martedì 21 nov
  • Sondaggio: siete favorevoli alla visita del Papa a Palermo?

    Il Papa Benedetto XVI sarà a Palermo il 3 ottobre. La visita costerà al contribuente 2,5 milioni di euro. Ratzinger è un capo di stato oltre che un leader religioso per milioni di persone. Allo stesso tempo, servizi e posti pubblici sono tagliati per mancanza di fondi. Le parrocchie di Palermo sono in fibrillazione, ma su facebook un gruppo di protesta ha raccolto 1500 adesioni in poche ore. È un onore per Palermo ospitare il Papa o costa troppo e bisogna rinunciarci?

    Risultati

    Loading ... Loading ...

    N.b.: il sondaggio non si basa su un campione rappresentativo ma sugli utenti del sito. I risultati sono da considerarsi pertanto puramente indicativi.

    Palermo, Sondaggi
  • 182 commenti a “Sondaggio: siete favorevoli alla visita del Papa a Palermo?”

    1. 1) Dovrebbe essere un onore per chiunque ospitare una simile personalità in casa propria.
      2) Non esiste che debba mettere a nuovo la mia casa con i soldi di chi ti viene a trovare.
      3) Gli XX milioni di euro che verranno spesi serviranno ad abbellire la MIA di casa (leggasi interventi di pulizia ed addobbo stradale).

      La visita del Papa dimostra soltanto che quando si deve, i soldi saltano fuori e si spendono.

      SCELTA 1

    2. Condivido numero primo

    3. io sono per la visita all’aeroporto e non al foro italico per distruggere il prato.
      meglio se il papa arriva a bocca di falco e viene accolto li dai suoi fedeli, il foro italico lo lascino intatto.

    4. @Numeroprimo
      Sono d’accordo sul non far pagare chi ti viene a trovare. Ma quando è un ospite indesiderato? Non diamo per scontato che siamo tutti credenti e/o praticanti. A me non importa proprio niente del papa e dei suoi scagnozzi, non vedo perché i soldi delle mie tasse debbano essere spesi per ospitare un personaggio che non stimo minimamente, ma che anzi probabilmente è uno dei papi peggiori degli ultimi secoli di storia e la cronaca lo conferma. Fosse venuto Wojtyla magari non avrei protestato, ma questo Ratzinger proprio non mi piace. Purtroppo ci sono milioni di persone che lo acclamano a prescindere, solo perché porta la tunica papale (che magari costa una cifra sufficiente a sfamare 10000 bambini in Africa…)

    5. @Claudio
      Concordo pienamente. E non solo, riguardo a sta cosa dei gadget ricordo ai credenti che nella bibbia c’è scritto che Gesù si mise a prendere a bastonate i mercanti del tempio… Il Vaticano è uno stato ricchissimo, potrebbe benissimo sostenersi le spese da solo dato che, fino a prova contraria, la loro è una “missione”… E poi quanta gente c’è che firma l’8×1000? Se le paghino con quello le spese!

    6. Pardon, deficiente ….?Non vi sembra di esagerare ?
      Pensare,criticare va bene,ma offendere gratuitamente,..

    7. Le spese non serviranno assolutamente ad abbellire un cavolo di niente, se non i soliti addobbi dell’occasione. Sono spese di attività straordinaria e di brodo.
      Spero sempre che il buon Malachia ci stia prendendo con le su previsioni.

    8. verranno tante persone e si muovera’ economia.
      guardatela cosi’.
      offendere un tizio vestito di bianco che dice cio’ che dice, lo trovo un po’ stupido solo perche’ magari si e’ atei o altro. se la chiesa e’ ingombrante, la colpa non e’ di questo papa.
      certo che se si riesce a pensare di spendere 1.000.000 di euro per far dire al ns. sindaco che palermo e’ cool in un po’ di tv locali, forse 2.500.000 di euro per il papa non saranno troppi. forse non saranno troppi anche in considerazione di quanto costa un festino di santa rosalia.

      non credo che il problema dei servizi nella ns. citta’, sia un problema connesso alla visita del papa o che sia un esborso programmato da tempo … da cui i tagli a servizi socialmente utili.
      non sara’ cammarata a cercare sti 2.500.00 euro …

      secondo me, è che sto papa sta poco simpatico, perche’ se oggi avessimo la fortuna di ricevere nuovamente Carol Wojtyla, da ateo vi dico, forse mi sarei affacciato lungo la strada per cercare di vederlo.
      questione di carisma.

      in ogni caso, stiamo ricevendo un capo di stato, non possiamo sperare che ci vengano a trovare solo sceicchi dal seguito faraonico, con atteggiamento da sparacazzi di monreale con pronti orologi con diamanti e cagate varie da regalare ai ns. onorevoli rappresentanti istituzionali.

    9. Non è gratuita, l’offesa, ma riferita alle due affermazioni che ho di seguito riportato. Ratzinger sarà pure uno dei massimi teologi al mondo, ma diceva Groucho Marx che se si vede uno che si comporta come un deficiente e parla come un deficiente non ci si deve fare ingannare: è davvero un deficiente.

    10. Magari quello pensera’ lo stesso di Groucho Marx.L’offesa e’ sempre gratuita e denota la mancanza di argomenti razionali.Anche perche’ ,non prese in senso assoluto,entrambe le affermazioni che tu citi sono false,in senso assoluto sono vere.
      Evita di denigrare e argomenta.
      Ed e’ falsa in senso assoluto l’affermazione che il papa e’ un deficiente (perche’ e’ anche una persona molto intelligente) ma e’ vero in senso non assoluto che il papa possa avere idee non fondate su ragionamenti veri,ma sillogismi falsi pur in buona fede.
      Ma con quelle premesse con te non si argomenta

    11. ..e occorre precisare:in senso assoluto sai benissimo che il preservativo ,da studi epidemiologici dell’OMS non preserva dall’aids,anzi puo’ costituire una falsa sicurezza e lo prendi lo stesso.LAscia perdere gli orpelli moralistici .
      Riguardo all’affermazione”
      Il lavoro non e’ tutto “:certo ,avrai saputo di quel giovane che si e’ suicidato proprio ieri a Palermo,se avesse avuto una considerazione piu’ positiva della sua condizione anche di futuro disoccupato e avesse comunque dato importanza comunque al fatto di poter aprire gli occhi alla mattina e sorridere dicendo sono comunque vivo e grazie per la vita ,io valgo e sono importante per chi mi ama,se son bello o son brutto occupato o disoccupato non importa ,non lo avrebbe fatto.Certo pero’ nessuno nega che il lavoro realizza l’uomo,in questo senso l’affermazione del Papa ,se letta arbitrariamente,con spirito di parte,con pregiudizi e prevenzioni varie ,e’ falsa.
      Quindi devi sempre contestualizzare,altrimenti non ragioneremo mai.Contestualizzando poi e’ vero che una politica piu’ accondiscendente verso l’uso del preservativo ad esempio in Africa permetterebbe un contrasto sicuramente maggiore alla malattia e alla diffusione e impedirebbe la nascita di tanti bimbi sieropositivi.:ma come tu non immaginerai,all’interno dlla Chiesa non parla solo il pAPA.MA il papa ascolta anche le voci di dissenso interno .Finora non si e’ convinto ,ne’ lui ne’ gli altri uomini chiave.Ma probabilmente arrivera’ un giorno in cui sara’ diverso.Certo non lo aiuteremo a colpi di deficiente.

    12. La visita di una prestigiosa personalità come il papa è sempre un fatto positivo per il posto che lo accoglie. L’assurdità sta nel fatto che una città come palermo, di colpo, assumerà un altro aspetto, almeno lungo i percorsi programmati per la visita. Io spero tanto che per quel giorno si arrivi all’epilogo di un’ennesima emergenza rifiuti, che orde di scioperanti invadano le strade del centro e che un terribile temporale sommerga la città! E dato che il papa non è un deficiente avrà di che argomentare con i nostri rappresentanti politici che deficienti lo sono del tutto.

    13. Speriamo che il 3 ottobre piova a dirotto!!!!!!!!!!

    14. magari nevica pure…

    15. a folklo come si dice a oslo,la stai scafazzando un po’…
      pur di difendere l’indifendile,stai dicendo di non usare il preservativo perchè non è sicuro al 100%;
      meglio non metterlo cosi prima o poi qualche ragazzino/a se lo becchera’ di sicuro…gia’ vero,l’astinenza;-)

    16. Favorevole al fatto che dobbiamo pagare noi i costi, perchè almeno io quando invito qualcuno a casa mia non sono così maleducato da chiedergli di pagare per il pranzo servito!

    17. folklorista, questo “una cosa è vera / una cosa è falsa a seconda delle circostanze”, “dipende dal senso assoluto o meno”, oltre a costituire un’offesa al principio di non contraddizione, denota un’eccessiva assuefazione al pulsante “Mi piace / non mi piace”. “Idee non fondate su ragionamenti veri” (che è un modo educato di dire “cazzate”) non se li può certo permettere uno che influenza l’opinione di milioni di persone, e men che mai si può permettere “sillogismi falsi pur in buona fede”. Si può permettere semmai argomentazioni fondate, se non vuole che uno lo prenda per deficiente, e non assurdità dette per far quadrare il cerchio della realtà col quadrato della fede cieca nei dogmi.

    18. La conclusione di Aracne mi sembra perfetta, di fatto se non piove e ci sara’ una bella giornata,Palermo, al Papa, rischia di sembrare anche troppo bella!
      Dobbiamo augurarci che diluvi e che veramente si formi lungo il corteo papale un bel torrentello con i sacchi di munnizza trascinati via…..
      Un’immagine di certo indimenticabile anche per il Papa….

    19. @matteo, bisognerebbe allora capire chi l’ha invitato per procedere in questa discussione.
      intanto so solo che l’arcivescovo di palermo, mons. paolo romeo, vuol far passare la visita come grande evento, e quindi tramite la protezione civile far pagare il conto allo stato – a tutti noi, anche a chi non l’ha invitato – e intanto lui non caccia nemmeno gli spiccioli per l’aperitivo, non dico per tutta la cena.
      @folkloristico, quella sui preservativi te la potevi davvero risparmiare.
      in africa l’aids sta facendo più morti di un genocidio, e anche l’altro papa, quello “buono” non perse occasione per condannarne l’uso poco prima di recarsi in visita in africa.
      e tra l’altro ti sarei grata se fornissi la fonte da cui hai tratto questi studi dell’OMS, perchè hai detto una cosa GRAVISSIMA!

    20. Scusate ,ribadisco “quella sui preservativi” anche per vostra opportuna conoscenza.Intanto il preservativo puo’ lacerarsi ,con micro lesioni (per se’ non evidenti) o macro lesioni,le quali rendono praticamente nulla l’azione preservante a causa del contatto anche microscopico tra liquidi biologici e mucose .Se sono presenti inoltre gia’ delle infezioni,iperemia della mucosa(vaginale,prepuziale, o rettale o altro) ,piccole ferite ,la frittata e’ fatta.A maggior ragione puo’ succedere in alcune occasioni di sesso cosiddetto estremo.
      Quindi per cio’ che riguarda la scientificita’ di quanto affermo date pure uno sguardo a qualsiasi sito serio di prevenzione e a qualche indagine epidemiologica dell’organizzazione mondiale della sanita’,a qualche ricerca dei CDC di AtLAnta,o dell’istituto Pasteur di Parigi..Cio’ nonostante ,per vostro dispiacere e per farvi valutare come io non pensi per preconcetti e pregiudizi grossolani autoscafazzanti ,la mia idea e’ che il preservativo debba essere adottato sempre come precauzione nel caso di rapporti occasionali.A maggior ragione in Africa.
      Quindi vi chiederete come mai difenda la posizione Papale ?
      Ebbene la risposta e’ questa: la Mercedes e’ una delle auto piu’ belle che esista.Ma avete mai provato a spostarla a motore spento ?L’istituzione Chiesa ,millenaria ,come le tartarughe (mica scemi ! ) ha bisogno di anni e anni prima di metabolizzare il nuovo,(non avrebbe resistito cosi’ tanto).Se pensate di smuovere la Mercedes PApale con un semplice cenno del pensiero quindi vi sbagliate.Occorre solo mostrare lungimiranza e maturita’ e predisposizione al dialogo nei rapporti istituzionali e sociali,consapevoli comunque che le voci e le riflessioni in tal senso sono ben presenti in seno alla Chiesa ,quale che sia l’immagine positiva ,negativa ,o distorta che ne danno i media.E poi che polemiche:anche quando voi usaste il preservativo contro il desiderio del papa non viene mica lui a togliervelo proprio sul piu’ bello !!!liberta’ nell’uso del preservativo,liberta’ di accogliere il “nostro”Papa.E un po’ di pazienza nell’ascolto reciproco.Ciao

    21. Date retta a Don Zauker l’esorcista

    22. @claudio
      vedi ,per sillogismi falsi intendevo proprio ragionamenti che con buona fede sono proposti all’ascoltatore,il quale ha diritto di analisi e di giudizio e finalmente di ritenerli anche falsi.Le cazzate sono riferibili non solo ai ragionamenti ma anche ai fatti ,alle emozioni,alle cose ,e’ un linguaggio poco pertinente e con il quale difficilmente potrai farti intendere.Infine nel ragionamento non esiste solo il principio di non contraddizione ,anzi esistono tra l’altro ,logiche perfettamente razionali e tuttabia non fondate su questo principio.Prima di parlare della Chiesa e del Papa dovresti smontare un bel po’ di preconcetti.

