venerdì 24 nov
  • Tir contro Il baretto a Mondello, una vittima

    Una tir ha investito e ucciso una donna in piazza Valdesi a Palermo e ha colpito il chiosco de Il baretto. Ci sarebbero altri feriti.

    Webcam live.

    AGGIORNAMENTO n.1: si tratta della motrice di un tir che non ha colpito il chiosco, come si era appreso in un primo momento, ma si è fermata nei pressi.

    AGGIORNAMENTO n.2: la vittima si chiamava Maria Claudia Pensabene, 69 anni. La motrice le ha mozzato la testa. I suoi nipotini, di uno e tre anni, hanno subito escoriazioni e un trauma cranico e sono stati ricoverati. Una donna di 39 anni e un uomo di 26 anni hanno riportato fratture alle gambe. L’autista, un uomo di 36 anni, è rimasto illeso e ha sostenuto di avere accusato un malore.

    AGGIORNAMENTO n.3: foto da palermocronaca.it

    Palermo
  • 42 commenti a “Tir contro Il baretto a Mondello, una vittima”

    1. Rosalio credo che sia il Mida 🙁

    2. Ma come fà un TIR a sbandare in un senso circolatorio dove la velocità è a passo d’uomo? (forse meglio dire “dovrebbe…”)

    3. Salterà fuori che era ubriaco

    4. Oh mi piace questo “Aggiornameto”.. Bimbi-minchia state tranquilli che il Tir non ha preso il baretto!

    5. una scena veramente raccapricciante, ed inspiegabile

    6. @CadiO: ti sembra un post per fare polemica? Min@#ia le persone so senza ritegno!!!

    7. ma non era il caso di omettere il particolare della decapitazione? è morta. stop

    8. È andata così. Stop.

    9. concordo con andrea

    10. grande cadio.

    11. cmq x me era ubriaco…

    12. Non capisco perchè doveva omettere una parte della notizia. Quest’ultime vanno date complete e senza censure. Non ne siamo già sottoposti abbastanza ?
      In ogni caso, anche nei teatri di guerra il cronista è libero di indicare particolari più o meno raccapricianti accaduti in prima linea.
      Credo che la libertà di espressione si stia perdendo e ci stiamo omologando alla disinformazia di regime.

    13. PER CICCIO: non hai capito il senso della mia “polemica”..
      Comunque il mio pensiero va ai nipotini..

    14. ma piantiamola di scrivere ste menate sul regime. è solo per rispetto nei confronti di una persona defunta. fosse morta tua madre in questo modo, ti sarebbe piaciuto se sui giornali venissero indicati particolari del genere? credo proprio di no

    15. cadio, i tuoi commenti non meritano manco una risposta.

    16. X Di Piazza:
      Il dolore che possono provare i parenti va rispettato. Ma questo non può ledere il diritto di cronaca. Spiace per i familiari,ma non si può limitare il diritto di cronaca del giornalista.

    17. Cosa significa diritto di cronaca? Non è sufficiente sapere che è morta una donna, nonna di due nipotini che per fortuna non hanno riportato gravi conseguenze? Non pensi che i dettagli splatter siano solo una forma di curiosità morbosa? Altrimenti io voglio sapere, per diritto di cronaca, quanto sangue è stato versato, in quali punto della spiaggia è andata a finire la testa.. giusto per un mio diritto di cronaca.

    18. Oddìo! :O

    19. Non spetta certo a me ricordarlo a tutti – spero non me ne vogliate – ma questo dove scriviamo e che ci ospita è un luogo di e per commenti – punto -, non un “botta e risposta” di una qualunque chat.
      Sul tremendo incidente, no comment.

    20. Esprimo il mio cordoglio alla famiglia della vittima. Punto.

    21. raccontare nei dettagli lo stato del cadavere è esercizio squallido, degno di chi campa di sensazionalismo. rosalio, vergognati

    22. Le mie condoglianze, e le mie preghiere, alla famiglia della vittima

    23. questo camionista deve finire in carcere, ma per davvero CAZZO! NON NE POSSIAMO PIU DI TESTE DI CAZZO CHE SFRECCIANO A 100 ALL’ORA IN STRADE CITTADINE O CHE GUIDANO STRAFATTI O IN PREDA AI FUMI DELL’ALCOOL.

    24. ragazzi e vitiamo discussioni, un pensiero va alla nonnina che per salvare due nipoti purtoppo ha perso la vita, stop tutto il resto non importa, purtroppo non la farà tornare in vita, ciao nonnina e vigila i tuoi nipotini da lassù, poi se vi volete il dubbio se era con i freni rotti o stava ubriaco basterebbe vedere, se c’è l’ha nello storico dei filmati della web cam che sta giusto giusto la vicino

    25. Dalle foto si vede un grande crocifisso che fa bella mostra di se sul parabrezza della motrice: spero che se sia vera la fede dell’autista possa provare dentro tutto il dolore che ha causato.

    26. Condoglianze e auguri per una pronta guariggione ai piccolini.

      ps: chi usa questi spazi come un blog, in occasione di una TRAGEDIA è semplicemnte ridicolo per non dire altro.

    27. Mi spiace per chi si sente turbato ma non ho cambiato idea sull’opportunità di dare la notizia completa.

    28. Mozzato la testa??? Ma imparare a scrivere no? Siete la cosa più lontana da essere giornalisti, e tanto meno cronisti
      Pessimo servizio all’informazione

    29. Chicco insegna tu a scrivere agli altri, dai…

    30. Tutti i quotidiani hanno riportato la notizia in modo completo, come Rosalio. I fatti, anche se sgradevoli, vanno sempre riferiti con completezza.
      La riservatezza riguarda altri campi, non certamente il giornalismo.

