domenica 19 nov
  • Giornata conclusiva per “Una Marina di libri”

    “Una Marina di libri”

    Terza e ultima giornata di questa prima Una Marina di libri, il primo festival dell’editoria indipendente in Sicilia.

    Moltissimi gli ospiti sin qui intervenuti: Emma Dante, Viola Di Grado, Beatrice Monroy, Veronica Tomassini, Massimo Maugeri, Santo Piazzese, Gian Mauro Costa, Pierpaolo Capovilla, Federico Novaro, Domenico Scarpa sono solo alcuni dei nomi che hanno animato gli incontri dei due giorni precedenti. Quaranta le case editrici indipendenti che ci stanno facendo compagnia in queste giornate, delle quali vi invitiamo tutti a visitare lo spazio espositivo allestito al chiostro e al loggiato superiore dello Steri. Tantissime le associazioni che ci stanno supportando. E soprattutto tanta ma tanta la gente che ci è venuta a trovare sorridente in questi giorni. E incontrare la gente, vedere questi sorrisi, scoprire curiosità e interesse da parte della città è la cosa più bella dopo tanto sforzo organizzativo per compiere quello che da tutti era considerata una follia: un festival del libro a Palermo, in una regione in cui si legge pochissimo, in cui la cultura subisce continui tagli e per di più realizzato con un budget ridottissimo, senza grandi sponsor ma con tanto lavoro volontario e tanta passione.

    E siamo arrivati al 5 giugno. Anche oggi il festival sarà aperto anche dalle 16:30 alle 24:00 e come sempre il programma prevede un ricco calendario di incontri con gli autori e presentazioni, attività per i bambini, mostre, passeggiate letterarie, workshop sull’editoria e dibattiti tematici.

    Per il ciclo di incontri professionali L’editoria italiana oggi, dopo Lo stato dell’editoria e L’editoria digitale, oggi alle 16:30 è la volta di un interessante dibattito su La traduzione letteraria a cui interverranno alcuni tra i maggiori traduttori italiani: Marina Di Leo, traduttrice dal francese per Adelphi; Lucio Sessa, traduttore dallo spagnolo per Adelphi; Andreina Lombardi Bom, traduttrice dall’inglese per Minimum Fax; Michele Cometa, germanista e docente di Letterature Comparate all’Università degli Studi di Palermo.

    Tra gli altri appuntamenti segnaliamo alle 19.00 la presentazione in Sala delle Armi del libro di Giuseppe Schillaci L’anno delle ceneri (Nutrimenti) con l’intervento di Roberta Torre; in contemporanea sul palco il reading/anteprima di Concetto al buio di Rosario Palazzolo (Perdia Pop) a cura di Guglielmo Ferro; alle 20.00 in sala delle Armi la presenza eccezionale di Patrik Ourednik, autore di Europeana e curatore della prima edizione italiana di François Rabelais, Trattato sul buon uso del vino (:duepunti edizioni) pubblicata in anteprima mondiale in contemporanea con Francia e Spagna e vincitrice del prestigioso Gourmand World Cookbook Award. Sempre alle 20:00 sul palco Navarra Editore, promotore della manifestazione, presenta in anteprima la sua nuova campagna Resistere e cambiare in un reading collettivo con Salvo Vitale, Alessandro Calì, Gianpiero Caldarella, Chiara Caprì, Titti De Simone, Totò Cavaleri, Giovanni Di Benedetto, Enzo Macaluso, Angela Lanza, Beatrice Monroy, Giorgio Di Vita, Lino Buscemi, Antonio Di Stefano.

    Alle 21:00 protagonista il genere noir con il dibattito Visioni in nero a cui interverranno Elisabetta Bucciarelli, Antonio Pagliaro e Rosario Palazzolo, tre tra i più promettenti autori italiani del genere. E in chiusura, in collegamento da New York, lo scrittore americano Jack Ketchum. Di lui dice Stephen King: «Ketchum è uno dei migliori scrittori, al pari di Clive Barker, James Ellroy, e Thomas Harris. L’unico autore che scrive romanzi più importanti è Cormack McCarthy».

    Infine alle 22:00 lo spettacolo teatrale Rabat di e con Salvo Piparo e poi festa di chiusura a Palazzo Fatta.

    E per quest’anno sarà tutto. Ma ci auguriamo sia solo l’inizio…

    Ospiti
  • Lascia un commento (policy dei commenti)