martedì 17 ott
  • Autista Amat rapinato e punto con una siringa

    Un autista dell’Amat della linea 104 è stato rapinato e punto con una siringa da due ragazzi saliti in via dei Giardini e scesi in corso Alberto Amedeo.

    La siringa era avvolta in un fazzoletto sporco di una sostanza rossa. Il conducente si è chinato per prendere i pochi soldi che custodiva dentro il borsello ma il movimento è stato forse scambiato per una reazione e uno dei malviventi ha piantato l’ago nel braccio dell’autista. Sul posto è intervenuto il servizio ispettivo dell’Amat che ha trasportato l’autista al pronto soccorso del Policlinico per le prime cure.

    Il presidente dell’Amat Mario Bellavista ha commentato: «È arrivato il momento di dire basta a questa serie di aggressioni che stanno mettendo a dura prova gli autisti. Chiederò un incontro urgente con l’amministrazione e i capigruppo in Consiglio comunale per trovare una soluzione che ci permetta di ripristinare il servizio delle guardie giurate a bordo dei mezzi. Quello che è successo oggi è un fatto gravissimo. È chiaro che gli autisti sono obiettivi troppo facili da colpire da parte della microcriminalità, e per questo va studiato un piano che assicuri la loro incolumità, ma anche quella dei passeggeri, durante le ore di servizio».

    Palermo
  • 33 commenti a “Autista Amat rapinato e punto con una siringa”

    1. si, guardie giurate armate sui bus.
      Ormai è inevitabile!

    2. mi sembra di ricordare che c’erano state delle dichiarazioni in merito al fatto che le guardie giurate, oltre a garantire la sicurezza del conducente (e dei passeggeri..) avessero anche contribuito a far aumentare il numero di biglietti timbrati (e ti credo, con una guardia che ti guarda :)). Oltretutto, la (mancata) sicurezza non e’ percepita solo dagli autisti, ma anche dagli utenti che infatti pensano che Palermo abbia fra i mezzi pubblici piu’ sporchi e piu insicuri d’Italia (http://www.altroconsumo.it/trasporti-urbani/mezzi-pubblici-ingorgo-insostenibile-s284483.htm), ergo, mi sembra la soluzione piu’ appropriata.. rimane un dubbio: quanto costerebbe all’AMAT?

    3. Be purtroppo queste situazioni di microcriminalita’ vandalismo ormai sono all’ordine del giorno anche negli autobus di Palermo.quindi io penso che sia un deterrente ottimo L’utilizzo di guardie giurate sugli autobus

    4. Le voglio vedere le guardie giurate 24h in tutti i mezzi in pericolo di aggressioni…come al solito ci sarà la solita rappresentanza e stop

    5. Smashkins,
      non e’ detto che sia necessario ogni autobus presidiato: si potrebbe pensare solo ad una fascia oraria (22-4) particolarmente sensibile, o su linee affollate (ex. 101) oppure controlli a campione.. certo, e’ difficile pensare ad un autista e un controllore/guardia giurata per autobus..

    6. Presidente AMAT con le guardie giurate lei pensa di risolvere tutti i problemi di questa città ? e dopo se ogni impiegato pubblico durante il proprio servizio viene aggredito per motivi di ufficio lo facciamo scortare dai carabinieri ? bhooo ma le sembra questo il modo di affrontare la problematica e poi i costi su chi graverebbero ? ovviamente su noi sudditi . Rifletta e poi ne parliamo

    7. AVATAR hai ragione ma almeno l’azienda AMAT spenderebbe i soldi DI NOI CONTRIBUENTI PER LA NOSTRA SICUREZZA(vedi che spesso le vittime delle aggressioni sugli autobus sono i passeggeri). TI PARE UNA COSA DA POCO? IO DIREI PROPRIO DI NO.

    8. avatar
      qual è la tua proposta per fronteggiare il problema?

    9. Bellavista parla parla ma non fa niente. Già l’anno scorso voleva mettere guardie e non ne ha fatto più nulla (si veda episodio sulla 210 e 101) -.- come al solito si aspetta il morto!

      Bha!

    10. Io penso a quel povero uomo che sta vivendo ore d’inferno 🙁

      Invece delle guardie giurate che farebbero la stessa fine dei normali controllori, non è meglio chiudere la cabina di guida, magari con vetri antisfondamento?

    11. Si..vabbè!… troppo semplice e “furbo”. Meglio le guardie giurate da pagare con i soldi che non si hanno!.. E poi ti immagini quei poveri conducenti chiusi li..senza potere piu’ chiccherare con (in ordine di maggiore frequenza) il simpatico pensionato politicomane; il collega conducente; la bella gnocca che non sa dove scendere. In un sondaggio tra le due opzioni vincerebbe la terza: dateci una pistola che ci progeggiamo noi! PS: ovviamente io sono per la cabina, e faccio tanti auguri a questa ennesima povera vittima.