    23. “liberta’ nell’uso del preservativo,liberta’ di accogliere il “nostro”Papa”
      .
      eh no il mio bel folklorista.
      se un papa si sta recando in africa, e dice che il preservativo non VA usato, e quindi non va diffuso e divulgato nelle missioni, non è come dire…siete liberi di fare come vi pare parlando con persone che hanno molto meno accesso di noi ai generi di prima necessità (acqua) per non parlare dell’informazione!!!!! ecchecazzz!!!!!!!
      poi ovvio che il preservativo si può rompere,come può succedere che una macchina improvvisamente non freni e ti schianti alla prima curva, o che ti cada una tegola in testa o che prendi una strota e ti rompi una gramba.
      COSE DA PAZZI!!!!!!!!!
      .
      concludo: il papa sarà il tuo, comicia a non parlare al plurale, anche perchè da questo micro sondaggio, per quel poco che può valere, emerge che le spese se le dovrebbero pagare da soli per mandare in giro la loro STAR!

    24. in questo momento solo il 16% dei votanti pensano che le spese per la “sfilata” del “santo” padre ce le dobbiamo accollare tutti!
      secondo me dovreste cominciare a mettere mano in sacchetta, voi che ci tenete tanto……
      che altrimenti a me mi viene voglia di non pagare più le tasse!

    25. per essere ancora più chiara:

      se un papa si sta recando in africa, e dice che il preservativo non VA usato, è un CRIMINALE!!!!!!

    26. Va bene, Va bene..viene il Papa….offro io !!!

      Cara stalker
      su qualsiasi sito tu leggi “riduzione” delle probabilita’ di contrarre l’aids con il preservativo,,non annullamento delle probabilita’ .E non solo per la rottura ma per ben altri comportamenti scorretti.Consulta i siti,basta che cerchi su google sul tema.

      Le missioni se vanno in africa ci sara’ un motivo..quelli sono gia’ abbandonati.Non so francamente quanti “disobbediscano civilmente ” al dettato pontificio in merito .Tanto e’ vero che nel recente Sinodo delle chiese d’Africa sembrava quasi per fatta una dichiarazione in tal senso.Poi non si e’ concretizzata nelle conclusioni.Ma il problema e’ posto ed e’ costantemente discusso.Ripeto ,non puo’ essere discusso dandosi reciprocamente del criminale ne’ del deficiente.

      Ci vediamo alle ore 9,55 per un cappuccino con Sua Santita’ prima della messa al bar.

    27. Per l’imminente visita del Papa in Gran Bretagna lo stato caccia 13 milioni di sterline e la Chiesa 7 milioni. Sarebbe interessante sapere quanto contribuirà la Curia di Palermo alle spese. Il sospetto finora è che il contributo sia zero.

    28. I costi del gay pride celebrato a Palermo sono stati forse sostenuti dalla comunità’ gay? Perché’ allora due pesi e due misure? La maggioranza dei siciliani ama il Papa e va rispettata per questo.

    29. Ma… una bella turbolenza che non faccia atterrare il papa-jet no eh?! Magari una perturbazione che lo faccia atterrare in Libia, così va a trovare quell’altro uomo perbene… Oppure… un atterraggio in Africa, nella sua parte più povera, per fargli provare vergogna al confronto con lo sfarzo in cui vive il Vaticano (dicendo di avere a cuore i bimbi… ma forse non come auspicabilmente possiamo intendere!), e la povertà e l’abbandono africano…
      Sono palermitana e ho il diritto di dire che se vuol venire venga pure, ma non trovo giusto che lo debba pure pagare. VERGOGNA!

    30. folkloristico, sei un muro di gomma.
      ci rinuncio.

    31. e comunque io rompo le palle su questo blog da tanto, a te t’ho visto apparire – e presidiare e commentare non stop manco t’avessero pagato – in concomitanza con la visita del papa o poco prima.
      sarà sicuramente una coincidenza.

    32. Sarebbe bello se Lady Gaga cantasse e dedicasse al papa la sua Paparazzi…papa-papa-paparazzinger
      Mi vagnavi tutta! Sugnu tutta vaganata! Ciao!

    33. @stalker
      sono il sacrestano del papa

    34. @Ludovico: siii infatti le ragazzine hanno il suo poster in cameretta e le signore lo amano come e più di Gianni Morandi!

    35. toc toc…
      anche io, seppur cristiana sono contro la visita del papa, questione di carisma come ha scritto qualcuno e sono d’accordo con Stalker quando dice che se va in Africa dicendo di non usare il preservativo è un criminale.
      Chiunque sia contro l’utilizzo di uno strumento utile a difendersi da malattie mortali, non ha capito davvero niente di queste cose.
      Posso chiedere una cosa che non ho ben capito? Ho sentito che in Via Libertà hanno rimosso i cordoli per permettere il passaggio della papamobile, è vero? Ma li rimetteranno dopo suppongo, non possono togliere una protezione per tutti i pedoni!!
      Mi fate sapere? Grazie.

    36. Ho scritto cordoli?
      scusate!! volevo scrivere dossi!!

    37. E’ giusto che venga il Papa…ma non trovo giusto dover abbellire soltanto quelle zone da cui passerà lui…che piu’ o meno già sono in condizioni più che accettabili…mentre altre zone resteranno sempre degradate…a meno che non passi da li qualche papa nei prossimi anni….

    38. ma alex che pretendi, di fare girare ad un papa una zona degradata? e il messaggio cristiano dove andrebbe a finire? i papi devono girare le zone chi’ picciuli!
      @ Ludovico: 1) copiareincollare i propri commenti da una pagina all’altra non serve a darsi ragione 2) vorrei capire da quale fonte hai tratto questo dato che la maggioranza dei siciliani ama il papa 3) il gay pride è una manifestazione per i diritti civili e non la visita di un capo di stato, nessuno si sognerebbe mai di far pagare una manifestazione, a meno che non si chiami Alemanno (Gianni)o Cammarata (Diego).

    39. Il papa non è un “capo di stato” qualsiasi come si vuol far credere. Il papa è portatore ed esponente principale di una morale (cattolica) che si vuol imporre universalmente, con notissime ingerenze politiche, a tutti; cattolici e non cattolici.
      Nessun capo di stato in visita in altro paese si sognerebbe tal attegiamento. Ecco perchè è opportuno che la visita papale se la paghi chi aderisce aderisce a quella morale (cattolica) imposta.

    40. @cetty
      e’ un criminale piuttosto chi affama l’africa,e’ un criminale chi,per respingere gli immigrati e non vederseli intorno preferisce stipulare accordi con paesi gestiti da regimi dittatoriali che ,per giunta con tono ricattatorio e dietro compenso,trattengono questi poveri migranti ricacciandoli indietro a colpi di mitraglia,facendoli morire di stenti nel deserto,rinchiudendoli in prigioni che definire topaie e’ dir poco.Occhio che non vede cuore che nonm duole ?E’ un criminale chi porta persino 500 ragazze a questi uomini per la “conversione” pagliacciata questa singolare civilta’ ,piegando la cosa piu’ sacra di tutte ,il credo religioso , a mera propaganda politica.
      Quando dite delle cose dovreste corredare e sostenere queste cose con argomenti.Le prescrizioni morali di un papa o della Chiesa in genere ,sono fatte per essere liberamente accolte,non certo a colpi di mitragliatrice.Non producono (caso mai dovesse succedere informatemi.. ) ,se disattese,la perdita dei diritti civili ne’ le lapidazioni,e come vedete la religione non puo’ essere piu’ considerata l’oppio dei popoli.Ciascuno e’ libero di dire VAFFA…anche al papa. Due righe di omelia papale in ogni messa celebrata in africa, nella quale si richiama al rispetto del concetto di procreazione responsabile e di valore della sessualita’ coniugale ,facendo cenno a ben determinati importanti valori (mai il papa ha detto crudamente alle folle che ” non bisogna usare il preservativo”)non puo’ essere la causa dei mali dell’africa e del mondo.Anche perche’ figuriamoci quanto possono incidere in determinate realta’ le sole parole.
      Criminale e’ chi promette aiuti al G 8 e poi riduce l’ammontare di questi aiuti o di fatto li annulla,criminale e’ la multinazionale petrolifera che tenendo realmente il paese africano nella sottomissione e in stato di poverta’ sfrutta senza vergogna le risorse di quel suolo per la ricchezza propria,che viene reinvestita all’estero,nei paesi cosiddetti ricchi e civili.Informati poi:secondo te in africa si muore di piu’ di AIDS o di MALARIA o di una semplice dissenteria ?SEnza voler togliere importanza alla vita umana che ne soffre,in africa basterebbero pochi euro per evitare che ancora si muoia di malaria e dissenteria che sono ancora e di gran lunga le prime cause di morte.Un semplice antibiotico e la semplice bollitura dell’acqua o la realizzazione di pozzi o il trattamento delle acque reflue potrebbero salvare tante vite,cosi’ come l’aiuto a mantenere un adeguato livello di igiene.E cio’ e’ semplicemente quello che fanno proprio le tante meritorie opere missionarie sostenute anche dal tanto denigrato papa. Se poi pensate che a colpi di frusta vengano fatti togliere i preservativi al momento dell’uso,siete liberi di pensarlo.
      Un esempio di erronee convinzioni e’ quello dei dossi di via liberta’ che tu ritieni essere strumenti salvavita,e invece ,facendo semplici calcoli e leggendo le notizie quotidiane dei giornali hanno prodotto piu’ danni di quelli che si intendevano risolvere e la mortalita’ dei pedoni in quel tratto e’ anzi aumentata.Credo ,mi pare di capire,che la rimozione dei dossi e’ definitiva al di la’ della visita del papa.

    41. Criminale è chi nasconde i preti pedofili per il buon nome della chiesa. O no?

    42. Premetto due cose essenziali:
      – mi limito a linkare fatti peraltro noti a qualsiasi persona obiettiva, e che ha voglia di informarsi
      – essendo evidente il lavaggio di cervello subito da folklorista (il quale peraltro secondo tradizione cattolica intollerante – essere cristiano “primitivo” come lo sono io e per fortuna tanti altri è un’altra cosa molto differente – chiede a chiunque di informarsi, perché loro detengono tutte le verità)… insomma gli auguro che gli possa servire, dato che cita gente malvagia che fa tanto male, soprattutto agli africani
      “Secondo dichiarazioni del pentito di mafia Vincenzo Calcara, lo IOR era coinvolto nel riciclaggio di denaro di Cosa Nostra, mentre un altro pentito, Francesco Marino Mannoia (secondo Giovanni Falcone «il più prezioso collaboratore di giustizia») rivelò nel 1998, durante il processo per mafia a Marcello Dell’Utri, che «Licio Gelli investiva i danari dei corleonesi di Totò Riina nella banca del Vaticano. (…) Lo IOR garantiva ai corleonesi investimenti e discrezione». Perciò «quando il papa Giovanni Paolo II venne in Sicilia e scomunicò i mafiosi, i boss si risentirono soprattutto perché portavano i loro soldi in Vaticano. Da qui nacque la decisione di far esplodere due bombe davanti a due chiese di Roma» (esplose davanti alla basilica di San Giovanni in Laterano e alla chiesa di San Giorgio al Velabro la notte fra il 27 e il 28 luglio 1993).
      Secondo il giornalista Gianluigi Nuzzi, che si è avvalso dell’archivio di monsignor Renato Dardozzi, attraverso lo IOR sarebbero stati movimentati, tra il 1989 e il 1993, 275 milioni di euro in contanti, più 135-200 miliardi di lire in titoli di Stato. Nel suo libro Vaticano S.p.A. sostiene che lo IOR era attivo nel riciclaggio di denaro sporco, tangenti e supporto finanziario alla mafia. Il figlio di Vito Ciancimino, Massimo, ha detto
      « Le transazioni a favore di mio padre passavano tutte tramite i conti e le cassette dello Ior »
      Con i proventi delle sue attività economiche, negli anni ottanta lo IOR avrebbe finanziato organizzazioni politiche ed entità bancarie volte a contrastare movimenti filomarxisti in America Latina (ad esempio i Contras nicaraguensi) ed i regimi comunisti dell’Europa dell’Est (come il sindacato polacco Solidarność).

