sabato 19 ago
  • 26 commenti a “Tra sacro e profano”

    1. Foto interessante, ok, per il sacro, ma il profano dov’è?

    2. Ciao Matteo,

      il “profano” in questo caso è rappresentato dal venditore di palloncini sulla destra.

      La foto è stata scattata il giorno dell’Immacolata e mi è piaciuto rappresentare entrambi gli aspetti, religioso e materiale, che caratterizzano praticamente tutte le festività qui a Palermo e non solo.

      saluti ! 🙂

    3. interessante uso dell’HDR (high dynamic range)

    4. Ottimo scatto. Bello il taglio dato dal grandangolo, che proietta in una prospettiva temporale (più che spaziale), in cui la distanza della chiesa di S. Domenico proietta nel “sacro” passato, mentre la vicinanza dei palloncini riporta ad un “profano” presente.
      La scelta del mix di gamma dinamica enfatizza ancor di più questo distacco tra passato e presente, tra sacro e profano, con l’aggiunta del misticismo dato dalle nubi sulla chiesa ed un tocco di vita vissuta dato dai passanti.
      L’uso dell’HDR non è semplicemente interessante ma perfettamente ricercato ed azzeccato, così come la scelta del taglio verticale.
      Complimenti.

    5. adoro la post!!!

    6. Complimenti nuovamente Peppe… te li avevo fatti di privatamente… e te li rifaccio pubblicamente!

    7. Molto discutibile l’identificazione della profanazione nei confronti del venditore di palloncini…
      Le feste religiose popolari non sono rappresentate solo da eventi che celebrano i “misteri” delle fedi, ma anche dal contorno culturale popolare avvicendato da eventi folkloristici e giocosi. Nessuna profanazione pertanto.

      La foto, per esser precisi poi, pur di buona fattura, non è un HDR come precedente detto da altro utente. E’ uno PSEUDO HDR su un unico scatto. L’HDR è organizzato su diversi scatti a svariate esposizioni poi assemblate con apposito software.

      Infine, complimenti. La foto è uno scatto sicuramente riuscito.

    8. Carina, ma sarebbe anche carino poterla vedere un po’ più grande. Magari col watermark, ma sicuramente più grande…

    9. Grazie a tutti per i complimenti.

      @Giangiacomo: la foto ad alta risoluzione è disponibile qui:
      http://www.flickr.com/photos/glupo/5243262067/

      Saluti !

    10. High Dinamic Range, come dice la frase stessa, è una tecnica per ampliare al massimo la gamma dinamica di un’immagine. Da sempre si realizzano più scatti ad esposizione diverse, come detto da altri utenti, e poi fonderne le informazioni con appositi software. Tutto questo sino a pochi mesi fa, soprattutto con immagini a 12 bit. L’avvento di sensori e processori più potenti, come, a giudicare dalle informaziooni exif dello scatto su flickr, in questo caso (una Nikon D700), ha consentito la produzione di immagini a 14 bit, ovvero con un numero di informazioni informazioni 4 volte superiore alle normali fotocamere digitali; pertanto adottare un solo scatto con immagini a 14 bit aggiunge valore allo stesso, che consiste nell’ottenere immagini immobili e senza artefatti dovuti all’inevitabile effetto ghost di più esposizioni, con un risultato finale impercettibilmente distante da un HDR ottenuto con più scatti.

    11. William, “… impercettibilmente distante da un HDR ottenuto con più scatti.” E’ la tua opinione.
      Basta farsi un giro di 10 secondi su flickr per smentirti.
      Gli pseudo HDR, inoltre, li crei anche con scatti ad 8 bit. Stanne certo.

    12. Non interessandomi della tecnica, da osservatrice, faccio osservazioni da incolta.
      Una foto trasformata in un’immagine fantastica, sia tramite la trasformazione dell’immagine, che tramite l’aggiunta di elementi accessori, significativi.
      La parte reale, fotografica, anche se modificata, trattiene molto il senso dei luoghi reali, le parti aggiunte, fantastiche, contrastano, ed al tempo stesso fanno apparire irreale, anche le cose reali, perché trasformate in forme non di fotografia, ma trasformate in forma di disegno.
      L’effetto per me é come un paesaggio di DE Chirico. Astratto.

    13. L’inquadratura è interessante.
      Per il resto, mi sembra troppo artefatta e quindi (per i miei gusti assolutamente personali)incapace di suscitarmi emozioni.

    14. Matteo 🙂
      Puoi creare HDR con singolo scatto anche da macchine per giocare…ma non ottieni certo questo risultato, non hai colto il mio messaggio ma, forse, un attacco al tuo commento… 😉
      A questo punto devo supporre che non hai letto bene. 14 bit sono immagini con una gamma dinamica pari a 4 volte un 12 bit di macchine come la D90. Questo vuol dire anche che puoi comprensare l’esposizione in post produzione di almeno due stop sopra e sotto senza generare artefatti, contrariamente ad immagini con meno informazioni grezze. Hai mai lavorato con immagini grezze a 14 bit? I software che creano HDR da un singolo scatto fanno proprio questo, aprono il NEF, producono 3 immagini compensando l’esposizione di due stop e creano l’HDR. Se proprio vuoi parlare di flickr, anche l’utente Valpopando ha prodotto HDR singoli…e di fotografi esperti in HDR come lui ce ne sono pochi in giro per il mondo…
      Se rimani convinto del tuo dire…pazienza

    15. @William: Sono pianamente d’accordo con te.

      @Matteo: in effetti puoi creare uno pseudo HDR anche da immagini a 8 bit… ma con quali risultati rispetto ad un file RAW di 14 bit ?

      @Tutti: Al di là delle polemiche sui tecnicismi, sono dell’avviso che una foto deve essere giudicata solo in base al significato e all’emozione che evoca.

