martedì 21 nov
  • “Christo e Jeanne-Claude” a Palazzo Reale

    È visitabile fino all’8 gennaio 2012 a Palazzo Reale (piazza Indipendenza) la mostra Christo e Jeanne-Claude – Opere nella Collezione Würth.

    Originario della Bulgaria, Christo (Javacheff, nato nel 1935) si stabilì nel 1958 a Parigi dove dal 1960 lavorò nell’ambiente del Nouveau Réalisme e incontrò quella che sarebbe divenuta sua moglie, Jeanne-Claude (1935-2009), con la quale avviò un ininterrotto sodalizio artistico operando dal 1964 negli Stati Uniti e in altri paesi. Christo iniziò negli anni parigini a impacchettare oggetti come scatole, bottiglie e pile di giornali; una pratica che, rivolta a oggetti sempre più grandi, edifici e persino paesaggi, divenne poi il fulcro della sua attività artistica. Nonostante il carattere effimero dell’azione di impacchettamento la preparazione di ogni progetto (con disegni, collage, modelli in scala) può durare mesi o addirittura anni.
    Quasi due decenni fa sono iniziati i primi contatti tra Christo e Jeanne-Claude e la Collezione Würth, un legame che si è rafforzato nel tempo grazie a numerosi incontri e un continuo interesse reciproco.

    Orari: dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 17:40 (ultimo ingresso: 17:00); domenica e festivi dalle 8:30 alle 13:00 (ultimo ingresso: 12:15).

    Ingresso 3 euro.

    “Christo e Jeanne-Claude - Opere nella Collezione Würth”

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)