    43. questo invece è per la lettura amena:
      Il 1º marzo 1990 con chirografo di Giovanni Paolo II, l’Istituto per le Opere di Religione viene dotato di un nuovo statuto che ne riafferma le finalità. Nonostante tutto, lo IOR è rimasto invischiato anche in scandali più recenti.
      Nel 1993, negli anni di Tangentopoli, il giudice Borrelli del pool di Mani pulite appurò il transito nelle casse dello IOR di 108 miliardi di lire in certificati del Tesoro destinati a quello che fu conosciuto come scandalo Enimont. Anche in questo caso l’extraterritorialità assicurò l’impunità del presidente dello IOR Angelo Caloia.
      Il giornalista Gianluigi Nuzzi, nel suo libro sostiene che lo IOR fosse impegnato nella fondazione di un partito di centro destinato a sostituire la Democrazia Cristiana, crollata in seguito a Tangentopoli. A tal proposito, Giancarlo Capaldo, procuratore aggiunto di Roma, coordinatore dell’inchiesta sul golpe bianco-porpora afferma:
      « L’operazione Sofia, vale a dire il tentativo di creare il Grande Centro che avrebbe preso il potere »
      Il 10 luglio 2007, uno dei “furbetti del quartierino” Giampiero Fiorani rivelò ai magistrati milanesi la presenza, nella BSI svizzera, di tre conti della Santa Sede da «due o tre miliardi di euro» e di aver versato in nero nelle casse dell’APSA (la Banca centrale vaticana) oltre 15 milioni di euro[8][38].
      Nell’ambito dello scandalo “Calciopoli”, è risultato ai magistrati che i fondi neri della Gea World di Alessandro Moggi sarebbero depositati allo IOR, così come altri 150 milioni di euro circa, frutto delle intermediazioni calcistiche del padre, Luciano Moggi.
      Nell’inchiesta sulle “grandi opere” del 2010 (nota anche come “Caso Anemone”), è stato accertato che Angelo Balducci (ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici, arrestato per corruzione) avesse un conto presso lo IOR, dove – secondo i pubblici ministeri – avrebbe trasferito buona parte delle sue rendite[41]. Nel 2006, interrogato dall’allora PM di Potenza Henry John Woodcock, aveva ammesso lui stesso l’esistenza di tale conto, usato per ripagare un debito da 380 mila euro contratto da monsignor Franco Camaldo, prelato d’onore e cerimoniere del Papa, intermediario nell’acquisto di una villa dove avrebbe dovuto avere sede un nuova loggia massonica. Balducci aveva un conto allo IOR in quanto “gentiluomo di Sua Santità” nonché “consultore” e “supervisore” del patrimonio della Propaganda Fide, la quale ha affittato decine di abitazioni a molti dei 412 personaggi inclusi nelle liste di Diego Anemone. I magistrati sospettano ulteriori collegamenti con lo IOR a seguito di sequestri di documentazione contabile, in particolare a Angelo Zampolini, intermediario della “cricca” di Anemone e Balducci nell’acquisto di un appartamento a Roma per l’ex ministro Claudio Scajola. Gli inquirenti ritengono altresì che parte del denaro accumulato da alcuni degli indagati con le tangenti pagate da Anemone e da altri imprenditori si trovi depositato presso IOR.

    44. Scusate, ma pur non nutrendo particolare simpatia per questo Papa mi sembra che certi discorsi siano basati solo su “anticlericalisco” esasperato…
      Se per l’arrivo di una qualunque personalità di rilievo politico, Palermo è costretta ad un frettoloso make-up, non è certo colpa del Papa e
      l’intimazione a non usare il parco mi pare altrettanto infondata, dato che in passato vi si sono organizzati anche altri tipi di eventi (concerti, etc…) senza alcuna levata di scudi.
      Posso inoltre comprendere alcune critiche alle sue dichiarazioni, posso capire chi lo contesta aspramente, ma dargli del “deficiente” gratuitamente, denota soltanto mancanza di pensiero e di dialettica…
      Non mi pare che lui, così integralista…retrogrado…fondamentalista…intollerante…oscurantista, dia mai del deficiente a qualcuno!

    45. @gigi
      i tuoi link sullo ior sono un po’ noiosi,magari si limitasse solo a quello l’intrallazzo Vaticano ne sarei felice.Cambia argomento,dove ci sono soldi c’e’ marcio,non mi dici nulla di nuovo.Ma i soldi servono a campare.
      Vedi caro Gigi,chi ha subito il lavaggio di cervello e’ colui che coglie in una determinata e complessa realta’ sempre e solo un aspetto ,senza considerare il resto.Anche Hobbes disse che in fondo l’uomo era solo un lupo per l’altro uomo,e anche fReud disse che l’uomo era solo becero istinto.E molti dissero che la religione e’ l’oppio dei popoli .Il fatto e’ che la verita’ spesso e’ bifronte.Richiede non l’applicazione del durissimo principio di non contraddizione,ma anche quello della necessaria e vitale diversita’ e differenza.Anche del pensiero.
      @matteo
      certo che i pedofili sono criminali ho forse detto che non lo sono ?

    46. @ il folklorista
      Hai risposto in malafede alla mia domanda. E questa la dice lunga sulla sostanza dei tuoi interventi. La mia domanda era un’altra e richiedeva altra risposta che, ovviamente ti sta stretta e scomoda.

    47. @ menzel

      Più che anticlericalismo esasperato noto un clericalismo all’ennesima potenza. Come al solito troppa chiesa e poco Dio…

    48. @matteo
      scusa non ho capito,quale sarebbe la mala fede? non vorrai dire spero che TUTTI i preti siano pedofili ?
      o ritieni che tutti i siciliani siano mafiosi ? o tutti i leghisti siano dei fallocefali ?

    49. Se dobbiamo far la lista dei peccati del mondo e dei peccatori del mondo….affar tuo,certo non mio

    50. ..se ti riferisci alle coperture..certo che ci sono state,ma non e’ una condizione universale.E chi ha favorito adesso sta pagando, anche se chissa’ quante sono le situazioni ancora nascoste.Pero’ cosa vuoi dire ,che vien meno tutto l’impegno di tanti altri in senso perfettamente contrario ? ricorda che oggi ad esempio, e’ l’anniversario d ella morte di padre Puglisi ..secondo te si tratta di un omuncolo pedofilo affarista vaticanofilo? tu ce l’avresti avuto il coraggio di parlare a tu per tu con i Grigoli o con quegli altri ” deficienti ” di killer e malavitosi mafiosi ?
      e sai quanti ragazzi e ragazze con i quali P.Puglisi ha parlato sono stati profondamente colpiti dal suo essere vera persona in mezzo a un mare di fasullita’ ? e in questo hanno sinceramente ravvisato la presenza di una sola persona importante nella sua vita,una persona morta e risorta tanti anni fa e continuamente presente nella storia dell’uomo :Gesu’ CRisto da Nazareth

    51. Chi e’ quindi fuori tema o in mala fede ? chi e’ dal lavaggista del cervello?

    52. Che hai subito un lavaggio di cervello è evidente, che sei ottuso e intollerante pure, ma sei persino presuntuoso con tutte le minchiate che scrivi in difesa dell’ex inquisitore (in collaborazione col papa polacco; informati, appunto).
      Ti ho risparmiato gli scandali di certi missionari…
      E ci mancherebbe che non destinassero il 20% di un miliardo per la carità, quando se ne tengono l’80% e soprattutto quando solo il 40% degli italiani vorrebbe darglieli e loro se ne prendono il 90%;
      Ma non c’è solo quel miliardo, secondo ricerche serie di un grande giornale italiano costano agli italiani oltre 4 miliardi; certo 200milioni per la carità, bel gesto generoso, da non dimenticare, comunque, che lo fanno coi soldi degli italiani.
      E ti sembra poca cosa essere complici/soci con mafiosi (in genere i mafiosi delinquono ed alcuni ammazzano pure) e cricche varie?
      Ma ci stai col cervello?
      Addio, sei “pericoloso” (spero che capisci cosa intendo per pericoloso, picchi’ un fai scantari a nuddu! 😀 ).

    53. ..mi fate avere dei link su P Puglisi ,per favore ? o non siete capaci di cercare ?Vi si e’ seccato il ditino ?
      Bacioni e abbracci

    54. il 90%, quota di 8×1000 che si prendono, invece solo il 40% dichiara di volerglielo destinare, sarebbe questa una truffa?

    55. “siete favorevoli alla visita del papa?”

      ragazzi, questa domanda posta nel sondaggio mi sembra veramente assurda, inaccettabile per chi ha un cervello funzionante

      e chi risponde mi sembra più assurdo di chi pone la domanda

      sono deluso da questa caduta di stile che un sito importante e quilificato come rosalio non dovrebbe permettersi

    56. Dove andiamo? credo che sia lecito essere contrari a qualunque cosa e ti invito a essere rispettoso nei tuoi commenti. Grazie.

    57. @ il folklorista

      Continui a rispondere in malafede sviando l’argomenato o, non leggi attentamente. Spero per la seconda, naturalmente. CHI ha deliberatamente voluto insabbiare il problema pedofilia clericale per “salvaguardare il buon nome della chiesa”, con semplici trasferimenti di diocesi dei responsabili, contribuendo alla diffusione del fenomeno? Come vedi la domanda richiede altra risposta che tu dribli malamente.

    58. Ti ripeto che la domanda che poni nel titolo è allucinante e la cosa grave e che non te ne rendi conto.
      Certo, non sono stato elegante scrivendo dei “cervelli non funzionanti” e per questo mi scuso, se non accetti l’ironia.
      Scrivo in buona fede e senza alcun secondo fine.
      nella tua risposta sottolinei che è lecito essere contrari: la cosa è ovvia e non c’era bisogno della tua sottolineatura.
      Il problema è un altro: si può essere o no d’accordo su posizioni, frasi, leggi, comportamenti.
      Si può discutere se condividiamo le posizioni assunte dalla Chiesa su omosessualità, fame nel mondo, pedofilia.
      Non sulla visita del Papa.
      E’ come chiedere: siete d’accordo sul fatto che il sole sorga ogni mattina?

    59. è sicuramente vero che non tutti i preti sono pedofili, come è vero che Ratzinger fu Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, e il suo operato verso i preti pedofili non brillò e non si mosse verso la direzione sperata dai molti abusati che chiedevano giustizia, tanto che
      (cito)
      fu citato in giudizio dall’avvocato Daniel Shea davanti al tribunale dalla Corte distrettuale della contea di Harris (Texas), dove fu accusato di “ostruzione alla giustizia”. Secondo l’accusa, infatti, il documento della Congregazione avrebbe favorito la copertura di prelati coinvolti nei casi di molestie sessuali ai danni di minori negli Stati Uniti. Nel febbraio 2005 fu emanato dalla corte un ordine di comparizione per il cardinale Joseph Ratzinger. Il 19 aprile 2005, il cardinale Ratzinger fu eletto papa e i suoi legali negli Stati Uniti si rivolsero al Dipartimento di Stato chiedendo l’immunità diplomatica per il loro assistito. L’Amministrazione Bush acconsentì e Joseph Ratzinger fu esonerato dal processo.
      .
      ecco il link. l’articolo è un po’ lungo ma ve ne consiglio vivamente la lettura.
      http://temi.repubblica.it/micromega-online/pedofilia-il-papa-predica-bene-e-ratzola-male/

    60. Sex Crimes and Vatican
      questo documentario della BBC affronta il tema, chiamando in causa anche l’allora cardinale ratzinger e le sue responsabilità.
      http://www.bispensiero.it/index.php?option=com_content&task=view&id=201&Itemid=109

    61. @ dove andiamo

      Esilarante il tuo ultimo post! Non si può discutere sulla visita del papa! eh eh eh! Cos’è un nuovo dogma? Se è di fede, bene, ma non per tutti. E’ dura da comprendere, lo so, quando si presuntuosamente convinti di essere dalla parte del giusto, del bene e della verità!

    62. Dove andiamo è il tuo parere.

    63. matteo, ironia inutile
      dovresti portare avanti idee, tesi non fare il cabarettista, oltretutto ti riesce male

    64. CHI DICE DI NON USARE IL PRESERVATIVO E’ UN CRIMINALE… E SI’, ME LO RICORDO PAPA WOJTYLA A DISTRIBUIRE PRESERVATIVI E A DIRE QUANTO SIANO UTILI, SOPRATTUTTO QUANDO E’ ANDATO IN AFRICA S’E’ PORTATO DIETRO UN VAGONE DI PRESERVATIVI PER TUTTI.

    65. @ dove andiamo

      Inutile sarà per te. Inoltre vedo che hai la tendenza ad offendere con estrema semplicità. Ridimensionati, caro mio unto dal cielo. Il pap è capo dei cristiani e per giunta solo cattolci romani. Non di tutti! Chi lo vuole se lo annachi e, in questo csaso, se lo paghi! Benvenga come tutti, ma non a spese di chi lo ha invitato. E’ assolutamente logico.

    66. errata corrige: Benvenga come tutti, ma a spese di CHI lo ha invitato. E’ assolutamente logico.

    67. Secondo me le polemiche sui costi della visita del Papa sono inopportunite. Il turismo religioso è uno dei settori con il maggior indotto economico. Pensate se ogni visitatore spendesse almeno 10 euro e moltiplicatelo per 500.000. Senza contare il beneficio d’immagine per tutta la città. Munnizza in mondovisione a parte…

    68. @matteo
      no mAtteo,gioia mia perdonami!,era ..la seconda che hai detto.Non avevo sinceramente intuito il tuo sottile perfido e velenoso riferimento AD PERSONAM ,cioe’ direttamente rivolto al Ratzinger in quanto tale.Scusami,ma non si evinceva nemmeno cosi’ direttamente.Quindi adesso che ho compreso il problema da te legittimamente posto,non mi tirero’ certo indietro e ti diro’ ,come ho fatto per ogni cosa, la mia.(rispondendo con questa anche a stalker).
      L’osservazione di stalker riguarda soprattutto ,a mio avviso , l’aspetto giudiziario formale:
      e riguardo a cio’ dico che le AMERICANATE a me non piacciono .E questa dell’avvocato texano di convocare Ratzinger da cardinale o papa mi sembra una delle piu’ grosse boiate giudiziarie che solo in USA sanno produrre.E’ come se io dall’ Italia chiedessi di convocare Bush davanti al tribunale di Catanzaro o vIbo Valentia per crimini contro l’umanita’ commessi durante la guerra del golfo o pretendessi di processare Gheddafi per accertare la questione della motovedetta e del peschereccio recente o dell’aereo di Ustica e del mig libico “occasionalmente “presente nei cieli italiani e poi ritrovato abbattuto una settimana dopo inspiegabilmente.La cosa invece mi pare si debba inquadrare nell’innata propensione degli americani alle americanate e al clima ostile di parte dell’opinione pubblica americana verso le gerarchie cattoliche ,oltreche’ in un conflitto interno tra le stesse gerarchie cattoliche americane e Vaticane .In pratica una sorta di mix di analfabetismo diplomatico ,campanilismo ecclesiastico,guerra ideologica,anticlericalismo e scortesia istituzionale.PEr giudicare alcuni crimini ci sono tribunali appositi ,se le parti producono i necessari documenti , istruiscano li’ i processi.Ci sono i Vescovi del luogo abilitati ai necessari chiarimenti e responsabili in tutto delle loro pecorelle smarrite e pedofilanti,nonche’ i presidenti delle Conferenze episcopali,nonche’ i Legati Pontifici per ogni doveroso e dovuto chiarimento.

