martedì 21 nov
  • “Cenerentola” di Prokof’ev al Teatro Massimo

    Debutterà alle 20:30 al Teatro Massimo la Cenerentola di Prokof’ev con la coreografia di Luciano Cannito.

    La prima assoluta ebbe luogo il 21 novembre 1945 al Teatro Bolshoi di Mosca, coreografia di Rostislav Zakharov, libretto di Nicolai Volkov. Interessante la motivazione trascritta dal grande compositore russo: «Intendo comporre un balletto con variazioni, adagi, pas de deux etc. Cenerentola non la vedo soltanto come personaggio fiabesco, è anche una persona reale, di sentimenti profondi, in carne e ossa, che vive in mezzo a noi. L’essenziale che voglio esprimere con la musica è il poetico amore tra Cenerentola e il Principe: il nascere e il fiorire dei sentimenti, gli ostacoli al loro sogno e la sua successiva realizzazione». In questa ottica Prokof’ev comincia la composizione nel 1940 e, a causa della guerra, riesce a orchestrarla solo nel 1944. Dal debutto a oggi si sono susseguite numerose versioni nelle quali ciascun coreografo ha messo in luce diversi aspetti della favola, fra le più antiche della tradizione prima orale, poi trascritta da celebri narratori come Perrault, i fratelli Grimm, Gozzi e Tieck.

    Due le coppie di protagonisti, la prima formata da Ji-Yung-Kim e Igor Yebra, la seconda da Debora Di Giovanni e Amilcar Moret Gonzales.

    Biglietti da 10 a 85 euro.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)