martedì 21 nov
  • Politici e varie, Darrell, Pif, panettoni a Pasqua, La Mantia, Barbarossa…

    WikiVas

    – 1 –

    Qualcuno sa come è andata a finire la festa per i 60 anni del sindaco Diego Cammarata di ieri sera?

    – 2 –

    Da qualche giorno c’è in giro per la città una troupe di Ballarò a caccia di un presunto party che dovrebbe svolgersi nelle prossime sere per festeggiare la nomina a ministro dell’Agricoltura di Saverio Romano. Hanno anche telefonato a tutte le redazioni per avere delle info, Ma il risultato a oggi è pari a zero.

    – 3 –

    A WikiVas è arrivata una lettera: «Quasi tutte le mattine assisto a una cosa che per me è veramente allucinante e al limite dell’irritante! L’eurodeputato Antonello Antinoro ha praticamente trasferito il suo studio lungo il marciapiede di via Belgio, all’altezza del supermercato Conigliaro! Ogni mattina riceve qui tantissime persone…Il marciapiede è diventato un posto trafficatissimo, dove è diventato quasi impossibile camminare. Perché questo è consentito? Ho anche chiamato i vigili urbani. Ma non è cambiato niente». Partendo dal principio che per WikiVas in un paese democratico ci si può riunire come, in quanti si vuole e in qualsiasi luogo, attendiamo repliche.

    – 4 –

    Su YouTube circola un filmato con protagonista tale Darrell, che racconta per filo e per segno, in inglese, la composizione del cibo povero palermitano: panelle in primis.

    Non si capisce se il filmato è un “provino” o il risultato di una telecamera nascosta. La location è sicuramente l’esterno dell’Antica focacceria San Francesco. Chi sa altro riguardo questo simpatico vecchietto ci faccia sapere.

    – 5 –

    Ma perché Davide Faraone, il sedicente “rottamatore” del Pd palermitano, ha da qualche settimana ben due siti Internet che raccolgono e raccontano le sue gesta? Al vecchio indirizzo www.davidefaraone.it si è affiancato lostrappo.wordpress.com, con gli stessi contenuti. Ok, a sinistra da anni è tipico dividersi su tutto, ma farlo anche sul proprio modo di comunicare appare eccessivo.

    – 6 –

    La iena Pif sta scrivendo la sceneggiatura del suo primo film. Il tema trattato sarà la mafia dagli anni Settanta ai Novanta, raccontata in modo ironico. Non si sa ancora quando partiranno le riprese, ma Pierfrancesco (questo il suo vero nome) si sta documentando parecchio, leggendo libri sull’argomento e chiedendo anche aiuto a numerosi giornalisti specializzati in cronaca giudiziaria.

    – 7 –

    In via Wagner, 10 c’è un negozio di alimentari: Il gusto di Dionisio. È curioso notare la scritta attaccata con un biglietto alla vetrina: «Panettoni sconto 40%»…E siamo quasi a Pasqua…

    – 8 –

    Lo chef Filippo La Mantia la scorsa domenica doveva far da “cicerone” al comico Riccardo Rossi per le strade di Palermo. Insieme dovevano registrare una puntata del programma tv per il satellite Conosco un posticino. Il giro cittadino è stato «rimandato per motivi tecnici».

    – 9 –

    Martedì 22 marzo il cantante Luca Barbarossa ha festeggiato, con un concerto-puntata speciale di Casa Minutella al Nuovo Montevergini, i suoi primi 30 anni di carriera. È necessario evidenziare tre cose poco gradevoli della serata:

    1. il rettore Roberto Lagalla in prima fila (con sigaro in mano)che, incalzato dalle domande di Minutella, ha confessato di non conoscere neanche un testo del cantante. Ma allora che ci è venuto a fare?;
    2. la povertà di contenuto delle domande del dj Riccardo Santangelo di Radio Action (che ancora oggi si ostina a parlare come se fossimo negli anni Ottanta);
    3. Fabio Russomando, addetto stampa del Palermo-calcio, che regala una maglietta rosanero a Barbarossa, salendo sul palco con in mano un sacchetto di plastica di dubbio gusto. Prossimo appuntamento: il 3 aprile con Rossana Casale.

    – 10 –

    Concludiamo in bellezza con la sconosciuta signora protagonista del video di YouTube Togliersi i peli dal mento al semaforo a Palermo!… Qualcuno anche questa volta sosterrà che “stiamo violando la privacy di una persona”?

