martedì 22 ago
  • Massimo Ciancimino fermato per calunnia a De Gennaro

    Massimo Ciancimino
    (foto di Mystère Martin)

    Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco mafioso di Palermo Vito, è stato fermato in Emilia Romagna mentre si stava recando in Francia per le vacanze pasquali. Il fermo è stato ordinato dalla Dda di Palermo dopo che la perizia sui pizzini forniti sull’ex capo della Polizia Gianni De Gennaro ha rivelato che sarebbero falsi. Secondo la procura esisteva il pericolo di fuga.

    AGGIORNAMENTO n.1: nel giardino di casa Ciancimino è stato ritrovato, su indicazione dello stesso Ciancimino, esplosivo e una lettera di minacce.

    AGGIORNAMENTO n.2: il gip di Palermo ha confermato l’arresto ordinando la custodia cautelare in carcere. Il procuratore aggiunto Antonio Ingroia ha detto che l’esplosivo rinvenuto era sufficiente a far esplodere il palazzo di via Torrearsa e che è possibile che vi fosse il pericolo di un auto-innesco accidentale.

    Palermo
  • 36 commenti a “Massimo Ciancimino fermato per calunnia a De Gennaro”

    1. Ieri, 20 aprile, era a bordo del volo Alitalia da Palermo per Roma delle 12.20 e leggeva alcune fotocopie di articoli di giornali. E da Roma andava in Emilia Romagna? E perché non ha preso il volo diretto su Bologna? Siamo sicuri che la notizia sia del tutto vera?

    2. ci hanno perso tempo! ed ora certi “giornalisti-giornalai” e certi “giudici-prime donne” che faranno? sicuramente un “mea-culpa” farebbe loro bene! ma dubito…

    3. ..la materia e’ sempre stata di grande complessita’,a mio parere i giudici e i magistrati sanno benissimo di avere una risorsa credibile in alcune cose e in altre inaffidabile.Quindi non e’ bene ne’ ritenerlo del tutto affidabile ne’ ritenerlo totalmente inaffidabile.Parti di verita’ vivono insieme aparti dimenzogna.Quando si parla di mafia occorre ascoltare tutto,vagliare bene,giudicare solo molto dopo

    4. e no! in questa materia o sei credibile o non lo sei. non puoi essere credibile “a convenienza”! non scherziamo!

    5. ciancimino ha la scorta
      ciancimino va in vacanza a saint tropez
      ciancimino ha un pò di soldini messi da parte (chissà dove)
      ciancimino viene invitato alle trasmissioni televisive
      ciancimino ogni tanto svela un segreto ( come i pastorelli di Fatima)
      ciancimino ha la sua pagina facebook con i suoi fan

      E TU?

    6. Io no.

    7. 🙂 comunque intendo dire proprio questo :dai profumi si coglie la natura circostante,ma anche dalle puzze e dai miasmi si capisce cosa c’e’ di putrido.In questo senso la falsita’ e la verita’ di Ciancimino possono coesistere e convivere.Nessuno nega che sia un bel rompicapo.Ma nemmeno si puo’ dire che sia tutto inventato.Ci sono riscontri.E ci sono anche clamorose defaillances .Possiamo dire al limite che Ciancimino persegua un suo scopo con abile strategia,ma in questa ulteriore mascalzonata lui pone sprazzi di verita’.Non e’ un depistaggio di un uomo organico alle cosche.E’ forse un depistaggio mirato estudiato di chi in fondo vuol salvare cio’ che di poco e buono e’ rimasto.

    8. abbastanza d’accordo con “il folklorista” e comunque, a meno che non pensi d’annotare tutto quello che ti succede,in modo da potere dare spiegazioni un domani, chissa perchè, a qualcuno.Il tempo passa per tutti; è possibile ricordare un eventuale fatto successo a distanza di anni, ma non puoi ricordare i particolari, a meno che…..