      Entro invece adesso in un aspetto molto piu’ delicato ,non cosi’ formale, dell’argomento,quello espresso da Matteo:vero e’ che Ratzinger ha di fatto rallentato e insabbiato l’accertamento di alcuni casi venuti a galla?
      E cio’ con l’aggravante di averlo fatto nell’esercizio delle sue funzioni di Vescovo,da Cardinale , da direttore della Congregazione per la dottrina della Fede,e per giunta da PApa ?
      La risposta non e’ certamente semplice,perche’ ,come sai,al di la’ delle letture semplicistiche muovere delle accuse verso delle persone e’ facile ,il difficile e’ provarle.E poi a livelli cosi’ alti occorre tenere i piedi ben saldi e limitarsi ,ufficialmente,a quelle che sono le competenze istituzionali.Per fare un esempio:io da giudice o PM posso essere ben convinto della colpevolezza di un mafioso ma non per questo posso scavalcare cio’ che la prassi PROCESSUALE mi impone,in questo caso il DIRITTO CANONICO.Se poi il diritto canonico non contemplava ,sino a poco tempo fa , la peggior punizione possibile e maggiori restrizioni al minimo sospetto sul tema del reato di pedofilia questo non e’ dipeso certo da Ratzinger . Vi ricordo sommessamente che anche la legislazione civile Italiana ,Belga Francese etc ha sentito il bisogno di aggiornarsi e ha dovuto adattare le sue norme al mutare dei tempi per rendere piu’ efficace la lotta di un reato ignobile che evidentemente ha aumentato a dismisura la diffusione mondiale .Pensa ai mercati e al turismo sessuale per lo piu’ consumato proprio con minori.
      Pero’,d’altra parte , non si puo’ negare l’evidenza:cioe’ che lo stesso Ratzinger ,pur se messo alle strette, si e’ fatto promotore di una non poco umiliante campagna di chiarezza e pulizia come mai accaduto,riconoscendo le colpe commesse,e con tutta la difficolta’ derivane dal dover superare il senso di colpa,il blocco relazionale psicologico delle vittime e di chi deve disperatamente se e’ possibile riallacciare e recuperare questi legami di fiducia .I danni combinati certo sono in molti casi irrecuperabili.

      Spero con molta umilta’ di averti fatto intendere che non stai parlando con una persona che ha subito il lavaggio del cervello,ma con una persona che intende invitare ad osservare da piu’ aspetti lo stesso fenomeno senza prematuri e parziali giudizi,fermandosi sulla soglia li’ dove non possono esservi certezze assolute,pronto a convenire su alcune vicende dolorose e tragiche che hanno per potagonisti negativi la Chiesa e gli uomini .

      Con cio’ concludo :
      VEdi ,caro Matteo, quando Francesco D’Assisi decise di portare avanti la sua opera (opera dello Spirito Santo per chi ci crede) di rinnovamento della Chiesa ,decise di farlo al’interno della CHiesa,non da fuori,rispettando comunque la sovrannaturale istituzione Chiesa,tale perche’ lo stesso Cristo la definisce sua Sposa.
      PEr questo motivo noi cristiani amiamo la cHiesa e il papa ,vicario di Cristo dopo Pietro,in quanto Sancta et Meretrix ,come la definisce S Agostino,eppure ,misteriosamente e sovrannaturalemne ,Tutta Pura .ma queste sono definizioni da catechismo e per chi ci crede.

    69. u tagghiamu stu palluni? 😀

    70. ..amuni’,nu pigghiamu stu ascarettu ?
      Pi mia alllimone !

    71. come mai nessuno mi risponde sul fatto che, a differenza del cattivone Ratzinger, il Santo Subito invece distribuiva preservativi e incoraggiava a usarli??? e alle donne che avevano abortito dava una pacca sulla spalla, tanto non era grave? ed era anche favorevole alle unioni gay, pensate!! invece Ratzinger è un oscurantista della peggior specie, si permette pure di dire che i gay sono contro natura. se lo sapesse Wojtyla…

    72. @ il folklorisco

      Intanto non chiamarmi gioia mia perchè ne lo sono, ne mi ci sento. Statti in là!
      Il sottile veleno D PERSONAM, da parte mia non c’è, ma capisco che avete bisogno sempre di un nemico da combattere e se non esiste ve lo create. Stavolta è toccata a me. Vedi un pò tu da che parte sta il veleno, quindi.
      Io parlo di fatti ampiamente documentati. Poi, tu se ritieni strumentali gli attacchi al tuo papa santo e padre, è perché giri a tuo modo gli argomenti.
      Dimmi un pò, quanto sono esenti da colpe i membri di un presbiterio in cui si sono verificati, magari ripetutamente, fatti di pedofilia? I presbitèri, per esempio, sono spesso luoghi in cui con la maggior parte dei confratelli vivono un’amicizia cameratesca dove si può esercitare una forma di vigilanza fraterna sui compagni. Davvero il fatto stesso di far finta di non sapere quello che accade all’interno di una comunità presbiteriale, esenta da ogni colpa i suoi membri e li autorizza moralmente a sentirsi “delusi”, “sconcertati” e “indignati” di fronte a gravi fatti di cui trattiamo? O non denuncia piuttosto il fallimento di interi modelli pastorali compreso quello papale?

    73. che personaggio il folklorista! pur di non entrare nel merito delle questioni e rigirarsi la frittata come gli fa più comodo, scrive lunghissimi post parlando di tutto e di niente. al prossimo ci parlerà del problema del figlio unico in cina! 😀
      rimane il fatto, al di là delle “AMERICANATE”, che il cardinale ratzingher era Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, vale a dire che era a capo di un organo che avrebbe dovuto denunciare e gli abusi, e invece lui insabbiava i casi e spostava i colpevoli in altre diocesi. e questa è storia!

    74. @stalker, se le tue fonti sono il documentario della BBC, stai fresca…

      http://it.wikipedia.org/wiki/Il_Vaticano_e_i_crimini_sessuali
      http://www.cesnur.org/2007/appello.htm

    75. luciano, certo che se mi citi a difesa l’avvenire e di un altro sito religioso, mi sa che stai fresco tu…visto che c’eri potevi chiedere cosa ne pensa pure al cardinal bertone! 😀

    76. correggo: ho messo un DI di troppo

    77. @Stalker,
      cosa ti aspettavi, il Manifesto o l’Unita’? E’ logico che la difesa della Chiesa venga da ambiti cattolici, come d’altra parte mi aspetto che siano quelli di Rifondazione a difendere Marx e non quelli di Forza Nuova, ho forse torto? E’ il contenuto della critica che e’ importante, i riferimenti ai singoli fatti; detto questo, potremmo stare a parlare ancora ore del crimen sollicitationis ma oltre a essere Off topic, non credo sia argomento da trattare in un blog ne’ in una chat: sono cose che vanno meditate e digerite con il tempo.. il materiale c’e’ l’hai.. d’altra parte le fonti che hai citato tu io le avevo gia’ viste…

      anyway, avevo postato su “La visita” un commento in cui imputavo al nostro sindaco-fantasma la situazione attuale di scontro in citta’; il sindaco dovrebbe dire i motivi tecnici o assumersi la responsabilita’ politica della scelta ma non fa ne’ l’uno ne’ l’altro, e nel frattempo noi ci scanniamo su rosalio…

    78. “Amunì pigghiativi un cafè”!Eheheeheh

    79. rimane il fatto, al di là delle “AMERICANATE”, che il cardinale ratzingher era Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, vale a dire che era a capo di un organo che avrebbe dovuto denunciare e gli abusi, e invece lui insabbiava i casi e spostava i colpevoli in altre diocesi. e questa è storia!

      @stalker… e chi l’ha nominato prefetto della Congregazione ecc.? mio nonno? evidentemente era l’uomo giusto al posto giusto. ed era l’amico più fidato di Giovanni Paolo II. poi, se vogliamo credere che GP2 fosse all’oscuro di tutto… beh… posso anche credere che il lupo s’è mangiato cappuccetto rosso

    80. Ragazzi,permalosetti,se non ragionate un po’ piu’ di fino,cesellando un po’ ,non andiamo piu’ da nessuna parte.Questi non sono argomenti da tagliare con l’accetta ne’ si puo’ dare spazio ad affermazioni che hanno il carattere di pure e semplici illazioni davvero risibili,come quella dell’amicizia cameratesca della comunita’ presbiteriale la quale ,come sembra profilare il commento,sfocerebbe sempre e ovunque nella complicita’ omertosa..Mi sa che il marcio ce l’abbiamo noi in testa.La sicumera di certe affermazioni e’ priva di fondamento.E delinea una mancanza di predisposizione al dialogo.Se il prefetto Ratzinger avesse avuto una web cam fissa ogni prete avrebbe potuto certo denunciare immediatamente.Ma gli attribuite compiti di polizia che lui non ha.No cara stalker,non ti parlero’ delfiglio unico in Cina,mi stupisco invece di come finora non abbiate tirato in ballo il massimo CHE LA SCIENZA anticlericale abbia potuto produrre :il codice da Vinci..vi attendo a pie’ pari…..
      il caffe’ senza zucchero,per favore.grazie

    81. antonio, pigliatelo tu il caffè, che a me potrebbe andarmi di traverso!
      re(li)gione lazio: la fondamentalista consigliora comunale olimpia tarzia, dopo la benedizione di vaticano spa, ha presentato una proposta di legge per la riforma dei consultori familiari.
      roba da far agghiacciare, e se va in porto le mammane torneranno a tirar fuori i ferri da calza e a spolverare i tavoli delle cucine.
      se il vaticano, tramite i suoi infiltrati nelle istituzioni laiche che non hanno capito chi devono “servire” ed amministrare, restasse fuori dalla nostra vita, di loro non me ne occuperei proprio, mi sembrerebbe solo folklore e tradizione.
      http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/09/14/news/finanziamento_ai_consultori_privati_la_proposta_di_tarzia_suscita_polemiche-7072355/
      se poi ne avete voglia andate sul sito di questa incosciente che parla di “nuovo femminismo” e leggetevi la proposta di legge.
      @meli, dei preservativi del santo subito ne avevo parlato ieri sera, dandogli del criminale.

    82. folkloristico, simili letture, come il codice da vinci, te le lascio, non butto tempo e soldi in simili idiozie.
      ti voglio solo far notare che sono giorni che evangelizzi, senza mai entrare sui punti, e che continui a parlare del sesso degli angeli.

    83. @stalker
      guarda,se leggi bene i commenti, che ho sempre risposto nel merito,o forse ritenevi che dovessi annuire e applaudire a ogni tuo intervento ?tra l’altro molto spesso si trattava non tanto di negare l’evidenza delle gravi nefandezze commesse dalla Chiesa bensi’ di aprire lo sguardo e allargarlo per riconoscere quanto altro di buono c’e’comunque..,ritengo di aver sempre invitato a considerare i problemi sotto tutti i possibili punti di vista,senza privilegiare l’ atteggiamento non costruttivo e univoco della condanna senza mezzi termini totale (a volte sia chiaro meritatissima e doverosissima) e come ho gia’ detto senza gettare via il bambino con l’acqua sporca pur nella necessaria operazione di pulizia.
      Se non riconosci nemmeno questo…
      Sono contento che tu ritenga il codice da Vinci una collezione di idiozie,almeno su questo concordiamo.Ti diro’ di piu’ ,concordo pienamente anche sulla storia che tu denunci dei consultori in Lazio,e penso che in tanti casi la commistione politica- morale-religione ha fatto tanto male all’Italia.VEdi il caso dell’eutanasia,della ricerca sulle cellule staminali,dell’interruzione della gravidanza,argomenti sui quali mi trovo senz’altro in netto contrasto con le posizioni ufficiali spesso espresse dalle gerarchie ecclesiastiche Vaticane e dai perbenisti e opportunisti ipocriti politici italiani ..Cio’ non toglie che il dissenso si debba sempre esprimere nel rispetto altrui e non nella fretta di convertire l’altro alla propria idea o causa.

    84. bon, pare che a furia di battere e ribattere si trovi qualche punto convergente.
      non credi che rispetto a chi ha artiglieria pesante e interviene e interferisce OGNI GIORNO che lo ritiene opportuno, anche pesantemente,sulle scelte e sulla legislatura di uno stato estero che non si sa perchè, gli garantisce benfici impensabili, ci possa essere qualcuno che con una cerbottana prova a combattere tutto ciò?
      eutanasia, aborto, cellule staminali, procreazione assistita, unioni di fatto e pari diritti e doveri e dignità per coppie omosessuali.
      e mi fermo alle interferenze vaticane nella legislazione di uno stato estero, sulle loro malefatte ci siamo già scorticati i polpastrelli, forse inutilmente.
      (vado di fretta e ho scritto di fretta, invio senza neanche rileggere)

    85. @ il folklorista

      Hai detto bene. Complicità omertosa, è! Le testimonianze delle povere vittime sono fatti e ricche di fondamento. E’ palese che in cima ai tuoi pensieri non ci sono i diritti delle vittime ma l’immagine della Chiesa cattolica e del Vaticano. Aammettere l’esistenza del fenomeno pedofilia clericale dandone una rappresentazione esclusiva di tipo molecolare, come una somma di singole trasgressioni, è solo un’escamotage per porre in salvo quelle strutture e comportamenti collettivi di fondo nei quali più o meno consapevolmente risiedono le vere cause del fenomeno all’interno del presbiterio stesso. Documentati, mister presuntuosetto.

