lunedì 11 dic
  • 7 commenti a “Votantonio: Davide Faraone e Rita Borsellino”

    1. Sono questi i nuovi umoristi palermitani?
      Sguaiati, tristi, nemmeno alla ricreazione della terza elementare (mia nonna – in palermitano ncaiccatu – direbbe “simpliciunati” sinonimo di insignificanti… solo 5 minuti si resiste…
      Mi vado a buttare nella Senna e torno… disperato!

    2. Sono questi i nuovi umoristi palermitani?
      Sguaiati, tristi, nemmeno alla ricreazione della terza elementare (mia nonna – in palermitano ncaiccatu – direbbe “simpliciunati”, sinonimo di insignificanti) … solo 5 minuti si resiste…
      Mi vado a buttare nella Senna e torno… disperato!

    3. no no. C’è anche un poveraccio che si attacca ai VIP ed emettendo un hu hu hu hu simula l’accoppiamento dei cani, poi ricordo un trio che fa ridere solo qualche parente e, se mi applico, ne potrei ricordare altri.

    4. Se alla prima domanda, la Borsellino avesse risposto “Mio fratello!” mi sarei ricreduto e l’avrei votata… Invece ha fatto la politichese…

    5. Ma si!….Ha ragione Luca, basterebbe realmente poco per “avvicinare” al “votante” medio.
      Bastava dire “mio fratello”….verissimo, l’avrei vista sotto una luce diversa. Via gli schemi, i discorsi e i labirinti mentali.
      Invece nulla, una signora di una certa età che ha imparato alla perfezione il politichese….peccato zia Rita, bastava poco, veramente poco.

    6. Infatti, stupidocane… la pseudo-politica locale non è altro che la rappresentazione dell’evoluzione della specie umana locale ( 😀 Dr Rosalio è una battuta, anche se dice la verità ).
      Tolte le dovute eccezioni (minoritarie).
      O qualcuno si illudeva diversamente, o addirittura del contrario?

    7. No dai, La signora Borsellino che parla il politichese, non se ne può più.
      Preferisco Faraone molto più semplice e spontaneo

    Lascia un commento (policy dei commenti)