martedì 21 nov
  • Necropoli digitali

    Non ce la faccio. Non riesco a rimuovere dalla rubrica del mio telefonino le persone scomparse. È come se non fossero totalmente morte. Viceversa, è così facile – e anche liberatorio – rimuovere persone con cui si è deciso di non avere più a che fare per la loro inaffidabilità o per altre più gravi ragioni.

    Qualche giorno fa è improvvisamente scomparso un amico, il primo dell’era Facebook. Apro con esitazione la sua pagina e vi trovo tenere e affettuose parole di commiato degli amici: il social network è sempre più virtuale, ormai è ultraterreno. Non me la sento di aggiungere il mio cordoglio, ricorro al più tradizionale telegramma ai familiari, ma non posso non pensare, per contrasto, a quando assistetti alla scopertura di una tomba preistorica incappata negli artigli di un bulldozer che ripuliva un terreno dai macigni per renderlo più fertile. Accanto alle ossa disposte in posizione fetale, semplici vasetti di terracotta testimoniavano la pietà e l’affetto dei congiunti e ce li comunicavano attraverso i secoli.

    La morte, l’evento più naturale dopo la nascita, rimosso com’è dalla nostra società consumista preoccupata di non impensierire lo shopping, dalle necropoli preistoriche a quelle digitali mantiene intatto e inaccessibile il suo mistero.

    Palermo
  • 9 commenti a “Necropoli digitali”

    1. …si….stessa sensazione di resistenza a rimuovere i contatti di chi sia scomparso….come un gesto definitivo, “tombale” a cui contribuisci anche tu…
      * * *
      Invece – liberatorio o no – evito accuratamente di rimuovere dalla rubrica del telefono “le persone con cui si è deciso di non avere più a che fare” (o più semplicemente i molesti), perchè se dovessero farsi vivi, mi apparirebbe un numero che non mi direbbe nulla.
      Tenendoli in rubrica invece restano identificati e in caso di loro chiamata…sai già di chi si tratta e come regolarti…

    2. Donato, te ne ho sempre dette di tutti i colori, ma questa volta, chapeau.

    3. concordo con RM. io ho una persona memorizzata con un poco carino “coglione” che identifica perfettamente il soggetto.

    4. Stalker mi hai tolto le parole di bocca (o le lettere dalla tastiera) Ti quoto alla grande.
      Per questa volta bravo Didonna

    5. bravo…

    6. Bravo Donato, un articolo leggiadro.

    7. riflessione toccante.
      ti ringrazio.

      Anche io non voglio cancellare numeri di telefono, indirizzi e-mail o contatti skype.
      🙂 ogni tanto “per sbaglio” parte una chiamata… capita… non ci si aspetta nulla ma è come l’automatismo del fumatore

      la morte al tempo di internet
      grazie donato

    8. finalmente un tocco di eleganza a questo blog

    9. RM, anche io come te, NON cancello dalla rubrica gli indesiderati, proprio per avere una chance in più di riconoscerli se dovessero ancora chiamare!

    Lascia un commento (policy dei commenti)