mercoledì 18 ott
  • Calciomercato senza botti per i rosanero

    Anche la finestra invernale del calciomercato si è chiusa. Il Palermo nell’ultimo giorno di mercato ha preso in prestito dal Siena l’ex attaccante di Catania e Juventus, Michele Paolucci, giocatore che negli ultimi quattro anni ha segnato nove gol (formidabile media di 2,25 gol a stagione). Amauri, del quale si era parlato nelle ultime settimane, invece è andato in prestito dalla Juve al Parma. Agli sloveni Andelkovic e Kurtic, ufficializzati settimane fa, si aggiunge anche Pablo Gonzalez del Novara (che arriverà a fine stagione) e il giovanissimo Jurgen Hoxha rilevato a titolo definitivo dall’A.S.D. L’Aquila. In uscita, invece, si registra il prestito di Joao Pedro al Vitoria Sport Clube Guimaraes, in Portogallo, e dell’attaccante Paolo Carbonaro ceduto in prestito al Gela Calcio.
    I tifosi, dai commenti che ho letto su MediaGol, si sono divisi in modo abbastanza netto: mi sebra che almeno l’80% di loro sia rimasto deluso dal mercato. Adesso vediamo su Rosalio…

    Palermo
  • 19 commenti a “Calciomercato senza botti per i rosanero”

    1. Come si fa ad essere contenti del mercato se il presidente 10 ricava e 0,1 spende?

    2. Ma che senso ha andare contro la società del Palermo? Potete dire tutto a Zamparini e criticare qualsiasi cosa ma non è giusto strumentalizzare le critiche di qualche tifoso per andare contro la società e il presidente. La notizia del ritorno di Amauri è stata gonfiata proprio da voi giornalisti locali ed è servita ad attirare l’attenzione per le ultime ore di calciomercato. Ora noi che abbiamo puntato tutto su Hernandez e Pinilla, due giovani, avremmo dovuto prendere uno come Amauri da rilanciare che non sarebbe mai rimasto a fine stagione e che avrebbe distrutto il resto della stagione alle altre due promesse.. La formidabile media realizzativa di Paolucci ci servirà a coprire i buchi di cui abbiamo sofferto in questi mesi di infortuni. Ripeto: criticare va benissimo, ma gonfiare le critiche per avere più visibilità o qualche altro oscuro scopo no. Proponete un sondaggio su vasta scala per sondare l’umore e non affidatevi soltanto a qualche commento. Ricordatevi di tutte le critiche al calciomercato estivo: siamo ottavi, a 4 punti dalla coppa campioni, per favore..
      Ps. Mediagol hai perso un visitatore

    3. non so se e’ possibile criticare Zampa, che dopo S. Rosalia e’ la persona piu’ venerata a Palermo, ma non mi piace che venga indicato Rossi come causa dei mali della nostra squadra. Con la squadra piu’ giovane del campionato siamo li a giocarcela con tutti, abbiamo il posto in classifica che meritiamo (punto piu’ punto meno) ad ogni sessione di calciomercato siamo sempre a pregare che non ci portino via i gioiellini.
      Chi abbiamo davanti in classifica ? le solite note piu’ un Napoli che, ricorderei al nostro presidente, abbiamo rinforzato noi.
      Si, si, abbiamo capito che i conti sono puliti e non ci perde nessuno (anzi…) ma almeno godiamoci il campionato con questi ragazzi, poi con la nuova sessione di calciomercato riapre il mercatino.

      p.s. : per l’anno prossimo e’ in arrivo una scolaresca di 15enni jamaicani.

    4. Un post accattivante e grintoso, come sempre…

    5. zamparini è furbo e in malafede, e ormai ml’ha capito la maggioranza dei tifosi, tranne i soliti sudditi… non si scherza con il DNA… quelli che per paura sopportano le offese e le prese per i fondelli di zampamarket. E’ in malafede perché tutto il suo teatrino e tutti i suoi attacchi all’allenatore o agli arbitri gli servono solo per camuffare la rosa incompleta, con ragazzini tra i rincalzi e con due sloveni che dopo le prime buone partite stanno mostrando tutta la loro modestia. Uno è un mediano come ce ne sono centinaia in italia, pure in serie B; l’altro è diventato iol giocatore di circo piu’ indisponente e antipatico visto finora a Palermo; presuntuoso, ogni volta che perde il pallone, cioè quasi sempre, passeggia senza nemmeno rispettare i compagni.
      Per finire: siamo sudditi e lecchuini pure nel calcio; in un’altra città zampamarket l’avrebbero rispedito altrove da un bel po’ di tempo. L’ha detto lui i tifosi palermitani siamo imbecilli