    9. certo che ci sono riscontri! classici passi per una truffa, o metodo dell’AIDA: Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione.
      1 – attenzione: conquista la fiducia, ti racconta qualche verità, la documenta, cattura la tua attenzione. Deve essere sincero e quello che racconta deve avere valore e riscontro.
      2 – Interesse: fa capire che ha in mano qualcosa che per qualcuno ha molto valore: distruggere il demone-caimano per sempre. non possono crederci!
      3 – Desiderio: il desiderio di essere proprio loro gli fa incrementare la salivazione. ma lui diventa “difficile”, fa ostruzione, si scherma con scuse che richiamano alti livelli, ed il loro desiderio sale, sale, SALE, e perdono la cautela, abbassano le difese, non hanno più dubbi, forti dei passati riscontri ed evitano di fare le verifiche perché tutta la loro energie è volta a farlo parlare.
      4 – azione: soldi, scorta, vacanze a saint tropez,…
      figuracce…
      🙁
      qualcuno si sta rivoltando nella tomba!

    10. se notate, AIDA vale anche per il corteggiamento. 🙂

    11. AIDA ? straordinario
      Zecca=Lupin(Arsenio)= Don Giovanni !
      come Ti conosco !

    12. … mascherina!
      🙂

    13. credo che la zecca e il florklorista nei loro commenti vadano oltre…… apprezzo il metodo AIDA applicabibile a tutte quelle persone che poi alla fine sono una nessuna centomila ma che in definitiva conoscendole di presenza oltre uno schermo che fa da protezione , chi sono veramente?

    14. mah, resto basito. ma che vuoi dire?????? qua non parliamo di signori nessuno! stiamo parlando di una persona sulle cui dichiarazioni hanno cercato di fare cadere il governo! hanno sparato letame su generali dei carabinieri, senatori della repubblica e primi capi di governo! e tu ti chiedi chi sono veramente? :-0 forse sei delusa che non sono riusciti nel loro intento e speri ancora? povera Italia…….

    15. sono cresciuta a pane ideali di liberta’ quindi sono io a restare basita ! quando chiami la mia attenzione su capi di governo ti riferisci a quello che tutto il mondo “ci invidia”?……..

    16. @oriana:
      quindi a tuo modi di vedere la vita due torti fanno una ragione? Poichè Berlusconi è pessimo allora per eliminarlo è giusto infrangere la legge ed imbrogliare? E quale è il limite di tutto questo? E, ancora più importante, chi decide dove sta questo limite?

    17. quoto @kk

    18. ok kk! 🙂 certuni anna a cariri sempre aggritta!

    19. Credo che dare, o anche ipotizzare, supporre, avanzare dei giudizi su una vicenda ancora in divenire, dai contorni e dai contenuti intrisi di dubbi, intrusi ed estrusi,chi ci trasi ?
      Diciamo che ci entra e ci esce, nel senso che non conoscendo atti processuali, carte, ops pizzini…, insomma trovo arduo sbilanciarsi in giudizi o addirittura “sentenze”.
      Io credo che alla fine, decantati gli orpelli, i se e i ma, un fondo di cose vere ci sarà e solo allora potremo valutare gli avvenimenti.

    20. nulla da eccepire, discorso giusto MA i tempi non sono corretti: si sarebbe dovuto fare prima, quando faceva gli show! i distinguo non vanno fatti “a convenienza”. troppo comodo ora. e poi vorrò vedere quale giudice gli darà credito. penso che neanche a milano troverà più credito. ed è che dire!

    21. ….c’è a Palermo un Processo ad un generale ,Mori, e un colonnello,Obinu, dell’Arma dei Carabinieri che ha un suo perchè(mancato arresto di Binnu Provenzano..) ,che vive ed è celebrato ALDILA’,delle dichiarazioni di Ciancimino….credo che sia questo a cui dobbiamo dare ATTENZIONE!
      Non facciamo confusione limitando il tutto a Ciancimino …
      desiderio di verità!

      p.s poi riguardo a ciancimino quoto il folklorista…la materia e’ sempre stata di grande complessita’,a mio parere i giudici e i magistrati sanno benissimo di avere una risorsa credibile in alcune cose e in altre inaffidabile.Quindi non e’ bene ne’ ritenerlo del tutto affidabile ne’ ritenerlo totalmente inaffidabile.Parti di verita’ vivono insieme aparti dimenzogna.Quando si parla di mafia occorre ascoltare tutto,vagliare bene,giudicare solo molto dopo

