto finanziario, e nel suo caso è gravissimo trattandosi di istituzione che si arroga il ruolo di moralizzatrice del mondo. Non c’entra un tubo con i problemi geo-politici che la maggior parte degli uomini su terra subiscono, o ne usufruiscono passivamente. E ripeto: un male non può giustificarne un altro, è una strategia meschina per chi l’utilizza.
      Ho scritto volutamente e in modo generico BUDGET, del quale ho letto e sentito parlare in misura di meno del 20% per le missioni, non ho scritto da dove vengono… ma trattandosi di centinaia di milioni, a proposito, cos’è l’obolo del papa? E come mai avrebbe centinaia di milioni a sua disposizione? Subite come nelle sette i concetti che vi mettono in testa, non c’entra niente tutto questo con Gesù Cristo.
      Mi fermo qui, per eccesso di disgusto!

    94. La tua critica e’ certo molto esplicita ,vorrai dire,ma rimane indistinta,perche’ non coglie le differenze.Non sta scritto in nessuno statuto che la chiesa sia una macchina per far soldi,non conosci la storia della Chiesa e dovresti vedere un po’ di studiare magari i controesempi (Francesco D’Assisi,PApa Celestino V,tra i piu’ antichi e che so io Charles De Foucault,Madre Teresa di Calcutta ,Don Bosco,Don MIlani per i moderni etc etc) i quali fanno vedere come vi sia ben altro,e di caratura molto diversa rispetto alla macchina mangiasoldi e plagiante che tu descrivi.
      Lo stesso Carol Woityla ha testimoniato con la vita e con la semplicita’ il suo cristianesimo(il suo appartamento non fu mai ristrutturato per tutto il pontificato e viveva con le mattonelle del bagno staccate in Vaticano).Personalmente non credo di essere ne’ di mostrare un’acritica acquiescenza dell’istituzione ecclesiastica,mi oppongo soltanto a una considerazione distorta e a senso unico del problema.Prima dello IOR ci sono le grandi multinazionali che gestiscono e orientano subdolamente la nostra vita sulla terra.La stessa innocua e dolce NUtella ,se ti riferisci ai modi di coltivazione del cacao,e poc’anzi ti ho fatto l’esempio del caucciu’,e’ un prodotto dello sfruttamento al pari dell’oro di cui tu parli.Ci vogliono molti piu’ elementi ti assicuro per oscurare comunque il bene che l’istituzione e gli uomini e donne di chiesa hanno realizzato in secoli di storia.Cosi’ come gli ospedali e le cure per tutti (non solo per i ricchi) come saprai sono un “prodotto ” culturale del cristianesimo .
      Certamente la fede non si impone,si propone e si e’ liberi di accettarla o meno.Ma non e’ il caso di condurre discorsi che misconoscono le cose buone .

    95. ..l’obolo del Papa sono le risorse di cui dispone il PApa in quanto ricopre la carica di Pontefice .Vengono costantemente irrorate dalle offerte dei fedeli di ogni parte del mondo perche’ lui le elargisca ove opportuno secondo sue personali disposizioni.C’e’ in oltre una giornata mondiale di raccolta appositamente dedicata a questa forma di reciproco sostentamento della comunita’.

    96. Avevo finito, anche perché mi stanca seriamente… il lavaggio di cervello che si evince dai tuoi discorsi. Certo che non è scritto, ma è quello che fanno, con l’8×1000 moltiplicato ad hoc, col patrimonio immobiliare immenso (qui a Parigi hanno palazzi di prestigio da fare invidia ai migliori fondi di investimento) e non solo in tutta Italia ma nel mondo, con le banche, con le scuole tolte al settore pubblico, etc. ESENTE TASSE.
      Non sei attento lettore: ho detto di essere cristiano ma come lo intendono solo quelli che hanno seguito VERAMENTE Gesù Cristo, e fra questi ci sono alcuni tra quelli che citi; non leggi. Ma sono eccezioni in un’istituzione che ha fatto anche gravi danni nella sua storia.
      Il papa polacco era presente negli ultimi anni dello scandalo del banco ambrosiano, forse non era al corrente…
      Ti ridicolizzi a elencare le storture geo-politiche commesse da uomini affaristi per giustificare quelle della chiesa (e cosi’ facendo le stai ammettendo). Invece tu e gli altri cattolici (non è la stessa cosa essere cristiano, ortodosso come da etimologia) dovreste chiedere chiarimenti su IOR e altri meccanismi finanziari (in attesa consulta i due link che ho postato).
      Non ti risponderò più, mi siddio’ a leggere i tuoi post.