      E adesso basta. Per me va bene così.

    86. senza contare che ormai non c’è più ospedale che non sia “inzeppato” di cattolici obiettori di coscienza….con buona pace del GIURAMENTO di IPPOCRATE.
      se sei obiettore, apriti una clinica privata, ma rigorosamente senza finanziamenti sovvenzioni e convenzioni.
      sarebbe bello cominciare a giocare ad armi pari!

    87. @matteo
      persino l’indomabile stalker ammette che non tutti i preti sono pedofili,la tua posizione e’ semplicemente insostenibile e assurda.Trovo di una scorrettezza logica e umana davvero singolare e paranoica riferire ,come tu dici,la pedofilia non a eventi nefandi molecolari bensi’ SISTEMICI.Queste tue teorie sono travi che ricadono sulla ragionevolezza di chi le propone,mi spiace tanto per te..Poi ,leggendo bene cio’ che scrivo,non dovresti ricevere la sensazione di indifferenza verso le vittime,ma invito per cio’ qualcuno terzo a giudicare.Forse tu non sarai presuntuosetto come me ,ma certo non riesci a muovere un passo dai tuoi pregiudizi sgradevoli e onnicomprensivi.Mi sarei apettato invece qualche commento sulla figura di Padre Puglisi.
      @ stalker
      ti ho gia’ detto e ribadisco la mia vicinanza alle tue tesi ,relativamente alle indebite ingerenze.
      E ribadisco che l’atteggiamento critico verso la Chiesa cattolica italiana deve pero’ trovare canali civili di dialogo e non semplicemente di annullamento dell’ “avversario” a colpi di cerbottana,come simpaticamente affermi.
      Buonanotte

    88. @ gigi
      scusa ,dimenticavo
      va bene ,faremo volentieri a meno delle tue fervide letture link e intuizioni

    89. “persino l’indomabile stalker ammette che non tutti i preti sono pedofili”
      @folkloristico, ci rinuncio.
      leggi quello che ti pare e te lo rigiri come ti pare, trovati un’altra spalla ai tuoi deliri!

    90. .ma se lo hai scritto tu nel tuo commento delle ore 13,27. rigo primo
      ahiahi ahi chi non ricorda cio’ che dice….

    91. ..comunque se desideri correggere sei sempre in tempo.Nel qual cso cio’ che ho detto vale anche per te.
      Senz’offesa

    92. La verita’ e’ che molti di voi non dialogano affatto,ma suonano campane a morto.

    93. folkloristico, non ci casco.
      sei intellettualmente disonesto e a questo punto neanche entro in merito sul mio commento delle 13:27 che ricordo benissimo, link di micromedia incluso, che a questo punto mi chiedo se tu lo abbia letto (attentamente?) o se ti viene più facile scrivere che leggere.
      quindi, per quanto mi riguarda, puoi giocare al piccolo chierichetto da solo.
      cantatela e suonala….che magari qualcuno che ti accompagni con l’organo lo trovi.
      statti bene.

    94. io ne faccio a meno di voi bigotti fin da adolescente, quando ne vedevo di tutti i colori, tra inciuci politici ed altro… In realtà con te non ho dialogato, mi sembravi una persona onesta intellettualmente, invece… la sola utilità nei tuoi tentativi di manipolare i fatti e che ci confermi quanta falsità c’è in questa azienda commerciale chiamata inopportunamente chiesa e di quanto è salutare, soprattutto per un cristiano (“primitivo” come me), starsene alla larga da questa chiesa e da tutti i bigotti come te.
      Ci vuole un bel coraggio per difendere uno Stato straniero che vive alle spalle dei cittadini italiani, che moltiplica grazie ai migliori esperti di finanza i capitali sottratti agli italiani, che inciucia con pseudo-politica, pregiudicati e altri personaggi tristemente noti come postato in precedenza, prendendo i loro soldi sporchi, e poi si permettono di arrogarsi il ruolo di moralizzatori del mondo? Gente che gli italiani solo il 40% fanno loro l’elemosina e loro se ne fottono il 90%, e si permettono di predicare dopo avere fottuto?
      Infine, a proposito del papa che chiamate santo subito (a proposito, a padre Pio hanno rotto le scatole per lunghi anni, ora lo fanno santo per ragioni economiche) c’era al tempo del banco ambrosiano, c’era quando finanziavano gruppi politici strani, c’era quando il papa attuale era il suo complice per l’inquisizione e l’espulsione di religiosi scomodi, e c’era quando lui stesso sparava minchiate a raffica.
      Studi recenti stabiliscono che ormai il voto dei parrini papi e vescovi vale solo il 6%, non si capisce, allora, il lecchinaggio dei politici italiani.

    95. per capirci, la differenza tra 40% e 90% e SOLO DI 500 MILIONI. Ogni commento è superfluo. Tutto compreso costano agli italiani oltre 4 miliardi, come la politica tutta.
      Ti poso qui.

    96. @ il folklorista

      Ah già! In momenti difficoltà tiriamo fuori Puglisi o, che so, Teresa di Calcutta, che salviamo capra e cavoli! Ma per favore! Poi c’è l’intollernza ed il relativismo imperante, l’attacco alle famiglie ed alla vita. Sempre la stessa sbobba…
      Il fenomeno pedofilia nel clero abbisogna di comprensione del fenomeno in sé, della sua storia nella Chiesa, della sua specificità ecclesiastica. Il fenomeno pedofilia tra il clero non va attribuito sempre e solo a mancanze personali di fedeltà o di governo come vuol farsi credere. Buisogna cogliere invece, quella dimensione strutturale che lo rende tanto diffuso, massiccio, pervasivo, abituale ed autoriproduttivo.
      Per il resto ovviamente non tutti i preti sono pedofili come vuoi far credere che io abbia detto! Ci sono anche “alcuni omosessuali” (rispettabilissimi, per carità), eterosessuali ammogliati o “ingazzati”, e poi tutto il resto. E’ sotto gli occhi di tutti…

    97. Io sono favorevolissimo.
      I soldi verranno spesi per dare una sistemata/abbellimento alla nostra città, per togliere qualche tonnellata di “munnizza”, e soprattutto buona parte sono preventivati per sistemare i danni che i fedeli possono fare alla città (tipo si trattasse dei black block.
      La cosa che mi chiedo è perchè nessuno protesta quando vengono spesi i soldi per fare i concerti all’aperto, per dare ingaggi milionari ai cantanti per il capodanno in piazza politeama. La manifestazione “Provincia in festa” costa molto di più alla collettività.
      Inoltre altra cosa che vorrei dire, un evento del genere porterà a Palermo diverse centinaia di migliaia di persone da tutta l’Isola, con un ritorno economico anche per le attività commerciali della città, dai bar agli affittacamere, ai taxi e perchè no, anche agli ambulanti e posteggiatori abusivi………….
      FAVOREVOLE al 100%

    98. scusate tanto le necessarie precisazioni e repliche
      @ stalker
      il link che tu imputi a me non aver nemmeno letto e’ di MICROMEGA e non MicroMEdia come tu scrivi adesso,segno che non lo frequenti assai.Conosco invece bene la rivista che accoglie dibattiti e confronti,riflessioni e dialoghi tra persone (leggasi bene dialoghi ) che la pensano anche in maniera opposta , e li’ una mediazione,un punto d’incontro non e’ mai disdegnato ne’ ritenuto compromettente come al contrario tu sembri ritenere. Leggo spesso sito e articoli.Rimane il fatto che tu non hai certo avuto bisogno ,come dici, di “ricordare ” ma gradirei sentirti dire piu’ onestamente di “rileggere ” molto semplicemente quanto avevi scritto. E meno male che e’ sotto gli occhi di tutti,perche’ cosi’ ognuno potra’ farsi idea di quanto io metta in bocca ad altre persone pensieri “miei ” o mie arbitrarie ricostruzioni .Lo stesso dicasi per @ Matteo che non vede plausibile la molecolarita’ del fenomeno pedofilia nella Chiesa e stranamente non protesta contro la conseguente non molecolarita’ del fenomeno diffuso nella societa’ mondiale intera (forse extraterrestri compresi).Dovrei arguire ,vista la paurosa entita’ del fenomeno ad esempio in Brasile e in Thailandia,(ove si recano pedofili e assetati di sesso trasgressivo e “sicuro”di ogni parte del mondo) che la nostra societa’ tutta vive di quella dimensione strutturale che lo rende tanto diffuso ,pervasivo ,autoriproduttivo etc etc.Solo che il BRasile e’ cattolico ,al massimo animista,la Thailandia invece per lo piu’ Buddhista o musulmana.E allora qualcosa nel tuo ragionamento non quadra.A meno che Tu non voglia affermare , e me lo aspetto a questo punto,che i turisti e sfruttatori del sesso siano tutti cattolici.Se il ragionamento non quadra e’ palesemente errato e da rigettare. Per Gigi la storiella e’ sempre quella dei soldi,40 ,90 ,100,8 x mille .Sei un po’ troppo venale .Guarda alla spiritualita’.Non so se l’intolleranza sia dialogare esprimendo la propria opinione anche con chi e’ nettamente distante dalle nostre opinioni o piuttosto NON MUOVERE UN PASSO E CHIEDERE CHE VENGANO ACRITICAMENTE ACCETTATI ANCHE RAGIONAMENTI IRRICEVIBILi per la loro palese inconsistenzaINon ho mai detto che giustifico l’affarismo vaticano,ma non venirmi a dire che ogni operazione finanziaria (TUTTE) e’ commissionata e fa un tutt’uno con il CUPOLONE (mafioso).
      Con queste premesse in qualsiasi discussione non andrete mai molto lontano e vi troverete solo a lanciare al massimo 4 cerbottane,per essere poi superati nella folla da chi ha la voce piu’ grossa e forte di voi.
      Certo il papa,qualsiasi papa,nei suoi viaggi non ha bisogno delle strade lustrate,non ha paura certo della polvere.Lo dimostrano i viaggi verso le mete piu’ diseredate e povere dove porta sempre un filo di speranza .Se la nostra citta’ fosse stata di suo bella e accogliente non avremmo avuto bisogno di spendere tanto per renderla accettabile allo sguardo dell’ospite.
      Curiamo meglio la nostra citta’ e scegliamo meglio i nostri amministratori .E ripeto e confermo:non vi angustiate piu’ di tanto,ho deciso che offro io(transenne e bitume compreso)

    99. ma sei veramente fuori di testa? Io elenco gli affari finanziari dell’azienda chiesa, elenco i soldi che si fottono contro la volontà degli italiani, e sarei io venale? Ma sono tutti falsi come te i bigotti italiani?
      E dove sarebbe la spiritualità nell’azienda chiesa che non fa altro che intromettersi – non invitata – nella politica e nella finanza di uno stato straniero, l’italia? E sono le due attività che sa fare meglio e quasi in prevalenza, oltre a rompere le scatole alla gente con idee strambe su preservativi, sessualità, matrimonio, lavoro, etc.
      Vedi che questo tuo papa è stato eletto come un politico per ragioni politiche, non è designato dallo Spirito non c’entra un tubo con Gesù Cristo, è un affare di uomini e di finanza…

    100. gigi, ma lascialo perdere il teologo de noantri, non ci sprecare tempo che gli fai un piacere e lo carichi a molla! 😀
      piuttosto mi leggo tutto vito mancuso, o addiritura le dissertazioni di odifreddi e valzania su calli e dio nel cammino di compostela.
      mooolto più interessante!
      ma dai su, posiamolo qui.

    101. …anzi, mi rileggo
      “Le sagrestie di cosa nostra. Inchiesta su preti e mafiosi”
      di Vincenzo Ceruso.
      ve lo consiglio.
      statevi bene.

    102. @gigi
      non leggi cio’ che scrivo.
      Comunque se per te una istituzione millenaria puo’ essere liquidata per certo affarismo,fa pure.
      La differenza e’ che se tu vedi una vacca nera ritieni che tutte le vacche siano nere,io invece conosco le pezzate,le mielate ,le bianche ..nonche’ i tori,i vitelli,e so distinguerli dai buoi…
      Divertitevi pure leggendo ,di una storia ,solo le parti basse,peggio se faziose e monocorde.
      Tra l’altro giusto ieri e oggi Pappa Ratzinger sta offrendo una ulteriore conferma che la chiesa e’ anche capace di riconoscere i torti ,e con l’umilta’ che oggi non contraddistingue certo molti .

    103. @ stalker
      vero, mi caricate a molla,e ci trovo pure gusto.Anche perche’ il termine “posare” lo attribuirei a una COSA,segno di quanto nel vostro argomentare siate veramente attenti alle vittime di ogni sopraffazione e alle intolleranze.De veri illuministi Volterriani.

