lunedì 20 nov
  • Giochi di parole a Palermo

    Mi piacciono i giochi di parole. Sfruttare i sinonimi per creare umoristici doppi sensi e ricorrere alle espressioni idiomatiche per comporre frasi surreali, rielaborare i proverbi e i modi di dire, usare con ironia le figure retoriche, anagrammare e deformare le parole, mixare l’italiano con le lingue straniere per ottenere buffi risultati, a me viene spontaneo e soprattutto mi diverte. Le ispirazioni provengono dal quotidiano: quando leggo o chiacchiero con un amico, passeggio per la città, navigo su Internet o ascolto musica, ecco che una parola o una frase, cattura la mia attenzione e la mia mente di default inizia fervidamente a ricamarci sopra, dando vita a bizzarri aforismi. E se durante questo processo entra in gioco l’irrefrenabile fattore “Sivo”, la fantasia e la creatività prendono il volo.

    Con l’intento di regalare un sorriso, ho buttato giù undici “massime” sullo sfondo di Palermo (se fossi più modesta forse sarebbero “minime”):

    • A Palermo abbiamo rarissimi esemplari di falseapi che volano sui falsifiori per fare del Falsomiele.
    • A Palermo i Buddisti vivono allo Zen.
    • A Palermo se non sai che pesci pigliare abbiamo un preparatissimo pescivendolo che può consigliarti.
    • A Palermo i raccattapalle per comodità vivono a Pallavicino.
    • A Palermo ultimamente i valori più diffusi sono i Valori Bollati.
    • A Palermo abbiamo un’eccellente equipe di chirurghi che ti permette di parlare con il cuore in mano.
    • A Palermo pensiamo che scrivere un verbale sia semanticamente un controsenso.
    • A Palermo ci chiediamo se la crisi economica in Grecia abbia influenzato anche il valore del Pi Greco.
    • A Palermo puoi montarti la testa senza seguire le istruzioni.
    • A Palermo la coda dell’occhio scodinzola.
    • .oirartnoc la ereggel ioup omrelaP A
    Ospiti
  • 17 commenti a “Giochi di parole a Palermo”

    1. Quando Sordi veniva a Palermo passava sempre da via Uditore.
      Salerno non è Palermo per poco.

    2. Hai tutte le carte in regola per essere un ingegnere!

    3. A Palermo i migliori uccelli si trovano a Cardillo.

      Se tanti soldi vuoi guadagnare, alla guadagna te ne devi andare.

    4. Bravissima.. eheheheeheh 😀

    5. non ho capito quella sui pescivendoli….

    6. A palermo c’è una ragazza che mi fa ridere da morire
      ” siamo troppo amici” ..

    7. A Palermo, i pescatori esagerano, riguardo le dimensioni delle loro prede, alla Cala….
      A Palermo, per volare non serve l’aereo: basta andare in via Sedie Volanti….
      E brava Federica, bella idea! 😉

    8. Molto simpatica!

    9. Ci provo anch’io: “A Palermo ci sono Settecannoli. Per settespose per settefratelli.”
      Mi venne così.

    10. A Palermo se cerchi la rapinatrice di banca la trovi alla bandita.
      Se invece cerchi il nipote di Casadei è di casa a romagnolo.
      Mentre il parroco non può che risiedere a vergine maria, e lo “gnuri”? allo sperone.
      I gemelli risiedono a tommaso natale.
      Chiudo con l’alcolizzato….passa le giornate lla cala.

    11. Il leader del pollaio? Capo Gallo!! 🙂

    12. a Palermo, chi beve troppo prima o poi finisce a Santo Spirito

    13. Ahahah. Stupenda!
      Fai molto ridere polpo 🙂

    14. Brava Caminitina!;-)

    15. non ho capito quella del pesce…

    16. A Palermo c’è una “Villa”, piccola piccola, tanto che può stare… in Tasca. Una “Villa Tasca” direi! 😀

    17. C’è una strada di Palermo che ha visto aumentare continuamente il flusso di automobili in transito. Quale è?

    Lascia un commento (policy dei commenti)