Archivio di febbraio 2011

C’è solo un’altra partita che mi ha fatto provare le stesse sensazioni di domenica. Avevo undici anni quando a Palermo venne il Milan di Capello. Era il 1991 e i rosanero persero alla “Favorita” con un netto 8-0 (28′ Gullit, 31′ Rijkaard, 45′ Van Basten, 55′ Rijkaard, 64′ Massaro, 68′ P. Maldini, 76′ e 87′ Albertini). Ero in vacanza e seguii quella partita pietrificato. I campioni della Serie A umiliarono la squadra della mia città senza un briciolo di pietà, in un’amichevole d’agosto senza valore.

Ieri al “Barbera”, tra lo stupore generale e un clima surreale, si è ripetuto qualcosa di simile anche se in campo non c’erano Biffi, Favo e Taglialatela.
Palermo-Udinese 0-7: difficile spiegare il perché di questo risultato così umiliante. Sicuramente bisogna dare merito all’Udinese e a Guidolin: l’ex allenatore del Palermo aveva preparato la partita nei minimi dettagli e ha annientato i rosanero. Ci stava perdere contro l’Udinese, ma non in modo così pesante. Continua »

In: Palermo | 26 commenti

WikiVas

- 1 -

Qualche settimana fa è morta Ninetta, una delle più famose clochard di Palermo. Birra in mano, sempre pronta a offenderti a colpi di “cuinnutu” e “sburiddato”, era un po’ il “cane da guardia” di via Francesco Paolo Di Blasi, che aveva scelto come “casa”. Adottata e sopportata dagli abitanti del posto, non si è mai capito come riuscisse ad aprire le auto posteggiate in zona la notte (che in genere utilizzava come giaciglio per dormire) senza mai fare scattare l’allarme. L’implacabile servizio Street view di Google l’ha beccata con i pantaloni abbassati mentre faceva la cacca per strada. Venne anche ingiustamente accusata lo scorso anno di avere “spogliato” l’albero Falcone dai biglietti dei ragazzi. Ma non era stata lei. Perché via Notarbartolo non era la sua zona. Troppo grande e confusionaria per una col suo carattere. Forse troppo chic. Ninetta è morta di cirrosi epatica i primi di febbraio. YouTube è tempestata dai suoi filmati. A tuo modo, Ninetta, eri un personaggio mediatico. Peccato che i media ti hanno dimenticato…vecchia sburiddata. :)

AGGIORNAMENTO: buone notizie. Ninetta è viva e lotta insieme a noi. A quanto pare si trova ricoverata all’ospedale Ingrassia, internata dopo essere stata sorpresa a danneggiare una Mazda. WikiVas ha ricevuto una notizia sbagliata, ce ne scusiamo con chi ha ripreso la notizia e con i lettori di Rosalio…Anche questi sono i limiti del gossip.

- 2-

Si dice che abbia una croce celtica tatuata sul collo e una svastica disegnata sul braccio, entrambi abbastanza visibili con la divisa estiva. I colleghi lo invitano spesso a coprirsi questi “segnali”, da lui orgogliosamente mostrati in pubblico per mettere timore agli automobilisti. Questi alcuni indizi che dovrebbero permettere di identificare “Bruce Lee”, il vigile urbano addetto ai controlli nel commercio, diventato il terrore degli ambulanti di Palermo per i suoi metodi spicci e spesso al limite della legalità messi in atto in servizio. Rinnoviamo l’appello al comandante dei vigili Serafino Di Peri (che, è stato detto a WikiVas, a quanto pare dagli “intimi” gradisce farsi chiamare “generale”): possiamo conoscere il nome di questo “Serpico con la paletta”? Continua »

In: WikiVas | 48 commenti

Offrire alla collettività best practice, esempi di buona amministrazione, di questi tempi non è facile. Ma un’istruttiva indicazione di buon governo si può offrire anche in negativo, indicando esempi da non seguire assolutamente: le worst practice, per l’appunto. È la linea da tempo intrapresa dalla Regione Siciliana, inimitabile scuola in questo campo. Prendiamo ad esempio il tema delle partecipazioni regionali: dopo anni di retorica sulla presunta maggiore efficienza della gestione privatistica rispetto a quella pubblica, il bollettino di guerra delle rilevanti perdite societarie subite da tale gestione sta ora inducendo il governo Lombardo ad un’inversione di marcia con la dismissione di ben 22 delle 33 partecipazioni detenute.

