mercoledì 23 ago
  • Stefania Petyx (Striscia la notizia): “Parco a sorpresa”

    Stefania Petyx e il bassotto

    Qualche giorno fa è andato in onda a Striscia la notizia (Canale 5) un servizio di Stefania Petyx sulla presenza di amianto nel parco “Ninni Cassarà” appena inaugurato.

    A seguito del servizio è stata aperta un’inchiesta.

    Palermo
  • 37 commenti a “Stefania Petyx (Striscia la notizia): “Parco a sorpresa””

    1. la procura indagava già prima del servizio, anche perché la notizia l’ha data per prima Mobilita Palermo, poi l’hanno ripresa i giornali locali, e subito dopo sono partite le indagini

    2. ovviamente tutti sono andati a dire in giro che è scoppiato il caso perché hanno denunciato la cosa Ferrandelli e Stefania Petyx…di Mobilita Palermo non ne ha parlato nessuno

    3. Ancora una volta c’è chi si accaparra meriti che non gli appartengono…

      Certa gente ha proprio la faccia come il “cool”

    4. Credo che l’inchiesta sarebbe nata comunque in quanto l’area era sottoposta a sequestro e credo che per far ciò la magistratura debba comunque essere informata per autorizzare il sequestro. Invece vorrei far riflettere su una cosa, l’iter di rimozione dell’amianto è abbastanza lungo, qui mi sembra di capire che una ditta sia intervenuta dopo appena uno o due giorni. Anni fa per rimuovere a casa mia una cisterna di eternit ci volle un mese, prima la ditta fece un sopralluogo, richiese le autorizzazioni alla ASL, all’interno delle autorizzazioni era anche prescritto come intervenire e come trattare l’area per evitare “contaminazioni” e se non ricordo male dentro tutta la documentazione era anche specificato il giorno dell’intervento. Come mai io ho aspettato un mese per fare le cose a regola d’arte e LEGALI, e il comune riesce ad ottenere tutte le autorizzazioni in meno di due giorni tenendo conto che eravamo tra sabato e domenica?

    5. @Rosario
      Dio ce ne scampi che si possa parlare di meriti per un fatto così grave come l’amianto in un parco. Non fraintendiamo, sono felicissimo che Striscia ne abbia parlato a livello nazionale, dando la giusta visibilità a un fatto così pesante, ma personalmente mi sono infastidito quando nel servizio hanno rivendicato la paternità della notizia: “Noi di Striscia abbiamo scoperto”. Non metto in dubbio che Striscia avesse le sue fonti e fosse sul caso già da tempo, ma dal punto di vista giornalistico la paternità della notizia è di chi la da per prima…e prima di tutti è arrivato Mobilita Palermo. Non si pretende di essere citati, ma non trovo corretto che Striscia abbia rivendicato qualcosa che non gli appartiene

    6. A Petix solo il merito di una grande cassa di risonanza…

    7. “Noi di strisci ci siamo accorti che c’era una discarica di amianto” Si vabbè, i diritti di autore non sanno cosa vogliono dire? Citazioni di Mobilita Palermo neppure l’ombra…

    8. @Andrea

      Io invece insisto sul merito di aver scoperto una situazione del genere e soprattutto di averla portata a conoscenza senza remore.

      I soliti noti ne hanno fatto un trofeo personale da esporre nelle loro vetrine di fumo (vedi Ferrandelli), i meno noti mi hanno sinceramente deluso…

    9. la ditta si chiama ecos ed ha un applato con il comune. Però ho dei dubbi sui metodi. Se qualcuno abita vicino il parco sarebbe utile che vedesse come verrà fatta la bonifica e documentarla.

    10. Il 26/11 c’era un ampio servizio, con foto esplicative, su “mobilitapalermo”, che tra l’altro, come si legge nel servizio seguiva da molto tempo il dossier. Il video di striscia(ma striscia cosa?) è del 29/11. Questi sono i fatti.
      Non risulta che la nuova generazione di pseudo-politici che alcuni definiscono anche avvoltoi si sia impegnata per seguire l’evoluzione dei lavori; altrimenti avremmo saputo prima che: non è un parco ma una distesa fatta di erbacce coltivate malissimo, assenza di ornamenti, pozzanghere e trazzere, cumuli di rifiuti. L’opposto di un parco europeo. Tutto questo ce l’aveva detto “mobilitapalermo”.
      La guerra meschina dell’attribuzione dello scoop (da parte di striscia?), è meschina e non merita ulteriori commenti. Da sottolineare invece la corsa forsennata di giovani pseudo-politici che tentano di recuperare situazioni di disagio e ogni altra situazione utile per attaccare l’avversario politico. Non solo ferrandello, pure faraone che si faceva ritrarre in video dentro il palasport diroccato (che è sempre diroccato dopo il suo passaggio “in posa”). Ma dov’erano quando i fatti succedevano e cosa sono capaci di proporre affinché non si verifichino? NIENTE. Anzi aspettano al varco e poi c’abbagnanu !

