mercoledì 22 nov
  • Cammarata rinviato a giudizio per il caso skipper

    Molla 2 - Spirit of papavero blu

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata è stato rinviato a giudizio insieme al dipendente della Gesip Franco Alioto (skipper sulla barca dei Cammarata) per truffa e abuso d’ufficio.

    La vicenda è stata resa pubblica da un servizio di Stefania Petyx andato in onda a settembre dello scorso anno a Striscia la notizia.

    Palermo
  • 17 commenti a “Cammarata rinviato a giudizio per il caso skipper”

    1. bene un po di galera non gli farebbe male ha distrutto una citta’ke se ne vada al diavolo…..!

    2. segua a Totò Cuffaro.. li mettessero nella stessa cella.. Palermo è diventata una città invivibile e prima non lo era affatto…

    3. CITTà ALLO SFASCIO TOTALE, MAI VISTO UN DEGRADO SIMILE: dentro il tempietto della musica a piazza castelnuovo, IN PIENO CENTRO, c’è un ricovero di disagati con tanto di materassi e doghe in legno. PROVO SINCERA VERGOGNA PER QUEI DISGRAZIATI DI TURISTI CHE SI TROVANO A PASSEGGIO PER LA CITTà

    4. disagiati*

    5. verrà assolto.
      per molto meno in altre parti del globo (kenia e romania comprese) si va in galera…

    6. poi si dice che la giustizia in italia funziona…da settembre ad oggi per “rinviare a guidizio”…mbah

    7. Tribunale alle spalle del giudice c’è scritto “La legge e uguale per tutti” hahahahaha ma mi faccia il piacere ancora sta li e non capisce che è finito il suo tempo.

    8. si prescrive tutto nel 2012 e la sfanga anche stavolta

    9. Ma io dico al giudice che ha in mano la situazione: la barca è di Cammarata, lo skipper lavorava già da prima nelle sue barche, l’assunzione clientelare dello skipper è stata voluta di Cammaratale, ma cosa gli manca per condannarlo e buttare le chiavi della cella dell’Ucciardone proprio li nel porticciolo dell’acquasanta dove si è perpretato il malaffare?
      Bhooo!!!!!!!!!!!!

    10. era ora! la legge e’ uguale per tutti! che venga dato un esempio di giustizia, noi cittadini tartassati paghiamo tutto che il nostro sinsaco paghi per le sue malefatte. DESIRA uno schipper ? Lo paghi con i soldi del suo immeritato stipendio, ma adesso che vada in galera e ci rimanga solo cosi’ Palermo potra’ risorgere

    11. @Oriana:
      il fatto che lo abbiano rinviato a giudizio non significa che lo abbiano condannato. La sua difesa è “non sapevo che fosse in servizio”. Quindi, se i magistrati non riescono a dimostrare che Cammarata sapeva (e non è facilissimo da dimostrare), allora al massimo il reato che gli potranno contestare è quello di affittare la barca in nero.

    12. Kersal
      Oriana ha auspicato ” vada in galera ” ,non perche’ sia gia’ condannato ma perche’ una tale faccia di bronzo non puo’ che meritarlo.
      E poi,se anche avesse affittato la barca in nero……….
      In altri paesi degli amministratori si dimetono per il fatto di essere evasori,o solo per il fatto di comprare un pacco di caramelle con soldi pubblici…………….

    13. si respira aria di 1789

    14. ARRESRATELO SUBITO!!!!!!MA CHE COSA DEVE DIMOSTRARE? CAMMARATA E IL CONSIGLIO COMUNALE TUTTO DEVE DIMETERSI SUBITO

    15. ..alla forca alla forca 🙂

    16. Lasciate in pace Diego.Penso non sia vero,non può essere così ingenuo da avere architettato una cosa così facile da sventare.E’un complotto di Silvio,tramite un suo programma semi-idiota finto di denunzia con annesse ragazzine succinte,per eliminare il Cammarata che ormai non gli serve più a nulla.Silvio butta sempre nella monnezza tutti quelli che lo tradiscono o che sono diventati cose inutili.

    17. Ci sarà un abile suggeritore (anche se credo che lui sia abbastanza capace di trovare delle scuse per scagionarsi)che troverà un escamotage per farlo rimanere a galla come…. Sono d’accordo con Tanino il cantastorie. E’ stato rinviato a giudizio e nientaltro!!! Per quanto riguarda il pensiero di Piero Silvestri, non credo che non serva più a Silvio.

    Lascia un commento (policy dei commenti)