sabato 25 nov
  • 8 commenti a “Roger Sanchez venerdì al Goa”

    1. 30 euro ???? Per fortuna non sono un appassionato dei concerti, per fortuna che esiste ancora la radio (quella è ancora gratis) Mi sono fermato per un secondo a riflettere cosa potessi fare con 30 euro….30 euro sono: 1) 3 mesi di benzina per lo scooter 2) 4/5 mesi di ricarica

    2. …..(scusate è impazzito il pc) ….. ricarica telefonica 3) quasi 4 volte in una mitica pizzeria di palermo (8 euro antipasto(abbondante)+pizza+bibita) 4)una settimana di spesa da lidl 5) poco meno di un mese di internet + telefono con una nota compagnia telefonica 6) 1 mese di benzina per la macchina 7)1 paio di scarpe da tennis della collezione dell’anno scorso. Boh sarà proprio che non sono appassionato dei concerti, ma io 30 euro non li spenderei mai, ma per fortuna degli organizzatori persone come me ce ne saranno poche a Palermo e quest’evento sarà un successo internazionale. Crisi economica retaggio del passato….

    3. @GT: e quindi? Libero mercato. Chi vuol andare vada. Io non andrò. Ma chi andrà contribuirà all’economia.

    4. wooooooowwww!! finalmeente!!!
      Chi è Roger Sanchez???

    5. È possibile anche sapere il prezzo da pagare al posteggiatore abusivo?così mi regolo…

    6. e io qualcuno della swedish house mafia

    7. A rischio di far partire il solito flame, tutte le volte in cui si sente dire che un dj “suona” un violinista da qualche parte del mondo muore.

    8. Pippo così come un violinista mette in fila note che non ha certo inventato lui un deejay mette in fila pezzi altrui. Se sia arte dipende da come lo si fa, per entrambi. 🙂

    Lascia un commento (policy dei commenti)