    11. Ora che ci penso…ma io che non ci sono mai stato come faccio a dire che il parco fa schifo? forse ci dovrei andare prima di sparare.

    12. At daitan La eco’s ha un accordo col comune ma i tempi burocratici rimangono sempre quelli. A casa mia da quando abbiamo pagato a quando la ditta ha avuto le autorizzazioni è passato circa un mese.

    13. Ma si è capito qual è l’impresa che si vede nel filmato di Striscia e che tratta l’amianto in quel modo?

    14. AH AH AH 😀
      Molto divertente il buontempone che simula, che scrive col mio nick come se fossi io a scrivere.
      Troppo forte. Ma come fai? Geniale.
      Pero’, io ho postato il link di “mobilitapalermo”. Sei in tempo per consultare il servizio della pagina, anche se avresti dovuto farlo prima di digitare.
      Se non vedi le differenze tra quel piazzale fatto di approssimazione, trazzere, erbacce, pozzanghere, cumuli di rifiuti e pietre tipo discarica, chiamato inopportunamente, da retrogradi, parco… se non vedi le differenze tra quanto documenta “mobilitapalermo” e un VERO parco di alcune capitali europee – per esempio: Saint James Park, o Gren Park a Londra – , se non le vedi… torna nella caverna 😀

    15. Quindi secondo voi le immagini degli operai le ha girate Mobilita Palermo? 🙂

    16. @Gigi,
      non so quando ci sei stato e cosa hai visto, ma posso dirti quello che ho visto io e altre 40 persone tra bimbi e genitori oggi. Abbiamo visto un bel parco, niente cumuli di macerie e discariche. Certo non è bello come l’Holland Park e Hyde park di Londra, o come Park Guell di Barcellona, o il Magnifico Turia di Valencia, o lo Schönbrunn di Vienna ma…sicuramente è molto bello di Palermo. Metterei la firma con il sangue per altri cosi.
      Certo lo spettro amianto non ce lo ha fatto gustare a pieno.
      bye

    17. per un parco che apre, altri sono abbandonati a se stessi.
      Avete presente la parabola della coperta corta.?
      O ti copri il naso e ti si raffredda il pollicione, o hai i piedi caldi e la nasca fredda…..

    18. Gigi ti invito a essere rispettoso nei confronti degli altri commentatori e ti ricordo che non c’è alcun diritto di esclusiva sui nickname utilizzabili su Rosalio. Saluti.

    19. Non ho scritto che pretendo l’esclusiva di un nick. Ho scritto che il suddetto buontempone mi attribuisce affermazioni che nemmeno penso, e le scrive come se fossi io a scriverle. Non è la stessa cosa.

    20. Siino, per quel che mi riguarda io ho citato il reportage fotografico (con testo) di mobilitàpalermo che è antecedente al servizio di striscia. Di tre giorni. Per il resto non so a cosa ti riferisci.
      Salvo: come sopra. Basta guardare il reportage fotografico di mobilitapalermo per rendersi conto della scadente qualità, e di trazzere pozzanghere e altre carenze… se si vuole chiamarlo parco… poi, se non si vuole paragonarlo ai VERI parchi europei, e lo considerate un bel parco, contenti voi… questione di criteri e parametri.
      O forse dopo il reportage sono state corrette tutte le carenze che si vedono nelle foto?

    21. “Gigi” è chiunque può firmarsi Gigi quindi ribadisco quanto scritto e ti ricordo che il canale corretto per comunicare con me è l’e-mail. Rimuoverò ulteriori commenti fuori tema. Saluti.

    22. ovviamente l’accento su mobilita è un refuso

    23. Ecco le foto freschissime del parco di scadente qualità, con le trazzere e le pozzanghere.

      http://item.slide.com/r/1/0034/i/qGen5RWrvz_-RbGOG2Jhhk20NF7EgAew/
      http://item.slide.com/r/1/0099/i/zBn0qvqDwD-jIG4TOd1bZ6DKfRvdvrjn/

      Che orrore quel prato e quei bambini, per non parlare di tutte quelle panchine e quegli alberi, ,tutte quelle biciclette, i podisti…veramente orrendo. Voi ovviamente non ne capite niente perchè non siete mai andati oltre Villabate, ma io che ho girato il mondo (di cognome faccio Polo)ne so molto più di voi; infine vi dico che questo è esattamente l’opposto di una parco, anche se non l’ho mai visto coi miei occhi..

