Archivio di settembre 2011

4 casse dagqua

Rosalio
set 11
30
02:41

4 casse dagqua

La foto è stata scattata da Gabriella Insana in via Tiro a segno all’incrocio col Foro Italico.

In: Fotoblog | 35 commenti

La neve

Giacomo Cacciatore
set 11
30
02:36

Io mi ricordo una volta che a Palermo nevicò davvero. Non rammento l’anno, ma la sensazione sì. Capitò di notte, come se qualche dio delle nuvole nordiche di passaggio avesse deciso di giocarci uno scherzo, e vedere che faccia avremmo fatto. Allora abitavo alla Riserva Reale – Rocca Mezzomonreale – e nel vedere il bianco mattutino dove la sera prima c’erano i pilastri di un’ondata edilizia rapida e arida, ebbi la sensazione che qualcosa si fosse ribellata, che un’entità superiore, stanca del nostro caldo e della nostra sporcizia, avesse deciso di cambiarci le coordinate geografiche. Di metterci sotto ghiaccio, al polo, per ibernare i batteri della decadenza e della strafottenza. Mi incappottai e scesi in strada, con l’entusiasmo di un bambino adulto. Fuori, era pieno di gente che aveva colto l’occasione. Vidi una sfilata di bomber impolverati di naftalina. Nasi rossi che non credevano alle proprie mucose. Fumetti di condensa dalle bocche, più gentili delle solite parole nostrane. Continua »

In: Palermo | 21 commenti

Dicevo nel testo precedente che l’unico e maltrattato pianeta che abbiamo di città nuove o storiche ne ha per tutti i gusti, di città che hanno avuto un lungo, un breve o addirittura un tronco percorso. Ma se ci limitiamo alla nostra vecchia e decadente Europa, sappiamo tutti che è piena di città la cui memoria almeno fino a poco tempo fa sembrava non smettesse mai di trasudare, non soltanto dal materiale con il quale sono state costruite (dalla primaria terra al vetro più contemporaneo), ma sicuramente ancora di più dal, per così dire, labile impeto con il quale gli abitanti, secolo dopo secolo, hanno cercato di travolgere e al tempo stesso di mantenere per mai tradire l’anima che c’è in ognuna di loro. Dico “sembrava” perché se oggi andiamo a fare una passeggiata nella maggior parte di queste città, ormai tutte collegate e raggiungibili attaverso i loro affollati aeroporti, se facciamo una scappatina per il centro e le strade principali, ce ne accorgiamo subito che una a una esse stanno diventando tutte uguali, voglio dire le stesse nella loro monotonia, uniformità, asepsi senza scambio. Come se la differenza o, per meglio dire, diversità microorganica, fosse incompatibile con il momento storico che viviamo e al quale stanno contribuendo, sia i politici con la loro rozza mediocrità, sia i mass media con la loro assenza critica. E poi, in modo contraddittorio, queste città diventano sempre di più dei luoghi autoreferenziali, chiusi, narcisisti; come se gli abitanti dentro la loro unica scenografia recitassero per i visitatori invece di vivere per loro stessi. Ma c’è bisogno di qualche esempio? Per rimanere nel mio paese, un modello evidente e alla portata di tutti è la città di Barcellona, “scoperta” non da molti anni dai palermitani. Io che ci ho vissuto più di trent’anni fa, ora che ci vado di rado mi rendo conto di come ricordi una cartolina, di come – al pari di tante altre città di qualsiasi paese – rassomigli sempre meno a se stessa e sempre di più a un luna park. Continua »

In: Ospiti | Commenti

Un ladro di biciclette ieri notte non ha esitato a segare il tronco di un platano alto quattro metri per rubare la bicicletta legatavi con una robusta catena in via Siracusa.

L’albero è caduto sul marciapiede senza danneggiare le auto in sosta e nessuno si è accorto di nulla.

In: Palermo | 13 commenti

Alle 20:30 a piazza Garraffello un gruppo di operatori culturali – legati dal comune interesse per la poesia e dall’amore rabbioso per la bellezza di luoghi palermitani abbandonati a un colpevole degrado dalle amministrazioni cittadine – organizza il reading La bellezza e la rovina con la collaborazione attiva dei commercianti e coinvolgendo gli abitanti della zona.