    12. Solidarietà allo sfortunato, mi è venuto un brivido a sentire della siringa, tutti dobbiamo sperare che non si sia trattato di un contagio irreversibile.

      La cabina mi sa che è sicura, magari accoppiata a delle telecamere, non sono spese al pari dello stipendio delle guardie. @x-Hoshi Dalla cabina chiusa comunque si può comunque convesare mica deve essere a presa stagna (pensa ai vetri ce ci sono in certi tabacchi o in banca)!

    13. @Luciano Lavecchia
      Fascia orario:come se i malviventi oltre quella fascia oraria non “lavorano”…
      Sulle linee affollate tipo 101 etc: come se i malviventi agissero sulle linee affollate…questi erano sulla 104…ah ma le guardie servono x tutelare i cittadini..e degli autisti come in questo caso ce ne freghiamo…
      Controlli a campione: se il campione fosse capitato alle 5 di quel particolare giorno di quella particolare linea di quella particolare autovettura avrebbe avuto un gran culo.

      Indi ne consegue che l’ipotesi guardia è solo una soluzione di facciata e di rappresentanza, un modo come un altro x spendere soldi inutili. Le aggressioni continuerebbero perché i malviventi in ogni campo cercano di essere sempre più furbi della società onesta e se hanno bisogno del portafogli di qualcuno aspettano il momento giusto e te lo prendono lasciandoti come opzione nel caso tu reagissi, la tua bella siringhetta…e siccome qui la gente assoluta che ha come modello d’ispirazione il padrino di coppola non manca, sarebbe solo uno sperpero di soldi…
      Io personalmente in una città come Palermo vedo come unica soluzione l’installazione di una telecamera su ogni vettura collegata in remoto come già c’è su alcune vetture. Il costo sarebbe solo iniziale e di manutenzione, ma forse è anche un pò fantascienza qui in una città efficiente come la nostra… 😛

    14. Sono stato a Dubai per vacanza e una cosa del genere lì non verrebbe tollerata ma punita severamente, questo differenzia un paese civile e con delle regole con la sicilia e con Palermo

    15. Scusate ma vi rendete conto che Palermo è la città con il costo del biglietto più caro e con il servizio più scadente. Questo di certo non è colpa delle aggressioni agli autisti. Occorre programmare una politica seria per incentivare l’uso degli autobus , ad oggi con i costi che ha vi posso garantire che il mezzo privato è più conveniente. Infine chi è che decide dove realizzare le linee tram , occorre verificare la congruità del servizio e non smantellare delle dignitose strade per realizzare delle linee tram inutili ed onerose. Se non ci credete andate a verificare a Borgo Nuovo la linea tram che collegherà Borgo Nuovo al CEP …. mi traffico.

    16. @Giuseppe: devo aver capito male: sarebbe Dubai il paese civile, rispetto a Palermo?
      Forse quando fai questi paragoni, dovresti riflettere alle “corbellerie” che escono dalla bocca.

    17. @avatar, “ma chi cì trasi” il tram con questo topic? 😀
      Le tue mi sembrano le tipiche lamentele alla palermitana 😀

    18. E lo sapevo che il genio della lampada doveva venire fuori , io ho semplicemente fatto un esempio su come si spreca il denaro pubblico visto che l’AMAT ad oggi viene finanziata con i soldi dei contribuenti e gli unici ad essere felici di opere faraoniche e poi inutilizzate sono i progettisti e le imprese .
      Mi spiace se non hai compreso il nesso ma cosa ci pui fare io sono paliermitanu , mentre tu che sei del nord apprezzi la proposta di mettere i vigilantes sui bus …. Ciao

    19. e questo me lo chiami esempio su come si spreca denaro? Ho compreso bene ma a me sembrano tipiche lamentele.In questo blog ci si lamenta della mancanza di metrò, passante, tram, bus.Andiamo a Milano e ci facciamo meraviglia dei loro mezzi di trasporto.Poi se qualcosa comincia a farla qui, apriti cieloooo 😀

    20. In una città come Palermo dove ancora si muore a causa di mancati provvedimenti seri sulla viabilità ” cancellazione della sopraelevata, mancata realizzazione della pedemontana , mancato collegamento tra le borgate marinare di mondello e sferracavallo” , cosa ti và a pensare il Comune …. bhe proviamo ad indovinare …. dopo il successo dei parcheggi realizzati ed inutilizzati… Basile, Francia etc… ora smontano quelle strade che ad oggi sono state un fiore all’ochiello per il Comune.
      Complimenti e questa me la chiami mobilità sostenibile…. bravi ora puoi andare a Milano

    21. scusami ma mischi capre e cavoli…se dobbiamo fare polemica sterile, meglio chiuderla qui 😉
      Ps: ma quali sono queste strade fiore all’occhiello? 😀

    22. Cancellazione della sopraelevata? Ma quando l’avevano realizzata? 😀
      Mancato collegamento fra le borgate marinare di Mondello e Sferracavallo….ma vuoi far credere che sono isolate fra loro e non esiste alcuna strada?Magari una bella colata di cemento sulla riserva di Capo Galloe ci facciamo una bella litoranea 😀

    23. strade fiore all’occhiello ..penso che tradotto significhi : le strade piu’ larghe ..e non coperte da munnizza quando questa supera appena il metro di impegno del piano stradale.

