venerdì 20 ott
  • Perdere il senso dell’orientamento

    Io sono di sinistra perché la sera bevo birra alla Taverna azzurra o a Ballarò.
    Io sono di destra perché il Reloj è irrinunciabile.

    Io sono di sinistra perché protesto in piazza contro la Gelmini.
    Io sono di destra perché non so chi sia la Gelmini (è quella con gli occhiali trendy?).

    Io sono di sinistra perché mi vesto con la roba usata.
    Io sono di destra perché vendo i miei vestiti a quelli di sinistra.

    Io sono di sinistra perché rispetto tutte le culture indistintamente e senza pregiudizi tranne quella di destra.
    Io sono di destra perché le culture mi stanno tutte un po’ sulle palle, in particolar modo quella di sinistra.

    Io sono di sinistra perché mi rullo e mi faccio le canne.
    Io sono di destra perché le canne me le rullano ma me le faccio pure io.

    Io sono di sinistra perché l’altro Papa era meglio di questo.
    Io sono di destra perché morto un Papa se ne fa un altro.

    Io sono di sinistra perché ho guardato la tela, ho preso un pennello, l’ho lanciato e l’ho chiamato Ossessione.
    Io sono di destra perché ho speso seimila euro per un quadro tutto schizzi che si chiama Ossessione.

    Io sono di sinistra perché in casa mia ci sono dei libri e mi hanno detto che ci sono scritte cose bellissime.
    Io sono di destra perché ho dei libri, li compro tutti con le copertine gialle perché con il blu della libreria stanno benissimo.

    Io sono di sinistra perché ho un cane, ha una bandana, si chiama Pedro, è un bastardo e caga dove gli pare.
    Io sono di destra perché ho un cane, si chiama Kitty, è un Bischon Frisé, ha un collare Swarovski e anche lui caga dove gli pare.

    Io sono di sinistra perché vorrei le primarie, ma non le vorrei, cioè io vorrei, non vorrei, ma se…
    Io sono di destra perché…meglio di Lui chi può rappresentarmi?

    Io sono di sinistra perché Maria De Filippi non la sopporto e non la guardo mai, figuriamoci adesso che ha mandato via Jurman.
    Io sono di destra perché guardo Ballarò, sai mai chiama Lui.

    Io sono di sinistra perché: Ruby? Che schifo.
    Io sono di destra perché: rubi? Allora anche io.

    Io sono di sinistra perché Fini dice cose di sinistra
    Io sono di destra perché Fini è un fottuto comunista.

    Io sono di sinistra perché alla Regione sono al governo.
    Io sono di destra perché alla Regione sono al governo anche io.

    Io sono di sinistra perché Kurosawa, Kusturica, Wenders, Zelone.
    Io sono di destra perché Vanzina, Muccino, Moccia, Zelone.

    Io sono di sinistra perché io non cerco lavoro.
    Io sono di destra perché io il lavoro non lo cerco, è lui che cerca me.

    Io sono di sinistra perché ci diamo la buonanotte con la pizzetta di Benny.
    Io sono di destra perché Gianflò è sempre Gianflò.

    Io sono di sinistra e non voto perché sono tutti marci.
    Io sono di destra e non voto perché ho il tennis.

    Io sono di sinistra perché…
    Io sono di destra perché…

    Ospiti
  • 57 commenti a “Perdere il senso dell’orientamento”

    1. Io sono apolitica, ho una gatta che è la vera padrona di casa, disprezzo destra e sinistra perchè entrambi pensano solo a fregare gli italiani, mi alzo alle 05,15 tutti i santi giorni per andare al lavoro e ho disgusto di tutti quelli che sono stati votati con sotterfugi e no e vanno a “lavorare per noi” con i loro comodi, scortati
      ( ma chi li caga!) dispensandoci promesse mai mantenute e belle parole, così questi minchioni di palermitani, siciliani e italiani li rivotano!!!!

    2. io ascolto Gaber e me ne fotto

    3. @XTigre: Sai che succede, però? Che quelli che vanno a lavorare coi loro porci comodi e dei quali non ci curiamo, alla fine decidono della tua vita. Decidono se aumentarti le tasse, se lasciarti l’immondizia davanti casa, se illuminarti la strada sotto casa, se aprire o meno asili nido per i nostri figli.
      Possiamo pure ignorarli, ma nel frattempo loro ci rendono la vita peggiore…

    4. io sono per abbattere definitivamente le parole sinistra e destra in politica! vorrei si cominciasse a parlare di idee e azioni senza dire o pensare che l’altra sponda sbaglia. Basta con gli opposti tanto per opporsi… si ragioni su un argomento senza etichettare il nostro o altrui pensiero in base a raggruppamenti o accostamenti di idee/persone ormai sfuocati e controproducenti.