    WikiVas (dal siculo “vasate”) è un’organizzazione locale e senza scopo di lucro che riceve in modo anonimo (e-mail), grazie a un contenitore (Rosalio) protetto da un potente sistema di facce di bronzo, piccole storie vere che altri media non hanno il tempo di raccontare. WikiVas più che di notizie vive di “rasche di pesce” e gossip, le cui fonti sono coperte da anonimato. L’organizzazione dichiara di verificare l’autenticità del materiale prima di pubblicarlo e di preservare l’anonimato degli informatori e di tutti coloro che sono implicati nella “fuga di notizie”. Alla fine il contenuto di WikiVas è tutta roba che non serve a un cazzo, ma almeno spera di strapparvi un amaro sorriso.

    WikiVas
  • 47 commenti a “Politici e varie, Darrell, Pif, panettoni a Pasqua, La Mantia, Barbarossa…”

    1. Al punto 10 ironia inutile.
      Hai infranto la privacy in modo netto, altre volte.
      Piuttosto che scherzare, dovresti fare mea culpa

    2. Condivido “dove andiamo?”. Che senso ha pubblicare questo video? Nessuno. non fa neanche ridere. Sortino ormai ti diverti a suscitare clamore per far parlare di te. Sappi che il detto parlar bene, parlar male purché se ne parli, non vale per i giornalisti che possono pure diventare famosi per queste boutade, ma saranno apprezzati solo per la veridicità delle notizie, il modo in cui le scrivono ed il filtro critico che utilizzano. Notizie, Sortino, non giochini da scuola media.

    3. L’automobile non è luogo privato. Tant’è che se ti apparti in auto con il/la tua/o compagno/a ti multano per atti osceni in luogo pubblico.
      Se ne deduce che non vi è privacy, in macchina.

    4. @isaia
      l’automobile è un “luogo” privato!
      ti sei chiesta perchè Google Street View oscura le targhe? Eppure sono auto che gironzolano per strada.

    5. Ah ah Vassily ormai hai il tuo personalissimo “popolo di Seattle” che ti segue in ogni tuo post, non aspettano altro!

    6. Occorre informarsi prima d’essere sicuri nel sostenere ipotesi:
      La V Sezione Penale della Suprema Corte ha confermato la sentenza del Giudice di pace, precisando che «la riservatezza di notizie e immagini che si rapporta all’ambiente è tutelata nell’articolo 615 bis del Codice penale». Un articolo che stabilisce che la violazione della privacy è applicabile solo ad alcuni luoghi specificamente indicati e cioè l’abitazione o la privata dimora. «Nessuna norma incriminatrice – conclude la sentenza della Corte – tutela la riservatezza delle persone che si trovino in autovettura privata sulla pubblica via».

    7. Ho una mia idea. I detrattori di Sortino sono tutti “appattati” Nella realtà sono zii, cugini, cognati ecc. consapevoli che, attaccandolo oltre misura, rendono il post interessante e stimolano i visitatori a leggerlo.

    8. Per i due palermitani sconvolti , voglio ricordare loro che queste cose accadono ovunque …. un esempio può essere quello di persone che alla guida di un veicolo infilano il classico ditino nel naso …. e allora cosa gli andate a dire ?

    9. Creco che Antinoro riceva sui marciapiedi da quando è indagato, per timore delle microspie

    10. Ok… passo più tardi, ancora nessun commento degno di nota! Lo ammetto, leggo wikivas soprattutto per i commenti.
      L’aspetto forse più interessante è che spesso ci si sofferma sulle “non notizie”, messe lì proprio per far sorridere, piuttosto che sulle vere notizie. La scorsa volta nessuno ha dato peso alla notizia (vera e grave) che per venire in Sicilia bisognava vaccinarsi come se fossimo in Africa. Et voilà! (tanto per dirla alla loro maniera)
      E invece tutti contro la signora che si depila al semaforo, paventando un diritto alla privacy che non sta né in cielo né in terra…
      ps: io mi truccavo in auto, ora in motore mi viene mooolto più difficile! 😉
      pps: sarei molto interessata a saperne di più sul festino… il mio libro vorrebbe un degno seguito! 😉 ora chiedo alle mie fonti dirette se sanno qualcosa…

    11. Zelig, io non sono “appattato” con nessuno 😀 .
      Mi infastidisce sul serio uno pseudo-pubblicista che approfitta di ogni occasione per tentare di denigrare quelli che – a torto – considera suoi colleghi; lui che scrive come un ragazzino della prima media inferiore pseudo-articoli pieni di strafalcioni, fesserie, incertezze “stilistiche”.
      Insopportabile.
      Peggio: è riuscito a stravolgere quella che poteva essere una rubrica simpatica, per renderla un’operazione squallida, insignificante, bassamente provinciale.
      E la “sua” scelta delle “notizie”? Da comari di periferia sperduta.

