venerdì 20 ott
  • Futuro e Libertà rilancia la candidatura di Giulia Bongiorno

    GiuliaBongiorno

    Il coordinatore regionale di Futuro e Libertà Carmelo Briguglio ha rilanciato l’ipotesi della candidatura del presidente della commissione Giustizia della Camera Giulia Bongiorno a sindaco di Palermo.

    Briguglio ha dichiarato: «Entro questo mese con tutta la classe dirigente siciliana e in particolare con i colleghi Lo Presti, Granata e Aricò, chiederemo a Giulia Bongiorno di sciogliere la riserva della sua candidatura a sindaco di Palermo e chiederemo al presidente Fini e al vicepresidente di FlI Bocchino di proporla come candidatura simbolico-politica nazionale di tutto il Terzo polo. È un momento in cui la Nazione e la nostra regione hanno bisogno dei migliori e viene il momento in cui ciascuno ha il dovere di fare dono di sé».

    Palermo
  • 22 commenti a “Futuro e Libertà rilancia la candidatura di Giulia Bongiorno”

    1. Il Pd che farà? 😀

    2. Non solo il PD, ma anche IDV, SEL etc etc etc.. Non esistono nomi di peso nei relativi schieramenti. In questi anni, i consiglieri d’opposizione sono stati bravi a gridare al dissesto finanziario, ma cosa hanno fatto affinché venisse dichiarato???? nulla. Perché è troppo comodo portarsi a casa uno stipendio di 3000 euro mensili, assicurati per 5 anni, piuttosto che rimettersi in gioco con nuove votazioni.
      Sono un simpatizzante di IDV, ma se i nomi che circolano sono fondati, penso proprio che alle primarie voterò Faraone, se poi il candidato sindaco sarà di poco spessore, forse voterò l’avv. Bongiorno. Un volto nuovo della politica Palermitana, e che non si è macchiato di vili atti come quello di convocare, presiedere e partecipare a sedute lampo per prendersi il gettone di presenza.

    3. La Bongiorno prenderà lezioni dallo zio giulio andreotti.

    4. Anna non mi piace il tuo discorso. La Bongiorno ha difeso bene un suo imputato? Questo giova alla sua professionalità. Punto.

    5. Andreotti è un prescritto, quindi la difesa della Bongiorno non c’entra nulla !

    6. e magari si potrebbe portare con se la sua amica collega della associazione contro la violenza sulle donne Michelle Hunzicher, potrebbe occuparsi di pari opportunità. mi piacerebbe

    7. A me sembra una ottima notizia. Una candidatura DI DESTRA seria ed onesta.
      Sarà proprio divertente vedere se il PD insisterà a piagnucolare inseguendo il Terzo Polo come fa da un annetto sia a livello nazionale che locale risultando in una miserevole parodia di un partito che un tempo aveva “ambizioni maggioritarie” ed ora per raccattare qualche voto va a mendicare quelli di chi la pensa al suo opposto su tutto…
      La mia speranza è che, a questo punto, venga fuori una seria candidatura (magari indipendente che di politici di razza nel centrosinistra di Palermo non se ne vede l’ombra), capace di costringere il PD a fare il suo mestiere, ovvero quello di capofila del CENTROSINISTRA.
      Ma ci spero poco…

    8. … tony, hai contribuito a far eleggere Cammarata, magari non t’impegnare stavolta, ok? L’onorario te lo paghiamo noi…

      P.S.: Bongiorno non ha fatto bene alcun mestiere, Andreotti non è stato condannato grazie al decorso dei termini di prescrizione. E penso non sia morale accettare qualsiasi cliente purchè paghi. Una volta era così almeno.

    9. Ah, dimenticavo. Punto.

    10. No a Faraone e no alla Bongiorno.

      Per ragioni che ho gia’ espresso altrove e ripeto brevemente.
      FAraone:troppo Ulisse
      Bongiorno.stimabilissima…ma chi c’e’ con Lei ?

      Per tutto il resto Concordo con le (tristi ma vere)analisi di Tucci e di Simone riguardo al PD e al resto.

      La gente ,la strada,la gente comune,gli eterni astenuti,gli scocciati,i disillusi,i veri :sono tanti ,ragazzi,e questi dobbiamo cercare.
      Insieme faremo un mondo.
      Come e’ stato per i referendum.

      Che il PD non voleva!

