giovedì 19 ott
  • Giovani X Palermo

    Giovani X Palermo

    Gentili concittadini, vi comunico che stiamo cercando giovani capaci di trovare soluzioni nuove ai vecchi problemi della città.

    Il candidato ideale ha 18/35 anni, è dinamico, tenace e disposto a rappresentare la Palermo libera, responsabile e coraggiosa.

    La selezione è rivolta ad aspiranti fotografi, scrittori, giornalisti, grafici, video maker, web designer, organizzatori di eventi ed esperti di Storia dell’Arte, Turismo, Sport, Marketing e Politiche Comunitarie.

    Gli interessati dovranno inviare il proprio curriculum entro il 13 dicembre 2010 all’indirizzo di posta elettronica curriculum@societattiva.org.

    I partecipanti al progetto non riceveranno alcun compenso ma avranno l’occasione di fare conoscere le proprie idee e il proprio talento.

    Per ulteriori informazioni potete telefonare al numero 349.0765420 (Alessia Privitera) o visitare il sito www.societattiva.org.

    Ospiti
  • 34 commenti a “Giovani X Palermo”

    1. non ho capito, state facendo il casting per il Grande Fratello in salsa panormita oppure cercate davvero di risolvere i problemi di questa città? Se la risposta è affermativa (per la seconda, spero..), perchè mettere queste categorie e non ingegneri/architetti/giuristi/economisti, o meglio, perchè mettere categorie? Con tutto il rispetto per le professionalità da voi elencate, non è con un sito internet che sparisce la munnizza, nè con un filmato si risolveranno traffico/inesistenza mezzi pubblici/Cammarata e via dicendo…

    2. politicamente attivo nel partito ????

    3. Luciano, mi hai tolto le parole di bocca!

    4. A giudicare dalla grafica dembrerebbe PDL ahahaha!!

    5. sembrerebbe….. sorry

    6. Ha tutta l’aria di cooptazione politica travestita da associazione… pratica tutt’altro che inedita da queste parti e non solo…

    7. Salve,
      non si tratta del casting per il Grande Fratello ma del tentativo di creare un gruppo di lavoro che cerchi soluzioni ad alcuni problemi, individuati in base alle priorità indicate dai cittadini e, naturalmente, risolvibili da un gruppo di cittadini.

      Per i castelli in aria non siamo attrezzati.

      Trattandosi del primo passo, l’invito è rivolto a coloro che, probabilmente, hanno più tempo e più energie da mettere a disposizione della città: aspiranti fotografi, scrittori, giornalisti, grafici, video maker, web designer, organizzatori di eventi ed esperti di Storia dell’Arte, Turismo, Sport, Marketing e Politiche Comunitarie.

      Un giurista, un economista o un ingengere, probabilmente, hanno ben altri impegni.
      Infatti, non mi pare che se ne siano visti tanti disposti a rimboccarsi le maniche GRATIS.

      Inoltre, non sapete, perché non lo abbiamo esplicitato, che parteciperanno al progetto anche altri soggetti (giovani) con competenze nei sopra citati settori.

      In ogni caso, considereremo questa critica come un suggerimento indiretto.

      Per quanto concerne le metodologie d’intervento, in questo annuncio non sono esplicitate, quindi sarei curioso di sapere su cosa si basa la polemica.

      Soprattutto in considerazione del fatto che, da soli, abbiamo già proposto strategie amministrative, realizzato campagne di sensibilizzazione e dato voce a studenti e lavoratori.

      Per carità, si tratte di piccole cose rispetto alle problematiche di Palermo. Ma noi la buona volontà ce l’abbiamo sempre messa.

      Chi critica può dire lo stesso?

    8. quoto Fabio.
      E più ci avviciniamo alle elezioni, più aumenteranno questi slogan pseudo-civici

    9. Un appunto: cooptare è sinonimo di nominare.
      Questo termine è utilizzato per inserire una persona gradita in un organo collegiale.
      Cosa c’entra con l’annuncio di una selezione per la quale gli interessati devono liberamente manifestare il loro interesse?
      Un consiglio: evitiamo di criticare gli altri senza sapere chi sono, cosa pensano, cosa fanno…

    10. Solo alcune domande Sig. Arcobasso. Vorrei sapere se l’associazione che Lei rappresenta è in qualche modo legata a partiti politici o a esponenti politici di qualsiasi livello e grado(dalle circoscrizioni al parlamento europeo per intenderci).
      Vorrei inoltre sapere se ha intenzione di candidarsi alle prossime elezioni di qualsiasi livello e grado.
      Dal sito della associazione da Lei rappresentata viene pubblicato anche il link al suo sito personale dove le rendo merito del Suo curriculum riportato, con le sue varie elezioni a livello universitario in Azione Universitaria e di circoscrizione in Alleanza Nazionale(dove è risultato primo dei non eletti). Le riconosco coerenza nel Suo percorso politico.
      Lungi da me volerla etichettare per le sue scelte politiche che rispetto, gradirei sapere se l’associazione ha o meno intenzione di candidare qualcuno o appoggiare qualcuno alle prossime elezioni. Se si, vorrei sapere chi, se no, lo dica chiaramente, e sarò felice( e come me tanti altri) di fargliene memoria al momento opportuno.
      Con stima
      Dott. Giovanni Asaro