    5. la fiera dell’ovvietà..

    6. Io sono di destra per una sola cosa, non so rullare! 😀

    7. Sono di destra convinto ma faccio tutte cose di sinistra secondo chi ha scritto… azz… sarò mica un centrista? :O

    8. Io sono Italiano e penso che sinistra e destra servano soltanto come scusa per diviedere o per dire che è colpa dell’altro….

    9. Sono sempre più convinto che se la politica non fosse retribuita si siederebbero sulle poltrone uomini con la vera voglia di fare! E sicuramente sparirebbe la sinistra e la destra…

    10. Sono d’accordo sul fatto che il politico già da tempo faccia parte di una “casta” che deve essere annientata per il bene dell’ Italia unita.
      Pensare poi che originariamente le differenze fra sinistra e destra erano più sostanziali e che oggi si siano ridotte a semplici paragoni da bar come proposto dall’ autore del post, la dice lunga su che livello ci si confronta quando noi tutti parliamo di politica.
      Gli ideali sono ben altra cosa.

    11. Io sono contro i LUOGHI COMUNI…
      non se ne può più…
      🙁

    12. Io sono di destra perchè, quando la munnizza sommerge la mia strada, sono pronto a dare la colpa ad uno che era sindaco dieci anni fa.

    13. Io sono anarchico. Vi basta? 😉

    14. Io non sono né di questa sinistra né tantomeno di questa destra. Io sono di un partito che non esiste più da tempo e non ha mai contato un benemerito c***o nemmeno quando c’era.
      Però ha lasciato un’eredità morale e culturale immensa a chi, come me, pensa che l’unica via d’uscita da questo incubo berlusconiano che stiamo vivendo sia la cultura, l’etica pubblica e la Costituzione Repubblicana, un testamento di 100.000 morti (copyright Calamandrei).
      Il nome di questo partito è Giustizia e Libertà.

    15. io rischio di diventare di destra a causa di post come questi…

    16. quoto boris

    17. nessuno che dice la verità su come la pensa…16 commenti e il 99% non si schiera.. non ci credo.
      Io sono di sinistra e mi riconosco in tutto quello che è stato scritto.
      Sono di sinistra perchè mi stanno sulle @alle quelli che sequestrano la merve agli ambulanti stranieri e non multano i parcheggiatori abusuvi.

    18. cara cetty, schierarsi leggendo un elenco di luoghi comuni lo trovo sterile. preferisco sorvolare 🙂

    19. quoto cetty

      è facile schernirsi, come fa stalker, quando si viene ritratti, non dico nel dettaglio, ma quanto meno per grandi linee; a nessuno piace essere prevedibile, ma credo che la verita sia che, anche se non in toto, tutti noi possiamo ritrovare qualcosa di noi, o di gente intorno a noi, in quello che c’è scritto, e forse dovrebbe servire da stimolo a uscire dagli schemi…

    20. io sono andato dall’osteopata e mi ha fatto un lavoro per riequilibrare la postura, e per “centrarmi”

      …mi devo preoccupare???

    21. la coscienza non ha preferenze politiche o religiose
      tutto il resto non serve

    22. Quoto Boris, Stalker e Obione.
      E poi, queste di oggi, non possono definirsi né sinistra, né destra. Resta comunque il fatto che bisogna scegliere sempre il male minore, guai a generalizzare e dire che TUTTI sono fango, altrimenti si fa il loro gioco.

    23. maria teresa, per fortuna non abbiamo il piacere di conoscerci, quindi ti prego di fare il ritratto a qualcun’altr*.
      intanto il mediterraneo è in fiamme, e leggere simili caxxate solipsistiche è davvero deprimente.
      poi ci sono state “fiamme” anche a palermo, ma non se n’è parlato, ahimè.

    24. Io sono. E basta.

    25. Io non sono mai stato di sinistra, non sono mai stato di destra.. credo che sia nella sinistra che nella destra ci sia qualcosa da prendere, sia nella sinistra che nella destra ci sia qualcosa da buttare.non frequento la taverna azzurra, non frequento il reloy.. io non frequento un luogo perchè lo frequenta un gregge.. il problema fondamentale è: Cos’è “politica”??
      Politica è mettere in pratica idee condivise dalla maggior parte degli elettori. Il “politico” è un uomo che condivide gli elettori con altri politici per denaro..Quando denaro e politica saranno due cose separate avremo una destra una sinistra un nord sud oriente occidente..

