Archivio del 25 gennaio 2012

Premessa: questo articolo è scritto in fretta e furia da un dottorando siciliano di 29 anni autore di quindici pubblicazioni scientifiche e relatore in convegni tenutisi a Barcellona, Valencia e Marsiglia. Uno sfigato, per intenderci. Almeno al cospetto di Michel Martone.

Si è parlato di scandali all’Università, di precari validi che da anni arrancano, di cervelli che fuggono e di “figli di papà” dalle carriere fulminanti. Ma, né in tv né sulla rete ho trovato numeri chiari. Allora mi sono detto: «E diamoli, un po’ di numeri»! Perché se stiamo dietro alla scatolo-informazione (informazione delle scatole cinesi o degli scatoloni impolverati, fate voi) non ce ne usciamo più.

Di recente un sottosegretario, tale Michel Martone, ha illuminato le nostre giovani menti (ed insinua il sospetto nelle menti dei nostri genitori) dicendo che chi si laurea dopo i 28 anni è uno sfigato. Al di là delle inevitabili polemiche sul merito della questione, teniamo conto del fatto che chi parla è diventato professore ordinario a 29 anni. Continua »

In: Ospiti | 70 commenti

Negli ultimi giorni il movimento dei forconi siciliani ha attirato l’attenzione dei media nazionali; al momento in cui scrivo, la protesta si è estesa ad altre parti del paese e vi è stato, purtroppo, persino un morto. I forconi, riuniti sotto il cartello “forza d’urto”, hanno coagulato attorno a se numerose persone disperate per la grave crisi che ormai da oltre tre anni attanaglia il nostro paese. È dunque necessario osservare con cura e capire meglio questo fenomeno. In primis, cosa vogliono i forconi? Considerando la natura “composita” del movimento, oggetto di profondi dibattiti sul web è difficile identificare una leadership e quindi una serie di richieste “genuine”. Continua »

In: Ospiti | 13 commenti

Inaugurerà alle 17:00 a Palazzo Abatellis (via Alloro, 4), nell’ambito de Il Circuito del Mito, la mostra Pittura della tarda Maniera dai depositi di Palazzo Abatellis. Interverranno Teresa Pugliatti, già professore ordinario di Storia dell’Arte Moderna all’Università di Palermo, e Salvatore Presti, direttore artistico de Il Circuito del Mito.

Saranno in mostra sei opere firmate da quattro maestri del Cinquecento mai esposte prima.

La mostra sarà visitabile da martedì a venerdì dalle 9:00 alle 18:00 e sabato e domenica e festivi dalle 9:00 alle 13:00. Ingresso libero.

“Pittura della tarda Maniera dai depositi di Palazzo Abatellis”

In: Palermo | Commenti