    97. Mah,per cio’ che mi riguarda rispondero’ sempre alle cose dette a senso unico .Il tuo non mi sembra proprio un cristianesimo ,semmai una fede personalistica e individualista.Ma va bene lo stesso,se produrra’ buoni frutti e tolleranza.Ciao

    98. precisazione: sei libero di scrivere ciò che vuoi, ovviamente; voglio dire che io a questo punto ritengo inutile rispondere ai tuoi post… settari e impregnati di quei concetti strani, intolleranti, di quella chiesa che si crede di detenere la verità quando invece predica ma razzola male troppo spesso.
      Bonne chance, e rispettate l’erba del parco, perlomeno…

    99. Boh,dove hai riscontrato intolleranza?
      Non ti ho chiesto di pensarla alla stessa mia maniera,che non ritengo settaria.Non ho condannato alcuno.Mi sono limitato semmai a lasciare aperti dei varchi per una riconsiderazione piu’ obiettiva e meno impegnata in pregiudizi rispetto a molte (non tutte) cose che man mano dicevamo.Al contrario tuo,permettimi,che chiudi l’argomento bollando come plagiati coloro che con sincerita’ si recheranno comunque ad ascoltare e presenziare alla cerimonia,probabilmente avendo una visione del mondo un po’ meno pessimistica .Pace e bene

    100. Ci mancava solo il papà a Palermo, ora i problemi sono di più!

    101. ..e se venisse PAPI ?

    102. GIGI, e ti sei dimenticato di citare DIRETTAMENTE propaganda fide, il settore immboliare di vaticano SpA.
      case gratis ai peggiori esponenti che questi anni bui. politici, protezione civile e alti prelati che vanno a braccetto come nei peggiori postiboli, e avvisi di garanzia come se piovesse.
      folkloristico, i tuoi esempi sono come voler parlare di un povero sindaco di periferia ucciso perchè ancora credeva nella legalità, per voler giustificare una classe politica piena di inquisiti, ladri, corrotti, corruttori, moltissimi condannati anche se non in un ultimo grado di giudizio, per reati per cui comuni cittadini non possono fare neanche i bidelli a scuola!
      ultimo perla, il caro ratzi, prima di diventare papa, e stato il più grande insabbiatore di reati di pedofilia all’interno della chiesa, tanto per rimanere in tema di struzzi, a voler essere gentili…
      .
      ps gigi, se ti riferivi – anche – a me, ti sembrerà strano, ma ho massimo rispetto per la tua fede, e per qualsiasi fede di qualsiasi credo vissuta intimamente, nel rispetto delle altrui convinzioni, e anche della laicità di chi non crede. vivremmo tutti meglio e non ci sarebbe bisogno di tali pagliacciate per mantenere il POTERE, perchè qui di questo si parla in questa vicenda.

    103. immobiliare, scusate

    104. Stalker,scusa ma che leggi ?
      Io non intendo giustificare alcuno.Rileggi,se hai pazienza ,gli interventi

    105. La Chiesa sta senza dubbio vivendo un periodo di crisi, ma la sua storia bimillenaria non deve farci dimenticare che dalle crisi e’ sempre uscita rinnovata mentre i suoi nemici come il marxismo non hanno superato il secolo di vita con buona pace di Gigi, Stalker e di tutti gli altri anticlericali per conformismo. Il mondo, prima della sua predicazione, era certamente piu’ feroce e peggiore.

