lunedì 21 ago
  • Bilancio di Capodanno 2012: botti, rifiuti e caos al Primo

    Sono stati undici i feriti a Palermo e provincia per i botti della notte di Capodanno. Il più grave è un ragazzo di 14 anni ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Villa Sofia per l’esplosione di un botto allo Zen 2 (ha perso un occhio e tre tre dita della mano sinistra). Un uomo di 61 anni ha perso un dito della mano destra. Gli altri feriti sono stati giudicati guaribili con prognosi che vanno dai due ai 15 giorni. I Vigili del fuoco sono intervenuti più volte per spegnere le fiamme dei cassonetti dei rifiuti incendiati da petardi e un’automobile incendiata in viale Piazza Armerina, nel quartiere Borgo Nuovo. Il sindaco Diego Cammarata aveva vietato con un’ordinanza, largamente disattesa, l’uso di botti e fuochi d’artificio.

    Prima delle 10:00 di ieri mattina sono state raccolte circa trenta tonnellate di rifiuti nella zona di Palermo centro. Erano stati sistemati 25 bidoni carrellati lungo le vie Roma e Cavour per i cittadini che hanno partecipato ai festeggiamenti in piazza.

    In via Cavour si sono registrati alcuni momenti di tensione al Primo, nuovo locale dove si è svolta una festa con moltissime presenze che ha generato molte lamentele tra gli avventori.

    Palermo
  • 8 commenti a “Bilancio di Capodanno 2012: botti, rifiuti e caos al Primo”

    1. Il realtà il Primo non è il primo, il primo fu palazzo Gamma…

    2. …e non è bello che quasi vent’anni dopo non sia cambiato nulla!

    3. Cosa ci si aspettava da un’ordinanza emessa un giorno prima dal Capodanno?!

    4. io do un dito della mano destra in cambio di un occhio sinistro

    5. Ottima iniziativa di Cammy di vietare i botti la notte di capodanno…la gente, che pende dalle sue labbra ha rispettato l’ordinanza.
      Per i rifiuti invece non si riesce ancora ad educare i palermitani…mi correggo, non si vuole educare questa popolazione alla civiltà!!!!

    6. che schifo, ancora stamattina 2 Gennaio, a Piazza Politeama c’era il porcaio, cartacce a tella vetri, pareva di essere davanti allo stadio dopo che ci sono stati gli scontri tra teppisti!! che vergogna !!! SINDACO DIMETTITI.

    7. PALERMO ,,,come sei ridotta male!

    8. Mi rifersco a SFINCIONE: E’ la stessa cosa che ho pensato (Palazzo Gamma) quando ho saputo del fatto accaduto in via cavour.
      Gli organinizzatori della serata, che sicuramente credono di essere “corna dure” non possono mettere in giro la voce dei biglietti falsi perchè solo un minchione ci crederebbe.
      I vari PR sono quelli che sicuramente non restituiranno nulla, ma si saranno comunque fatti “schifiare” dagli amici.
      E quello che comunque mi fa più che pensare: la SIAE in questo frangente ha fatto la figura del due di coppe oppure ha chiuso tutt’eddue gli occhi per motivi che a noi non interessano?
      Certo considerando che non scappa nenche un abbonaento per filodiffusione……
      Concludo: PRIMO è un club al quale dare, se ne ha i requisiti, la possibilità di svolgere l’attività di associazione culturale e, che comunque, superando i 100 soci da equiparare a quanto occorre per svolgere l’attività di locale pubblico, quindi…….

    Lascia un commento (policy dei commenti)