    104. ..Pappa e’ errore di battitura,ma potrei offrire il fianco a ovvie letture denigratorie,quindi preciso:PAPA

    105. Non c’è solo affarismo, che già è gravissimo e non c’entra nulla con il motivo di esistere della chiesa, con quello che dovrebbe essere il suo ruolo. Rifletti, e non scrivere sciocchezze: è TUTTA la chiesa che vive grazie alla finanza e ai soldi sottratti contro la volontà degli italiani, se fosse solo per le elemosine se ne dovrebbero andare a lavorare. TUTTA, RICORDA!
      Non c’è solo affarismo ed essere millenari che c…zo vuol dire? Sono giustificati per essere millenari? Mi limito alle inquisizioni anche quelle del papa attuale in complicità col papa polacco, o le leggi razziali, di pedofilia se n’è parlato (meno male che ammette messo alle corde e con l’evidenza mondiale, ormai solo un coglione smentirebbe), e non abbiamo parlato dell’opus dei perché qui è terreno per la giustizia in casi di coercizione di incapaci, e di fatti riscontrabili nelle sette più agguerrite.
      Forse è meglio che ti vai a fare una passeggiata dentro l’acqua del mare tra Valdesi e Mondello, preferibilmente a testa in giù per rinfrescarti il cervello; tranne che il tuo bigottismo non sia accompagnato da masochismo (a proposito: opus dei) e ti fa godere leggere elencate tutte le “minchiate” (eufemismo passepartout) fatte dalla chiesa in 2000 anni contravvenendo all’insegnamento di Gesù Cristo.

    106. e gli inciuci con la politica nella storia italiana recente, non solo negli ultimi 60 anni, e il favoreggiamento di carriere e clientelismo, che vuol dire facilitare alcuni del “gregge” per fottere la maggioranza. Nello scandalo del banco ambrosiano non erano associati con chierichetti ingenui e lo sapevano, come sanno cos’è la cricca oggi.

    107. Il mio commento delle 13:15 senza quello delle 13:11 (in attesa di moderazione) non vuol dire niente

    108. ..non e’ che sarai stato un po’ ..sguaiatello ? bricconcello !

    109. veramente i soli “bricconi” che conosco sono i bigotti che predicano ma razzolano malissimo. Sono sotto moderazione, al di là di un certo numero di linee scritte.

    110. Nell’attesa (MA FORSE E’ PROPRIO mancato l’INVIO)
      1..tu dici che la Chiesa costa a noi italiani 4 miliardi di euro annui ..ma da dove ricavi queste cifre?cosulta i bilanci consuntivi vaticani su internet(cerca su google) e si parla di alcune centinaia di milioni di euro,tra l’altro ricavati con cespiti diversi e non dalle sole elemosine dei fedeli (l’8 per mille va alle diocesi)
      2 -la chiesa improduttiva ? e tutti gli ospedali,le scuole ,le comunita’per soggetti svantaggiati, le cooperative etc etc ti sembra una comunita’ inoperosa e parassitaria ?
      3
      esentasse? ma tu sai che l’evasione fiscale (NON l’ESENZIONE che e’ legalmente stabilita ) ammonta in italia a circa 120 miliardi annui .Tanto da poterci render tutti ricchi in un batter d’occhio?e sai che le maggiori esenzioni sono quelle godute dal tuo amato Berlusca per le frequenze televisive,per le quali in un sol colpo potremmo richiedere ben 8 miliardi di euro annui?
      5 -lo IOR NON e’ legalmente che una banca PRIVATA con sede in vaticano.
      6 vero e’ che qualsiasi finanziaria non sottoposta a controlli puo’ diventare luogo di oscuri traffici.
      Lo ior e’ stato certamente sede di questi oscuri traffici.Ma con questa banca privata con sede in vaticano il Vaticano come stato e istituzione ha a che fare solo per l’inevitabile compromissione territoriale e dei responsabili che hanno tradito la loro missione.
      Tanto e’ vero che i giudizi su quegli anni sono particolarmente duri ance da parte delle stesse gerarchie,come potrai leggere negli stessi link che tu hai citaTO.
      Cio’ non toglie che gli intrallazzi esistono ancora,per carita’,ma non puoi offuscare il lavoro positivo di tanti (Don Ciotti,Don Farinella,Padre Zanotelli,etc etc) i quali anche se spesso lucidamente critici non mancano di lavorare per il miglioramento delle cose all’interno e all’esterno della chiesa.

    111. ..faro’ il bagno al foro italico,durante la messa del papa,vado in canoa..

    112. … se arrivi al punto di dire che lo IOR non c’entra col vaticano…

    113. … punto 2: tutti soldi sottratti alla collettività… e potresti avere almeno il pudore di non includerci pure la scuola… è superfluo spiegarti il motivo…

    114. http://www.civiltalaica.it/documenti/costi%20della%20Chiesa.pdf
      Qui puoi CAPIRE (forse) quanto costa l’azienda commerciale chiesa (non fare distinzioni stupide tra i vari nomi e ramificazioni), perché hanno inventato l’8×1000, perché è stato eletto da politico questo papa e chi l’ha sponsorizzato (non è Gesù Cristo il suo sponsor), ed altro… Appena finisci di leggere torna dentro l’acqua di Valdesi-Mondello, a testa in giù, don’t forget!

    115. … infine, l’abbiamo detto che Gesù Cristo fu seguito da veri cristiani e che ancora oggi ce ne sono di veri anche nella chiesa, come ci sono stati quelli buoni cristiani cacciati dall’attuale papa in collaborazione col papa polacco, come ho detto di Padre Pio per lungo tempo osteggiato ora sfruttato, i missionari, etc. Non deformare volutamente in malafede, non attribuire intenzioni mai espesse. Torna in acqua. Chiudo qui, definitivamente.

    116. … mai espresse.

    117. Obsédé!

    118. perché non dici chiaramente chi sei e ci incontriamo a Palermo tra fine ottobre e inizio novembre? Mi eviti di chiedere il tuo IP alla polizia postale

    119. secondo logica gandolfo è uno di quelli assistiti che io critico, che si vendica pure per altre faccende private (che non c’entrano con questo blog) facendo il troll anonimo senza coraggio. Appena t’incuacciu finisci ri ridere da solo come un cog…ne.

    120. certo che in questo post ce n’è più di uno in missione per conto di “dio”! 😀

    121. Vi invito a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori e a rimanere in tema e vi ricordo che questa non è una chat. Noto con dispiacere che alcuni commentatori sono particolarmente recidivi.

    122. @ GIGI
      Da Wikipedia-alla voce IOR ,tra le prime righe e’ scritto ” Lo IOR DA MOLTI ERRONEAMENTE CONSIDERATO LA BANCA CENTRALE DELLA SANTA SEDE E’ INVECE UN ISTITUTO BANCARIO PRIVATO…”
      Questa e’ una delle semplicissime opportune precisazioni e approfondimenti che occorrerebbe rivolgere rigo per rigo ai testi dei link segnalati.Troppo facile creare artificiosamente un castello di disinformazione peraltro privo di contraddittorio e sparare nel mucchio,tra ricostruzioni storiche discutibilissime e opinabilissime.
      Ritengo , e a me bastano , soltanto le tue penultime “L’ABBIAMO DETTO CHE GESU’CRISTO FU SEGUITO DA VERI CRISTIANI e CHE ANCORA OGGI CE NE SONO ANCHE VERI NELLA CHIESA”.
      Per esse sono certamente soddisfatto.
      Ancora @GIGI e stalker
      Noblèsse oblige,..non c’e’ che dire.
      Da parte mia commisero invece i maestri elementari (magari precari) che avranno cercato di trasmettere le prime fondamentali leggi del raziocinio ad alcuni qui affacciati trovatelli del pensiero anticlericale.La poltiglia concettuale e il grado di indifferenziazione espressa qui mirabilmente e’ pari alla notte Hegeliana dello spirito ,nella quale tutte le vacche sono nere.
      Se doveste cambiare opinione pero’ fate sapere,il 3 ottobre prendero’ la triremi. Piuttosto,state attenti Voi a non cadere Paolinamente da cavallo .
      Saluti,pace e bene

    123. dimenticavo..LA TERZIETA’ e l’obiettivita’ cristallina del sito di civilta’ (???) laica si commentano da se’ e sono ben rappresentati dall’esilarante idea del CALENDARIO ANTICLERICALE del 2010 esposto a destra in bella vista agli sfortunati ignari visitatori ,i quali non sanno che usciranno dalla lettura con idee che farebbero drizzare cute e annessi persino agli studenti delle migliori scuole talibaniche…solo nei peggiori bar di Kabul .
      Da cattolico preferirei di gran lunga peccare esibendo nel mio sito personale il calendario Penthouse

    124. “Da cattolico preferirei di gran lunga peccare esibendo nel mio sito personale il calendario Penthouse”
      folkloristico, sono convinta che se diminuissero i cattolici BIGOTTI e baciapile, penthouse ridurrebbe le copie.
      niente come il senso del peccato che inculcano fin da infanti spinge a simili trastulli.
      una libera sessualità fondata sul rispetto – specialmente delle donne – è appannaggio di società più adulte civili e laiche.
      sono proprio buona
      ti ho messo un briscolino per scivere un altra lunga dissertazione de noantri.

    125. Il suo direttore generale riporta direttamente ad un consiglio di amministrazione composto da cardinali che a loro volta rispondono al Papa. L’attuale presidente è Ettore Gotti Tedeschi.
      Lo IOR è stato più volte coinvolto in scandali, finanziari e non, fra i quali spiccano l'”affare Sindona” e il crac del Banco Ambrosiano.
      Secondo quanto stabilisce il suo statuto, ha lo scopo di: « … provvedere alla custodia e all’amministrazione dei beni mobili e immobili trasferiti o affidati allo IOR medesimo da persone fisiche o giuridiche e destinati a opere di religione e carità.
      L’Istituto pertanto accetta beni con la destinazione, almeno parziale e futura, di cui al precedente comma. L’Istituto può accettare depositi di beni da parte di Enti e persone della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano »
      Ha una sola sede, collocata nel torrione di Niccolò V addossato al Palazzo di Sisto V, residenza del pontefice all’interno dello Stato della Città del Vaticano.
      Lo IOR consta di 130 dipendenti, un patrimonio stimato (nel 2008) di 5 miliardi di euro, 44 mila conti correnti, riservati a dipendenti vaticani, ecclesiastici e ad una ristretta quantità di enti privati. Rilevanti sono gli investimenti esteri, in prevalenza in titoli di Stato o portafogli a basso rischio. Gli interessi medi annui oscillano dal 4 al 12% e, non esistendo tasse all’interno dello Stato vaticano, si tratta di rendimenti netti.[4] Per quanto riguarda gli utili conseguiti, essi non vanno corrisposti ad azionisti – che nel caso dell’Ente non esistono – ma sono devoluti in favore di opere di religione e di carità.
      L’istituto è gestito da professionisti bancari e guidata da un presidente, non necessariamente un consacrato o un religioso, che riferisce direttamente ad un collegio di cinque cardinali, nominati dal Papa e in carica per un quinquennio con lo scopo di vigilare sulla fedeltà dell’istituto agli obblighi statutari, e al Papa (o al cardinale camerlengo durante un periodo di sede vacante).
      Il bilancio e tutti i movimenti che vengono fatti dall’Istituto sono noti solo ed esclusivamente al Papa, al collegio dei cardinali che lo gestiscono, al Prelato dell’istituto, al Consiglio di sovrintendenza, alla Direzione generale ed ai revisori dei conti.
      Una rete di contatti con banche sparse nel mondo rende possibile l’esportazione di quantità illimitate di denaro in assoluta riservatezza, poiché Città del Vaticano non aderisce ai patti internazionali antiriciclaggio.
      IL VATICANO NON C’ENTRA.
      DOPO IL LAVAGGIO DI CERVELLO CHE TI HANNO FATTO… POVERO RAGAZZO… ma chi ti manda?

    126. L’amministrazione è essenzialmente gestita da tre organi: una commissione cardinalizia di controllo che riferisce direttamente al Papa ed è da questi nominata; un consiglio di soprintendenza, paragonabile a un consiglio di amministrazione, composto da banchieri internazionali, ed una direzione generale che dirige e gestisce l’operatività dell’istituto.
      Il Pontefice nomina il presidente della commissione cardinalizia di vigilanza dello Ior e gli altri quattro cardinali membri. Il presidente può essere un cardinale o un laico professionista del settore.
      Il presidente della commissione cardinalizia nomina il presidente della consiglio di sovrintendenza dello Ior, e il vicepresidente.
      Nel 1993, in via del tutto eccezionale[9], lo IOR decise di rispondere ad una rogatoria richiesta dal pm Antonio Di Pietro che lavorava allora nel pool di Mani pulite ed indagava sul caso della tangente Enimont[9]. Tuttavia i magistrati hanno poi scoperto che la banca vaticana aveva falsificato i documenti, nascondendo i conti di Giulio Andreotti e non trasmettendo la documentazione su molte altre posizioni[9]. Successivamente, per far tornare i conti, inviò ulteriore documentazione falsa[9]. Da allora, questo risulta esser stato l’unico caso in cui lo IOR abbia risposto a rogatorie internazionali[9]. Inoltre lo IOR risulta essere l’unica banca del mondo ad aver trasmesso informazioni false alla magistratura italiana[9]. Alti prelati e dirigenti dello IOR non poterono essere processati – e tanto meno arrestati – a causa dell’articolo 11 dei Patti Lateranensi che recita: «Gli enti centrali della Chiesa Cattolica sono esenti da ogni ingerenza da parte dello Stato italiano»[9].
      Nel 2010 il Vaticano si è impegnato, entro il 31 dicembre 2010, a far proprie le norme dell’Unione europea in materia di lotta al riciclaggio[9].