    106. folklorista, guarda che c’ho perso un po’ di tempo a leggere tutti i commenti, poi posso benissimo essere un’analfabeta di ritorno e non capire quello che leggo.
      contino, ti ringrazio del “conformista”, certo che anche tu non scherzi però, specialamente a luoghi comuni. 🙂
      un ripassino di storia lo facciamo?

    107. folklorista, comunque oltre i dubbi sulla mia capacità di capire quello che leggo, non hai risposto sui punti di cui ho parlato nel commento delle 19:33.
      ovviamente non sei tenuto a farlo, ma visto che pare che mi leggi….

    108. Ciao Stalker ….Tu ti ri-presenti dopo tre ore di botta e risposta con Gigi !!!!….abbiamo detto di tutto.
      Di quelle cose che tu richiami ne abbiamo gia’ parlato, anche se implicitamente,non dobbiamo mica risalire ..alle Crociate..Eppure se qualcosa di positivo ha mai avuto la recente campagna di delegittimazione contro la Chiesa e’ proprio il fatto che abbiamo finalmente cambiato e modernizzato i temi del contendere apologetico,non piu’ Galileo ,Giordano Bruno e le Crociate ma la pedofilia,le scarpette rosse Prada (che poi non sono Prada ma di Varese) del papa e del segretario del papa ,e l’orologio da polso con vista sui gemelli da polso del papa.Nonche’ ,in Inghilterra ,il biglietto d’ingresso alla messa,mentre qui ci si lamenta che e’ tutto gratis,o meglio pagato dalle tasse degli italiani(se si avverera’ che i Grandi Eventi si accolleranno la spesa),altrimenti dei soli siciliani ,credenti e non credenti.Ma io credo che se Cuffaro dara’ il suo appoggio a Berlusca ..il Berlusca mollera’ i 2 milioncini utili,come ringraziamento e segno di comprovata fede e pentimento del Toto’ vasa vasa ,appena tornato dal lacrimoso e penitente viaggio di resipiscenza in Russia .Perche’ se Marrazzo ha avuto bisogno dei Camaldolesi per un affaruccio da trans ,di ben maggiore entita’ doveva essere la grazia richiesta per un peccato come lo sfioramento di concetti mafiosi da parte del Cannolatore D’Orleans.E di un convento ortodosso con barbuto pope annesso .

    109. “Ciao Stalker ….Tu ti ri-presenti dopo tre ore di botta e risposta con Gigi !!!!….abbiamo detto di tutto.”
      .
      apperò folk, domani mi incateno al pc, che altrimenti non mi dai più il permesso di intervenire! 😀
      scusa sai, domani trascuro lavoro, animali da accudire, esigenze fisiologiche ed affettive….
      .
      concludendo mi chiedo, visto che a tratti sembri arrivarci, non sarebbe il caso di fare domande al santo padre, e a gran voce, proprio per difendere quei missionari e quegli antichi santi poveri di cui parli, invece di fare scenografia al suo passaggio a benficio di vescovi tivvù e atavica ignoranza?
      se parliamo di cristianesimo cambio registro, ma non fatemi il catechismo per dare al papa le monete di cesare.

    110. Stalker, io non ho parlato, apposta, di fede, perché ho l’impressione che di questi tempi le si danno significati poco chiari. Ho accennato a sentimenti, spiritualità, sensibilità verso Gesù Cristo, verso quello che considero il VERO cristianesimo (primitivo, ortodosso, ognuno lo chiama come vuole…) e verso coloro che fin dall’inizio hanno seguito veramente “l’insegnamento” cristiano, compresi i missionari moderni, oppure la confraternita che ho citato sopra. Per il resto, non mi occupo di chi la pensa diversamente e nemmeno li giudico. Ma non ritengo utile spiegare perché provo questo sentimento, come non ritengo utile spiegare perché amo certe persone o animali o la natura. Ammesso che siano sentimenti da spiegare e raccontare.
      Ho passato lunghi minuti a elencare fatti incontestabili e documentati per motivare il mio rifiuto di gran parte della chiesa cattolica per com’è vissuta, ripeto HO MOTIVATO, e con metodi degni del peggiore cortile politichese, arriva Contini, il quale forse leggendo distrattamente definisce il tutto “conformismo”, forse strategicamente? EPPURE HO MOTIVATO, eccome! io credevo che il conformismo fosse altro…

    111. gigi, l’ho capito, e infatti non ti ho chiesto niente, ne ho parlato con ritrosia e quasi con fastidio, quasi violassi le tue zone più profonde, ma era per far capire la differenza tra l’anima e la spiritualità e il tempio pieno di mercanti.
      mi dileguo, prima che mi si tacci di chattare.
      in questo caso ci rimarrei davvero male.