    26. Carino il post

    27. Leggendo i commenti al post mi viene da pensare che c’è gente che si prende troppo sul serio e gente che invece lo fa troppo poco…non credo che l’intento dell’autore fosse una richiesta di schieramento o di riconoscimento.
      Secondo me l’elenco prende spunto da una riflessione smaliziata e scanzonata degli stereotipi volutamente più comuni sulla dicotomia destra/sinistra, facendone poi un esercizio di stile. Deve essere preso per quello che è…non vuole essere un trattato di politica e non vuole fare il ritratto a nessuno.
      E chi lo sa se il mio commento è di destra o di sinistra…

    28. Manuela, direi solo qualunquista, niente di più semplice e scanzonato.

    29. che pesantezza… che tristezza…

    30. Con la destra e la sinistra io porto i sacchetti della spesa.Quindi entrambe sono necessarie e vitali.Ma se la mia destra si chiamasse Berlusconi o LA Russa non avrei remore ad amputarmela.E se la mia sinistra fosse “orba tanto da non vedere che solo nell’unita’ si vince”,preferirei non avere nemmeno quella .

    31. Banale…non c’è ne sinistra ne destra quando una cosa fa schifo e sia i governi di destra che quelli di sinistra hanno saputo far schifo!
      Io sono di destra non ho ne un cane bastardo ne uno di razza, ne rullo ne me le faccio rullare le canne, mangio una notte al gianflo e una da ganci alla marina per non dire da Rocky della vucciria, non mi sento rappresentato da LUI e soprattutto non RUBO ma lavoro onest e allo stesso modo pago le tasse, guardo ballarò e annozzero e non la defilippi….troppe banalità e troppe cazzate in questo post…e non ti seccare usare robe zozze non è di sinistra ma da “ingrasciati”!! Buona giornata a tutti sia di destra che di sinistra!
      PS: non sono del Pdl che non rappresenta la destra!

    32. Per me è divertente, come i precedenti post dell’autore. Zalone però, non Zelone: Checco Zalone( da ” che cozzalone !”). Uno che ha successo, come tanti altri berlusconiani che prendono in giro Berlusconi e si fanno un sacco di risate.

    33. se è un esercizio di stile deve migliorare un bel po’ il ragazzo..

    34. stalker
      ……..il mediterraneo e’ in fiamme……..
      che vogliamo fare?
      una rivoluzione,pure noi?
      .
      Gheddafi la fece 40 anni fa,
      ed oggi la Libia cos’e?

    35. Quanti stereotipi… una pagina in bianco e nero… ma guardare un po’ oltre no? Vestire con abiti nuovi è di destra? Se non hai un cane sei di destra? Se non giochi a tennis sei di sinistra?
      E poi, “noi intellettuali di sinistra” guardiamo Kurosawa, Kusturica, Wenders. Quelli là… i cinepanettoni. Ah, non sono di destra e non mi faccio le canne. Che faccio adesso? Mi toccherà attendere la nascita del terzo polo, perché in questo momento non saprei dove collocarmi. Boh. Grande boh. Ma che significa sto post?

    36. a proposito di politica, io ho un quesito veramente esistenziale: ma sto famoso benny, dov’è???

    37. traversa di corso finocchiaro aprile

    38. Quoto GiovanniC, questo post è veramente povero…

    39. Credo che in pochi abbiano colto l’ironia.
      Credo fosse una critica proprio a chi crede che sia utile e facile inquadrare qualcuno in schemi di destra o di sinistra.
      Se avete seguito l’autore nelle sue storie saprete certamente che l’ironia è la chiave di lettura.
      Non siate così seri! siate meno radical chic!
      Provate a guardare oltre gli schieramenti, credo che quello che Alessio volesse dire fosse proprio che non è così facile dire che se ti vesti con abiti nuovi allora sei di destra e viceversa, ma proprio che questi sono i luoghi comuni che tutti usano!

    40. Bel post!

      Io sono di destra perché la destra ha abbandonato la mia città. Ma no, cosa dico. Io sono di sinistra perché la sinistra… ha abbandonato la mia città. Mmm… No, neanche così va. Io sono confuso perché non sono né di destra, né di sinistra, e perché entrambi hanno abbandonato la mia città. Ecco, un po’ di chiarezza finalmente.

    41. ed uno confuso,ma coscienzioso,si astiene.

    42. Ma prenderci tutti un pò meno sul serio no??
      Bel pezzo! bravo Ale 😉

    43. è una vita che ci prendiamo troppo poco sul serio.
      i risulatati sono sotto gli occhi di tutti.