    31. la cosa più triste era vedere parecchia gente che cercava di farsi largo tra le forze dell’ordine per poter girare un video con il telefonino, persino una giovane donna con un piccolino in braccio…ma poi dove cazzo se lo scaricano? Sulla cartella “caricamenti dal cellulare” e di tanto se lo rivedono? Oppure in qualche serata tra amici?Boh? Senza parole…
      P.S: essere stati più riservati sui dettagli della fine della povera nonnina non avrebbe intaccato minimamente il diritto di cronaca, approfondire le eventuali cause della tragedia, al posto di un generico “malore”, avrebbe dato qualità alla notizia.
      R.I.P nonnina.

    32. spegnete le polemiche e pensate che chiunque di noi, visto che siamo in un blog palermitano, poteva essere tranquillamente al mare, come quella povera nonna.
      Non capirò mai se certi eventi, come la nostra morte, possano essere dettati dal caso o da qualcosa di così grande, da non poterci arrivare con il nostro intelletto.

    33. allora diciamo che fosse stato un parente di rosalio & co l’informazione non sarebbe stata così completa

    34. Andrea lo sarebbe stata comunque.

    35. Massima solidarietà ai congiunti della vittima. Firmato, un padre di famiglia.

    36. Una tragedia immane. Concordo con Monachella: poteva capitare a chiunque.
      Dagli scarni elementi finora emersi sulla dinamica dell’incidente (assoluta mancanza di frenata, presunto malore dell’autista) sembrerebbe una tragica fatalità. Sottolineo mille volte il verbo “sembrerebbe”, perchè se poi dovesse saltar fuori che l’autista era in stato di ebbrezza o peggio (leggi: droghe) è tutta un’altra storia.
      Nel frattempo una nonna è morta per salvare i suoi nipotini: mi viene da piangere e anch’io voglio esprimere il mio cordoglio ai familiari.

    37. Ha ragione rosalio. E’ andata così. Il cronista riporta. La strada rimane insanguinata, la morte è un mostro che arriva all’improvviso dall’inferno, come un tir. Si troveranno le parole giuste per il conforto, per il lutto. Due gioni fa ho visto un grosso e molle cane ferito, colpito da un auto, camminava verso il marciapiede. Emetteva grossi suoni, il corpo raggomitolato. Gettava rosso dalla bocca e da non so dove. Lo fissavo e pensavo all’effetto che avrei potuto fare, su un marciapiede della periferia, reggendo quel cane, portandolo in braccio. Il sangue che gocciola dentro camicia e pantaloni e mutande, scarpe, calze. Cosa sarebbe sembrato ? Per questo ho proseguito, quella era un’ora buona per la posta. Avevo già deciso di non pagarle tutte, le bollette, c’era ancora del tempo. Ho lasciato che il cane morisse da solo, là, non lontano da un centro commerciale, dove le signore cercano dei buoni affari. Ed intanto sembra che l’estate non sia ancora finita.

    38. “…non può considerarsi un prodotto editoriale né è contraddistinto da una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001”

      gli articoli non sono firmati mai, e spesso non viene citata la fonte di ciò che si dice. questo vi sembra corretto? come non è corretta la risposta “è andata così. stop”. pietà e rispetto dove sono finiti?

    39. Andrea non risponde al vero il fatto che i post non siano firmati mai. Non c’è alcuna intenzione di mancare di pietà e di rispetto ma solo quella di rappresentare la realtà dei fatti. Spero di non tornare più sull’argomento e che te ne faccia una ragione.

    40. Da quanto riporta la stampa, l’autista non era nè ubriaco nè drogato, e vista la sua storia, è molto probabile che abbia accusato un malore. Una tragica fatalità. Le più sentite condoglianze alla famiglia, e che riesca, per quanto umanamente possibile, a perdonare un uomo che a quanto sembra ha l’unica colpa di aver avuto un attacco epilettico.
      Si è scritto che il conducente prendeva farmaci antiepilettici dopo un intervento alla testa alcuni anni fa. Mi preme ricordare, al fine di evitare fuorvianti polemiche, che l’uso dei farmaci antiepilettici NON è limitato ai soli malati di epilessia, per i quali, mi si corregga se sbaglio, è proibito condurre mezzi di trasporto. E’ verosimile(e da accertare) che si sia trattato del primo episodio nella vita di quest’uomo,e che oltre che colposamente omicida, si ritroverà anche disoccupato, essendo autista. Un pensiero di solidarietà anche a lui, se provo a mettermi nei suoi panni, posso capire la difficoltà in cui si trova.

    41. Sono esterrefatta dal clima di accuse verso il camionista ancor prima di avere avuto notizia dei fatti.
      Tutti hanno gridato che sicuramente era ubriaco, fatto e strafatto e correva a 100 all’ora!
      I rilievi fatti fino ad ora negano tutto ciò!
      Facciamo attenzione prima di emettere sentenze di colpevolezza senza processo!
      Riposa in pace cara nonnina!

    42. Molti commenti sono davvero esemplari di come le persone siano state disabituate a pensare, e credano di giudicare quando invece ripetono le cose ed i luoghi comuni che hanno sentito alla Tivvi’… schiavi.
      Detto cio’, io rintraccerei il medico che ha dato il nulla osta alla patente per camion ad una persona operata al cervello. Se uno prende i farmaci contro l’epilessia, ci sara’ un motivo.

    Lascia un commento (policy dei commenti)