lunedì 20 nov
  • Elezioni: torna l’ipotesi Lagalla e Orlando riapre alle primarie

    Roberto Lagalla

    Dopo le dimissioni del sindaco di Palermo Diego Cammarata il nome più accreditato nel centrodestra sembra tornare quello del rettore dell’Università di Palermo Roberto Lagalla.

    Lagalla, invervistato a Radio Time, ha detto: «Io non ho mai posto un problema di candidatura ma in questo momento nessuno mi ha ancora ufficialmente chiesto di fare un passo avanti. […] Se la richiesta partisse da un’alleanza PdL – Udc – Grande Sud potrei accettare e candidarmi solo a condizione di una partecipazione della cittadinanza attiva. […] La mia posizione non cambia nel senso che accetterò un’investitura del genere solo se sarà espressione di un progetto complessivo e non espressione di un singolo partito. […] Palermo ha bisogno di recuperare la responsabilità della classe dirigente e imprenditoriale ma non sarà facile. In questo momento qualsiasi scelta amministrativa per Palermo risulterà impopolare. […] La gente non ha compreso la politica a livello locale e regionale. C’é la necessità per tutti di condividere un progetto non solo a livello polito ma soprattutto popolare. Sicuramente bisognerà iniziare da segnali forti e da simboli importanti. Prima di tutto, il nuovo sindaco dovrà riappropriarsi del Palazzo Comunale con la presenza fisica e decisionale».

    Non è escluso che il centrodestra ricorra a primarie a febbraio.

    Leoluca Orlando

    Nel centrosinistra ha aperto nuovamente alle primarie l’ex sindaco Leoluca Orlando (Italia dei Valori) che ha dichiarato: «Le primarie possono e devono essere strumento di partecipazione e occasione di scelte chiare per il futuro di Palermo. La città ha subito dieci anni di degrado dopo l’elezione nel 2001 e la riconferma con i brogli del 2007 del sindaco Diego Cammarata. Rivolgiamo, con migliaia di palermitani, ancora una volta, un invito forte a quanti organizzano le primarie di riflettere e di porre le premesse per una svolta di vera alternativa, prevedendo espressamente l’esclusione di accordi elettorali, anche al ballottaggio, con quanti hanno partecipato alla elezione e alla giunta Cammarata, cioé l’Mpa di Lombardo e il Terzo polo».

    Le primarie del centrosinistra si terranno il 26 febbraio.

    Speciale elezioni sindaco di Palermo.

    Palermo
  • 3 commenti a “Elezioni: torna l’ipotesi Lagalla e Orlando riapre alle primarie”

    1. ok faccio le valigie e me ne vado!!!

    2. ok io rimango e voto lagalla!

    3. LAGALLA = ASSO PIGLIA TUTTO

    Lascia un commento (policy dei commenti)