    112. HO MOTIVATO!!! IO, e sottolineo IO, HO MOTIVATO!!! EPPURE…..

    113. ps ho riletto, la parola fede l’ho usata io.
      ho sbagliato termine, cannato in pieno…sorry

    114. il signor gandolfo è uno di quelli assistiti, di un altro sito, del quale io critico il suo assistenzialismo… il giorno che tramite gli uffici preposti ho il tuo IP ti faccio vedere i sorci verdi 😀
      Evidentemente occorre una traduzione per un codardo nascosto dietro il nick: HO MOTIVATO, o argomentato, il mio rifiuto…

    115. oh Stalker,non intendevo dire che non potevi intervenire,lungi da me ,pero’ intendevo dire che quegli argomenti in fondo erano gia’ stati trattati nel corso della querelle con Gigi.Se hai dei cagnolini da curare ne sono felice,e ancor di piu’ lo zito o la zita (stalker e’ maschio o femmina ?)Il conformismo cui si riferiva il sig Contino e’ a mio avviso proprio la contestazione fatta moda,al dila ‘ della sincerita’ e autenticita’ di chi la propone.E’ in atto ,dopo l a caduta del muro e delle ideologie piu’ conosciute e ufficiali,un tiro al bersaglio contro l’autorita’ ,modaiolo per tanti versi quanto portare un rolex,o farsi una canna tra amici,o filmare una bravata su you tube.Senza voler giudicare le intenzioni sincere di ciascuno di voi ,credo sia questa l’osservazione e la chiave di lettura di alcune modalita’ di reazione diffusa contro questa forma particolare di liturgia civile quale e’ una visita del papa,e molti hanno legittimamente smarrito il senso di questi incontri,non smarrendo invece quello che invita tanti giovani al rave party di Duisburg o altri fenomeni e liturgie giovanili.Caro Gigi,hai ben motivato,ma non scandalizzarti se e’ come se io non comprendessi cio’ che per te e’ l’evidenza piu’ schiacciante.Vedi,scusami se mi permetto ,tante volte nella vita non e’ la matematica evidenza a farla da padrona ma ,appunto come tu dici,il sentimento a volte misterioso ineffabile e inspiegabile.E l’essenziale,come dice la rosa al piccolo principe e’ spesso invisibile agli occhi.Ciascuno ha la sua rosa per la quale e’ disposto a sacrifici e a farsi pungere e soffrire perche’ quell’idea cresca.Auguri sinceri a entrambi.

    116. fratello folklorista 😀 ho specificato che ho motivato il mio rifiuto per certa chiesa non per te ma per Contini, il quale facendo finta di non avere letto tutti gli elementi e argomentazioni postati per motivare, appunto il rifiuto, viene a parlarci di conformismo. Sono fatti documentati, incontestabili, altro che conformismo!

    117. caro folklorista, se seguissi la tua via, intendo la banalizzazione delle cose della vita, arrivando ad ipotizzare vite altrui fatte di “cagnolini” (semplicemente cani non ti piace?), ziti e zite, rolex al braccio, canne aristoschic e amenità varie, perdendoci un’oretta potrei farci un film su come immagino la tua vita, ma non è di questo che parliamo, e non credo che interessi chi legge. a dire il vero neanche me.
      ti ho letto attentamente, e mi prendo tutte le etichette che mi dai, non per questo ti ripago con la stessa moneta, lo trovo troppo grossolano.
      bon, il mio ultimo commento sulla questione, penso di ever espresso più che a sufficienza (e me ne scuso) il mio pensiero.