    12. dear Darrel, it’s neither a dough nor a batter! as it completely solidifies before being sliced and fried. And concerning the salt ( that we seem to love sooo much), try an unsalty panella and let me know…As usual, tourists get some little bits of information about a place they barely know and immediately they act as if they were experts… BAH HUMBAG!

    13. @GIGI, mizzica chi si “incaxxatu”, ma chi ti fici?

    14. 😀 “stupidocane” (che bel nome!), incaxxatu?
      Come fai a pensarlo attraverso il computer?
      Che vuol dire? Che sortino si può permettere di denigrare tutti i giornalisti palermitani (senza fare ricorso alla psicanalisi che gli risolverebbe, probabilmente, questo problema) ed io non sarei libero di esprimere il mio parere con sincerità, come faccio da sempre? Io scrivo sui post di sortino esattamente ciò che ne penso, senza preconcetti o calcoli. Ho scritto ciò che mi infastidisce particolarmente nei suoi post, come ho scritto perché li considero mediocri (vedi sopra).
      Lo faccio con SERENITÀ, e certe volte con ironia, credimi.
      Voglio precisare che per deformazione professionale, e forse anche personale, ho sempre provato simpatia per i mitomani, che considero tra gli esseri umani più interessanti e divertenti ( come studio per passatempo intendo, ma anche per curiosità nell’osservare questi tipi di meccanismi del cervello). Ma se alla mitomania ci aggiungi pure l’arroganza, la cattiveria (in questo caso verso i “presunti” colleghi), i colpi bassi squallidi, allora, finisce la simpatia per i mitomani.

    15. Gigui…sarei professionista….tu cosa sei? 🙂

    16. @GIGI, frequento il blog da troppo poco tempo per affermare o meno quanto da te scritto; ho cercato di dare una lettura (non molto attenta, lo ammetto) ai vari “articoli” e non m’è parso, in tutta sincerità, di scorgere atteggiamenti mitomani da parte del “padron di casa”.
      Mi tocca fare un bell’excursus!
      PS: il mio nik lo devo a mia figlia, appassionata di questo cartone animato. 😉

    17. Vi invito a rimanere in tema (il tema non è Sortino ma ciò che scrive). Grazie.

    18. @stupidocane, il padrone di casa è un vero professionista, secondo me pure bravo professionista. Ma non è sortino; cioè, non è sortino il padrone di casa, e nemmeno il professionista 😀
      Io parlavo di sortino, non del padrone di casa.

    19. @GIGI, vedi che non avevo capito un beneamato?
      Prometto, stidierò…

    20. Gigi e stupidocane vi ricordo che questa non è una chat.

    21. Niente….c’è poco da fare…L’unico aspetto del
      Sortino in questione che apprezzo è la sua scelta di usare la bicicletta in città. Il resto è noia, di quelle presuntuose.

    22. Ok, prendo atto del fatto che non mi spiego: rimuoverò ulteriori commenti fuori tema. Saluti.

    23. Per la prima volta Lagalla mi sta simpatico.

    24. Davide Faraone ignora forse la potenza del web, poteva tenere un solo sito (visto che i contenuti dovrebbero essere gli stessi… non ho controllato) e fare un semplice reindirizzamento del secondo sul primo! ma può anche essere che avere due siti è trendy e noi non lo sappiamo 😉

    25. come si dice solitamente… “ma dite vero?” un macello per il video di una tizia in macchina? rilassatevi! che ansia…

    26. Volevo rasscurare gli abitanti del marciapide “di” Antinoro. Faceva la stessa cosa Cuffaro sul marciapiede di villa Sperlinga. Tempo al tempo e siate fiduciosi ^__^

    27. Grazie davvero Vassily…ormai non riesco più a cominciare le settimane senza l’appuntamento con WikiVas…anche oggi sei riuscito a strapparmi più di un sorriso!
      Forza e continua così che vai alla grande!!!