    22. ritorniamo a ciccia: CHI DICE COSA E’ VERITA’ E COSA E’ MENZOGNA??? La tua convenienza? è che troppe volta ci si è attaccati al fumo della pipa per ottenere vantaggi o screditare qualcuno. ora il fumo, per fortuna, inizia a diradarsi e sul vetro si scivola…
      per fortuna oltre ai processi che hai citato si comincia pure ad indagare sul come mai il ministro conso non prorogò il 41bis. per la par condicio ti do due link : http://rifondazioneforumista.forumcommunity.net/?t=44892920
      http://www.ilgiornale.it/interni/trattative_segrete_stato-mafia_castelli_nel_2004_nostro_no/politica-governo-giustizia-bossi-lega_nord-roberto_castelli-guardasigilli-ministero-mafia-trattativa-41_bis-carcere_duro/07-04-2011/articolo-id=515976-page=0-comments=1

      BUONA PASQUA!

    23. è il PROCESSO a stabilire la VERITA’..
      Nessun altro!
      buona Pasqua

    24. Vi invito a rimanere in tema e vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    25. se lo si è usato per sapere qulcosa in più va
      bene, ma pensare che sia credibile ho sempre ritenuta una grossa…….ingenuità.

    26. Bravo Pequod
      e’ questo che molti di noi vogliono dire.A ognuno il proprio mestiere.
      E’ il processo a stabilire la verita’.
      (processuale)
      Poi altra cosa e’ disquisire anche giustamente sui temi e le varianti :
      verita’ processuale
      Da non confondere con la verita’ oggettiva.
      Da non confondere con la verita’ subiettiva
      Da non confondee con LA VERITa’storica
      da non confondere con la verita’ d ella coscienza
      da non confondere etc etc etc
      I berlusconiani premono ,e’ vero anche giustamente,sulla necessita’ di magistrati non compromessi politicamente.MA noi diciamo:chista e’ a zita! la nostra magistratura non e’ affatto comunista fino alla cassazione (CArnevale docet).Processo e poi verita’ da accettare ,come per qualsiasi altro cittadino.(cito Berlusca per le conseguenze e implicazioni ovvie della trattativa stato mafia )

    27. @Folklorista e pequod:
      tu usi due pesi e due misure. Berluscuni non è mai stato condannato per nessun processo di mafia eppure in questo stesso blog ho letto che lo era per certo “perchè lo aveva detto Ciancimino”. Ora che Ciancimino risulta discutibile, bisogna aspettare il processo! Davvero comico.
      E poi perchè in Italia io devo accettare che la Politica sia ignorante e la magistratura schierata? Mi indigno (e magari mi inca**** pure) sia per l’infimo livello dei politici che per la partigianeria della magistratura.

    28. “I berlusconiani premono ,e’ vero anche giustamente,sulla necessita’ di magistrati non compromessi politicamente.MA noi diciamo:chista e’ a zita! la nostra magistratura non e’ affatto comunista fino alla cassazione ” grazie per il giustamente però MA STIAMO SCHERZANDO? la magistratura deve essere TUTTA apolitica! a me sta zita un mi piace! che poi questa situazione si ripercuote su di noi perché, dato che deveno in seguire i loro ideali, (e non la Giustizia) non hanno tempo di fare i processi per i non berlusconiani e …
      http://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2011/01/30/news/giustizia-lenta-1-684-reati-prescritti-ancora-prima-del-processo-3310637 oppure
      http://www.letterealdirettore.it/sfratto-per-giustizia-lenta/ oppure http://blog.panorama.it/ultimora/2010/12/21/giustizia-lenta-italia-condannata/ oppure… (quanti ne vuoi?) cinn’è quanto i pisci a mare!
      senza contare quanto CI costa!
      non si può più giustificare questo andazzo!
      buona pasquetta!
      ps: ma Tortora, non lo ricorda nessuno? non abbiamo imparato niente?