    6. alcuni dovrebbero svegliarsi domani con la notizia che il palermo ha comprato ronald hoop. e farebbero meno i “continentali contestatori” che hanno capito tutto di “zampamarket”. ma godetevi la squadra più spettacolare d’italia….. sto vedendo milan lazio e sbadiglio dal quarto minuto.

    7. Quando il Palermo comprava Hoop non pagavate quasi nessuno, e Ferrara e Sensi incassavano trenta lire, con tutti i portoghesi che riempivano lo stadio. Quindi si compravano i giocatori che meritavano i portoghesi. Ora zampamarket incassa 70 milioni (lui di tasca sua non esce 1 euro da 5 anni) e tutti a fare i sudditi adoranti (e meno male che pagano!) mentre lui si diverte col supermarket. E a sputtanare chiunque.

    8. Brutta cosa fare i conti in tasca alle persone, a parte che non ci ha guadagnato proprio niente. Anzi ci ha perso 1,5 con la vendita di Maccarrone, io non difendo Zamparini, ma bisogna dire le cose giuste!

    9. contestare Zampa a Palermo e’ come entrare al Giornale con la maglietta di Che Guevara

    10. Corna rura, forse hai travisato il senso. Se il Palermo fosse un’azienda di zamparini nessuno gli potrebbe fare i conti. Ma il calcio vive un’ambiguità alla base. Cioè, tu paghi diversi tipi di abbonamento pensando che stai acquistando un oggetto da zamparini, oppure lo fai per senso di appartenenza, per amore, perché sei convinto che si tratta del Palermo (con tutto ciò che comporta come sentimenti e simbologie), un sentimento che ti appartiene? Quando esulti, soffri, sei felice, sei triste, gridi per incitare, lo fai perché è l’azienda di zamparini o perché è… tutto quello che ho scritto sopra? Perché se i tfosi si sgolassero per incitare, e in più pagando, se gioissero e soffrissero, per l’azienda di zamparini saremmo allo stadio della follia.
      Comunque io volevo dire che c’è gente che ce l’atturra ancora con il passato, quando nel passato si incassavano trenta lire perché pagavano solo quattro fessi, e ora che a zampamarket fanno incassare 70 milioni (lui da 5 anni non sborsa 1 euro, gode solo dei benefici di pubblicità impagabile non stop tutto l’anno e tutte le ore, e forse indotti, altrimenti non lo conoscerebbe nessuno, tranne gli addetti del suo settore d’impresa) si tengono tutti il parrapicca (per paura che se ne vada; neanche se si trattasse di sistemare i mille problemi gravi di Palermo!) e si accollano tutti i capricci, le scelte cervellotiche, le umiliazioni per tutti, le offese per tutti, di un ricco parvenu arrogante sceso dalle montagne friulane (o austriache). Se ci pensate, invece, lui fa, disfa, si diverte, gode di pubblicità impagabile, e si diverte usando la passione, il nome, e i soldi dei palermitani tifosi o semplici spettatori.
      Ciao Roby (corna rura)

    11. P.S. comunque io non parlavo di maccarone, né di tutti i giocatori dati in prestito ai quali paga pure lo stipendio per giocare in altre squadre. Era un discorso di carattere generale. E non ho scritto che ha bisogno del calcio per guadagnare soldi, lo sanno tutti che è ricco e usa il Palermo come un giocattolo che gli da visibilità.
      Purtroppo per tutti quelli che foraggiano il Palermo è altro…