    44. ma che sarebbe questo?è di una banalità inaudita. mi auguro l’autore non sia nè di destra nè di sinistra, un augurio indistinto per entrambi gli schieramenti.
      (mi scuso per l’ot ma colgo l’occasione per avere dei ragguagli sui post che si possono pubblicare: esiste un moderatore o posso inviare anche la mia lista della spesa?)

    45. @mia.lista della spesa.
      ho appena fatto la “mia”:
      – sapone da barba (alla mandorla, “Figaro”, con la ciotola rossa )
      – dentifricio ( quello che costa meno ) — olio d’oliva ( quello che costa di più )
      – pane ( lariano “stretto” )
      – due pacchi di bucatini *( Barilla )
      – un etto di pecorino romano
      – un etto di guanciale
      – Nutella ( confezione media )
      – Banane, cinque o sei, verdi
      – Biscotti Bahlsen ( perchè lo scaffale dei biscotti Bahlsen è un momento di “trascurabile felicità” ).

      Supermercato Conad – Città Roma

      * per la matriciana

    46. Trovo la filastrocca divertente ed arguta. Trovo che molti commentatori non ne abbiano capito l’humor.

    47. @ zelig: sono troppo impegnati a prendersi sul serio….. 🙂

    48. manuelo, mai mi sarei aspettata da te la barilla nella lista della spesa.
      pessima pasta, orribile pubblicità.
      (se ti legge moretti te mena)
      sopravviverò anche a questa 😉

    49. @stalker. Ma tanto quando mi legge Moretti e poi lui litiga solo con gli amici suoi, come Luchetti, è un settario Moretti. Hai presente quella pubblicità della Barilla con l’immenso campo di grano e l’uomo con la falce ? Arriva, chissà da dove, chissà da quando, un esercito di soldati a cavallo, con pesanti armature. Questo esercito passa eppure il campo di grano rimane intatto e l’uomo continua a lavorare. La macchina da presa si allontana, sollevandosi. Un dolly, per fissare l’immagine nel tempo, mentre appare il logo Barilla. La regia è di Wenders. E forse è anche un omaggio al cinema. “mia” , “Kiara”, “mah”, che razza di nick piuttosto. E che razza di commenti tante volte. Forse è tempo di allontanarsi definitivamente….Ciao. Ps Provato i “piccolini” ?

    50. stanato il moderatore. ottimo

    51. “Stanato il moderatore”. Facevo riferimento proprio a commenti di questo tipo. Commenti senza troppa fatica, oppure poco convinti. Fanno pensare a quelle persone che ti fanno vedere delle foto ma dopo la seconda o la terza dicono ” E poi le altre sono tutte uguali” e smettono. In questo caso, c’è però qualcosa di buono : l’ora di invio. 2:41, notte profonda. Decisamente interessante.

    52. @ manuelo: sto pensando ad un nuovo nik. Appena ne avrò qualcuno disponibile te lo sottoporrò per la tua benedizione. Intanto scendo per andare al tempio rosanero.
      ps: sei sicuro che le foto sono tutte diverse?

    53. @mah! Fai presto però, questo è veramente indecente, anzi sciatto più che altro. Quanto alle foto, è il contrario, eppure spesso mi mostrano solo le prime due o tre. Può anche essere che io dia l’impressione di un tipo superficiale e indifferente. Ps “Tempio Rosanero” ? mah! Gli allenatori parlano sempre di “spazi da aggredire” ma non vedono mai la desolazione degli spazi vuoti negli spalti.

    54. scusa rosalio, non è una chat, mi cospargo il capo di cenere, ma….devo. il minimo.
      a) il fatto che un nik sia indecente o sciatto o intelligente non rientra nella tua sfera di competenza, ed inoltre, (non ti parrà vero ma è così,) il tuo giudizio critico è per me come acqua che scorre…
      b) per te saranno diversi ma certi commenti, chiamali come vuoi, sempre cucuzza su! tutti uguali.
      c) uno che non capisce l’ironia (vedi commento precedente… ) non da l’impressione di essere serio preciso ed attento.
      d) anche se oggi abbiamo perso (giustamente) 7-0 non mancherò di dare il mio apporto in termini di tifo alla squadra, anche da solo perché il credere in qualcosa non dipende da “quanti” ci credono. Basto io. Certo, da persone che se credenti vanno in chiesa solo a pasqua e natale per “farsi vedere”, (quanto ammiro coloro che ci vanno in orari assurdi, alla chetichella… ) è un concetto alieno, ma vivere pensando in funzione di avere l’approvazione degli altri, non è nelle mie corde.

    55. Vi invito a rimanere in tema e vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    56. che ansia

    57. Un lungo elenco di stupidità non nuove dall’autore!

    Lascia un commento (policy dei commenti)