    118. aspetta folkrostico, che solo una te la voglio dire.
      in te ri-vive la “gloriosa” democrazia cristiana, intrallazzona e demagòga, che ridà indietro dopo secoli un giordano bruno ed ancor prima un copernico in cambio di nuovi “fedeli” e promesse di moderno pastorato.
      ho finito.
      potremmo andare avanti all’infinito ma non mi interessa, siamo troppo lontani.

    119. Vi ricordo che questa non è una chat.
      Gigi ti invito a essere rispettoso nei confronti degli altri commentatori.
      Grazie.

    120. @stalker
      no,se hai inteso cosi’ mi spiace,non mi permetterei di immaginare in una certa maniera la tua vita,le allusioni erano rivolte solo a quanto tu stessa affermavi su lavoro,animali,affettivita’ e poi soprattutto dette con l’unico intento di una vena di leggerezza ,in tono scherzoso.Le canne,il rolex e il resto erano esempi di come nella societa’ esistono riti e liturgie condivise ormai di ben altro genere rispetto alla visita del papa e molti non si riconoscono piu’ in queste “antiche” usanze.Ci unisce molto di piu’ la partita dell’italia o del Palermo.Desideravo dirti che ,nonostante la critica severa ,molte cose belle nel campo dell’arte ad esempio hanno origine nel pensiero e nella spiritualita’ cristiana e cattolica in particolare,cosi’ come nella vita sociale il contributo dato dal pensiero cristiano allo sviluppo delle opere di assistenza e promozione umana e’ innegabile.Per non dire che la stessa amata Repubblica dove democraticamente ciascuno e’ libero di pensare cio’ che vuole (nel rispetto altrui) e’ figlia dell’impegno non indifferente dalla componente cattolica della resistenza ,ricorda i Don Sturzo,De Gasperi,e tutti i preti e suore e laici credenti che da cristiani hanno dato forma a questa nostra repubblica mettendoci il loro impegno e il loro sangue.Non essendo democristiano rispetto tuttavia la storia del nostro paese.Ciao
      Buona giornata .

    121. Il gay pride e’ celebrato a Palermo e’ stato forse pagato dalla comunità’ gay?

    122. @Stalker, @Gigi, vi amo. Gigi, anche se sei credente, ma fa nulla.
      @Ludovico: ma che ci trase ora il gay pride? Certo che se lo sono pagati i gay che hanno sfilato: glieli ha pagati il Comune o il vaticano i carri, gli striscioni e i rossetti?

    123. (@GioCa, mitù.)

    124. Per rimanere OT, credo che, per l’ennesima volta, questo dibattito sia il risultato dell’assenza di una buona amministrazione (o del tutto di una amministrazione) nella nostra citta’:

      un buon sindaco: 1) organizza le cose per tempo (ivi compresa locazione e finanziamento) 2) se ci sono critiche risponde o fa rispondere qualche tecnico

      in quest’ultimo caso, mi aspetterei due tipi di risposte: “cari concittadini, la visita si fara’ in questo posto (e.g. Foro Italico) per i seguenti motivi tecnici” oppure “cari concittadini, la visita si fara qui perche’ cosi’ abbiamo deciso e c’e’ ne assumiamo la responsabilita’ politica come amministratori”.

      nel primo caso, si smetterebbe di fantasticare su ipotetici scenari (“lo facciamo atterrare su Montepellegrino o meglio ancora su Isola delle Femmine cosi ci vanno tutti in barca e il prato e’ salvo”) o quantomeno si restringerebbe di molto il campo delle alternative/commenit

      nel secondo, si direbbe: bene Cammy (@Fiorello 2010), ti sei preso questa responsabilita’; se il prato dovesse uscirne male, sara’ ennesima cosa da ricordare al momento del voto, oppure, se avessimo un po’ di consiglieri con gli attributi, ci sarebbe possibilita’ per mozione sfiducia per incompetenza (un’altra, direte :)). Tutto qui. Il colpevole silenzio della macchina amministrativa, che lascia che i cittadini si scannino senza poter dire chi ha ragione ed in base a quali criteri, discende tutto da qui, nella mia opinione. Again, Dieguito, perche’ non parli?