Se è vano piangere sul latte versato, qualche doverosa considerazione va fatta soprattutto a favore delle giovani generazioni perché sia chiaro, nonostante i germi della cultura greca colonizzatrice, che non c’è nessun tragico e ineluttabile destino, nessun fato da subire senza speranza, nessun capriccio degli Dei cui addebitare l’ingiusto spreco di tante potenzialità di sviluppo economico vero, la fuga di tanti cervelli costretti ad emigrare e le tante occasioni di lavoro perse per coloro che hanno comunque deciso di restare. No, la causa di tutto ciò è solamente addebitabile ai meccanismi – formalmente – democratici di costruzione del consenso, di selezione della più squalificata e squalificante classe dirigente che la storia repubblicana conosca, grazie anche all’assenza di un’informazione indipendente che faccia da contrappeso al potere politico e non rappresenti invece un “pezzo del potere”, capace di solo scrivere o “sotto dettatura” del Palazzo o per denunciare le malefatte di una parte, ma solo nell’interesse dell’altra. Mi riferisco, ovviamente e sconsolatamente, a politici, sindacalisti e giornalisti dei partiti di destra come di sinistra. Continua »

In: Sicilia | 3 commenti

Io donna

Nel numero di Io donna in edicola allegato al Corriere della Sera c’è un articolo di Raffaele Oriani che parla di Palermo come un’ipotetica nuova Berlino.

Si parla, tra l’altro, dei fermenti legati al centro storico, di Maurizio Carta, di Davide Enia e di Rosalio.

In: Palermo, Rosalio | 8 commenti

Si svolge oggi la Giornata mondiale della lentezza.

L’associazione di educazione ambientale “Palma Nana”, in collaborazione con il WWF Palermo, metterà a disposizione gratuitamente delle biciclette per spostarsi lentamente per andare a lavoro o per fare la spesa in via Archimede, 56 dalle 10:00 alle 18:00.

In: Palermo | 2 commenti

Dalle 11:00 alle 21:00 verrà esposta presso il Loggiato San Bartolomeo (corso Vittorio Emanuele, 25) la coppa della UEFA Champions League detenuta dall’Inter.

Vengono raccolti fondi in favore dell’Unicef e di Inter Campus. Con un contributo da 5 a 10 euro sarà possibile scattare una foto ricordo.

Coppa della “UEFA Champions League” - Foto di Ed g2s

In: Palermo | 3 commenti

Dalle 18:30 al Cityplex Metropolitan (viale Strasburgo, 358) si svolgerà Altre visioni del Sicilia Queer filmfest con film, documentari, anteprime in attesa del festival che si svolgerà a Palermo dal 20 al 26 giugno.

Verranno proiettate opere di autori come il canadese Mike Hoolboom e altre opere che, pur non avendo una specifica attinenza alle tematiche glbt, incarnano una trasversalità queer nel carattere innovativo delle visioni che propongono e dei punti di vista che hanno scelto.

Ingresso fino a esaurimento dei posti disponibili riservato ai possessori della Queer card che si potrà richiedere anche presso il Cityplex Metropolitan nel corso della serata o presso l’infopoint in via Sant’Oliva, 42.

“Sicilia Queer filmfest” 2011

In: Palermo | 1 commento

Rimarrà visitabile fino al 26 marzo alla Galleria d’arte Caffè Guerbois (via Valdemone, 35) la mostra Lo spazio piegato di Cesare Berlingeri.

Lo scenografo della Rai una sera alla conclusione di uno spettacolo va per smontare un grande fondale, una notte stellata che aveva dipinto lui stesso, si rende conto di piega in piega che questa grande tela diventa un fagotto grande circa 80 centimetri, tanto simile a un involucro di stoffa nero opaco che sua madre usava tenere al collo come amuleto. Era la metà degli anni ’70. Nascono allora le Piegature, gli originali dipinti su tela.

Apertura tutti i giorni dalle 10:30 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00. Chiuso il lunedì mattina e festivi.