    11. @Orazio:
      mi sa che è bene che ti rileggi i verbali dei processi. Prescrizione fino ad un certo anno (quello appunto della prescrizione) e assoluzione per mancanza di prove tutti gli altri anni. E’ stata la Bongiorno a fare cadere tutte le prove che la procura aveva portato contro Andreotti.
      Detto questo, il terzo polo in Sicilia è fatto da figuri alquanto poco raccomandabili, quindi, come al solito, non ci vedo nulla di cui gioire.

    12. Orazio attendo una tua proposta concreta allora! 😉

    13. Non mi propongo Tony, non faccio politica attiva 🙂 comunque la Bongiorno non mi sembra proprio un soggetto eticamente e moralmente apprezzabile, solo a valutare bene le sue frequentazioni passate, nè mi sembra che i vari Briguglio, Granata, Aricò & co., che sarebbero il quadro politico di riferimento, abbiano spessore diverso e maggiore di quello necessario ad affrontare un torneo di burraco o una gara di urli (Granata), ma governare Palermo sarebbe una cosa seria… quindi sono convinto che ognuno di noi debba trarne le conseguenze.

    14. Se parliamo di Andreotti:

      Il 2 maggio 2003 è stato giudicato dalla Corte d’Appello di Palermo per concorso esterno in associazione mafiosa. Assolto in primo grado, il 23 ottobre 1999, fu condannato con sentenza d’Appello. Nell’ultimo grado di giudizio, la II sezione penale della Corte di Cassazione ha citato il concetto di “concreta collaborazione” con esponenti di spicco di Cosa Nostra fino alla primavera del 1980, presente nel Dispositivo di Appello. Il reato commesso è stato considerato estinto per sopravvenuta prescrizione e quindi si è dichiarato il “non doversi procedere” nei confronti di Andreotti, sebbene si sia riconosciuta ed accertata la sua partecipazione in Cosa Nostra ed il favoreggiamento verso le attività illecite da essa svolte, almeno fino alla primavera del 1980. La decorrenza dei termini ha rappresentato esclusivo ostacolo alla pena di reclusione prevista dalla sentenza, già passata in giudicato.

    15. Il fatto ceh la Bongiorno lavori bene come avvocato non e’ un punto a so sfavore,anzi dimostra la sua abilita’ ecompetenza.
      Il vero nocciolo del discorso e’ invece ,ribadisco,cio’ Kersal e Orazio affermano nella s econda parte dei loro rispettivi interventi,e dicono infatti la stessa cosa:chi lavorera’ con la Bongiorno ? i soliti pessimi

    16. Una precisazione: per Orazio:guarda che in merito all’efficacia professionale ti sbagli :chiunque stenterebbe a credere nella logicita’ di una decisione come quella della CAssazione (prima amico degli amici e poi non provato per il periodo successivo.Cio’ che conta e’ il risultato.E tra cavilli vari hanno ottenuto che il cliente rimanesse impunito o fuori galera
      Se poi in IYtalia siamo cosi’ scemi da credere alla totale ingenuita’ del soggetto Andreotti rimasto comunque onorato senatore a Vita non e’ colpa della Bongiorno.E lo stesso accadra’ con Berlusconi e Dell’Utri

    17. Chissà come stà in perizoma…Secondo me questa dà soddisfazione io la “voterei” volentieri

    18. Ma si, candidiamo chiunque. Io propongo Paperino. Un pò sfigatello ma tanto bravo…

    19. Qualcuno convinca Biagio Conte a candidarsi! è l’unica personalità seria apolitica ed apartitica. Peggio di un politico no può essere e forse potrebbe anche fare meglio

    20. Credo che si dimentichi della possibilità del voto disgiunto. A mio avviso, una candidatura eccellente a sostegno di una parte del centrodestra solleciterà il centro-sinistra a presentare un candidato di altrettanto spessore…e finalmente Palermo si troverà a dover scegliere senza doversi turare il naso.

      Che i consiglieri siano all’altezza del profilo dei candidati è un altro discorso.

    21. Non so, a primo impatti direi “magari!”, ma poi pensandoci bene, chi la circonderà avrà ben poco di dignitoso e rispettabile….e battiamo sempre sullo stesso punto: buttare fuori tutti e ricostruire da zero la classe politica. Solo lei non basta, ahimè.

    22. Orazio io intendevo una proposta per il mio onorario! 😀

    Lascia un commento (policy dei commenti)