    24. @antony
      che ignorante che sei!
      i turisti arrivano a “frottole” per ammirare le famose strade che collegano Borgo Nuovo al Cep, vero esempio di architettura contemporanea tutta da scoprire…e il comune che fa? le va a smantellare per costruirci il tram!!! ma si può???

    25. Ascolta ..un vecchio come me : la cancellazione della sopraelevata ,concepita e quasi realizzata per i palermitani: lo sgarro traumatico avvenne ai tempi di Orlando a causa di veloce incursione di Barbari Verdi (odierni O sole mio che ride) i quali la impedirono per evitare l’abbattimento dei famosi Pini di Roma ..ehm della Circonvallazione ..tant’e’ che noterai ancora pggi i piloni centrali per la sopraelevata (La quale tuttavia esiste veramente nel cuore e nella mente dei palermitani vecchi).MA tu conoscerai questa storia

    26. @folklorista, la conosco questa storia e per colpa di certe menti illuminate di allora, oggi paghiamo caro questo scotto 🙁

    27. @antony è grave non ammettere ke quei piloni sono stati realizzati con soldi pubblici, ora per rientrare in tema ti propongo di utilizzare l’esercito sugli autobus…. ke ne pensi?

    28. @ Antony966: Ma uno che dice di avere a cuore Palermo come te come può provare dispiacere se non è stato realizzato quelo scempio urbanistico, architettonico ed ambientale della sopraelevata??? Il bello è che fai parte di mobilitapalermo.org

    29. @avatar, e che ho detto? 🙂
      quei piloni rappresentano lo scandalo di mentalità di allora.ovvio che son soldi pubblici.
      sull’esercito: su certe strade lo rimetterei volentieri.Così da beccare certa gente che crea le discariche.2 piccioni con una fava.Non sei d’accordo?

    30. @Teresa, personalmente sarei stato favorevole a quella sopraelevata, tant’è che in tanti la rimpiangono e avrebbe senz’altro risolto notevoli problemi di viabilità.Ma perchè parlare già di scempio ambientale?Non mi sembra che oggi la circonvallazione sia messa meglio (sotto vari aspetti).
      Eppure a Genova e a Roma hanno queste sopraelevate, e soprattutto a Genova non vedo questo scempio

    31. Non si può parlare a vanvera, se non si hanno delle basi che possono avere ingegneri, architetti, urbanisti. Se ci fosse stato lo spazio, quindi per mitigare l’impatto ambientale (visivo ed acustico) sarebbe stato diverso. Ma in casi come il nostro, la migliore soluzione sarebbe quella fatta a Barcellona, portado le corsie centrali a scorrimento veloce in trincea (impatto visivo nullo, rumori assorbiti dalle pareti e dal verde), con la riconessione del tessuto urbano senza cesure.

    32. Voglio scusarmi se uso termini duri, ma purtroppo troppe persone, soprattutto i politici e gli assessori che dovrebbero essere competenti in merito, fanno quasi sempre delle scelte scellerate. La verità è che chi non ha studiato queste cose, chi fa altro nella vita, deve pensare ad altro. Non per questo non deve venire meno il tuo, come quello degli altri, interessamento nei confronti della propria città, ma capendo che si hanno dei limiti notevoli nel capire e inquadrare gli argomenti.

    33. @Teresa, le categorie che hai citato, mal si conciliano fra loro.Te lo dico per esperienza 😉
      Quanto allo spazio,ritengo sia sufficiente anche perchè parliamo di altezze pari a 12mt e di larghezza inferiore quella che attualmente ha la circonvallazione adesso.
      Non intacchi nemmeno il Centro Storico ma un tessuto urbano in continua evoluzione, con costruzioni civili anche recenti.E proprio con questa sopraelevata, si sarebbero potuti fare tutti gli incroci che volevi, riconnettendo in maniera più uniforme le 2 parti della città.
      Anche con un tunnell o con una trincea avresti avuto problemi di tipo ambientale-urbanistico molto seri: come lo avresti giustificato un ulteriore ponte sospeso sulla valle dell’oreto?
      E’ gatto che si morde la coda.

    Lascia un commento (policy dei commenti)