    125. Motivo dell’arrivo del Papa a Palermo? Semplice, è venuto per dare l’estrema unzione ad una città ormai morta

    126. A QUANTO PARE I PRECARI BOICOTTERANNO LA CELEBRAZIONE DEL PAPA CON FISCHI ECC.

    127. Si..e fiaschi !! !Certo,perche’ adesso il Papa c’entra anche col licenziamento dei precari…c’e’ qualche altra magagna che desiderate accollare a questo Agnello di Dio vagante e vestito di bianco e scarpette rosse?..
      Prego ,coraggio, fatevi avanti,potete sollecitare ogni cosa….i rapporti con la suocera sono deleteri ? fischiamo il Papa ! il vicino annaffia il giardino e bagna il cofano dell’auto parcheggiata ? fischiamo il Papa!la Tarsu aumenta a Palermo ? fischiamo il Papa!i cantieri navali in cassa integrazione? fischiamo il Papa! i call center chiudono ? Fischiamo ……ma per favore….!!!

    128. no!!!!!!!!
      ha semplicemente detto giorni orsono che se non hai il lavoro hai sempre dio, che è anche cosa più importante!!!!!
      ti meravigli che chi non ha lavoro si possa alterare? io no.
      e ora rigiratela, che è mestiere tuo.
      comincio a credere che o sei un invasato o ti hanno pagato!!!!!

    129. ..questo permettimi e’ come Tu e molti avete rigirato a vostra volta la frase del papa.
      Troppo facile far dire cose a una persona prendendo due righe .
      In un mio precedente commento ho gia’ cercato di spiegarti il mio punto di vista,si vede che non sei d’accordo,ma cosi’ non offri nemmeno uno spiraglio di dialogo.
      Se avesse detto cosi’ anch’io avrei dato del defic..te al Papa,ma ..consentirai di dubitare inve ce della tua capacita di analisi e lettura e di interpretazione.
      Poi non sei chiaramente tra le persone alle quali la frase era rivolta,perche’ il papa si rivolgeva a giovani con alle spalle un sincero e maturo cammino di fede,in grado di recepire un certo codice comunicativo,gia’ rodato e interiorizzato .MAgari con te avrebbe parlato diversamente.Si sarebbe incacchiato e avebbe protestato con te.Non ti avrebbe fatto la favoletta spirituale.Io stesso che mi accorgo della tua permalosita’intellettuale e ipersensibilita’ verso determinate cose ,non ne parlerei con te .Punto.

    130. ..scusa,poiche’ le mie considerazioni in merito alla frase del papa”il lavoro non e’ tutto” si trovano in altro commentario ,ti riporto brevemente la mia interpretazione,da uomo di chiesa ..anzi..da chierichetto :
      tale frase e’ da inquadrare a mio avviso in un certo ambito di lettura spirituale della vita ,frasi ,oserei dire quasi banali da cioccolatini perugina e da sempre ascoltate che persino gli innamorati si scambiano del tipo:non e’ importante essere ricchi,essere belli,avere successo etc etc frasi che tutti imediatamente sottoscriveremmo..specialmente gli sfigati e i brutti come me.In altro post ho richiamato l’amara morte suicida del caro giovane Norman alla facolta’ di lettere di Palermo e ho detto che se in quel giovane legittimamente affranto per la poca speranza del suo futuro lavorativo, avesse prevalso il pensiero di poter comunque aprire gli occhi ogni giorno davanti al sorriso della persona amata e da cui si sentiva amato,per gioire comunque della vita e del sole,magari accompagnato dal sostegno di questa societa’ di schifo invece volta alla concorrenza e all’egoismo piuttosto che alla solidarieta’ ,tutta incatramata nelle distinzioni tra atei e chierichetti,buoni e cattivi,bianchi e neri..sstalker e folkloristici,ecco considerando tutto questo probabilmente non avrebbe scelto di dar fine alla propria bella esistenza ne’avrebbe dato dolore immenso a chi lo amava e gli voleva sinceramente bene.

