mercoledì 13 dic
  • Panorama e L’espresso su mafia, Lombardo e porto di Palermo

    I numeri di Panorama e de L’espresso in edicola oggi si occupano della Sicilia e di Palermo.

    Raffaele Lombardo

    Panorama pubblica le trascrizioni di dieci telefonate, due informative e un’agenda che testimonierebbero i rapporti tra il presidente della Regione Raffaele Lombardo e Raffaele Bevilacqua, capomandamento della provincia di Enna, oggi in carcere per una condanna all’ergastolo. Lombardo terrà una conferenza stampa oggi pomeriggio per chiarire sulle vicende relative all’inchiesta della Procura di Catania e a sue presunte frequentazioni con mafiosi.

    L’espresso parla di una società con presunte infiltrazioni mafiose al porto di Palermo, la New Port s.p.a. che si occupa dell’assistenza alle navi crociera, ai passeggeri e nella gestione delle merci. Tra i soci si trovano personaggi indicati come appartenenti a Cosa nostra o altri direttamente legati ai boss: Girolamo Buccafusca, ritenuto il capo della famiglia di Palermo centro, i cugini Nino e Antonino Spadaro delle famiglia di Corso dei Mille, Giuseppe Onorato, vicino ai mafiosi Rosario Riccobono e Giovanni Graziano della famiglia di Partanna Mondello.

    Palermo, Sicilia
  • 5 commenti a “Panorama e L’espresso su mafia, Lombardo e porto di Palermo”

    1. si vede che Lombardo è uscito dalla coalizione del pdl…gli hanno un bel dossier su Panorama che sicuramente, in altri casi, sarebbe stato fatto in sua difesa…

    2. hahahah
      pensavo lo stesso
      neanche il tempo di ritirare il sottosegretario dal governo
      che zac..ti parte il dossier di Panorama!!

      meno male che c`e` il PD…altrimenti il povero lombardo se la vedrebbe proprio male…

    3. La macchina del fango è stata messa in moto, dai…

    4. la vera mafia non e’ dentro la newport ma in coloro che la stanno attaccando con qualsiasi mezzo poco onesto perche’ la newport fa gola a molti politici i quali in questo momento di campagna elettorale debbono procurarsi i voti danneggiando anzi ammazzandi moralmente e psicologicamente tutti quei lavoratori che sino ad oggi hanno mantenuto le loro famiglie guadagnandosi con il proprio sudore lo stipendio. siamo vittime di un disegno che ci vuole fuori a tutti i costi, la vera mafia e’ coloro che sono al potere perche’ questa non e ‘ vera democrazia ma solo dura dittatura.

    5. yyyyyyyyyyyyyyy

    Lascia un commento (policy dei commenti)