Archivio del 28 settembre 2010

Raffaele Lombardo

Il presidente della Regione Raffaele Lombardo ha effettuato ancora un rimpasto della Giunta regionale e ha assegnato le deleghe in aula all’Ars. Il governo ha il sostegno di Movimento per l’Autonomia, Partito Democratico, parte dell’Udc, Futuro e Libertà per l’Italia e Alleanza per l’Italia e una marcata componente di tecnici.

Vengono riconfermati in giunta Massimo Russo (Salute), Gaetano Armao (Economia), Mario Centorrino (Istruzione), Caterina Chinnici (Autonomie locali) e Marco Venturi (Attività produttive). Entrano Elio D’Antrassi (Risorse agricole), Giosuè Marino (Energia e Servizi di pubblica utilità), Sebastiano Missineo (Beni culturali), Andrea Piraino (Famiglia e Lavoro), Pier Carmelo Russo (Infrastrutture), Gianmaria Sparma (Territorio e Ambiente) e Daniele Tranchida (Turismo).

In: Palermo, Sicilia | 4 commenti

È passato un mese esatto dal momento in cui Davide Faraone ha aperto formalmente i giochi per le prossime elezioni del sindaco di Palermo dando la disponibilità a candidarsi e creando non pochi imbarazzi in un centrosinistra che osanna le primarie, salvo poi dover curare i mal di pancia per farle. Dopodomani alle 17:30 ci sarà l’assemblea cittadina a Palazzo delle Aquile promossa da Ferrandelli (IdV) e da Filoramo (Pd). Le primarie potrebbero svolgersi a febbraio. Ma perché, quando si vota? Non si sa. Teoricamente nel 2012, però se si dovesse votare per le nazionali Cammarata (dice, pare) si dimetterebbe (sarebbe ora) e questa settimana se ne dovrebbe capire qualcosa. Più che primarie servono primari, per la città.

E quindi chi si candida? Mentre gli schieramenti implodono c’è un rumor incredibile che non sarebbe campato in aria: uno dei candidati potrebbero essere nientepopòdimenoche/pertuttiitubolari, Giovanni Pepi, il condirettore del Giornale di Sicilia! Dopo anni di tournée in camper e in bici si sarebbe convinto di conoscere Palermo come il suo impermeabile da Sherlock Holmes e il suo baschetto da pittore franscese. E il Giornale di Sicilia sarebbe pure in vendita. Embé? C’abbiamo un presidente del Consiglio Papi e non possiamo avere un sindaco Pepi? :D

Continua »

In: Spigolature palermitane | 45 commenti

Da oggi all’1 ottobre Palermo ospita la danza urbana per il progetto Movimenti urbani.

“Movimenti urbani”

Il primo appuntamento è alle ore 18:00 al Nuovo Montevergini (piazza Montevergini) per l’incontro aperto al pubblico Danza urbana nel Mediterraneo. Tra i relatori ci sono Ayrin Ersoz, Roberto Collovà e Massimo Carosi. Da domani si passerà agli spettacoli con un nutrito gruppo di coreografi, ballerini e musicisti che con le loro performance, sotto forma di vere e proprie incursioni, invaderanno vie, piazze e centri commerciali della città.

Il progetto interregionale di formazione e spettacolo di danza urbana è guidato dalla Sicilia con la partecipazione di Sardegna, Umbria, Toscana, Emilia Romagna e Trentino ed è promosso dal Ministero della Gioventù nell’ambito delle Azioni in favore dei giovani.

Continua »

In: Palermo | 2 commenti

Inizia oggi la tre giorni Scrittori, alfabeti, mappe e storie avventurose per cercare di tracciare un modello nuovo per l’editoria italiana, che sappia riconoscere il valore della bibliodiversità, del consumo critico (e intransigente) delle lettere, del lavoro degli indipendenti (editori e librai). L’organizzazione è curata dalla Libreria Modusvivendi, :duepunti edizioni, Gli amici di Oblomov e Nzocchè.

“Scrittori, alfabeti, mappe e storie avventurose”

Oggi alle 20:30 da Nzocché (via E. Ximenes, 95) verrà presentato il secondo numero della rivista alfabeta2 (Italia al bivio). Interverranno il critico Andrea Cortellessa, Gianfranco Marrone e Matteo Di Gesù. Modererà Titti De Simone. Continua »

In: Palermo | 1 commento

È in edicola il nuovo numero di I love Sicilia, mensile di stili, tendenze e consumi in Sicilia. Il giornale si trova anche in alcune edicole a Roma e a Milano.

I love Sicilia di settembre

In questo numero si parla anche degli uomini che scoprono le gioie della paternità in età matura, magari alle soglie dei cinquant’anni, come l’assessore regionale alla Salute Massimo Russo, Francesco Maiolini, Giosafat Di Trapani o Diego Cammarata, che a 59 anni è tornato a cambiare pannolini per la sua Laura, che ha 15 mesi.

In: Palermo, Sicilia | Commenti