Cesare Berlingeri - “Lo spazio piegato”

In: Palermo | Commenti

Palermo di notte dallo Spazio

L’astronauta Paolo Nespoli ha postato su flickr questa fantastica immagine di Palermo di notte ripresa dallo Spazio.

Un anno fa un altro astronauta aveva fatto lo stesso con una foto diurna.

In: Palermo | 12 commenti

Fiori e candele nelle mani dei tanti che hanno voluto ricordarlo proprio lì dove, un anno fa, è stato brutalmente tolto alla vita da un killer. Enzo Fragalà, avvocato e penalista, usciva dal suo studio quando un uomo senza volto lo ha barbaramente colpito alla testa fino alla morte. L’altroieri colleghi, politici, familiari e conoscenti si sono uniti nel ricordo dell’amico Enzo e stretti attorno al dolore della vedova Silvia Friscia e della figlia Marzia. «Chi sa collabori – ha dichiarato a denti stretti e trattenendo le lacrime la vedova Fragalà – noi non ci arrenderemo col tempo alla ricerca della verità».

In: Ospiti | Commenti

Inaugurerà alle 20:00 a Palazzo Sant’Elia (via Maqueda, 81) la mostra Le opere monumentali di Piero Guccione.

Saranno visibili per la prima volta insieme gli studi preparatori e le più importanti realizzazioni pubbliche di Guccione.

La mostra è curata da Francesco Gallo Mazzeo, critico e docente di Storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Roma e da Mario Ursino, vice soprintendente della Galleria nazionale d’Arte moderna di Roma. Inaugurano il presidente della Provincia Regionale di Palermo Giovanni Avanti e l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana Sebastiano Missineo.

La mostra rimarrà visitabile fino al 10 aprile tutti i giorni dalle 10:30 alle 13:30 e dalle 16:30 alle 19:30. Sabato pomeriggio e domenica chiuso.

Piero Guccione - “Le opere monumentali”

In: Palermo | Commenti

Dalle 19:30 si svolgerà presso il Teatro Lelio (via A. Furitano, 5/a) la tappa palermitana dell’iniziativa In prima fila contro il diabete!, un talk show itinerante aperto al pubblico che affronta il tema del controllo del diabete.

La serata si svolgerà alternando dibattiti tra medici, pazienti ed esperti a momenti caratterizzati da contributi dal mondo del cinema, del teatro e della poesia legati per esempio al cibo, alla dieta e allo stile di vita. L’incontro è moderato da Franco Di Mare con la collaborazione del cabarettista Pierfrancesco Poggi.

L’iniziativa è promossa dalla casa farmaceutica Takeda Italia.

“In prima fila contro il diabete!”

In: Palermo | Commenti

Inaugurerà alle 19:00 da Zelle Arte Contemporanea (via M. Bonello, 19 / via Fastuca, 2) la mostra Bedtime sketches di Giuseppe Adamo.

La mostra è divisa in due piccoli blocchi narrativi. La prima è composta da una serie di “bedtime sketches”, disegni da letto come li definisce lo stesso autore, realizzati metodicamente nel torpore domestico proprio sotto le coperte, poco prima che le palpebre coprano il globo oculare per alcune ore, e da una serie di collage strutturati su vecchie carte ormai ingiallite o così sbiadite da apparire velate da colori opalescenti. Parallelamente la lunga ricerca d’immagini tratte da riviste d’epoca o manuali medici fiorisce invece in lievi assemblaggi o delicate cancellazioni per mezzo d’interventi pittorici.

La mostra rimarrà visitabile fino al 24 marzo dal martedì al sabato dalle 17:00 alle 20:00.

In: Palermo | Commenti

Alle 18:30 inaugurerà presso la galleria Nuvole (via M. Bonello, 21) la mostra Phalaenopsis di Vito Stassi.

Phalaenopsis è il nome di un fiore e significa “simile alla farfalla”.

La mostra rimarrà visitabile fino al 15 aprile da mercoledì a venerdì dalle 17:00 alle 20:00.

Vito Stassi - “Phalaenopsis”

In: Palermo | Commenti

Alle 19:00 inaugurerà da VueDu Factory (via Sperlinga, 32) la mostra Noblesse oblige, un guardaroba d’altri tempi.

