domenica 22 ott
  • Sequestrato il Palasport, Cammarata chiede incontro al prefetto

    La Procura di Palermo ha disposto il sequestro del Palasport di Fondo Patti chiuso dal 2008. Ci sarebbero seri rischi di crollo. Al momento non ci sarebbero indagati, ma ci sono accertamenti in corso per verificare la responsabilità dello stato di degrado dell’immobile di proprietà del Comune.

    Il sindaco di Diego Cammarata incontrerà al più presto il prefetto Caruso per stabilire il da farsi.

    Cammarata ha dichiarato: «Ho chiesto un incontro al Prefetto per stabilire con lui quale percorso è da compiersi. Il nostro obiettivo, naturalmente, è quello di rimuovere le cause che determinano la scarsa sicurezza del sito anche se al riguardo avevamo già identificato le risorse necessarie negli assestamenti di bilancio 2009 e 2010 tutte e due volte bocciati dal Consiglio comunale. Le risorse per gli interventi non solo di messa in sicurezza ma di recupero e di ammodernamento dell’intera struttura sono oggi inseriti nel cronoprogramma delle risorse Cipe approvato dalla giunta comunale e che ha ricevuto il benestare del ministero. La vicenda del Palasport comunque è la dimostrazione ulteriore di quanto danno abbia procurato la decisione del Consiglio comunale di bocciare irresponsabilmente per due volte consecutive l’assestamento di bilancio».

    Della vicenda si era occupata anche Stefania Petyx in un servizio andato in onda a Striscia la notizia.

    Palermo
  • 3 commenti a “Sequestrato il Palasport, Cammarata chiede incontro al prefetto”

    1. E che gliene frega a Cammarata se sequestrano quel rudere? Non fece niente quando il suo funzionario “dimenticò” di chiedere il risarcimento all’assicurazione entro i termini previsti dalla polizza, che dovrebbe mai fare adesso? Implorare in ginocchio? Ecco, in tal caso sarebbe bello assistere…

    2. Ormai non hanno più credibilità! Sono senza vergogna!

    3. Cammarata prova con queste:

      sodio picosolfato (DC.IT) (FU)

      FORMA FARMACEUTICA
      gocce os

      GRUPPO TERAPEUTICO
      Lassativi

      CATEGORIA RICETTA
      medicinale di automedicazione

      Composizione : 1 ml (15 gocce) di soluzione = sodio picosolfato 7,5 mg
      Indicazioni Terapeutiche : trattamento di breve durata della stitichezza occasionale
      Controindicazioni : ipersensibilita’ al farmaco. Dolore addominale acuto o di origine sconosciuta, nausea o vomito, ostruzione o stenosi intestinale o delle vie biliari, ileo paralitico, infiammazione acuta del tratto gastrointestinale, sanguinamento rettale di origine sconosciuta, grave stato di disidratazione, calcolosi biliare, insufficienza epatica. Gravidanza e l’allattamento (vedere Gravidanza e allattamento nel RCP). Guttalax e’ controindicato nei pazienti con condizioni addominali acute come appendicite e gravi dolori addominali associati a nausea e vomito che possono essere segni indicativi di gravi condizioni, di cui sopra. Guttalax e’ anche controindicato in pazienti con nota ipersensibilita’ al sodio picosolfato (principio attivo) o qualsiasi altro componente del prodotto (eccipienti). Non somministrare ai bambini di eta’ inferiore ai 3 anni. Pediatria (vedere Avvertenze speciali e precauzioni di impiego” nel RCP). In caso di rare condizioni ereditarie di incompatibilita’ con uno degli eccipienti l’uso del medicinale e’ controindicato
      Interazioni : i lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell’intestino, e quindi l’assorbimento, di altri farmaci somministrati contemporaneamente per via orale. Evitare quindi di ingerire contemporaneamente lassativi ed altri farmaci: dopo aver preso un medicinale lasciare trascorrere un intervallo di almeno 2 ore prima di prendere il lassativo. Il latte o gli antiacidi possono modificare l’effetto del medicinale; lasciare trascorrere un intervallo di almeno un’ora prima di prendere il lassativo. L’uso continuato di Guttalax potrebbe aumentare la risposta dei pazienti agli anticoagulanti orali e modificare la tolleranza al glucosio. L’assunzione concomitante di diuretici o adrenocorticosteroidi e di dosi eccessive di Guttalax puo’ comportare un aumento del rischio di squilibrio elettrolitico. Tale squilibrio, a sua volta, puo’ comportare un aumento della sensibilita’ ai glicosidi cardioattivi
      Posologia : negli adulti si consiglia di iniziare con 7-8 gocce in acqua e di diminuire se l’effetto e’ eccessivo o di aumentare se l¿effetto lassativo non e’ raggiunto. Nei casi di stitichezza ostinata si puo’ arrivare fino a 15-20 gocce in acqua. Nei bambini (al di sopra dei 3 anni): 2-3 gocce in acqua. Guttalax dovrebbe essere assunto preferibilmente la sera per provocare evacuazione al mattino seguente. ingerire insieme ad una adeguata quantita’ di acqua. Una dieta ricca di liquidi favorisce l¿effetto del medicinale. Non superare le dosi consigliate. La dose corretta e’ quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci molli. È consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste. Quando necessario, la dose puo’ essere poi aumentata, ma senza mai superare quella massima indicata. I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non piu’ di sette giorni. L¿uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso

    Lascia un commento (policy dei commenti)