    28. post davvero interessanti 😉

    29. basta visitare i due siti per rendersi conto che sono due siti profondamente diversi. Il primo http://www.davidefaraone.it è il mio sito in cui comunico la mia attività, il secondo http://www.lostrappo.com è un sito organizzato dai ragazzi dello “strappo”, un’associazione che sostiene la mia candidatura a sindaco di Palermo, assolutamente autonomo… Cari saluti

    30. Consigliere Faraone…io questa storia la conosco in un altro modo…Ma per rispetto non la racconto…Ognuno fa le sue “scelte editoriali”…

      GiGi, ripeto…sono giornalista professionista…Ho fatto anche un esame sai…E anche bello tosto…

    31. Vassily sui contenuti ha ragione Davide, eh. 🙂

    32. vassily, racconta la storia che conosci! Sono curioso. Se sei un giornalista professionista che ha superato un esame bello tosto, allora fai il cane da guardia del potere e non il coniglio del cortile.

    33. Il cane da guardia del potere è sbagliato esserlo…idem il coniglio del cortile. Mi piace essere il grillo parlante…E a te, Sinone Di Stefano, addetto stampa del consigliere comunale (e onorevole) Davide Faraone, ergo con conflitto di interesse, non devo rispondere…

    34. Certo Tony tu la storia la sai bene 🙂 Sei passato dai live blog di Cammarata alla proposta del sito a davide faraone 🙂 ahahahah

    35. Signor Di Stefano,
      perchè non dice al consigliere e candidato Faraone che ci sono diversi suoi post ai quali diversi cittadini hanno replicato con commenti/suggerimenti/domande, e che sarebbe gradita una risposta.

      cordialmente

    36. Carpaccio alla crema Tony Siino e’ stato coinvolto in quasi tutti i progetti Internet importanti in citta’ (e non solo) e non vedo che cosa tu abbia da ridere. Due siti forse potevano evitarli, in effetti.

    37. carina la 9. il resto boh. inutile.
      se obama doveva limitarsi a un sito solo a quest’ora coltiverebbe cotone in alabama e invece ha innescato move on: migliaia di siti elettorali che si sono moltiplicati a tempestae ci ha vinto pure le elezioni. certo siamo nel pantano palermo che si guarda l’ombelico, but two is better than one and one is better than nothing. e comunque mi pare davvero l’ultimo dei problemi nell’autorisicatissimaosteggiatissima candidatura faraonica. Faraone: ma quelli del tuo partito lo sanno che ti candidi a sindaco? ci nni fussi unu ca ti dice si…Tutti muti intabbarrati. Immagino che festa faranno…i notabili irrottamabili del pd siciliano.

    38. E comunque Davide Faraone mi deve spiegare perché il sito http://www.lostrappo.com/ e che definisce: “un sito organizzato dai ragazzi dello “strappo”, un’associazione che sostiene la mia candidatura a sindaco di Palermo, assolutamente autonomo…” risulta registrato a nome dello stesso Davide Faraone

    39. Beh, la situazione mi pare lampante. L’idea che un gruppo di ragazzi, spontaneamente e senza indicazioni di partito, si costituisca in associazione per sostenere Faraone, mi pare risibile. Prevedibilmente l’assocazione è stata costituita dallo stesso Faraone o da qualcuno dei suoi assistenti.

    40. Caro Vassily, “Lo strappo” è un marchio che ho lanciato con la mia candidatura e di cui sentirai parlare sempre più spesso. Ho deciso in questo blog di ospitare i ragazzi che autonomamente hanno deciso di sostenere la mia candidatura.

    41. posso intervenire sul punto 5?

      è una non notizia….. per caso faraone ha tolto qualcosa a qualcuno? ha rubato le caramelle? è o non è libero di avere 10 siti, 20 cellulari…. ma proprio da questo pulpito viene la predica?

    42. @stellina, basterebbe ammettere che si hanno 2-3-4-5- 100 siti.

    43. Questa spiegazione “migliora il tiro”…Anche perché dire “bugie” già un anno prima della campagna elettorale sarebbe inaccettabile. In particolare da un uomo che si reputa di sinistra…

    44. Ma per registrare un sito non ci vuole una persona che rappresenti un’associazione o un gruppo o chicchesià? Ora, Faraone non può accollarsi “l’onere di registrare” un sito di persone che lo sostengono?
      Non ci vedo nulla di male…
      Ah, se fossero solo queste le bugie del politici

    45. Vassily sei un personaggio simpatico, ti perdono soltanto perchè per Natale mi hai regalato il video del ballo con Cammarata…Veramente divertente…

    46. Esimio sig. Faraone, ma se si hanno due o tre siti che “appoggiano” non è certo una colpa.
      Siamo nel 2011! Il mondo gia sulla rete.

    47. Da quando in qua chi fa domande ha qualcosa da farsi perdonare?

    Lascia un commento (policy dei commenti)