sabato 16 dic
  • Autovelox fissi in via Libertà? Falso

    Autovelox fissi in via Libertà? Falso

    Sta circolando in queste ore su facebook una comunicazione allarmata relativa alla presunta installazione di autovelox fissi in via Libertà che rileverebbero infrazioni al limite di 30 km orari. La comunicazione non rispecchia la realtà poiché l’autovelox è mobile e il cartello va installato per legge.

    Palermo
  • 19 commenti a “Autovelox fissi in via Libertà? Falso”

    1. Capisco che 30 all’ora in via Libertà è un po’ ridicolo, ma mi fanno i*******e i palermitani quando dicono che l’autovelox serve per fare cassa… E se anche fosse? Siamo delle bestie per strada ed è giusto che il comune monetizzi l’inciviltà del palermitano al volante. Dovrebbero riempire la città di autovelox fissi (con dei limiti di velocità ragionevoli, non 30 all’ora si intende), specialmente in viale Regione Siciliana ce ne vorrebbe uno ogni 200 metri. Solo con i CBRisti, in pochi mesi risolleverebbero AMIA e Gesip! 😀

    2. Si ma infatti fanno ridere questi che vedono le multe come uno strumento per fare cassa. Se il comune volesse veramente fare cassa con le multe ci avrebbero multati tutti anche 3/4 volte al giorno, senza bisogno di autovelox in via libertà.

    3. Poi però questa cosa del cartello che ti deve avvisare dell’autovelox è una porcheria tutta italiana. Cioè così io sono libero di guidare alla cagnolo rischiando di ammazzare qualcuno, tranne quando vedo il cartello dell’autovelox. Ma che senso ha avvisare???

    4. SEEE E CHE SIAMO IN GERMANIA?!?!!!

      Solo un fesso potrebbe credere a questa notizia!

      30 km/h in via Libertà (almeno nella parte da P.zza Croci al Politeama) sono la giusta velocità che si IMPORREBBE con la forza in qualsiasi città civile.
      Ma Palermo certamente non è nell’elenco!!

    5. Che poi dico questa cosa dell’avvisarti che sono lì pronto a multarti perchè non la si applica in tutti i settori? ad esempio l’agenzia delle entrate si troverebbe costretta a dirmi “guarda che siamo pronti ad indagare la tua situazione finanziaria” così che il cittadino possa immediatamente mettersi a posto in anticipo.

    6. Ma il divieto dei 30 km/h esiste da sempre in Via Libertà, e con i traffic calming di più non si può andare…

    7. @federiko.61 si, esiste nel senso che è scritto sui cartelli. Ma esiste qualcuno che lo abbia mai fatto rispettare?
      Io giuro di avere visto auto e moto quasi spiccare il volo sui dissuasori…e non si spicca il volo a 30 km/h.

    8. Infatti io lo dico da una vita: a Palermo ci vogliono gli autovelox FISSI, ben corazzati per evitare vandalismi e chiaramente indicati. La multa non la deve fare un essere umano, ma una macchina fotografica che ne può fare anche dozzine al minuto e inviare il tutto in automatico al trasgressore, senza alcun intervento umano! Perché finché ci vuole il vigile che ti ferma e ti contesta la multa, nel frattempo altre 200 persone hanno fatto la stessa infrazione e chiaramente non è piacevole. Se tutto è automatizzato non scappa nessuno. Oggi la tecnologia c’è in abbondanza per realizzare tutto questo e, probabilmente, con gli automobilisti e motociclisti palermitani i costi rientrerebbero in un paio di giorni!

    9. ma anche assolutamente NO

    10. Se il Comune vuole fare cassa, piuttosto che multare chi supera i 30 in via libertà o chi va a 80 in viale Regione, perché non incarica la municipale di multare tutte le auto in doppia e tripla fila che bloccano il traffico o gli assidui frequentatori delle corsie d’emergenza di viale Regione. Diventerebbe il comune più ricco d’Italia.

    11. @Daniele
      avvisare invece ha senso. E’ con la paura che si evitano i danni. Tutti questi strumenti, cartelli, autovelox, dossi (anche il casco e le cinture) sono strumenti che servono a “civilizzare” le persone e imporre una guida più prudente. Non si corre ove ci sono i dossi non per senso civico, ma per paura di rovinare le sospensioni; si cammina con la cintura per evitare una multa, chi lo fa per sicurezza personale? pochi. Quindi non ha senso non mettere il cartello, così la gente corre e poi gli arriva la multa a casa. Il cartello serve proprio a invitare la gente a non correre. Meglio prevenire che curare.

    12. 30 all’ora in via Libertà sarebbero semplice civiltà. E’ una strada sempre piena di pedoni, ciclisti ed altre categorie deboli, dove muoiono persone ogni anno. Magari l’autovelox fosse fisso.

    13. vedete che i 30km/h non solo esistono ma sono addirirttura considerati i km/h-limite per garantire la sicurezza pedonale, è una cosa che hanno dimostrato anche scientificamente che abbassa il numero degli incidenti più del 50%…
      quindi è giusto che vi siano gli autovelox fissi per che ci sono in tutti i luoghi dove SI VUOLE che la gente sia civile…non crediate che gli incivili ci siano solo a PA! a Londra le videocamere fisse x il controllo della velocità sono praticamente ovunque, la gente lo sa e rispetta le regole, stop.
      Se sbagli, hai fretta o sei un incivile paghi.

    14. @Black Jack
      Infatti, io ho sempre sostenuto anche l’idea delle cellule fotoelettriche per le corsie d’emergenza. Appena anche un centimetro di ruota sfiora la striscia gialla scatta la foto e la multa. Una volta ho filmato una porzione del tratto che scende sotto il monte di via leonardo da vinci durante l’ora di punta, rivedendo il filmato ho calcolato una media di 30 infrazioni al minuto. Ovvero ci passava un auto ogni 2 secondi in media. Ci rendiamo conto? Basterebbe una multa di 50 euro a ognuno di questi per risollevare in un solo giorno le sorti del comune!

    15. Volevo dire ponte, non monte, scusate.

    16. ma perchè non diffondiamo la voce che sono veri ? penso che i cretini che si fanno le tirate a 120 con le moto comunque ci sarebbero lo stesso.

    17. @federico II
      I CBRisti continuerebbero a fare le loro tirate anche con la telecamera davanti e anche se la benzina costasse 10 euro al litro!

    18. Multare il fruttivendolo di via Siracusa 28 che si f**** tre regolari posti di parcheggio P6 con le sue f*****issime cassette di giorno e graste di cemento di notte!

    19. @ BlackJack
      @ Quozca
      Quelle che voi chiamate Corsie d’Emergenza in Viale Regione Siciliana e in via L.do Da Vinci sono corsie riservate ai mezzi pubblici e sono tante le categorie di veicoli che possono percorrerle… La corsia di emergenza è solo in autostrada…

    Lascia un commento (policy dei commenti)