“La bellezza e la rovina”

Il titolo e la scelta del luogo indicano non soltanto una contrapposizione, ma la convinzione che la bellezza sia illuminare le zone buie, le nostre e quelle del mondo, non prescinderne. Leggeranno loro testi i poeti Sebastiano Adernò, Maria Attanasio, Jano Burgaretta, Roberto Deidier, Biagio Guerrera, Domenico Ingenito, Rosaria Lo Russo, Luigi Nacci, Elio Pecora, Nicola Romano e Francesca Traina. Continua »

In: Palermo | 2 commenti

Alle 19:00 si terrà presso l’Atelier del Nuovo Montevergini (piazza Montevergini) l’incontro conclusivo di Movimenti urbani, progetto interregionale di formazione e spettacolo di danza urbana guidato dalla Sicilia e promosso dal Ministero della Gioventù nell’ambito delle Azioni in favore dei giovani.

Interveranno Alessandra Luberti (direttrice generale e artistica di Movimenti Urbani) e Massimo Carosi (direttore artistico di Danza Urbana Bologna), con la partecipazione straordinaria di Eugenia Casini Ropa (studiosa del teatro e della danza del Novecento).

Verranno presentati il volume curato da Massimo Carosi (primo libro in Italia sulla danza urbana e il docu-video realizzato da Peppino Sciortino e da Filippo Pecoraino.

“Movimenti urbani”

In: Palermo | Commenti

Alle 19:00 inaugurerà presso la Galleria d’Arte Moderna (piazza Sant’Anna) la mostra Il passaggio difficile di Francesco De Grandi a cura di Marco Bazzini e di Helga Marsala.

De Grandi concepisce una mostra che va letta come una scrittura articolata e compatta, un testo narrativo, una sceneggiatura teatrale scandita in tre atti. Sono le immagini a ricamare una scrittura distesa su più livelli, che attinge da immaginari complessi legati alla pittura di genere (paesaggio, ritratto, natura morta), tra atmosfere gotiche e post-romantiche, estetica del nostalgico, venature noir, incursioni psichedeliche, celebrazione del sacro, sentimento panico della natura, gusto per il decadente.

La mostra rimarrà visitabile fino al 31 ottobre dal martedì alla domenica dalle 9:30 alle 18:30. Lunedì chiuso. La biglietteria chiude alle ore 17:30.

Biglietti: intero 6 euro; ridotto 4 euro.

In: Palermo | Commenti

Inaugurerà alle 18:00 presso la galleria d’arte contemporanea Garage, (piazzetta di Resuttano, 2) la mostra fotografica Fotovia di Bebo Cammarata.

I Fotovia, negli anni Settanta, si aggiravano in via Libertà e via Ruggero Settimo a fotografare coppie, genitori e bambini. Scattavano chiedendo prima il permesso: «La facciamo una foto al bambino?». Poi rilasciavano un bigliettino con sopra indicato l’indirizzo dello studio, dove si andava a vedere l’istantanea ed eventualmente ritirare la foto.

La mostra rimarrà visitabile fino al 15 ottobre.

“Fotovia”

In: Palermo | Commenti

“No Smog Mobility”

Rosalio
set 11
30
01:40

Da oggi a domenica 2 ottobre si svolgerà a Palermo No Smog Mobility, la prima rassegna in Sicilia dedicata alla mobilità sostenibile, individuale e collettiva, di persone e merci.

Oggi alle 17:00 si svolgerà alla Sala gialla di Palazzo dei Normanni (via del Parlamento, 1) il convegno La mobilità sostenibile: idee e soluzioni.

Domani alle 10:00 alla Palazzina cinese verranno esposte le principali novità del mercato elettrico (Citroën C-Zero, Fiat 500 Twin Air e Panda Natural Power, Iveco Ecostralis, Nissan Leaf, Renault Fluence e Kangoo, Piaggio Porter, Calessino, Ape e Liberty e Smart Electric). Iscrizioni per il test drive sul sito.

“No Smog Mobility”

In: Palermo, Sicilia | Commenti

La Provincia Regionale di Palermo ha pagato diverse ore di straordinario a Salvatore Di Grazia, assegnato al servizio di Protezione Civile, per lavoro straordinario consistente nello spalare neve. Adesso un funzionario ha bloccato il pagamento delle ore residue e appare anomalo che vengano indicate 44 ore di spalamento neve a luglio e 200 ad agosto.