    11. Gentile Dr. Asaro, Le rispondo con piacere.
      Società Attiva non è direttamente legata a partiti o esponenti politici ma si ispira ad un manifesto politico e sociale scritto dall’attuale Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali quando non ricopriva tale incarico.
      Sebbene io faccia politica da una decina d’anni, e non ne ho mai fatto mistero, la nostra associazione è indipendente. Nei percorsi e nella gestione.
      Viceversa, non la si può definire “apolitica”. Perché, a mio avviso, voler partecipare alle decisioni che riguardano il territorio in cui si vive equivale al fare politica.
      Rispetto alla domanda sulle candidature, le dico che il cittadino Alessandro Arcobasso, come lei ha constatato, si è già candidato e non esclude di farlo ancora. Ma anche questo non è un mistero.

    12. Grafica deprimente e priva di fantasia, come lo è del resto l’iniziativa.

    13. Dicci tu quale sarebbe un’iniziativa fantasiosa.
      Oltre alle critiche, accettiamo i suggerimenti 😉

    14. Non mi esprimo sull’iniziativa, ma non mi spiego per quale motivo un esperto/a di Storia dell’Arte debba avere più tempo libero…”Un giurista, un economista o un ingengere, probabilmente, hanno ben altri impegni”…mah mi sfugge il nesso…
      Non è per fare polemica, proprio non capisco perchè certe categorie sono descritte come “schiffarate”….

    15. Sarà… ma se li contiamo, sono più i commenti polemici che quelli propositivi.

      In ogni caso, nel capoverso dell’annuncio in cui si elencano le figure ricercate c’è scritto “aspiranti”.

      Nel primo commento, poi, ho spiegato che per alcune categorie (non indicate nell’annuncio) altri “aspiranti” hanno già dato la loro disponibilità.

      Naturalmente siamo aperti ad ogni tipo di collaborazione. Lei vuole partecipare?

      Colgo l’occasione per invitarla a non far passare l’idea che qualcuno di noi crei delle differenze tra una categoria ed un’altra. Perché non è così.

      Rileggendo il commento, nella sua interezza, noterà che si fa riferimento al fatto che, per alcune figure professionali (già affermate) citate dall’utente “Luciano Lavecchia”, quindi giuristi, economisti, ecc., sono pochi i casi di impegno civico diretto e gratuito.

      Tutto qua 😉

    16. Ahimè no, non parteciperò in quanto poco “schiffarata” e oberata di impegni…..quasi quanto un giurista o un ingegnere…pensi un pò.
      Ad ogni modo in bocca al lupo per l’iniziativa, se questa porterà a qualche tipo di miglioramento nella vita quotidiana di questa città massacrata.

    17. Mi dispiace che lei insista nel vedere differenze che non ci sono.
      Ad ogni modo, in Società Attiva non mancano le persone oberate di lavoro che, nonostante ciò, riescono a trovare un pò di tempo libero.
      Se cambiasse idea…

    18. Mamma mia. Com’è caduta in basso la politica…

    19. Alessandro, ti invito a non giocare con la terminologia. Questa associazione nasce con l’intento di promuovere una candidatura e un partito, sfruttando l’ingenuità dei giovani…

    20. Società Attiva nasce per incentivare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica.
      Secondo noi, la “democrazia” dovrebbe funzionare così… Secondo voi, che contestate, non lo so.
      La politica è caduta in basso perché la popolazione non partecipa e, una parte di essa, baratta il proprio voto con la promessa del posto di lavoro.
      Evidentemente chi contesta preferisce così.
      D’altronde, è facile lamentarsi ed accusarci di “sfruttamento”, un pò meno creare delle alternative.
      Noi vorremmo provarci. Voi?
      Dato che a me piace ascoltare, illuminate me ed i lettori di Rosalio: qual’è la vostra proposta per incentivare la partecipazione dei cittadini e dare un contributo alla crescita (politica, economica, sociale…) di questa città?
      Attendo risposte concrete.
      Grazie.

    21. Alessandro, io la mia parte penso di farla e non ho bisogno di parlarne qui. Se una qualità c’è nelle mie azioni, è che non sono mosse da tornaconto personale.

    22. Scusa: rileggendo vedi più commenti polemici che propositivi? Io quelli propositivi non li vedo proprio! Non è arrivato il momento di togliere le emoticons dalle tue risposte e ragionarci un attimo?

