domenica 22 ott
  • Provenzano è malato, il legale chiede lo stop del 41 bis

    Bernardo Provenzano

    Rosalba Di Gregorio, legale del boss mafioso Bernardo Provenzano arrestato nell’aprile 2006 dopo 43 anni di latitanza e detenuto a Novara in regime di carcere duro, ha affermato che il suo assistito è malato e chiede che venga sospeso il 41 bis.

    Provenzano, che soffre di recidive del tumore alla prostata che aveva curato, avrebbe sofferto un’ischemia e non sarebbe più in grado di gestirsi da solo.

    Di Gregorio ha dichiarato: «È molto malato. Rischia la morte ogni giorno. Basta col 41 bis. Venga detenuto ma in condizioni civili. È giusto che paghi il suo debito ma in condizioni di vita carcerarie adatte alla sua situazione sanuitaria. Lo dico ben sapendo che nessuno avrà mai il coraggio di prendere una decisione simile. […] Abbiamo un uomo che non è in condizioni di accudire se stesso. L’ultima volta in cui i figli sono andati a trovarlo si è messo a pregare al colloquio. Non riesce a capire che deve prendere il citofono e posizionarlo nei punti giusti di orecchio e bocca. Non riesce a fare uscire la biancheria sporca: manda quella pulita. Si veste con abiti invernali. Ha unghie e capelli lunghi. È dimagrito di due taglie. È ormai dissociato dalla realtà. Non ricorda più perché si trova in carcere».

    Palermo
  • 32 commenti a “Provenzano è malato, il legale chiede lo stop del 41 bis”

    1. Povero Binnu, mi pare piatusu…

    2. Certo deve essere curato!
      Certa pure è la rabbia perché questa gente ha sempre saputo che, malgrado le bestialità compiute, sarebbero poi state trattate in modo completamente diverso da come hanno trattato loro le vittime e la Sicilia tutta.

    3. ah poveretto…io invece spero che si tolga di mezzo quanto prima, non prima di aver patito il doppio delle sofferenze che ha causato durante tutta la sua vita da infame. Un pezzo di m***a in meno

    4. E’ in questi casi che vorrei in Italia la legge coranica: occhio per occhio, dente per dente.

    5. Ma a questo avvocato quale parte dell’espressione “marcire in carcere” non è chiara?

    6. Tutti i mafiosi dovrebbero fare la sua fine. In carcere, anche con il regime del 42bis, ha tutte le cure in caso di vera necessità.

    7. piu` che altro adesso si teme che senza controllo gli possa scappare qualcosa d`imbocca..ed e` meglio farlo passare per derelitto e alla fine dei suoi giorni..troppo tardi aveva tempo per pentirsi e rivelare perche` tanto sangue ha macchiato il suolo della nostra terra..adesso se la vedra` con qualcosa superiore alla giustizia terrena..peccato non sapere le verita` che nascondeva sto povero pastore..

    8. In effetti …ha le unghia lunghe, non si può far fare il 41 bis a chi ha ucciso miglialia di persone ed ha le unghia lunghe.

      quindi ho gli tagliate le unghia o assolutamente deve uscire!

    9. “o”…non “ho”.

    10. Sono contento che si sia resa pubblica questa sua sofferenza: non perchè provo piacere a vedere soffrire un’altra persona, ma perchè i mafiosi sappiano così qual’è la loro fine. Ricordiamoci che non è un semplice ladro, non si può parlare di attenuare la sua condizione carceraria.

    11. per un uomo che ha distrutto la nostra terra, non esista pietà.

    12. Assistenza si ,ma in carcere

    13. Speriamo finisca in mano alla mala-sanità!

    14. gli è andata bene che non c’è piu’ la pena di morte e magari lo si manda a Marsiglia a curarlo…in vacanza premio!

    15. Molta gente che questo tizio ha ridotto in miseria con il suo pizzo e le sue scorribande non si puo’ permettere nemmeno i medicinali!
      MARCIRE in CARCERE, MORIRCI se e’ il caso. Fuori mai piu’!

    16. Purtroppo per lui deve pagare fino alla fine dei suoi miseri giorni per i gravissimi reati commessi.

    17. La collega Di Gregorio, se è così convinta della fondatezza delle sue ragioni, può presentare apposita richiesta al Trib. di sorveglianza competente. Full stop. Tutto il resto è noia (o forse qualcos’altro, sarà che sono sempre malpensante).

    18. se ho capito bene, la sua legale dice che provenzano non è più autosufficiente, e quindi chiede un regime carcerario meno duro per il suo assistito, non la libertà.
      se questo corrisponde al vero, penso che il carcere non deve essere certo vendetta, ma garantire condizioni umane anche ai peggiori criminali, come giusti processi e certamente certezza della (giusta) pena.
      se sono trucchetti da azzeccagarbugli, ha ragione il leone. io, mooolto ingenuamente, spero sempre in una giustizia giusta e non vendicativa!

    19. e tanto meno in una giustizia dalle mille scorciatoie per i soliti noti, mafiosi o politici che siano, spesso meno distanti di quanto molti immaginano….

    20. È ormai dissociato dalla realtà. Non ricorda più perché si trova in carcere».

      i familiari delle vittime di mafia se lo ricordano ancora che un loro caro è morto ammazzato da lui o da qualcuno dei suoi compari…. non l’hanno mai dimenticato !

    21. Se ne inventano una al giorno pur di uscire dal 41 bis

    22. In effetti la frase “nemmeno si ricorda più perchè è in carcere” se la poteva evitare…

    23. Io indagherei a fondo su usi e costumi di certi avvocati che campano difendendo esclusivamente i mafiosi (non faccio riferimento a nessuno in particolare).

    24. Io sarei per la pena di morte indolore con un’iniezione letale.

    25. prima o poi deve morire ,certo sarebbe cosa giusta pargli soffrire le pene dell’inferno lui non si è creato degli scrupoli nell’uccidere

    26. mi hanno insegnato che la morte non si augura mai a nessuno e infatti io trovo giusto che vada curato (in carcere!) in modo che possa farsi ancora degli anni di carcere…anzi gli auguro che campi fino a 120 anni! La morte mette fine alle sofferenze e non è giusto che quest’uiomo smetta di soffrire…poi quando morirà ci sarà chi dovrà giudicarlo…e da li non si scappa…li…niente raccomandazioni!

    27. Che soffra per i giorni che gli rimangono.

    28. PENA CAPITALE!!!
      UNO DI MENO!

      Credetemi se ci fosse una legge che lo consentisse Mi offrirei volontario per tagliargli la testa a lui e a gli altri parassiti della società (i mafiosi)

    29. E il dolore delle madri e delle mogli che hanno perso figli e mariti??
      Resti dov’è. E buttate le chiavi

    30. -.- ma sto avvocato con quale coraggio propone lo stop al 41bis -.- è impazzita?? a causa di questa gente tanti suoi colleghi magistrati sono morti!! e ora tocca anche e lui!! Che paghi le proprie colpe!!

    31. IO VI VORREI VEDERE IN GALERA A TUTTI VOI MA NON LA COSA NORMALE CHE PENSATE IN QUESTI SCHIFO DI CARCERI CHE CI SONO NELLA REALTA VERA DI CHI LI AFFRONTA E POI RIPARLIAMO

    32. Non capite ti invito a non utilizzare così il maiuscolo (equivale a urlare). Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)