    29. per ultimo: l’oggettività è soggettiva! 🙂

    30. Le convinzioni teoretiche-filosofiche di ciascuno richiederebbero molta estensione di commenti.Mi limito a dire che ,con tutte le precauzioni possibili v’e’ sempre la possibilita’ di una distinzione tra oggettivita’ e soggettivita’.
      kk:io non ho mai affermato che Berlusconi e’ mafioso perche’ lo ha detto Ciancimino.VAlgono invece le cose che gia’ sono state dette(prese con tutte le pinze tutte le affermazioni di questo signor Ciancimino richiedono di essere vagliate.)
      Riguardo alla zita ,ricorda Zecca,la zita e’ di tutti e non solo di BErlusconi .Quindi la riforma della giustizia deve cominciare dal rimpinguamento degli organici,non dal dimagrimento dei tempi di prescrizione,perche’ cosi’ non si fa giustizia ma si annullano semplicemente i processi. La mala giustizia ,come Tu ricordi ,colpisce anche noi comuni mortali che non possiamo rispondere (al contrario di LUI,- osannato sia il suo nome-) con leggi pro nostra persona fatte da avvocati parlamentari pagati da Lui (celebrato sia il Suo nome) in quanto capo del governo. E in ogni caso nel corso del processo ,ed e’ questa la sostanza del mio discorso di garanzia , LA ZITA CAMBIA ALMENO TRE VOLTE ,tra ordinario,appello e Cassazione.Non mi dirai che su tre zite siano “tutte e tre fradice e purritte? “.
      Io infatti in linea di massima sono del parere che fino a condanna definitiva,a meno di evidenze incontestabili,una persona debba rimanere al proprio posto.La scelta delle dimissioni Dipendera’ dalla fiducia dei collaboratori diretti che mettono la faccia accanto aquella dell’imputato (come sta avvenendo in Sicilia tra Lombardo ,i suoi assessori tecnici e una parte del PD).(quindi non affiderei tanto la questione al popolo -anche elettore- che non ha in ultima analisi alcuna possibilita’ne’ elemento per giudicare)

    31. trovo che personalizzare i discorsi equivale a banalizzarli.

    32. PArdon ,non capisco .Puoi esplicitare che significa per te personalizzare?
      Secondo quel che mi arriva potrei dire che trattare i casi eccezionali come se rappresentassero la generalita’ potrebbe sviare dal discorso ,ma non direi comunque banalizzare.

    33. da non confondere con la verità folkloristica

    34. @ folklorista: nel tuo commento non fai altro che parlare di giustizia nel segno di berlusconi (celebrato sia il suo nome,….) . anch’io avrei potuto benissimo farlo, da un’altro punto di vista, ma ho evitato perchè volevo mantenere il discorso sul … generico.
      vabbè, non ha importanza.
      capitolo zite:
      se per te va bene che ci sia la prima zita policizzata, la seconda non ha importanza e la terza (finalmente) equa e giusta (anche se ogni tanto … http://www.repubblica.it/online/fatti/jeans/jeans/jeans.html , … lascia dubbi, ) , ne prendo atto. ma mi sembra uno spreco di tempo e denaro.
      e mi ripeto: Tortora te lo ricordi? e Ingroia se lo ricorda?
      @ale: carina, veramente! 🙂