    23. Fabio, sarebbe opportuno che tu facessi capire a me ed ai lettori di Rosalio perché parli di “ingenuità dei giovani”, “sfruttamento” e “tornaconto personale”.
      Altrimenti, continuerai a dare l’impressione del palermitano brontolone, oltre che offensivo nei confronti miei e di coloro che sono disposti a dare liberamente il proprio contributo.
      Aspettando ancora le vostre proposte concrete per questa città…

    24. Sono felice che dei giovani decidano di impegnarsi per Palermo e mi piacerebbe prendere parte al progetto.
      Solo qualche domanda:
      Il candidato si limita a formulare proposte e lanciare idee di sviluppo o deve anche firmare un pezzo di carta che attesta di essere membro/socio/associato o quant’altro a Societattiva?
      Che impegno si chiede al “candidato”?
      Occorre versare una quota di associazione?
      Se non occorre, di quali “risorse” vive l’associazione?
      Grazie 🙂

    25. Fabio, forse, ha dato l’impressione del palermitano brontolone solo a te. A me non ha proprio dato questa impressione e il tuo fare leva sul “io propongo qualcosa e voi?” per autopromuovere la tua associazione con tanto di “giovani x palermo” (suona bene come lista elettorale), non ti rende migliore, proprio per niente. Sai, c’è chi prova a operare per questa città senza che Arcobasso Alessandro (?) lo sappia. Fattene un ragione.
      Sorvolo sulle impressioni che questo progetto ha dato a me e su una divisione tra lavori; spero tu non sappia nulla di comunicazione, perché è drammatico proporre un’idea e scivolare in gaffes di comunicazione così. Mi pare che il più sia stato detto, e bene. Con tutto il rispetto, le azioni volte a migliorare, o provare a migliorare una città drammatica, non li troverai (per fortuna) a commento del post “giovani x palermo” di Alessandro Arcobasso (!?). Ci manca sulu chista.

    26. @ Càlati: ti ringrazio per le domande e spero che le mie risposte siano esaustive.
      1) Chi deciderà di partecipare al progetto, potrà scegliere se associarsi o meno. L’iscrizione a Società Attiva non è obbligatoria.
      2) Chi deciderà di iscriversi, dovrà versare la quota associativa, pari a €10,00.
      3) L’Associazione vive grazie ai contributi dei propri soci. Nello specifico, un gruppo di amici (età media 28 anni) che si autotassa periodicamente.
      4) Chi parteciperà a “Giovani X Palermo” farà parte di un laboratorio di idee, al quale dovrà contribuire con le proprie competenze.

      @ Valerio: anche tu contesti ma non proponi.
      Sei lo stesso utente che si firma con nomi diversi o, almeno tu, hai un’opinione costruttiva da esprimere?

    27. Vorrei associarmi. Chi fa il presidente? Posso farlo io?

    28. ragazzi associatevi e votate ARCOBASSO che appena acchiana u travagghiu u da a tutti!!!!

    29. @ Gongolo: nell’annuncio c’è scritto che “I partecipanti al progetto non riceveranno alcun compenso ma avranno l’occasione di fare conoscere le proprie idee e il proprio talento”.
      Dato che non c’è scritto che offriamo lavoro, perché lo affermi?
      Il tuo intento è goliardico o diffamatorio?

    30. Arcobasso: di norma quando un utente posta più commenti con nickname diversi, è compito del moderatore del forum/blog (in questo caso Rosalio) a farlo presente. Insomma, è andata così. Sarà per la prossima vota 🙂

    31. complimenti ragazzi,fare qualcosa x la vostra città vi deve far sentire Orgogliosi,fate in modo di coinvolgere tutti,anche i pensionati,il volontariato gratuito fa vivere meglio.Auguri

    32. un curriculum? non capisco proprio l’utilità di questo strumento. Quando mi sono iscritto (tanti anni fa) ad un movimento politico nessuno mi chiese un curriculum vitae. i movimenti che nascono a scopo sociale non richiedono un curriculum, il comitato “Addiopizzo” o altre associazioni LIBERE non hanno mai fatto una tale richiesta. Scusa ma la trovo solo una trovata pubblicitaria

    33. @ Valerio: ancora attendiamo proposte costruttive. Peccato. Sarà per la prossima volta. 😉

      @ Anna: abbiamo già avviato una discussione con alcuni soggetti che fanno volontariato ed abbiamo in programma di coinvolgere anche i pensionati, i liberi professionisti… ma vorremmo fare un passo alla volta, magari in compagnia di chi preferisce l’impegno diretto alle false promesse.

      @ Panormus79: il curriculum vitae è una sintesi del proprio percorso di crescita, personale e professionale.
      Di norma, chi è interessato lo inoltra con piacere, come se fosse un biglietto da visita.
      Di contro, chi lo riceve ha la possibilità di sapere qualcosa della persona che si dichiara interessata.
      Inoltre, abbiamo messo a disposizione dei lettori un numero di telefono (349.0765420) ed una persona in carne ed ossa (Alessia Privitera) alla quale è possibile chiedere informazioni o un incontro per discutere del progetto.
      Mi dispiace che la richiesta di un semplice cv possa aver urtato la tua sensibilità.
      Ti garantisco che non si tratta di una trovata pubblicitaria ma del tentativo di mettere assieme un gruppo di giovani preparati e volenterosi.

    34. Arcobasso (!?!?!): Ok, sarà per la prossima vota 😉

    Lascia un commento (policy dei commenti)