    12. Gigi mi devi scusare ma guadagnarci con il Palermo mi sembra anche sacrosanto. Zamparini è un imprenditore e non è venuto a Palermo mosso da spirito caritatevole. Lui il “Venezia” lo voleva portare a Genova. Il motivo per cui è venuto a Palermo mi sembra anche chiaro. Non siamo nati ieri e “sudditi adoranti” mi sembra una frase fine a sé stessa. A me il modello Palermo piace tantissimo: punto primo perché nessuno in dirigenza ha mai parlato di “scudetto tra tre anni”, come hanno fatto ad esempio a Firenze. Il Palermo è stato immaginato come una squadra in grado di stare sempre tra le prime dieci del campionato. E ad oggi è andata sempre così. Poi se compra a 2 e vende a 15, bravi tutti. Se lo facesse per poi abbandonare la squadra all’ultimo posto in classifica avresti ragione. Il Palermo esprime un gran gioco e ha regalato emozioni e spettacolo (che vinca o perda, per me, è relativo). Sul discorso Zampamarket io non sono d’accordo. Ti dico che io, al posto suo, avrei ceduto Ilicic adesso, facendo una plusvalenza che ad occhio non farà né a giugno e nemmeno negli anni a venire. Zamparini a modo suo si è affezionato a Palermo e al Palermo, perché nella sua storia calcistica non aveva mai raggiunto traguardi così prestigiosi. E poi è innegabile che tutti gli allenatori, a Palermo, hanno avuto problemi con la difesa. Ma a me va bene così: a me di vedere il Palermo che vince uno a zero, di fortuna, arroccato in difesa e arriva quarto non me ne frega niente. Il Palermo sta regalando calcio vero, senza aiuti arbitrali, e questo dovrebbe inorgoglirci. Adesso perché se la penso così devo essere considerato suddito? E poi questa clima è davvero deleterio: c’è ancora la lotta al quarto posto in ballo, una semifinale di Coppa Italia. Stasera il Palermo rischia, secondo me, anche per questo clima che si sta creando e non perché mancano i rincalzi. Un’ultima cosa: il Palermo non è in grado, giustamente, di dire a un Simplicio, di rimanere a Palermo per far rifiatare Pastore. E puntare su seconde linee come Blasi si è rivelato un mezzo fallimento. E’ giusto che il Palermo punti su seconde linee giovani. Quest’anno lo ha preso un giocatore di esperienza: si chiamava Maccarone. E credo non manchi a nessuno.

    13. Parliamo di cose totalmente diverse. Citi altre cose che non ho mai scritto. Mi sembra inutile continuare. Ci rinuncio.
      P.S. se scrivi che è sacrosanto guadagnarci col Palermo, vuol dire che il discorso sull’appartenenza e le implicazioni affettive (che non sono merce) non è stato capito. Infine, io non ho detto che ci guadagna soldi; ho detto che ci guadagna, MA ALTRE COSE E IN ALTRI MODI, non soldi.

    14. anche per me è inutile continuare, anche perché le parole non potranno mai divertire in questo caso come lo spettacolo meraviglioso che ha offerto il palermo in questi anni. non voglio risultare retorico, ma mi sembra che state facendo fuffa deleteria. apriti cielo se il palermo dovesse incappare in un’annata storta e ritrovarsi a lottare per non retrocedere… non oso immaginare quanti cultori del sospetto uscirebbero fuori (ma l’anno scorso alla trentasettesima dove eravate????). e a me che non piacevano i tifosi della lazio… mi sa che c’è di peggio.
      ps state attenti ai “media” che cavalcano un’onda negativa chissà per quale rosicata personalissima.

    15. Zampa, sempre grazie per averci riportato in serie A dopo 35 anni di inferno e di farci divertire con una squadra di ottimi giocatori.
      Chi si dimentica delle trasferte a Gualdo e delle partite casalinghe in serie c con lo stadio vuoto è solo un irriconoscente.

    16. Calciomercato senza botti, ma….

    17. calciomercato del Palermo, vi spiego…

    18. Sembrerà un’eresia ma Paolucci ha capito perfettamente con quale spirito entrare in campo e a cosa può servire, nei minuti finali, soprattutto a risultato quasi acquisito. Sono sicuro che Rossi lavorerà con lui in questa direzione, facendolo diventare un centrocampista aggiunto che può anche inserirsi in zona gol. Chiedere di fare questo genere di lavoro sporco ad Amauri che ne dite? Lo avrebbe accettato? E’ un lavoro che si può fare con un attaccante che accetta un ruolo da gregario e non con un ex in cerca di riscosse. E già da domenica torna Hernandez. Bravo il Palermo e un saluto a li rosiconi.

    19. @mauro: fermo restando che paolucci è pur sempre quello di quella giornata lì… mica si può dimenticare.

    Lascia un commento (policy dei commenti)