martedì 21 nov
  • Libertà è partecipazione (C’è un grande prato verde IV)

    Libertà è partecipazione (C’è un grande prato verde IV)

    Un elefante si mangia a piccoli morsi: il primo lo abbiamo dato anzi ne abbiamo dati quasi 5000 in meno di sei mesi firmando per la realizzazione di un parco a Fondo Uditore. Un successo corale dovuto al lavoro cittadini organizzati dal basso che hanno deciso sostituire la facile lamentela ad azioni concrete. Una tappa miliare per la storia civica di questa città, 5000 firme sono un dato significativo e rappresentano un importantissimo successo collettivo. Quasi impensabile quando abbiamo iniziato, come appare evidente dallo scetticismo dei commenti al primo post su questo blog.

    Il secondo morso è stato dato grazie alla disponibilità di professionisti e docenti universitari, il professore Giuseppe Barbera che ha realizzato il censimento verde dell’area coinvolgendo i suoi studenti, ed il prof. Manfredi Leone e l’architetto Gaetano Brucoli, che hanno curato il progetto di variante urbanistica. Senza quello le firme sarebbero rimaste solo un grido nel vento.

    Il terzo morso lo abbiamo dato qualche giorno fa. Quando alle 9:30 un gruppo composto da una decina di cittadini e dai rappresentanti delle principali associazioni è stato convocato dalla commissione urbanistica del Comune di Palermo, un’audizione nella quale è stata valutata la proposta di variante che la commissione deve decidere se trasmettere ed in che termini al consiglio comunale.

    La commissione urbanistica, si è mostrata manifestamente favorevole al progetto, grazie alla sensibilità del presidente Nadia Spallitta, che fin dall’inizio proprio su questo blog ci ha suggerito i primi passi istituzionali, e grazie a tutti gli altri membri Giovanni Di Maggio, Rosario Filoramo, Gerlando Inzerillo, Giovanni Lombardo, Maurizio Pellegrino, Giulio Tantillo, che hanno deciso coralmente di fare un sopralluogo il 25 maggio p.v. prima di decidere come procedere. Spetta a loro il compito di presentare e sostenere in Consiglio comunale una proposta così importante per la città; in un momento così buio rappresenta anche simbolicamente un gesto importante un possibile vento si speranza che va molto oltre la realizzazione del parco; che comunque, lo ricordo, sarebbe il più grande della città dopo ovviamente la Favorita.

    Loro ed a breve i loro colleghi del Consiglio comunale hanno la grande opportunità di scrivere una pagina significativa per la nostra città.

    I morsi da dare sono ancora tantissimi. Ed il risultato andrà a vantaggio dell’intera collettività. Tutti noi. Ed anche questo sa di nuovo a Palermo, un progetto per la città e non per un gruppo a discapito di un altro. Pochi trionfalismi, siamo solo all’inizio, e 5000 firme che sembrano adesso tantissime spariscono di fronte al fatto che siamo una città di quasi un milione di abitanti troppo spesso inerti. Dobbiamo continuare a raccogliere le firme e promuovere la pagina facebook facendo pressione su chi ha la responsabilità di decidere. Contarci ogni giorno ed essere sempre di più, questo è l’obbiettivo in questa fase così delicata. Abbiamo una grande occasione collettiva di fare qualcosa di concreto e simbolicamente rilevante per la nostra città. Facciamolo.

    Ci siamo messi in cammino poco più di sei mesi fa per realizzare un parco in una città senza verde e ci stiamo trovando a scrivere una incredibile storia di democrazia e partecipazione. La storia è appena iniziata e chiunque abbia un sorriso da spendere può dire la sua ed è invitato a dare con noi gli altri morsi. L’elefante è ancora lì e probabilmente non riusciremo a mangiarlo tutto: dopo questo sono da immaginare centinaia se non migliaia di altre migliorie per la nostra città, ma oggi tutto sembra più alla portata di quanto non fosse ieri non siamo ancora un milione ma siamo già 5000.

    AGGIORNAMENTO: mi scuso per l’informazione errata, in realtà l’unanimità di consenso percepita in commissione era dovuta al fatto che mancava il consigliere Gerlando Inzerillo, che era assente poiché contrario all’iniziativa. Ho appreso della cosa in seguito alla pubblicazione del post, mi scuso con i lettori e risparmio facili ironie sul consigliere in attesa di comprendere cosa comporti il suo dissenso sulle prospettive del progetto.

    Ospiti
  • 2 commenti a “Libertà è partecipazione (C’è un grande prato verde IV)”

    1. Segnalo un bell’articolo sul corriere del mezzogiorno successivo all’audizione della scorsa settimana:

      http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2011/20-maggio-2011/fondo-uditore-raccolte-5mila-firme-la-creazione-parco-190692303033.shtml

    2. segnalo che all’interno del programma dei dibattiti che si svolgeranno alla festa di addiopizzo dal 27 al 29 maggio
      http://www.addiopizzo.org/appuntamenti_det.asp?id=312

      giorno 29 alle ore 18.00 si parlerà di questa iniziativa siete Tutti invitati ad esserci.. a firmare e.. e anche rosalio è invitato a partecipare.
      vi aspettiamo per dareb un altro piccolo morso..

    Lascia un commento (policy dei commenti)