    127. …si però se ci si deve attenere alla veridicità della voce di Wikipedia relativa allo IOR, e si continua a leggere oltre le prime righe (che così come riportate lasciano intendere chissà quale distanza tra IOR e Vaticano) il tenore diventa un po’ diverso:
      Infatti la voce prosegue così:
      “Ha una sola sede, collocata nel torrione di Niccolò V addossato al Palazzo di Sisto V, residenza del pontefice all’interno dello Stato della Città del Vaticano”…
      “L’istituto è gestito da professionisti bancari e guidata da un presidente, non necessariamente un consacrato o un religioso, che riferisce direttamente ad un collegio di cinque cardinali, nominati dal Papa e in carica per un quinquennio con lo scopo di vigilare sulla fedeltà dell’istituto agli obblighi statutari, e al Papa …Il bilancio e tutti i movimenti che vengono fatti dall’Istituto sono noti solo ed esclusivamente al Papa, al collegio dei cardinali che lo gestiscono, al Prelato dell’istituto, al Consiglio di sovrintendenza, alla Direzione generale ed ai revisori dei conti.
      Una rete di contatti con banche sparse nel mondo rende possibile l’esportazione di quantità illimitate di denaro in assoluta riservatezza, poiché Città del Vaticano non aderisce ai patti internazionali antiriciclaggio…”
      …e continua con documentazioni false inviate ai magistrati italiani, crac Banco Ambrosiano, figura di Marcinkus, etc, etc…

    128. @R.M. “Il Pontefice nomina il presidente della commissione cardinalizia di vigilanza dello Ior e gli altri quattro cardinali membri.
      Il bilancio e tutti i movimenti che vengono fatti dall’Istituto sono noti solo ed esclusivamente al Papa, al collegio dei cardinali che lo gestiscono, al Prelato dell’istituto…”

    129. … Il suo direttore generale riporta direttamente ad un consiglio di amministrazione composto da cardinali che a loro volta rispondono al Papa…

    130. Se sono presenti inoltre gia’ delle infezioni,iperemia della mucosa(vaginale,prepuziale, o rettale o altro) ,piccole ferite ,la frittata e’ fatta.A maggior ragione puo’ succedere in alcune occasioni di sesso cosiddetto estremo.

      Ti riferischi al sesso estremo che molti ragazzini e ragazzine caduti nelle mani di preti, vescovi e cardinali hanno dovuto subire. il vaticano e il papa sono uno scandalo. Si leggano il Vangelo di Matteo , quqndo Gesu parla di buttare in acqua i colpevoli di scandali ai bambini con una macina attorno al collo. Magari ,quando attraversani lo stretto di Messina…!!??

    131. @RM
      ..sempre privata e’…
      qualsiasi piccola finanziaria al mondo,anche una innocua findomestic sotto casa puo’ far navigare una quantita’ di capitali inimmaginabile se nelle mani di gente senza scrupoli.Invito a leggere per intero i miei interventi precedenti che non sono SEMPLICEMENTE NEGAZIONISTI, ma REALISTI e cercano di dare pane al pane e vino al vino.
      @ilexander
      non fai ridere,parlami delle thailandesi .Invito anche te a leggere i precedenti sull’argomento.
      @mb
      anche questo gi’ affrontato,foto di un ragazzotto che ad appena 11 anni ha visto cominciare una guerra e grazie ad un tale Adolf ha dovuto indossare una divisa.Non so se tu a quell’eta’ avresti avuto la capacita’ critica e la forza per rifiutarti,cosa pretendevi,che attraversasse le Alpi Francesi e andasse disertore ?

    132. @il folklorista
      …sempre al Papa e al Vaticano fa capo…e gli illeciti e i comportamenti criminali parrebbero non da poco…quindi nella fattispecie la definizione di “gente senza scrupoli” che tu stesso utilizzi andrebbe applicata a loro?
      Bada non sono un “mangiapreti”, ma oggettività vuole che se riporti la voce di Wikipedia non citi solo la parte che porta acqua alla tua tesi…

    133. …la discussione forse è un po’ confusa perchè leggo solo adesso i commenti di GIGI di questa notte in cui già riportava il seguito di Wikipedia sullo IOR…quando ho inviato il mio primo commento non c’erano…

    134. Fa finta di non capire. Il concetto di privato che equivale a “uomini di paglia al servizio di…”
      “Il bilancio e tutti i movimenti che vengono fatti dall’Istituto sono noti solo ed esclusivamente al Papa, al collegio dei cardinali che lo gestiscono, al Prelato dell’istituto…” Ci è (chi sono) il/i capo/i ?

    135. @RM
      gentmo ,intanto sarebbe ,per un paragone , come dire che Napolitano ha responsabilita’ su cio’ che fa Draghi nel suo ufficio.E non e’ nemmeno un paragone calzante,perche’ dovrei dirti :come se Napolitano avesse responsabilita’ su Profumo o Bazoli o altri.
      Certo che va applicata a loro,preti,cardinali,funzionari laici PERSONALMENTE ACCERTATI (non illazioni)COME RESPONSABILI ED EVENTUALMENTE IN CONCORSO la definizione di gente senza scrupoli.
      Ti chiederei pero’, di definire tu stesso quale sia la mia tesi ,che si evince dagli interventi…..non so ,ti pare che io neghi le malefatte ?
      Come ho gia’ scritto piu’ volte,leggendo ogni rigo e parola,non attribuirei alla chiesa intera e indiscriminatamente la definizione di cricca immondezzaio del mondo,come alcuni vorrebbero presentarla,in base a link di parte.Lo ior e’ stato storicamente compromesso e attualmente si puo’ configurare ancora ,per le sue caratteristiche,potenzialmente MOLTO esposto a quegli stessi rischi di allora,trattandosi di una banca privata senza alcuna regolamentazione in ordine alla trasparenza ..non ho difficolta’a dirlo,ma si tratta di un discorso che deve essere risolto con i dovuti modi come si sta cercando di fare con le banche svizzere,con SAn MArino,con tutti gli altri punti deboli del sistema finanziario che permettono per le loro maglie larghe lo sviluppo di traffici illeciti di denaro e affari

    136. ..poi consentimi,in merito alla vigilanza..bisogna capirne qualcosa di finanza per dare un gudizio ,e lo dico sia per cio’ che concerne il richiamato compito del papa e della commissione cardinalizia,sia per noi che qui cerchiamo di dare un commento e un giudizio sulla cosa.
      Il papa ,che io sappia,studia teologia,non i mercati internazionali ne’ diritto bancario ne’ transazioni finanziarie.L’errore consiste nell’associare direttamente rendendo responsabile la figura del papa e dei prelati a queste illecite operazioni.Il PApa di finanza non ne capira’ un emerito KAISER !!!

    137. Il papa non capisce un kaiser anche di abusi,gay ,celle staminali, preservativi ecc.
      Se lui e la sua combriccola avesse aderito alle Scritture ,oggi questa massa di ladroni impudici non esisterebbe nemmeno !

    138. @ilexander
      vedi ,caro ilexander,mentre non ho difficolta’ alcuna a seguire un discorso garbato anche razionalmente come quello del collega RM convenendo sul riconoscimento delle storture dell’istituzione ecclesiastica ,dinanzi alle tue affermazioni da boia delle questioni piu’ delicate io non posso che sollevare le minime doverose e opportune perplessita’….
      Forse non hai la minima idea di quanto siano lontane dal comune sentire le dispute interne alla chiesa sui temi che citi.La qual cosa mi mette al sicuro invece di fronte alla intolleranza monocolore e monocorde talebana di coloro che prendono posizione senza esprimere una minima disponibilita’ al dialogo.Tanto che ,sino a prova contraria,quando in italia ,per non andare altrove,abbiamo veramente bisogno e coscienza civica di adar contro i precetti del catechismo non troveremo mai le guardie svizzere a sbarrarci il cammino,semmai qualche politico (quello si bigotto,demagogo,populista e strumentale) di turno a farlo.Prendetevela con loro.

    139. proponete al papa di confortare la sicilia anzichè dire un mare di fesserie….. ripreghi x tutte le malefatte della chiesa sicilana, il primo il legame con la politica.gesù ha detto ,dare a cesare cio’ che è di cesare e a dio cio’ che è di dio… ma qui ha dato ai baroni e ha preso tutto a totò….basta con i finti cattolici in politica…lavoro, non articoli 23 o in articulo mortis….scomunichi i politicanti arruffoni…

    140. ..cioe’ per andare sul concreto,al di la’ delle semplificazioni mediatiche da tg4 pur necessarie e legittime,al di la’ dell’ufficialita’ del magistero,vi e’ un durissimo dibattito interno,tra teologi,moralisti,pastoralisti ,religiosi delle svariate regioni del mondo e realta’ di vita.E tra loro ti assicuro,ALL’INTERNO DELLA CHIESA e CREDENTI vi sono persone sinceramente convinte del bene e del valore che si manifesta nell’omosessualita’,nelle coppie di fatto,nella procreazione e contraccezione responsabile e nella prevenzione con uso di preservativi e contraccettivi di ogni sorta,anche pro aborto quando la nascita comporterebbe inguaribili sofferenze ,sull’eutanasia,sull’uso delle staminali.Ma certo occorre dialogo e riconoscimento reciproco,non condanna ,chiusura,giudizio tranciante che oltre che a non portare da nessuna parte semplicemente indispone.

    141. ..fatte per ogni tema le dovute precisazioni,ovviamente non incontrerai mai per l’eutanasia un cattolico che l’approvi quando non vi sia almeno il consenso della persona sofferente o dei suoi stretti e prossimi familiari la valutazione delle condizioni cliniche.

    142. @il folclorista

      perche’ secondo te la chiesa non ha un attegiamento ”talibano” nel rifiutare la cotracezzione per 1 miliardo di poveracci che vivono peggio dei cani randagi, con milioni di bambini condannati a venire al mondo a confrontarsi con fame, epidemie, AIDS, guerre e catastrofi naturali ? E non he lo stesso attegiamento che ha nei confronti degli abusi sessuali, dove la chiesa paga milioni di dollari , ma non laicizza i preti colpevoli ?
      Cosa dire degli aborti in cliniche italiane, dove suore prestano il loro servizio, cosa che va avanti da ben prima delle leggi sull’ aborto ?
      Gli unici ” talebani ” in questo caso e’ la c.c.r. che in 2000 anni e’ riuscita a dventare un centro di potere, di corruzione, di violenza e genocidio. Speriamo ardentemente che Gesu torni presto a giudicare, non credo che il Suo Giudizio sara molto benvolente nei loro confronti !

    143. @..se tu leggessi cio’ che scrivo avresti gia’ trovato una risposta,porte aperte ad alcune critiche,chiuse verso altre generalizzazioni non accettabili.
      Comunque il vaticano non fabbrica certo ne’ e’ chiamato a distribuire contraccettivi.
      Altri possono certo avere questa funzione nei propri statuti,in primis gli stati del cosiddetto primo mondo ,che mi pare spesso promettano e poi disdicono aiuti ,preferendo le guerre e le armi al pane e all’acqua e a qualche antibiotico.

    144. folkloristico, avevo deciso di non intervenire più, ma la tua continua e metodica mistific-azione e lo stravolgimento della realtà che stai mettendo in atto da giorni, cominciano ad insospettirmi.

    145. @stalker

      coerenza vorrebbe che .colei la quale ha “posato” non riprenda piu’.
      Ma va bene lo stesso.
      Effettivamente ho intenzione di marcare stretto chiunque desideri parlare a vanvera .
      E faro’ a questo punto una confessione:non sarei intervenuto cosi’ intensamente e “camurrusamente” se non avessi riscontrato il dileggio in molti commentatori.Come ho sempre detto:diversita’ di opinioni va bene,riconoscimento reciproco degli errori va bene anche ,ma mistificazione e disinformazione oltre che PURA E SEMPLICE OFFESA :NO ,NON CI STO.
      In particolare da quando qualcuno si e’ permesso di dare al Papa del deficiente.Ma chi credono di essere certi intellettualoidi crici ?
      Perche’ non pensate un attimo soltanto al caso che alcuni di voi possano essere solo un attimo esagerati?non ne siete capaci e credete con un link di possedere l’intera verita’.Non e’ forse questa la maggiore intolleranza ?

    146. “..intellettualoidi critici”

    147. Il punto non è favorevoli o non favorevoli alla visita.
      Io piuttosto mi chiederei se ci sia stato un controllo serio dei costi ovvero non ci si trovi di fronte alla solita “manciunaria” dove tutti devono riempire la loro pancia: dalle ditte “appaltatrici” (sono stati fatti regolari appalti?), ai responsabili della visita a tutti i livelli.
      E sono certa che il papa non ne sappia nulla di questi costi!

    148. ma perche’dovremmo pagare il papa per venire a palermo…ma digli che rimane a roma e i soldi li destiniamo a persone che veramente ne anno di bisogno

    149. senno’ visto che deve venire’puo’ andare a lavare i vetri ai semafori al viale regione siciliana

    150. se il Papa venisse a casa mia al massimo gli offrirei ben volentieri un po di rosticceria mignon, non spenderei certo 10.000 euro per mettere il parquet……..ergo, ben venga il Papa ma sparagnamo i piccioli.

    151. ciaoo 🙂 BASTA POLEMICHE, ECCO IL VIDEO CON TUTTA LA VERITA’ SUL PAPA A PALERMO! DA NON CREDERE! 🙂
      http://www.youtube.com/watch?v=RJJqhfFjiSc

    152. Io penso che il papa verrebbe tranquillamente anche se noi gli riservassimo,come dice la vignetta del commentario blog di simile argomento ,un pane e panelle o con la milza e un passaggio sul 101 snodabile,al limite se proprio lo gradisce,sull’autobus cabriolet modello linea mondello estiva con musicisti rock al seguito.
      Non credo francamente che lui si farebbe granche’ problema.
      Il problema ce lo poniamo noi palermitani ,avendo vergogna di presentare una citta’ allo sfascio come la nostra.
      Se fossimo meno ipocriti risparmieremmo anche tanti soldi.