Abiti, cappelli, borse e borsette, paillettes, velluti, piume, velette, strepitosi copricapi da spiaggia dai colori fluo, una mostra glam che apre il guardaroba (anni ’20-’50) di due nobildonne palermitane: le baronesse Giuseppina Bagnasco Cacciatore ed Eleonora Bagnasco Saitta, rispettivamente bisnonna e nonna della curatrice Eleonora Saitta.

La mostra rimarrà visitabile fino all’8 aprile lunedì dalle 16:00 alle 20:00 e dal martedì al sabato dalle 9:15 alle 13:00 e dalle 16:15 alle 20:00. Ingresso libero.

In: Palermo | Commenti

Secondo uno studio di Altroconsumo il 100% dei treni a lunga percorrenza diretti a Palermo Centrale arriva in ritardo. Palermo è prima in classifica senza pari.

Il monitoraggio ha riguardato 510 treni a ridosso delle festività a dicembre e a gennaio.

In: Palermo | 9 commenti

Due giovani docenti universitari a contratto, Daniele Coffaro e Carlo Giordano, sono a Misurata, in Libia, dove insegnano nel Dipartimento di italianistica.

Alle 17:00 nella sede dell’Accademia Libica di Palermo si terrà una riunione alla presenza dei genitori dei due docenti che lanceranno un appello per sollecitare il ritorno dei figli.

AGGIORNAMENTO: i due docenti sono rientrati in Italia.

In: Palermo | Commenti

Alle 21:15 al Goethe-Institut Palermo (via P. Gili, 4; sala Wenders), all’interno del ciclo German jazz, suoneranno i SoKo Steidle.

Ingresso libero.

SoKo Steidle

In: Palermo | Commenti

Da oggi al 3 marzo andrà in scena al Teatro Massimo La Gioconda di Amilcare Ponchielli su libretto di Arrigo Boito.

L’opera, assente dal teatro da 41 anni, è tratta dal dramma di Victor Hugo Angelo, tyran de Padoue e narra di amore, potere e tradimenti nella Venezia del XVII secolo. Debutta nel ruolo della protagonista Daniela Dessì.

In: Palermo | Commenti

Alle 18:00 verrà inaugurata nella Galleria S.A.C.S. di Palazzo Riso (corso V. Emanuele, 365) la mostra Brevidistanze dei gemelli Andrea e GUE’ Marco Mangione.

A seguire Federico Baronello presenterà Broken fall di Giovanni Iovane e Alessandra Pace.

La mostra, che comprende dipinti su tela, sia ad olio che ad acrilico, disegni su carta, un video d’animazione e dipinti a parete, rimarrà visitabile fino al 20 marzo giovedì e venerdì dalle 17:00 alle 22:00 e sabato dalle 17:00 alle 20:00.

Ingresso libero.

Andrea e GUE' Marco Mangione - “Brevidistanze”

In: Palermo | Commenti

Alle 18:00 presso la sede di Addiopizzo (via A. Lincoln, 131) verrà presentato il libro Mafioso-italiano, italiano-mafioso di Vincenzo Ceruso. Ne discuteranno insieme all’autore l’avvocato Francesco Billetta, il presidente dell’Ars Francesco Cascio, Vittorio Greco del Comitato Addiopizzo e la responsabile per la Sicilia della Comunità di Sant’Egidio Alessia Pesaresi.

Cosa pensa un mafioso? Quali espressioni usa quando prega, quando ama, quando uccide? È a queste domande che Vincenzo Ceruso tenta di rispondere, lasciando la parola ai soldati e ai generali di Cosa nostra.

Vincenzo Ceruso - “Mafioso-italiano, italiano-mafioso”

In: Palermo | Commenti

Tornerà stasera alle 21:00 su Italia Uno (replica domani in seconda serata) Le iene con Luca e Paolo e Ilary Blasi.

Fa parte del cast anche il palermitano Angelo Duro che vestirà i panni di un cantante con il frac verde che fa irruzione nei comizi dei politici.

Angelo Duro

In: Palermo | 11 commenti
Pagina 1 di 612345...Ultima pagina »