      A questo proposito vorrei chiudere con una frase di Neil Leifer, fotografo statunitense tuttora in attività:

      “La fotografia non mostra la realtà, mostra l’idea che se ne ha.”

    16. William, io scatto SOLO in RAW (Canon) che sono il formato grezzo a 14 bit di cui parli. Quindi so di cosa discutiamo.

      I software, come Photomatix, che è il meglio che il mercato offre per la produzione di foto HDR, non creano scatti a diverse esposizioni come dici, ma assemblano scatti realizzati a diverse esposizioni. Il meglio dell’HDR, così come da “manuale”, si ottiene scattando più foto a diverse esposizoni, fino anche a 70 esposizioni diverse in barba agli aloni ed artefatti di cui parli. Lo sapevi? Altro che +2 e -2 e similari o, esposizioni ottenute variando luminosità, esposizioni e curve con photoshop!

      Tutto il resto sono pseudo HDR, anche di buona fattura, se vuoi ma, pseudo HDR da singoli scatti elaborati in PP. La foto che vediamo dell’amico Giuseppe Lupo, è in formato JPG ad 8 bit. Ma se una immagine pur considerata HDR non può essere riprodotta fedelmente dal monitor dei computer, a che serve? E’ proprio questo il punto.

    17. Matteo…
      Vedo tra l’altro tanta confusione di concetti tra bit su jpeg, bit nel formato grezzo e bit usati internamente per l’hdr.
      Non confondere il jpeg finale a 8 bit con il raw originale da 14bit…come certamente saprai (lo sai?:D giusto per scrivere come te!), Photomatix e altri elaborano il file HDR a 32bit internamente per poi produrre l’immagine visibile a 16-8 bit. Infatti quando guardi su Photomatix l’HDR prima del tonemapping, sembra inguardabile per via dell’incapacità di monitor e scheda video di riprodurre i 32bit.
      Non c’entra nulla il suo JPEG a 8 bit 🙂
      I bit ampi sono utili in post produzione per far emergere dettagli in fase di boost, ma poi in genere il formato per il video è a 8 bit…a meno che non abbia un monitor eizo a 10bit 😀
      l’hdr generato alla fine non contiene i bit di partenza ma solo 16 oppure 8…questo perchè una volta terminata la PP non servono più tanti bit.

      Difendo solo un PERFETTO SCATTO che non necessitava di una sterile precisazione in merito alla tecnica usata che a giudicare dal luogo in cui è stata pubblicata e dagli altri commenti, necessitava solo di un elogio piuttosto che di un commento tecnico non costruttivo ma fine a se stesso e per giunta mal posto.

    18. William, non mi sembra affato di aver fatto confusione. I miei concetti sono chiari e facilmente comprensibili a tutti, al contrario dei tuoi che credo abbisognino di ulteriori approfondimenti (da parte tua). Forse basterebbe che rileggessi meglio ciò che ho scritto; non so!

      Per il resto, se vuoi fare apologia al tuo amico fotografo, fai pure. Nessuno te lo vieta. Ma nessuno potrà mai mettere in dubbio che questa foto NON è un HDR puro, ma uno PSEUDO HDR su un’unico scatto.

    19. Sei divertente 😀
      Se li hai chiari io tuoi concetti spiega questa frase nel tuo contesto a cosa serviva :
      “La foto che vediamo dell’amico Giuseppe Lupo, è in formato JPG ad 8 bit.”
      Come pensi abbia realizzato l’HDR?

      Non sto facendo apologia a nessuno, difendo uno scatto bello da polemica sterile, per niente basata su nozioni oggettive.
      Un buon fotografo non basa su di un “prefisso” il proprio lavoro per fare una bella foto. Se per raggiungere un risultato basta uno scatto, beh puoi dire che non sia il tuo amato HDR ma solo un misero PSEUDO…ma l’obiettivo era il risultato.

      Non hai espresso concetti sino ad ora ma scritto al limite dello SPAMMMING la parola PSEUDO. Hai parlato di bit nel momento sbagliato, ecco perchè ti prego di spiegare un po la frase che ti ho citato prima che senso avesse nel contesto in cui eravamo (ovvero di file RAW grezzi a 14bit).

    20. Beh, ognuno vede ciò che vuol vedere. Ho anche detto: “Infine, complimenti. La foto è uno scatto sicuramente riuscito” ma continui ad alimentare una conversazione al limite dell’offesa, considerando polemica e, sterile, una discussione sotto molti versi interessante e costruttiva.
      Chi ha mai detto che lo PSEUDO è misero? Io no!

      Come vedi c’è qualcosa che non va.

    21. Come pensavo non hai risposto alla mia domanda 🙂

    22. Naturalmente che non rispondo. Nenache tu hai risposto alla mia.

    23. Ma quale? Che non hai detto “misero”?
      Ti rispondo subito 😀 : “non hai detto misero” anche se per me lo lasci intendere, ma è solo un’opinione.

      A adesso fremo troppo : rispondi alla mia domanda…
      Vediamo questi profondi concetti sui bit come li spieghi sulla tua simpatica frase “La foto che vediamo dell’amico Giuseppe Lupo, è in formato JPG ad 8 bit.”
      Sono troppo curioso di sapere cosa t’inventerai! 😀

    24. Adoro in questo momento, immaginarti fremere “troppo”! Perchè toglirmi lo sfizio di lasciarti in queste condizioni? Visto il tono che hai dato alla discussione mi tengo la goduria così com’è bellepronta come la offri e non ti rispondo pur, potendo. :))

    25. Splendida inquadratura e bel ” soggetto ” 🙂

    26. Grazie cara…

    Lascia un commento (policy dei commenti)