Lo scorso anno erano state pagate 117 ore ad agosto e 80 a settembre.

In: Palermo | 12 commenti

”Palermo is burning”

Vi ricordate di Palermo is burning?

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Scarica Palermo is burning.

Ci siamo divertiti un bel po’. Era il 2007. Francesco Sicilia ha provato a immaginare che cosa direbbe oggi la protagonista.

Ho 4 cellulari/Ho l’iPhone

Vado al Clubino del Mare/Vado al Mida

Vivo a Mondello/Vivo in centro storico

Vivo in villetta/Vivo in un loft

Vivo in via Libertà/Vivo in via Lanza di Scalea, ma no allo Zen

Continua »

In: Palermo | 14 commenti

In campagna

Antonio Carollo
set 11
29
02:00

«Mamà, ho visto due corvi grossi grossi», dissi arrotolando tra le mani un pezzetto di morbida pasta. La mamma si fermò un attimo, stava impastando la farina per fare il pane: «I corvi sono schifosi: mangiano le carogne degli animali; non ti avvicinare a quegli uccellacci del malaugurio». Li avevo visti davvero; stavo sui massi del Cozzo Corvo, loro laggiù nel piano; davano delle beccate, tiravano e inghiottivano; si muovevano tranquilli, quasi danzando. Di solito volavano alto, a coppie, scendevano dalla montagna di San Miceli; i loro lugubri versi cadenzati risuonavano per la campagna. Io lasciavo i miei giochi e seguivo i loro voli nella luce incandescente del giorno.
Nella casa di campagna passavamo l’estate. Continua »

In: Ospiti | 3 commenti

Saverio Romano

È stata respinta alla Camera con 315 no e 294 sì la mozione di sfiducia contro il ministro dell’Agricoltura Saverio Romano (I Popolari di Italia domani), rinviato a giudizio per concorso in associazione mafiosa.

Contro la sfiducia hanno votato le forze di maggioranza: PdL, Lega e Popolo e Territorio (Responsabili). A favore le forze di opposizione: Pd, Idv e Terzo Polo (Udc, FlI e Api). I sei deputati Radicali non ha preso parte alla votazione.

In: Palermo | 1 commento

Sono aperte le selezioni per il primo film di Pif dal titolo provvisorio Solo d’estate. La produzione cerca bambini e bambine dai nove ai 13 anni. Le selezioni si svolgeranno da oggi all’1 ottobre dalle 15:00 alle 19:00 presso link – officinemediterranee (via Roma, 443).

Il film si svolge a Palermo durante l’arco di un ventennio e narra l’educazione sentimentale e civile di un bambino di otto anni, Arturo.È una storia d’amore che racconta i tentativi di Arturo di conquistare il cuore della sua amata Flora, una compagna di banco di cui si è invaghito alle elementari e che vede come una principessa. Sullo sfondo di questa tenera ma divertente storia scorrono e si susseguono gli episodi di cronaca accaduti in Sicilia tra gli anni ‘70 e ‘90.

Anche dopo le audizioni è possibile proporsi inviando due foto, i dati e i numeri di telefono dei genitori degli interessati per e-mail. Info al tel. 333 2956846.

In: Palermo | Commenti

Da oggi all’1 ottobre proseguono al Teatro Libero (salita Partanna, 4) le repliche di Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare; progetto e regia di Lia Chiappara. In scena: Santi Cicardo, Matteo Contino, Francesco Gulizzi, Alessandro Meringolo, Antonio Randazzo, Andrea Saitta, Silvia Scuderi e Enrica Volponi. Luci di Gianfranco Mancuso; musiche a cura di Antonio Guida.

Biglietti: intero 7 euro, ridotto speciale per gli studenti e i dipendenti dell’Università di Palermo 4 euro, biglietto promozionale di 1 euro riservato a tutti coloro che acquisteranno contestualmente l’abbonamento alla stagione.

Continua »

In: Palermo | Commenti

Da oggi all’1 ottobre si svolgerà il convegno internazionale di Sociologia del tempo libero Mapping leisure across borders.

