domenica 26 ott
  • Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)

    Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)

    Cosa dire ammirando queste foto della riserva naturale orientata Monte Pellegrino?

    Visto lo stato in cui versa già da più anni, sarebbe opportuno variare la denominazione in “RISERVA NATURALE ORIENTATA VERSO L’INFERNO MONTE PELLEGRINO”.

    Constatato lo stato di assoluto abbandono del Monte non sarebbe opportuno togliere la gestione con un risparmio notevole di costi per la collettività?

    Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)

    Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)

    Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)

    Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)

    Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)

    Ospiti
  • 13 commenti a “Alla scoperta della Riserva naturale orientata Monte Pellegrino (!)”

    1. Che io sappia, nelle zone di riserva non va fatta alcuna manutenzione del tipo “rimuovere l’albero secco o caduto o bruciato” o “falciare le erbacce”.
      Quella è un’attività riservata ai parchi e giardini pubblici.
      Ma magari mi sbaglio…

    2. ti sei dimenticato la vomitevole discarica nella piazzola di sosta (la prima salendo a montepellegrino) di via monte erecta

    3. E’ un vero schifo.Il sindaco dovrebbe solo vergorgnarsi!Ma avendo i calli in faccia, come la totalita’ dei politici buffoni di questo paese, sorride e ride come un beota a tutte le interviste.

    4. Alla Favorita (attualmente il Parco della Favorita fa parte della Riserva Naturale Orientata Regionale “Monte Pellegrino”), c’è di peggio, discarica speciale di pali luce in cemento armato.

      Nelle foto qui sotto:
      http://imageshack.us/photo/my-images/856/favorita6.jpg/

      http://imageshack.us/photo/my-images/594/favorita2.jpg/

      http://imageshack.us/photo/my-images/268/mapki.jpg/

      per chi fosse interessato, le coordinate sono:
      38° 9’40.26″N
      13°20’8.50″E

      un anno fa c’è stato un pseudo interessamento di striscia la notizia, di un giornalista di repubblica, ma nulla di fatto.
      Altri invece nell’indifferenza totale.
      Ho telefonato ai rangers (gli unici che possono metterci mano) e mi hanno risposto che è dal 1996 che conoscono la discarica di questi pali, ma non possono intervenire…mistero.

    5. Once in a while, il sindaco non c’entra nulla. La Riserva è di competenza dei Rangers d’Italia, corpo che a Palermo presenta un numero esiguo di risorse. La cosa divertente è che alle falde di montepellegrino vi è un’enorme caserma del Corpo Forestale (di cui si è parlato anche qui su rosalio).

    6. purtroppo sono gli effetti di un disastroso incendio di qualche anno fa. parliamo allora delle feste dei bangla (non sono sicuro che siano di questa nazionalità) che sgozzano agnelli proprio sul pianoro sottostante il santuario, lasciando poi teste e carcasse di animali nel bosco!? vogliamo parlare del palermitano medio (ma forse è anche un insulto alla mediocrità) che trasforma la pineta della Favorita (sempre riserva è) in una discarica ad ogni festività? e ci scandalizziamo per quattro alberi caduti a causa di un incendio (senza fare cenno al dolo)? mi sa che qua guardiamo il dito e non la luna

    7. Vergogna a chi amministra il parco e la città
      roba da vomitagli in faccia a questi signori.

    8. Carissimo Andrea lascia stare il dito e la luna. Noi dobbiamo guardare ogni cosa di questa Città allo sbando col solo scopo di sensibilizzare le coscienze di parecchi Palermitani quasi narcotizzati da una politica di basso profilo.

    9. bisogna denunciare alla Procura ufficialmente, non avete capito ancora che i post nei blog non risolvono un bel nulla?
      Nei blog solo indignazioni da tastiera

    10. renato con tutto lo schifo che c’è nella riserva di montepellegrino giusto di 4 alberi bruciati dobbiamo parlare? quando ci sono gli incendi nel parco delle madonie (un parco regionale) mica vanno a togliere pezzo per pezzo le piante bruciate..

    11. sempre la nostra “riserva”, da più di 50 anni, è la sede del sistema di antenne e ripetitori televisivi. lo scenario che è possibile vedere in questo luogo non meglio definito, è simile a quello che si pùo vedere in una beirut dei tempi peggiori. decine di pali ed antenne sature di ruggine, si alternano ad impiati di ripetizione nuovi di zecca ed appena istallati. le numerose emittenti locali e nazionali che negli ultimi decenni hanno costituito i nostri palinsesti, magari oggi fallite e non più attive, hanno lasciato il loro segno sul monte pellegrino: per la serie a montare ci siamo…a smontare non saranno c…i nostri! la cosa paradossale è che il tutto avviene con una pseudo DEROGA DECENNALE, prefettizia, che in sostanza dice alle emittenti: lo spazio non è vostro ma poichè della tv non possiamo farne a meno, fate quello che vi pare. In deroga eterna, per carità, ricordiamoci che siamo in una riserva. la cosa è risaputa a tutti gli organi competenti; rangers, demanio, ma nessuno vuole metterci mano semplicemente perchè poco conveniente. PS con tutto il rispetto per quelli di striscia, poichè anche le antenne mediaset sono esemplari presenti sulla sommità della riserva “disorientata” del monte pellegrino, dubito ci metteranno mano: i panni sporchi, meglio lavarli in casa!!! ed in effetti……

    12. Sarà…ma io non ci ho mai visto nulla di riserva naturale, si intuisce che è una riserva dai cartelli sparsi un po’ lungo le strade…
      Sembra esser stata istituita solo per dire: Abbiamo una riserva naturale dove poter fare le scampagnate!!!

    13. Perfetto Alex, sono d’accordo con Te. Monte Pellegrino è un vero immondizzaio

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.