    131. ..concludendo,in questo senso,mi pare di poter dire anch’io :il lavoro non e’ tutto.
      Quando passero’ in triremi…fischiatemi pure.

    132. Ce n’è di materiale. Folk ha ragione nel dire che non si può estrapolare una frase che fuori contesto significherà l’opposto di ciò che s’intendeva, se viene prima Dio o il lavoro è argomento che un credente neanche si dovrebbe porre. La Chiesa continua a farsi del male usando e facendosi usare dai mezzi di comunicazione di massa in modo sconsiderato. Val la pena ricordare che la BBC ha mandato un lungo servizio in cui trattava della visita del Papa in UK, l’interesse del popolo in una terra quasi atea è stato molto superiore alle previsioni e dunque in questi giorni gli intellettuali si interrogano su ciò che produce una società miscredente, senza Dio si diceva in passato. Stiamo a litigare sui traffici veri o presunti della Chiesa, sui peccati dei preti etc e ne abbiamo più di un motivo, la gerarchia Vaticana si è rivestita delle spoglie dell’Impero Romano d’Occidente ma la Chiesa non è il Vaticano. Verrà il giorno del Giudizio. Voglio dire un’altra cosa ancora. Lo scopo del Vaticano (a parte l’arricchimento di alcuni, ma quello è inevitabile perché la Chiesa è fatta da uomini, santa e prostituta diceva Sant’Agostino) è quello di tenere insieme la Chiesa da un punto di vista amministrativo e di conservare la tradizione religiosa all’interno della Chiesa, la scopo della religione è di tramandare il corpo di conoscenze utili agli uomini che “credono” e che decidono di intraprendere quel cammino che potrebbe portare alla trasmutazione spirituale, ma che spesso si arena sulle sabbie che circondano il lago in cui si specchia Narciso. Tra l’amministrazione e la trasmutazione c’è tutto il campionario di istanze umane, rivendicazioni sociali, soprusi e sopraffazione, predica del bene e razzola del male, slanci mistici e sacrificio di sé per gli altri a cui assistiamo ogni giorno.

    133. ..nonostante ad alcuni possa sembrare strano ,accolgo con molto rispetto e stima il ragionamento proposto dal collega ortophon,in quanto e’ un giudizio che e’ supportato da un modo di argomentare e procedere anche questo fortemente critico e severo ma senza alcuno scadimento ,cioe’ rispettoso delle esigenze del dialogo.I pensieri espressi non intendono opporre o proporre alcuna assolutezza contro chicchessia,sono semplicemente dei ragionamenti ,ben condotti a partire da alcune premesse, fortemente critici ,ripeto,da considerare e stimare perche’ portati con rispetto.
      Non desidero entrare nel merito, pero’, perche’ ,pur non condividendola,ammiro la ricostruzione e l’interpretazione di matrice ,mi pare ,(scusa se sbaglio) psicanalitica del fenomeno religioso.

    134. “Noi siamo della stessa sostanza dei sogni” dunque l’inconscio, psiche … e lo sapeva bene Shakespeare 500 anni fa, vuoi che non sapesse la Chiesa? Infatti lo sapeva, lo sa da millenni. Proprio perché la Chiesa nel suo complesso sa bene come è fatto l’uomo mi fa specie che non abbia adotatto per tempo delle contromisure per arginare lo scandalo perdofilia. Ragionare sul sacro è già una contraddizione in sé e per sé e il fenomeno religioso è troppo complesso per essere trattato su un blog generalista.

    135. Vero,ma il papa ha chiesto piu’ volte perdono e implorato.
      Ha promesso anche sorveglianza maggiore e rigore.
      Come dicevo prima,anche legislzioni di stati sovrani nazionali hanno dovuto adeguarsi recentemente alle nuove tragiche “perversioni”.La Chiesa non ne e’ stata immune

    136. A Palermo ci vuole la visita di un Papa ogni giorno

    Lascia un commento (policy dei commenti)