    24. Gigi, non sarai un po’ esaltato?

    25. http://www.google.fr/search?q=saint+james+park+londra&hl=it&prmd=imvns&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=5ofbTqe-E4mD-wbH1fXKDg&ved=0CEoQsAQ&biw=1024&bih=673
      FORSE CAPISCI MEGLIO IL CONFRONTO
      Perché tu confondi uno spazio aperto, incolto (bellissima l’erba messa ammuzzu, che si vede in primo piano), un luogo rabberciato, approssimativo,
      dai “criteri estetici”… mi autocensuro…, con un vero parco, dove ci sono verde, vegetazione, estetica, ornamenti, comfort, decoro, etc.
      PERTANTO, hai preso la parte migliore, occultando le foto di mobilitapalermo. Non posto le foto di Parigi o Praga.
      N.B. Non è esterofilia, ma me li fa girare alla massima potenza di sopportazione questa continua presa di fondelli nei confronti dei palermitani ignari, questo continuo lavaggio di cervello.
      OPPURE dobbiamo pensare che qualcuno si è messo in testa che “ognuno ha il parco che merita” (retrograde), e dobbiamo lasciare attecchire questa imposizione?
      http://www.google.fr/search?q=saint+james+park+londra&hl=it&prmd=imvns&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=5ofbTqe-E4mD-wbH1fXKDg&ved=0CEoQsAQ&biw=1024&bih=673#hl=it&tbm=isch&sa=1&q=green+park+london&pbx=1&oq=green+park&aq=1&aqi=g10&aql=&gs_sm=c&gs_upl=91493l95807l0l98181l10l10l0l0l0l0l405l2368l0.2.6.0.1l9l0&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.,cf.osb&fp=89ac9a771ed9a07a&biw=1024&bih=673
      P.S. visti gli imitatori di nick propongo a Rosalio di verificare le identità (mantenendo la privacy, ovviamente) prima di consentire a dei buontemponi di commentare (Rosalio conosce i miei dati anagrafici e può verificare IP e indirizzo mail.

    26. per i fondelli

    27. la favorita potrebbe essere un vero parco alla st james,basterebbe interrare una doppia corsia a partire dalla fiera facendo contenti gli abitanti di pallavicino e gli utilizzatori del futuro parco!
      dalle foto postate dal gigi bis si puo’ notare che il parco di palermo è privo di alberi,nelle giornate di sole sara’ un’impresa restare piu’ di mezzora 🙂

    28. Consiglio al mio imitatore: apri in simultanea due pagine, quella del link che hai postato dov’è c’è una panchina in primo piano (tra tutte le panchine che hai detto, decine!) e l’erba seminata ammuzzu anch’essa in primo piano; poi apri la pagina che ho linkato di Saint James Park; divertiti ad aprirle in alternanza facendo zapping; è divertente.
      Sono clemente, altrimenti posterei link di VERI parchi in dieci capitali europee, e pure di medie città di provincia europee.
      Ripeto: è perché mi girano a vedere che i palermitani sono trattati sempre da rinc…niti, stavolta spacciandogli per parco una semplice distesa all’aperto, che non possiede nemmeno elementari criteri di estetica.

    29. Giuseppe (Nissa), gigi bis? 😀 😀
      Mancano solo gli alberi !

    30. A me il parco piace e ci vedrei bene un corner con i prodotti di Natura Express (apprezzo le iniziative di Donato Didonna).

    31. Se quel piazzale con po’ di erba sopra, un albero e una panchina, un po’ di terra battuta per camminarci sopra (tutti elementi messi tipo bricoleur du dimanche) continui a chiamarlo parco ti qualifichi da solo. Peraltro sei molto INGENUO perché facendo allusione qui ad altri fatti e personaggi ( Giangiacomo Pignacorelli per esempio 😀 ) di altri post in questo blog hai fatto capire a tutti perché sei stato mandato… Troppi tristi figuri in questa città.

    32. porco di un cane (non stupido…) mi trovo alquanto confuso co sta storia dei doppli e tripli nik.
      GIGI ce n’è uno solo…temo :-)….

    33. Ribadisco che non esistono diritti per l’utilizzo di un nickname poiché non essendo richiesta una registrazione non avrebbe senso e vi invito per l’ennesima volta ad attenervi al tema del post pena rimozione dei commenti. Saluti.

    34. Alla faccia dei disfattisti ad ogni costo (che non fanno che male alla città) penso che sia un gran bel parco . Ovviamente ci sono ancora tante cose da fare ma è già un buon inizio.
      Per Gigi (che di cognome fa Polo) : ma in giro per il mondo perché non ci resti?

      Propongo colletta per pagare biglietto aereo solo andata..

    35. Il parco è appena nato, è ovvio che migliorerà con il tempo.
      Ma la base è ottima. Ridicolo comunque inaugurarlo con parti ancora incomplete (vedi lago).
      Piuttosto, per competere con i parchi postati dal vero GIGI, basterebbe convertire la favorita da aiuola spartitraffico a parco urbano….

    Lascia un commento (policy dei commenti)