    153. ..quindi concordo con LM

    154. ..e anche con il precedente commento di luciano,molto opportuno

    155. ..certo anche Federico

    156. Ok Folk, perché non lo fa?

    157. Ti riferisci al fatto di venire a Palermo con pane e panelle e 101 ?
      Io penso che ,se noi gli dicessimo in che condizioni ci troviamo lui stesso direbbe di evitare gli sprechi e le spese non necessarie .

    158. @ il folklorista,
      torno adesso a leggere…
      la “tesi” cui facevo riferimento era di sottintendere una distanza tra IOR e Vaticano che in effetti non c’è.
      Per il resto non mi sogno anch’io di fare di tutta l’erba un fascio o di pensare che tutti i preti siano pedofili, etc.
      Concordo peraltro nel ritenere che con il confronto pacato si possa anche riuscire a convergere più facilmente nel merito, tant’è che tu stesso ammetti che per certi cardinali, etc. possa valere la definizione di gente senza scrupoli (ok: “…sempre se per azioni accertate, non illazioni, etc”)
      Ciò che tuttavia qui si è dibattuto penso sia il livello di responsabilità e coinvolgimento dei vertici (Papa incluso pertanto) in certe pagine “nere” abbondantemente sopra richiamate.
      Per il capitolo pedofilia (di cui concordo, nessuno ragionevolmente possa pensare riguardi tutto il clero, ma solo minoranza magari percentualmente irrisoria ma mediaticamente enorme) per il GRAVISSIMO insabbiamento ad oggi compiuto di quei casi. Cambio di rotta odierno a parte.
      Per il capitolo finanziario – riguardo al quale tu sottolinei la distanza di competenze tra il Papa e dette tematiche – per quello che comunque non può che essere di sua responsabilità in merito a personaggi messi in ruoli chiave, ma anche impostazioni troppo comode riguardo alle immunità di cui Città del Vaticano continua a godere.
      Semmai, tanto possibilmente potrebbe essere nel potere del Papa poter modificare certi assetti, che proprio a dei ventilati cambiamenti in merito – è stato ipotizzato in passato – i due predecessori dell’attuale Pontefice, possano avere dovuto i loro rispettivi problemi di incolumità…
      Su tutto, quanto già evidenziato da marcopy e cioè un abissale diversità di carisma e personalità – direi di simpatia epidermica – dell’attuale Papa rispetto al predecessore, che fa si che gli si riservino accoglienze ben diverse, a dispetto delle posizioni possibilmente del tutto identiche.

    159. @rm
      solo in merito allo ior

      Tecnicamente parlando e’ una banca privata,quindi se io,anche da Palermo ,quindi da cittadino straniero rispetto al vaticano, riuscissi ad aprire in qualche maniera non so come (Andreotti lo aveva)un conto in essa potrei tranquillamente dar corpo a tutti i passaggi di denaro che mi interessano anche a detrimento della collettivita’.La differenza purtroppo consiste proprio nel fatto che il livello di controllo -monitoraggio delle operazioni non e’ quello di una qualsiasi banca italiana sottoposta alle normative anche piu’ capillari e piu’ semplici quali ad esempio quella sugli assegni superanti l’importo di 5 mila (o 12 mila ? ) euro e sulle transazioni di ingenti capitali.Vero e’ che i funzionari sono pur sempre “dipendenti” Vaticani,e quindi del PAPA,ma non ravviso quella capacita’ e competenza del papa su ogni tipo di operazione e nel merito.Poi certo il Vaticano e’ un paese,e ogni persona in ogni paese e’ chiacchierata.I PApa potrebbe,tu dici,aver saputo indirettamente e non ufficialmente..etc etc
      Ma tu sai bene che i bracci destri e sinistri,i buoni e i cattivi consiglieri ci sono ovunque,e spesso e’ difficile fare una buona cernita,anche per un papa.

    160. ..@ ortophon
      una possibile proposta costruttiva potrebbe essere quella di preparare una lettera per il PApa nella quale molti cittadini palermitani potrebbero esprimere il disappunto e la contraddizione emergente da queste spese eccessive se guardiamo alla situazione di emergenza sociale che stiamo vivendo,chiedendo che Lui stesso si faccia promotore di una istanza di moralizzazione della spesa pubblica in sicilia.Certo i politici siciliani non sarebbero contenti.Eppure il papa avrebbe l’autorevolezza per farlo e avrebbe un risvolto mediatico non indifferente.

    161. la lettera,non ci avevo pensato,credo che lo colpira’,lui è di animo sensibile,come i banbini che muoiono di fame in africa,certo no è colpa sua replichera’ il folklo,ma avrebbe i mezzi e il potere di rimediare,se solo lo volesse!

    162. ..nissa,nissa.per te valgono allora..dimenticavo:i fischi,le inkazzature produttive di turpiloqui ,i lanci di uova e di verdura ?sono piu’ convincenti ?

    163. ..no,scusa,non ci pensavo:andiamo tutti al foro italico e gridiamo “vattene,vattene” ,lui capira’certamente…la profondita’ dei nostri discorsi e l’interesse umanisticamente sincero

    164. francamente tutta sta importanza non glie la do’,il nocciolo del discorso sono le spese e la falsa moralizzazione che veicola,poi per me puoi diventare pure la “groupies” del papa;-)

    165. Ben hai trovato la soluzione.
      Spero e credo invece che gli operai delle aziende palermitane in bilico si faranno sentire e vedere proprio perche’ la protesta civile dei lavoratori che portano a casa il pane per la propria famiglia e i bambini rappresenta la vera urgenza di palermo e della sicilia.Allo stesso modo i disoccupati e i precari.

    166. Personalmente penso che tutti coloro che sono contro la chiesa, specialmente le lobby in conflitto con i punti cardini non negoziabili, stanno alimentando questa sterile polemica che non porta da nessuna parte, anzi, purtroppo, può portare a scontri tra fanatici di ambo le parti…!!! Sicuramente il monsignor Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo, non ci ha fatto una bella figura col suo scivolone sui magistrati con le sue parole di fuoco: “Perché nessuno si chiede quanto costa alla cittadinanza la cena di un magistrato con gli uomini di scorta o quella di un politico? O ancora un concerto in pompa magna come quello di Morricone?”. Sui costi della politica ha sicuramente ragione!!! E allora forse dovremmo trovare il coraggio di guardarci negli occhi TUTTI…!!! Essere fanatici è facilissimo perché è da pecoroni che vanno dove va la massa, bisognosi di appartenere ad un gruppo; invece essere obiettivi è un pochino difficile perché bisogna anzitutto avere il coraggio di essere se stessi…!!!

    167. Nulla di nuovo,gia’ se n’era parlato sin dalle vicende della cricca nel mese di aprile maggio e addirittura prima della recente nomina di Gotti Tedeschi ,gradita a Mediobanca , Letta e Berlusconi..(perche’ se non lo sapete l’inarrivabile Mediobanca e’ adesso anche una partecipata controllata berlusconica tramite Mediolanum )comunque …aggiungete pure nel conto della camera ,pago a fine soggiorno.<gia' dato numero di carta di credito. Qui dovete prendervela con i cardinali Vespa e Bertone.

    168. Se sei un tecnico della questione e davvero preparato,senza sparare fesserie Mi sapresti dire allora cos’e’ l’ufficio del Prelato allo IOr ?e che funzioni aveva prima dell’abolizione?E mi sapresti dire se il controllo svolto dalla commissione cardinalizia esisteva gia’ ai tempi di Sindona ?
      Un conto e’ dire che lo IOR e il vaticano sono la STESSA IDENTICA COSA ,un altro conto e’ dire che il presidente e il direttore sono scelti e nominati per competenza dal PApa ,dal segretario di stato vaticano e o dal collegio cardinalizio.Anche Napolitano ha nominato Brancher e Berlusconi,i presidenti di allora nominarono CRaxi,De MIchelis,tutti i corrotti di mani pulite ….ma da cio’ a dire che Napolitano e i presidenti sono e’ complici ne corre.Ti faccio degli esempi perche ‘ sei indubbiamente portato a parlare sempre e solo di una cosa senza aprire la mente alle necessarie similitudine didatticamente necessarie .Altrimenti fai capire che solo in vaticano succedono alcuni orrori.MA poi tutto questo cosa c’entra con la visita del papa a PAlermo ?
      Ti do invece un ‘altra notizia piu’ utile.Un noto movimento palermitano ,schierandosi contro l’uso del prato al foro italico tra qualche giorno dara’ luogo all’ultimo pic nic pacifico sul prato per il saluto al prato.
      Stimo molto quel movimento,sia chiaro..ma perche’ non pensi anche tu di andare a pranzare con un panino e mortadella e schwepps?
      porta un cappellino per il sole .
      NB la manifestazione non e’ contro la visita ma contro l’uso inappropriato del prato

    169. Alcune riflessioni sulla base dell’articolo di Repubblica di oggi: 1) la Regione dovrebbe riuscire a ridurre le spese da 2,5 a 1 mln di euro. 2) I 25 km di transenne (costati 155mila euro) sono un investimento che rimarrà alla città . 3) Il Comune sta cercando di far di necessità virtù: l’AMAT non ha 30 autogrù ed ha proposto ai privati di intascare l’intero ammontare della giornata (perchè non farlo tutti i giorni, btw.. la città ne avrebbe enorme giovamento). 4) I dossi, altro argomento clou, dovrebbero essero ridotti/smontati perchè sono risultati un investimento sbagliato (l’AMAT ne sa qualcosa..).
      Per concludere, è possibile, se le condizioni al contorno diventano vincolanti, risparmiare ed ingegnarsi.. in questo, noi palermitani siamo maestri da sempre (tranne quando si parla di piccioli pubblici..adesso sembra che anche qui qualcosa si muova)

    170. Se il papa vuole andare in giro a visitare le nostre città (che per lui sono in uno Stato estero, l’Italia) ci venga pure, ma A SPESE DEL SUO STATO che è il VATICANO!!
      L’Italia elargisce già troppi soldi alla chiesa. Quando un politico italiano va in Vaticano il vaticano paga la visità? non mi pare!.
      Se il papa non ha proprio intenzione di sborsare un centesimo allora faccia fare una “colletta” a chi lo vuole davvero qui a Palermo. Vediamo quanto racimola…! La colpa cari miei è soprattutto di tutti gli allocchi che domenica staranno con il naso all’insù a guardare il papa mentre la chiesa gli sfila il portafogli.
      Per quanto riguarda le dichiarazioni di quel tale secondo cui anche la cena di un magistrato costa tanto vorrei ricordare che il magistrato è un uomo dello STATO ITALIANO che lavora per IL POPOLO ITALIANO, mentre il papa è un POLITICO ESTERO che oltre a rubare all’Italia non si capisce bene cos’altro faccia. saluti

    171. @filippo..ma chi vuole invece te come cittadino italiano,asilo gratis,scuole elementari gratis,scuole superiori gratis per poi sentirsi dire certe boiate da bar del corso alla 15 a bevuta ?
      Invece che pensare alla spa vaticana perche’ non pensi ai miliardi gettati al vento dal tuo stato:vuoi fare il morlaista ? fallo tutti i santi giorni e non infierire solo sul papa
      Grazie

    172. ..il moralista

    173. ..ma poi non ho ben capito :dove sarebbe questo OBBLIGO ? mica e’ detto !?! ..possiamo benissimo lasciare l’immondizia per strada,le strade con le voragini.le aiuole non potate e per la gioia di sorella zanzara e fratello scarafaggio….sorella serpe e amico topo
      Per il pranzo ,sta tranquillo ,le panelle e le croccche’ sono offerte gentilmente

    174. ..dimenticavo..ti farei pagare ,da onesto cittadino,anche al pronto soccorso

    175. ..dove ogni sera scavezzaco fumati e icannati,bevuti e folli vanno a sperperare i soldi che anch’iop da contribuente verso per la sanita’,incoscienti e ignobili cittadini che occupano indeganamente le rianimazioni solo per che’ lo sballo va bene ma il papa no ? vero ? che mi rispondi ?

    176. Vorrei intervenire nel dibattito e cercare di essere il più obittivo possibile.Che la venuta del Papa a Palermo sia un evento è fuori di dubbio.Che c’è tanta gente felice e contenta di questa visita,anche.(Forse sono la maggioranza!).Che ci saranno tantissime persone che verrannno dai comuni vicini e che daranno ossigeno all’indotto benchè abusivo,è probabile.Che l’invito sia partito dalla chiesa palermitana e non dal comune di Palermo credo sia assodato.Che il comune non ha un euro è certo.Che in questa città per fare qualcosa di buono (pulizia,strade,aiuole e quant’altro),è necessario che ci sia un evento altrimenti,campa cavallo,è risaputo.Che il prato del foro italico verrà deturpato e reso inagibile per mesi mi pare scontato.Ognuno prenda la parte che gli piace di più o di meno e tragga le proprie considerazioni.A mio parere,il Papa è un bene che venga,la chiesa dovrebbe partecipare alle spese,la logistica doveva essere un’altra.(stadio,ippodromo,velodromo?)non so.Voi?

    177. A Palermo ci vuole la visita di un Papa ogni giorno

    178. Non è che le opere e i lavori dei pubblici amministratori dovrebbero essere effettuati solo in occasione della visita di qualche personaggio(che purtroppo viene in pompa magna e non francescana), ma dovrebbero esserlo sempre, ed a prescindere; e ciò come dovere di buon governo, giusta gli impegni con noi elettori. Del resto tanti politicanti non ricevono forse l’appoggio di lor signori per la poltrona? Che ci sia sempre un preventivo tacito accordo su tutto?

    Lascia un commento (policy dei commenti)