Oggi alle 15:30 allo Steri (piazza Marina, 61) avrà luogo la cerimonia d’apertura. Interverranno Ishwar Modi (presidente dell’ISA RC13 – Sociology of Leisure), Roberto Lagalla (rettore dell’Università degli Studi di Palermo), Michele Cometa (preside della Facoltà di Scienze della Formazione), Francesco Viola (direttore del Dipartimento di Studi su Politica, Diritto e Società “Gaetano Mosca”), Vincenzo Cesareo (coordinatore del Gruppo SPE, Fondazione ISMU di Milano) e Fabio Massimo Lo Verde (chair del comitato organizzatore locale. Seguiranno gli interventi di Ken Roberts (University of Liverpool, Regno Unito) e di Fabio Massimo Lo Verde, introdotti da Robert Stebbins (University of Calgary, Canada).

Domani le attività (otto sessioni parallele con circa 70 interventi) si svolgeranno dall 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 19:30 e sabato dalle 9:00 alle 12:30 all’edificio 19 in viale delle Scienze (1° piano). Continua »

In: Palermo | Commenti

Ieri, smanettando tra le pagine del sito dell’Assemblea Regionale Siciliana alla ricerca di un disegno di legge, mi sono reso conto che la scoperta del CERN di Ginevra (ossia che la velocità della luce è superabile da da quella dei neutrini) è una bazzecola in confronto alla velocità con la quale la Prima Commissione dell’ARS discute, studia e licenzia masse ciclopiche di documenti.

L’ordine del giorno della seduta del 20 settembre scorso prevedeva ben 22 punti: da esaminare dieci disegni di legge e ben dodici pareri di altre Commissioni su altrettanti disegni di legge.

Ebbene, la Commissione, presieduta dall’On. Vinciullo, ha iniziato i lavori alle ore 12:20 (!?) e li ha conclusi alle ore 13:20. Quindi 60 minuti per 22 “esami”. Non ho letto l’intera relazione, e non so se si siano discussi tutti i 22 punti. Se così fosse significa che per ogni disegno di legge sono stati utilizzati appena due minuti e 49 secondi circa. Non credo che i neutrini avrebbero saputo fare meglio di Vinciullo e soci. Continua »

In: Ospiti | 3 commenti

Per motivi di lavoro, giornalmente mi reco in diversi sportelli bancari. Dopo mesi e mesi trascorsi ad attendere turni, a guardare display luminosi, a staccare bigliettini numerati oppure in alcuni casi a chiedere «chi è l’ultimo» e sentirsi rispondere dal simpaticone di turno «lei!», oggi mi sono reso conto che a moltissimi impiegati bancari, come diciamo noi dalle nostre parti, ci siddia a travagghiari. Ho notato che sopratutto davanti a sostanziosi versamenti con molti assegni, i cassieri, perlopiù quelli over 45 come età, entrano in una fase di “abbuttamento” dove nella loro testolina il cervello pensa: «Minchia quanti assegni chi avi chistu…» e allora se ne escono con frasi tipo «ma non può fare il versamento nel chiosco automatico…» oppure «guardi improvvisamente si è guastato il lettore degli assegni…». Continua »

In: Ospiti | 52 commenti

Nella puntata di ieri di Striscia la notizia si è parlato di sicurezza aeroportuale. In un servizio di Valerio Staffelli si è evidenziato come ai controlli di sicurezza negli aeroporti di Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa, Palermo, Lamezia Terme e Napoli siano passati un taglierino, delle lamette, un coltello da macellaio, un coltello da sushi, una bottiglietta di spray al peperoncino e una pistola-giocattolo.

L’Enac ha disposto negli scali interessati verifiche ispettive sui fornitori dei servizi in merito al rispetto delle procedure per i controlli di sicurezza.

In: Palermo | 4 commenti

Il Rapporto Svimez presentato a Roma ha evidenziato una realtà di forte emigrazione dal Sud al Centro-Nord. Nel solo 2009 circa 109 mila abitanti, di cui 23700 siciliani, sono partiti. Dal 2000 al 2009 583 mila persone hanno abbandonato il Mezzogiorno di cui 29 mila palermitani.

In: Palermo, Sicilia | 1 commento
Pagina 1 di 712345...Ultima pagina »