    35. @ ale 🙂 🙂
      @zecca parlo di BErlusconi perche’ la vicenda Ciancimino trova (chissa’ perche’) i propri detrATTORI GUarda caso proprio nei sostenitori del PDL e Lega mentre ,al contrario e spesso in modo ugualmente interessato e non imparziale ,i difensori della credibilita’ del rampollo di don Vito si collocano a sinistra.Ma ,a valutare bene la questione, strategicamente e tatticamente l’argomento per i pidiellini berlusconiani e’ davvero vitale(causa le riconosciute e assodate mafiosita’ Dell’Utriane..manca solo Cassazione.).Mentre per i sinistri cattocomunisti l’argomento e’ piuttosto intercambiabile con altri.In fondo il caro Silvio non manca mai di offrire e aprire terreni di discussione giuridica inattesa anche per i suoi personali eccessi .Vedi caso Ruby(ove indipendentemente da eventuale reato c’e’ la storia di un sicuro eccesso )(tanto e’ vero che un comune italiano come me non bunga bunga ahime’ mai…cioe’ in quei termini li’,voglio dire,semmai bunghino bunghino…ognuno fa cio’ che puo’).Ma Lui e’ l’eccelso ( coperto di brezza sia il Suo nome).
      Il fatto e’ pero’ che un comune cittadino come me inizierebbe a fare la propria lotta per migliorare la giustizia da ben altri tipi di processi(ad esempio quelli civili,quelli tributari etc ) dove e’ piu’ probabile che siano rappresentati gli interessi diffusi .Infatti attendiamo anni per ottenere giustizia su un terreno conteso,una casa venduta sulla quale poi si scopre che il notaio ha taciuto dell’ipoteca,sui fallimenti,sulle contese sui luoghi di lavoro per demansionamento,sul malfunzionamento degli uffici etc etc .Cioe’ problemi piu’ umani che toccano noi miseri mortali.Invece …invece tutta l’attenzione e il cattivo andazzo della giustizia in Italia e’ rappresentata mediaticamente (ribadisco mediaticamente)dalla gestione del pentitismo e dai processi a Berlusconi .Poi se le banche straniere che hanno attuato la vendita alla clientela retail condita del loro silenzio dei titoli Parmalat (allora gia’praticamente in default) senza informarli dei gravi rischi vengono assolti ..ebbene di QUESTA giustizia nulla ci frega ?Che Tanzi abbia atteso anni per solcare i corridoi di un carcere itALICO ti pare normale? mentre in USA il suo maestro Maddoff dopo appena 6 mesi era gia’ al fresco ?Insomma,io non chiamerei questa “personalizzazione “e Banalizzazione ,bensi’ una strumentalizzazione che e’ “inculcata” A TUTTI GLI ITALIANI me compreso,come effetto boomerang, proprio dalLa strategia difensiva del Nostro Silvio.
      Riguardo alle varie zite ho fatto il discorso ovviamente dando per scontato che ci siano giudici anche a Berlino.Mi sembra una garanzia,anche perche’ se ricordi,ove vi siano eccessi da parte di magistrati il sistema giuridico italiano puo’ ben vedere anche realizzarsi il cosiddetto conflitto tra procure (come fu nell’ultima fase che porto’ alla caduta del governo Prodi ),e di conflitti tra procure ne abbiamo vari esempi.Ritengo che alla fine il sistema giudiziario abbia i suoi anticorpi .Tanto e’ vero che Berlusconi e persino Dell’Utri non si trovano in carcere per le fandonie di qualcuno.Cuffaro e’ in cella a pregare pero’ e riconosce l’errore.MAnnino nelo frattempo ha fatto il viticoltore ,sempre meglio che fare il politico.
      Ai tempi di Tortora non v’era ancora la legislazione sui pentiti e ancora i pool di magistrati esperti sulla mafia non erano nati.Oggi vi sono abbondanti mezzi riguardo alla preparazione di ciscun megistrato per far fronte a questo tipo di problemi.Poi si sa ,la perfezione non e’ da nessuna parte.

    36. @Folklorista:
      vedi quello che dici tu giustifica il fatto che “poichè lui puzza anche io posso puzzare”. Non è così. La politica è corrotta? si. E allora è giusto che anche la magistratura lo sia? non credo proprio.
      Hai citato due casi emblema di come vanno le cose per ora in Italia: il caso Ciancimino e il caso Ruby. Nel primo caso Ciancimino non ha solo detto “qualcosina di troppo”. Se fosse solo questo non steremmo qui a parlarne. Ha invece creato un documento falso per incastrare qualcuno. E lo ha potuto fare perchè aveva il bene placido dei magistrati e della stampa. Questo è molto più grave. Ed ancora più grave è vedere Ingroia che trova giustificazioni, e parla di pupari. Per poi aggiungere che tutto il resto è invece sacrosanto. E a me ora chi me lo assicura? Chi mi assicura che nelle altre dichiazioni Ciancimino non sia stato solo più bravo a creare gli indizi giusti?
      E poi il caso Ruby: che B. sia un vecchio p*** è risaputo. Che anche io che sono di centro destra vorrei che non fosse lui a governare il paese è anche lampante. Tuttavia mi inc**** nel vedere una procura che decide di spiare in quel modo la vita sua e di tutte le persone che passano da quella casa. Mi suona troppo di Gestapo…di grande Fratello….insomma di regime!. Oggi alla procura di Milano non piace Berlusconi…e domani? Magari non gli piace neppure il prossimo!. Non va bene. Quegli anticorpi che tu sostieni che la magistratura abbia io non li vedo. Anche perchè gli anticorpi distruggono il batterio mentre qui il magistrato che sbaglia (con dolo) fa carriera.
      Esattamente come il politico che dopo avere governato da cane viene rieletto di nuovo.
      E’ sbagliato. Tutto, non solo metà.

    Lascia un commento (policy dei commenti)